Modena, uomo ferito da una fiocina: arrestati i due aggressori

I responsabili si erano allontanati da una struttura psichiatrica di Foggia poche ore prima. Il 50enne fortunatamente non ha riportato gravi conseguenze

Un uomo di 50 anni è rimasto ferito alla schiena a Modena, nella serata dello scorso sabato, a causa di una fiocina sparata con un fucile da sub.

L’episodio si è verificato per la precisione in via Pico della Mirandola, nelle vicinanze della stazione ferroviaria, dove la vittima si trovava a passare. Non si tratta, tuttavia, di una vendetta né di un qualsiasi atto premeditato, dato che ad essere fermate dagli agenti della questura di Modena sono state due persone affette da problemi di natura psichiatrica.

Gli uomini, poche ora prima dell’aggressione, si erano volontariamente allontanati senza alcun permesso dalla struttura sanitaria di Foggia in cui si trovavano ricoverati.

Ad allertare i soccorsi e le forze dell’ordine è stato proprio uno dei responsabili, che ha ammesso di avere ferito un passante senza alcuna reale motivazione.

Il 50enne è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato al Policlinico, a causa della lesione subìta. Per fortuna la fiocina non ha leso alcun organo vitale e la vittima, con una ferita lacero contusa alla schiena, si trova ora fuori pericolo.

Con l’accusa di porto abusivo d’arma e lesioni volontarie, i due aggressori sono finiti dietro le sbarre di una cella di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 22/04/2019 - 17:19

e dire che hanno chiuso i manicomi...quelli almeno,avevano cancelli d'acciaio!! e non si poteva scappare.ora le strutture sembrano una fiera campionaria.basaglia,perchè lo hai fatto??