Il mistero di Ariane: da ricca donna inglese a clochard

Forse vittima di un esaurimento nervoso, non è chiaro, ma una ricca donna inglese è stata ritrovata a Milano, a sei mesi dalla scomparsa: dormiva per terra, tra gli altri clochard

Ariane scompare a marzo, il suo cellulare smette di dare segnali e i movimenti sul suo conto bancario si arrestano.

La cinquantenne nata a Teheran parla cinque lingue, ha fatto ottimi studi ed era manager in un’azienda di produzioni cinematografiche. La donna viene vista per l'ultima volta in un residence in Corso Italia poi, il nulla. I suoi amici milanesi coi quali frequentava musei e faceva passeggiate non hanno più avuto sue notizie.

A dare l'allarme è stata sua sorella che vive a Londra e ha contatto Scotland Yard, ma la polizia londinese non è mai riuscita a risolvere il mistero. Così, per sei lunghi mesi, della donna non si hanno più notizie.

Il ritrovamento

Ariane è stata trovata sabato notte mentre dormiva su una grata in piazza Beccaria, non lontano da altri clochard della zona. A trovarla, come riporta il Corriere, è stato un poliziotto di origini albanesi che lavora per una società di investigazioni. Con la fotografia della donna alla mano, l'uomo l'ha cercata partendo praticamente da zero. Ha chiesto a tutti in città, dai clienti di bar a edicolanti e da tassisti a fiorai.

Una ricerca difficilissima. La famiglia della donna -abituata all'atteggiamento sfuggente di Ariane - sollecitava la ricerca, ma non ha mai saputo dare dei dettagli utili. Il poliziotto, dovendo battere ogni pista, ha allora iniziato a cercare anche nel mondo sottoreaneo dei senzatetto.

Poi, ecco il misterioso ritrovamento. Davanti a un negozio in Corso Vittorio Emanuele un clochard si ricordava di aver parlato con una donna, una "nuova arrivata" avrebbe detto. Poco lontano da lì, Ariane dormiva per terra, senza coperte, con un maglioncino e i pantoloni corti. Ieri la sorella è arrivata a Milano e le due donne si sono abbracciate a lungo. Il racconto di Ariane è confuso, forse è stata derubata, forse è stata aggredita. Non sa spieagare, e per ora non si sa ancora come questa ricca donna inglese di origini iraniane sia finita senza un tetto per Milano, la città di cui, come ha detto lei, è innamorata.

Commenti

cir

Lun, 18/09/2017 - 12:03

junker dira' che e' per la brexit !

bimbo

Lun, 18/09/2017 - 12:17

Si rischia grosso a perdere la memoria..

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 18/09/2017 - 13:28

Si sono gli effetti anticipati della Brexit

Una-mattina-mi-...

Lun, 18/09/2017 - 13:58

SI SARA' INCONTRATA/SCONTRATA CON QUALCHE RISORSA

lividanddisgusted

Lun, 18/09/2017 - 14:31

MA CHI CI CREDE A QUESTE PANZANE????

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 18/09/2017 - 17:02

Quanti comunisti a tifare per il default della GB. Attenzione che non parta prima l'Europa. Dopo daremo colpa a voi? Volete scommetterci? Sarebbe da fare, ma voi come al solito, date sempre colpa agli altri.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 18/09/2017 - 17:35

Leonida, dreamer, aspetta e vedrai che succede e già che ci sai fatti un giro in UK e vedi che aria tira ...

lawless

Lun, 18/09/2017 - 18:11

qualche controllo medico e qualche controllo sulle sue frequentazioni e il mistero svanisce!!!

Santippe

Lun, 18/09/2017 - 18:44

Questa donna mi sembra, emblematicamente, la triste parabola dell'Inghilterra musulmana.

WSINGSING

Lun, 18/09/2017 - 22:22

Non dò torto a chi qualifica la notizia come "panzana", soprattutto perchè - si legge - la donna aveva frequentazioni milanesi, ragion per cui una simile avventura sarebbe quanto meno "strana".