Molestie sessuali su tre bimbi al mare: preso un pakistano a Cagliari

Denunciato per tentata violenza sessuale aggravata e falsa attestazione a pubblico ufficiale

Nel corso della mattinata i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Cagliari hanno denunciato per tentata violenza sessuale aggravata e falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla propria identità un 29enne pakistano (regolare sul territorio nazionale) disoccupato e pregiudicato.

L'uomo ieri sera intorno alle 19 era in spiaggia al Poetto nelle vicinanze del chiosco "Malibù", quando è entrato in acqua tra i bagnanti dove ha tentato di baciare e palpeggiare alcuni minori, un 13enne, uno di 6 anni ed uno di 7. È stato colto sul fatto dai genitori dei ragazzini che subito hanno chiamato il 112. Nonostante fosse stato scoperto il molestatore ha proseguito con le molestie denudandosi e masturbandosi anche dinanzi a loro. Una volta giunti i carabinieri il pakistano ha fornito informazioni false sulla propria identità. I militari però lo hanno sottoposto ai rilievi dattiloscopici e fotografici, identificandolo con la sua reale identità e procedendo così alla denuncia.

Commenti
Ritratto di pascariello

pascariello

Lun, 03/09/2018 - 16:33

Pedofilo maledetto, i Cagliaritani non sono più quelli di una volta, un tempo non sarebbe uscito sulle sue gambe !

Gianni11

Lun, 03/09/2018 - 16:43

Come puo' essere "regolare"? Con quake scusa e' stato fatto entrare, dal Pakistan addirittura. BASTA! Ci vuole il coraggio di strappare tutti questi "permessi" e buttarli tutti fuori, con le buone o le cattive. Sono tutti non-grati in Italia. Punto.

Italiano_medio

Lun, 03/09/2018 - 16:46

Mi sa che stanno diventando più potenti delle mafie locali.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 03/09/2018 - 17:03

Ottima risorsa di boldriniana memoria. pascariello, proprio così, i sardi di una volta sembrano non esistere più....

hall9000

Lun, 03/09/2018 - 17:23

E' proprio vero,i sardi di una volta lo avrebbero aperto come un capretto.

Ritratto di makko55

makko55

Lun, 03/09/2018 - 17:42

Addirittura denunciato ? Terribile, roba da violazione della convenzione di Ginevra!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 03/09/2018 - 17:51

Un durissimo, spietato obbligo di firma è all'orizzonte.

SignorNilson

Lun, 03/09/2018 - 19:33

ma come cz è possibile che sia considerato regolare sul territorio nazionale un pedofilo straniero disoccupato e pregiudicato..

VittorioMar

Lun, 03/09/2018 - 19:45

..esiste ancora il Ministero degli ESTERI ?? e il Ministro cosa ne pensa di un bel RIMPATRIO ?...troppo LAVORO ?? ..si ma ben pagato !!....vediamo se riesce a fare qualcosa oppure ne tragga le conseguenze...!!

Divoll

Lun, 03/09/2018 - 19:51

Lo sport nazionale del Pakistan.

Divoll

Lun, 03/09/2018 - 19:52

CHI e PERCHE' ha regolarizzato gente arrivata da paesi non in guerra?! Questo vorrei sapere.

buri

Lun, 03/09/2018 - 20:52

anche poeci del genere importiamo, e pensare che c'è chi predica l'accoglienza indiscriminata, vedi Bergoglio ed i buonista di sinistra

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 03/09/2018 - 21:13

I sardi non portano più il " pattada " in tasca, portano il cellulare.

killkoms

Lun, 03/09/2018 - 23:07

regolare e senza lavoro?espulsione immediata!

stopbuonismopeloso

Lun, 03/09/2018 - 23:10

a Cagliari gli è andata bene, a Nuoro non credo l'avrebbero ritrovato intero

maurizio50

Mar, 04/09/2018 - 07:34

Altro trofeo di importazione con marchio PD. E poi i compagni alzano pure la voce contro chi govern a oggi.Sono tutti cialtroni quelli che stanno nel PD.!!!!

Kubo

Mar, 04/09/2018 - 08:37

Mettere una foto di Cagliari non sarebbe stato male.....

dagoleo

Mar, 04/09/2018 - 09:09

Cosa può fare la gente contro questi qui. Sono protetti dalle sinistre e se gli dai anche solo un ceffone mettono in galera te ed il Sindaco di Cagliari in particoalre è uno di estrema sinistra che questa gente l'ha fatta entrare a forza e riempire la città. I Cagliaritani l'hanno votato ed ora se lo tengano e si tengano anche il casino che stà emergendo. Non si può fare nulla.