Misty Copeland, la prima ballerina di colore alla Scala

La prima ballerina di colore che danzerà alla Scala insieme a Roberto Bolle

Misty Copeland è la prima ballerina afroamericana a essere nominata pirincipal dancer dell'American ballet di New York e tra pochi giorni salirà sul palco del Teatro alla Scala di Milano per interpretare Giulietta in Romeo e Giulietta di Prokof' ev.

Ballerà a fianco di Roberto Bolle e sarà la prima ballerina di colore che danzerà sul palco del Piermarini. La vita di Misty non è stata però così tranquilla e prima di arrivare al Metropolitan di New York è passata da tanti motel seguendo la vita sentimentale della madre che quando veniva lasciata da un uomo restava senza casa.

All'età di 13 anni l'incontro con Cynthia Bradley, un'insegnante che ha creduto in lei e nelle sue potenzialità. Nonostante la famiglia non fosse d'accordo con la sua decisione, Misty iniziò a ballare facendo diventare la danza la sua unica salvezza.

"Da piccola facevo fatica a comunicare e il ballo è diventato il mio modo di esprimermi - ha raccontato la ragazza che tra pochi giorni vestirà in Italia i panni di Giulietta -. Danzo Giulietta solo da due anni, ma ho avuto la fortuna di studiare il personaggio in sala prova all' American ballet con Alessandra Ferri, una delle più grandi Giuliette del nostro tempo, che mi ha dato molti consigli. Anche se poi quella che porto sul palco è la "mia" Giulietta.

Ogni volta che porto in scena le vicende immaginate da William Shakespeare mi rivedo ragazzina quando la danza per me era tutto, come Romeo per Giulietta. Più danzo Giulietta e più metto in lei aspetti della mia vita dove ci sono state perdite dolorose, ma anche momenti felici".

Misty è stata definita da Barack Obama sua consigliere per le politiche su sport e nutrizione e nel 2015 è stata inserita dal Times tra le cento persone più influenti del mondo. Ha raccontato la sua vita nell'autobiografia Life in motion dove ha spiegato anche i problemi legati alla sua condizione di afroamericana: è stata infatti la prima ballerina nera a ballare a New York interpretando Odette de Il lago dei cigni. Una vera e propria rivoluzione anche se, secondo lei, "il razzismo è una piaga che forse non verrà mai debellata".

Commenti

istituto

Lun, 19/12/2016 - 14:51

Ma Giulietta non era di colore......Anche la Scala si è arresa al politicamente corretto...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di do-ut-des

Anonimo (non verificato)

ziobeppe1951

Lun, 19/12/2016 - 19:29

C'era il commento di Pajasu 75....come mai l'avete tolto?