Moavero: 'Sta tornando in Italia la ragazza portata in Pakistan'

La ragazza era trattenuta in Pakistan dai genitori che le avevano ritirato i documenti. Aveva chiesto aiuto alla sua vecchia scuola

Commenti

buri

Gio, 20/09/2018 - 09:20

ogni tanto una buona notizia e questa lo è davvero, complimenti al ministro degli esteri ed ai diplomati italiani interessati nell soluzione del caso

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 20/09/2018 - 09:24

veramente splendido..rispedire al mittente i clandestini pachistani...COMING SOON..PERHAPS

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 20/09/2018 - 09:41

Bisogna fare uno scambio : la ragazza torna in Italia e i genitori vengano rimandati in Pakistan. L'integrazione è una cosa seria, chi non l'accetta deve ritornare da dove è venuto.

VittorioMar

Gio, 20/09/2018 - 09:44

..non sarebbe il caso di rimandare in PAKISTAN i genitori e tutti quelli che non si vogliono INTEGRARE ???...magari in INGHILTERRA !!

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Gio, 20/09/2018 - 10:54

per una volta che uno se ne va lo facciamo tornare. non era meglio fare il ricongiungimeto familiare?? magari con parenti fino al 5* grado??

SAMING

Gio, 20/09/2018 - 10:57

Bel colpo. Ma per uno che riesce, quanti finiscono in tragedia?

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 20/09/2018 - 11:15

Bellissima Notizia W le donne portatrici di libertà. W la nostra cultura liberante!!! Però In Italia il delitto d'onore è stato abolito insieme al matrimonio riparatore solo nel 1981, la violenza sessuale è diventato un reato contro la persona, da contro la morale che era, solo nel 1996. Quasi tutti i giorni un italianissimo italiano uccide la sua attuale o ex moglie fidanzata amica...LA NOTIZIA VERA È CHE LE DONNE SI RIBELLANO E SI RIBELLANO GRAZIE AGLI INCONTRI CON ALTRE CULTURE (LA NOSTRA AD ESEMPIO) MA QUALCUNO È TALMENTE ALLERGICO AD ALTRO DA SÉ e ha così poca fiducia in sé e negli altri che piuttosto che credere di riuscire a trasmettere la sua cultura agli altri teme di essere travolto da quella degli altri che invece spesso la nostra cultura l'apprezzano ma hanno bisogno di tempo e del nostro aiuto...w le donne ribelli e la ragazza 23enne pakistana di questa storia.

pasquinomaicontento

Gio, 20/09/2018 - 12:28

...Evviva,è stata liberata,finalmente, era prigioniera...ma era carcerata? peggio,è stata liberata da suo padre,come dite, ha 23 anni,quindi capiva, eccome se capiva,era maggiorenne...è tutta 'na messinscena,montata ad arte,come dite:-A penzà a male se fa peccato- mettece pure er seguito...ma er più de le vorte ce s'azzecca.-La menzogna detta a fin de bene,è cosa bbona,bisogna vede chi la dice...che poi, a forza de dille le buscìe, convincono chi le mette in opera...che sò' la pura verità.Te, intenno chi legge, và a vede chessò "la ceca de Sorrento" a un certo punto te pare d'intruppà a tutti li spigoli de casa...e torni subito a riaccenne la luce."Er monno è un paradiso de buscìe-quelle tue, quelle mie...lo diceva Nilla Pizzi...e io jho sempre creduto...

bobots1

Gio, 20/09/2018 - 12:28

Ora per sicurezza rimandare la famiglia che sta in Italia in Pakistan. Per una volta che se ne vanno...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 20/09/2018 - 13:35

Ora tocca al missionario rapito, riportarlo a casa.

seccatissimo

Gio, 20/09/2018 - 20:26

Ogni musulmano che vuole ottenere il visto d'ingresso per l'Italia, dovrebbe rinunciare, con dichiarazione scritta ed autenticata da notaio, alla sua appartenenza al movimento politico chiamato islam ! Altrimenti "nisba" perché è da ritenersi essere troppo pericoloso !