Monopoli, spacciatore 31 enne in manette

Uno spacciatore incensurato di 31 anni è stato arrestato mentre vendeva droga nel centro storico di Monopoli

Stanno dando buoni frutti i controlli effettuati nei luoghi della movida metropolitana dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monopoli, Comune in provincia di Bari. A finire in manette questa volta con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti un 31enne elettricista incensurato, ma già noto alle Forze dell'Ordine quale consumatore di cocaina.

Ad insospettire i militari una voce che da qualche sera si era sparsa fra i tossicodipendenti che frequentavano il lungomare di porta vecchia. Un testimone interrogato dagli inquirenti ha fatto cenno alla presenza di un giovane spacciatore facilmente avvicinabile e in grado di fornire qualsiasi tipo di droga a prezzi davvero convenienti. Secondo un'altra testimonianza, il pusher attirava e contrattava con gli stessi acquirenti dimostrando però una certa irrequietezza nei modi.

I Carabinieri hanno subito predisposto un servizio di osservazione. Appostatisi in borghese nell'affollato centro storico cittadino hanno presto individuato un uomo sospetto. Alto, ben vestito, si aggirava tra i passanti cercando di farsi notare o avvicinandosi agli stessi, ma al contempo confondendosi e dileguandosi velocemente. Quando l'ennesimo cliente - un ventenne bresciano - stava acquistando 3 dosi di cocaina al prezzo complessivo di 80 euro, i militari sono intervenuti per un controllo più approfondito.

Sottoposto a perquisizione, lo spacciatore che ha più volte tentato di minimizzare la situazione, è stato trovato in possesso di altre 11 dosi di cocaina pronte alla vendita e di 250 euro in contanti ovvero i proventi dell'illecità attività di spaccio. Il giorno seguente i controlli si sono estesi anche alla sua abitazione. Qui erano nascosti 4,5 grammi di cocaina, 3 grammi di marijuana e materiale vario adibito al confezionamento. L'uomo è stato condotto in carcere dove ora è in attesa di giudizio.