È morta Ida Magli

La sua morte lascia un vuoto nel mondo dell'antropologia culturale e della filosofia italiana

"L'uomo cerca di conoscere sempre meglio le leggi della natura e tutto quello che fa non è mai contro, anche quando si parla della vittoria dell'uomo sulla natura". Così Ida Magli riassumeva sulle pagine de il Giornale l'essenza e l'obiettivo della vita di ogni uomo (leggi tutti i suoi articoli). Lei quelle leggi le ha conosciute e ora si è spenta all'età di 90 anni. La sua morte lascia un vuoto nel mondo dell'antropologia culturale e della filosofia italiana.

La sua vita culturale comincia con la musica. Diplomata in pianoforte nel Conservatorio di Santa Cecilia, si è laureata in Filosofia con una specializzazione in psicologia medica sperimentale all'Università "La Sapienza" di Roma con una tesi sperimentale sul linguaggio radiofonico, diventando poi docente per alcuni anni di Psicologia sociale all'Università di Siena e infine di Antropologia culturale alla Sapienza da cui ha dato le dimissioni nel 1988. Ida Magli è stata la prima ad adoperare il metodo antropologico per analizzare la società europea e in particolare quella italiana, dall'antichità al medioevo fino a quella attuale, con gli stessi strumenti adoperati dall'antropologia per le società “primitive". La conoscenza della musica nella sua vita è stata fondamentale. La “cultura” l'ha intesa come una specie di Fuga bachiana. La Magli però va ricordata anche come forte polemista nei confronti dell'Unione europea.

Fin dal 1994 ha sostenuto tesi contrarie all'unificazione europea e ha cercato, inutilmente, di convincere i politici a desistere da quello da lei considerato un progetto fallimentare, foriero della fine della civiltà europea. E su questo fornte le sue parole sono risultate profetiche: "L’Italia è perduta, l’Europa, con tutta la sua storia, la sua cultura, il suo pensiero, i suoi poeti, i suoi scrittori, la sua arte, la sua musica, i suoi figli, è perduta. Sono perdute perché questa era la meta che si erano prefissi coloro che hanno progettato l’Unione europea. Distruggere l’Occidente (la cultura occidentale è quella dell’Europa d’Occidente) affinché si realizzasse sulla nostra terra lo scontro, e la vittoria (vittoria sicurissima) dell’Oriente musulmano contro l’America", scriveva nel 2006.

Critica la sua opinione anche sull'islam: "Dobbiamo limitare l’ingresso in Italia ai musulmani, oppure l’Italia sarà perduta. Dobbiamo difendere la nostra libertà di pensiero, le conquiste delle donne, dobbiamo ricordare la fatica che abbiamo fatto per difendere i nostri diritti: ma come, abbiamo appena cominciato ad emanciparci dai nostri veli, dalle nostre velette, e ammettiamo che si torni indietro di secoli", aveva affermato qualche tempo fa.

E del suo vuoto lasciato nel mondo della ricerca, della cultura e del giornalismo ha voluto parlarne Giordano Bruno Guerri, storico italiano e scrittore: "La morte di Ida Magli è grave perdita per l'antropologia culturale in Italia. È stata la più grande studiosa in materia. Ha sempre saputo rivendicare la capacità dell'individuo di pensare in proprio". Infine un ricordo: "Ha lasciato l'università, Repubblica e l'Espresso, pur non avendo alternative, perché credeva nella sua indipendenza e non riusciva a fingere di sposare idee altrui che per lei stessa erano sbagliate".

Annunci

Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 21/02/2016 - 16:29

Ci mancheranno le sue idee. RIP.

LadyMavalà

Dom, 21/02/2016 - 16:35

grande donna...riposa in pace e fortunata tu che almeno non vedrai lo scempio che stanno facendo alla ns. Italia....

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/02/2016 - 16:36

Una di cui la SINISTRA non ha mai potuto farne una SUA BANDIERA, RIPOSI IN PACE,AMEN.

roberto zanella

Dom, 21/02/2016 - 16:38

Questa è una grande persona senza che abbia scritto "Nel nome della rosa".....la cultura di c-destra dovrebbe ricordarla solennemente perchè i compagni del politically correct faranno di tutto per sminuirne le capacità intellettuali proprio perchè non conformi al pensiero unico sugli immigrati and Musulmani

Raoul Pontalti

Dom, 21/02/2016 - 16:43

L'unica cosa che condividevo della Ida è quanto segue: (Purtroppo debbo constatare che (le donne) non pensano. Che non sanno fare politica. Che non sono capaci di farsi venire un'idea nuova...". RIP

Efesto

Dom, 21/02/2016 - 16:54

Grande, grande, grande. Ha potuto, da sempre, riconoscere la potenza dell'ignoranza e dell'incultura accompagnate da un fanatismo medievale. L'islam rappresenta tutto ciò con la sua formalità materiale ideologica che prescrive solo regole e precetti senza mai porre la riflessione sulla propria coscienza. La donna è solo un utero da riproduzione, buono a generare invasori. Se guardiamo l'isis possiamo vedere l'estrema ratio del comportamento integrale degli islamici. Non hanno civiltà, solo una regola spietata: la sharia. Distruggeranno il nostro senso dello stato e della coscienza socratica. Ida Magli aveva visto tutto ciò con chiarezza e noi l'abbiamo considerata come una Cassandra.

Maver

Dom, 21/02/2016 - 17:03

Già da prima (in vita), ma soprattutto ora è necessario chiedersi: ma quanto è stata emarginata dal mondo culturale questa scienziata? Lei, che laicamente aveva saputo dimostrare su basi antropologiche (non mero opinionismo) la pericolosità della suicida politica UE, (volta a consolidare l'insediamento della civiltà islamica nel cuore dell'europa senza nulla chiedere in cambio); che visibilità ha avuto? Si aveva buon gioco a ostracizzare la sua presenza nei media per consolidare l'idea che l'allarme inerente l'attuale invasione allogena sia solo il frutto di menti grette e populiste. Il suo pensiero, razionale e scientifico, seguiterà a spaventare il politically correct.

MgK457

Dom, 21/02/2016 - 17:03

VIETARE L'ISLAM, ESPELLERE TUTTI I MUSULMANI.

ziobeppe1951

Dom, 21/02/2016 - 17:07

L'Europa in cui siamo costretti a vivere è un'Europa profondamente COMUNISTA livellata verso il basso, che impedisce lo sviluppo delle singole Nazioni (I. Magli)

Silvio B Parodi

Dom, 21/02/2016 - 17:24

Naturalmente sara' ignorata dale tv perche' non era di sinistra...taliani (volutamente accorciato) siete una massa di sxxxxxi.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 21/02/2016 - 17:26

Mentre le prefiche della sponda sinistra produrranno pianti isterici per la morte dell'umberto, mentre i politici sbrodoleranno lodi per l'anzidetto e mentre il collettivo giornal...ai appecoronati consumerá tonnellate di inchiostro per tesserne le lodi(all'anzidetto), per la Ida solo sulle pagine di questo quotidiano troverete qualcosa. Riposa in pace Ida. Noi ti ricorderemo sempre.

flip

Dom, 21/02/2016 - 17:33

non le ha mandate a dire. le ha sempre dette chiare e tonde. ma le orecchie di certi individue sono tappate dal cerume e i loro occhi non riescono a vedere al di là del naso. GRAZIE IDA.

Maver

Dom, 21/02/2016 - 17:34

@Raoul Pontalti, chi se ne frega di ciò che lei condivideva o non condivideva del pensiero di Ida magli.

greg

Dom, 21/02/2016 - 17:47

Una perdita irreparabile per la cultura italiana e per la libertà di coscienza che ci viene da secoli e secoli di pensiero costruttivo. Lei aveva capito da sempre che questa UE (Unione Europea) in effetti significa Umiliazione Estrema, che stiamo subendo noi, cittadini delle nazioni europee, che ci siamo trovati stivati su una barca che è nata già piena di falle, che stanno allargandosi. Dell'islam aveva capito benissimo che si tratta di una barbarie oscurantista e mortale. Lei e la Fallaci hanno subito gli attacchi della parte più vile della politica italiana: la sinistra

monitor

Dom, 21/02/2016 - 17:49

Un'altra grande donna ci ha lasciato. Chi ci difendera' dalle femministe che anelano diventare musulmane?

Ritratto di kardec

kardec

Dom, 21/02/2016 - 18:02

Onore a una grande donna. Io ero un Europeista convinto. Lei sosteneva che questa europa ci avrebbe portato alla rovina, economica, culturale, sociale. Lei AVEVA RAGIONE, io TORTO MARCIO. Così come la Fallaci aveva il dono di vedere oltre il tempo e oltre l'immediato. Una enorme perdita per tutte le persone intelletualmente onesta. Riposi in pace. Gianni Rehak

duca di sciabbica

Dom, 21/02/2016 - 18:16

ennesimo esempio che anche a destra c'è del cervello, basta guardare con attenzione e senza pregiudizi. Donna di immenso coraggio intellettuale, non inferiore a quello della Fallaci. Però vorrei che oggi qualcuno ricordasse anche le cose di grande acume che diceva a proposito della santità femminile secondo la chiesa, e quello che per questo dovette subire dalla destra clericale, la peggiore di tutte. Allora soltanto Giordano Bruno Guerri, se ben ricordo, provò a difenderla.

Giofra

Dom, 21/02/2016 - 18:18

governanti, Oriana Fallaci e Ida Magli vi hanno dato dei consigli preziosi. Dovete prenderli in considerazione o siete " ciechi, sordi e muti " ?

ammazzalupi

Dom, 21/02/2016 - 18:19

La notizia della scomparsa della Professoressa ida Magli mi rattrista. Sono orgoglioso di averla conosciuta e di aver sostenuto con Lei un esame con il massimo dei voti. Grande sostenitrice della LIBERTA' e della CULTURA italiana svenduta all'Europa dei truffatori e dei manigoldi. Riposa in pace, grande DONNA!!!

salvatore40

Dom, 21/02/2016 - 18:24

Se n'è andata, la Battagliera di tutte le battaglie,La Forza del Pensiero Critico e Indipendente e politicamente scorretto. Una dipartita che si farà santire. La dobbiamo sostituire, riprendendo il suo metodo,le sue analisi,il suo coraggio. Ciao Ida,una Rosa di Primavera per Te !

Trentinowalsche

Dom, 21/02/2016 - 18:25

Mi capita qualche volta di vedere qualche talk show dove è invitata un'anziana antropologa dell'area progressista...Un esempio del più trito conformismo. Ecco, in queste trasmissioni non sara mai concesso di ascoltare autentiche intellettuali come Ida Magli.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 21/02/2016 - 18:26

"L'unica cosa che condividevo della Ida è quanto segue: (Purtroppo debbo constatare che (le donne) non pensano. Che non sanno fare politica. Che non sono capaci di farsi venire un'idea nuova...". Gentile @Pontalti, direi che non è poco! Anzi, è 'il' tema fondamentale, che la Magli aveva giustamente individuato. RIP

giottin

Dom, 21/02/2016 - 18:27

Quello che i politici di vario genere ma specialmente i sinistrati non ascoltano e decidono di fare lo stesso, sono i consigli che provengono da persone liberali, vedi Oriana Fallaci ed ora Ida Magli. Ci mancherà più di eco!

Nazlymov

Dom, 21/02/2016 - 18:32

Signor Raoul Pontalti, senza accorgersene e senza volerlo lei ha scritto il più bel tributo ad Ida Magli. Franco Cattaneo

krgferr

Dom, 21/02/2016 - 18:42

@Raoul Pontalti---Beh: direi che con una affermazione del genere ha dimostrato di non essere presuntuosa come un gran numero di maschi. Saluti. Piero

giusemau

Dom, 21/02/2016 - 18:46

dispiace perdere una persona innamorata del suo lavoro e delle sue idee che con semplicità e chiarezza esponeva agli altri ..una prece..

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Dom, 21/02/2016 - 18:47

Mamma mia, non passa giorno che non muoia qualcuno! Che brutto periodo! Ora se ne è andata anche Ida Magli, studiosa che mi ha fatto aprire la mente su tante cose. Posseggo tutti i suoi libri: di alcuni non condivido alcuni giudizi, ma in linea di massima credo che la lettura della Magli sia molto stimolante e consigliabile. Non trascurabile l'ottimo colloquio riportato da Vittorio Messori che ebbe con la Magli. Cara Prof, riposa in pace.

Giofra

Dom, 21/02/2016 - 18:52

Governanti...per caso, Oriana Fallaci e Ida Magli vi hanno dato consigli preziosi. Volete prenderne atto o siete " ciechi, sordi e muti " ?

Giofra

Dom, 21/02/2016 - 18:54

Governanti...per caso, Oriana Fallaci ed Ida Magli vi hanno dato consigli preziosi. Volete prenderne atto o siete " ciechi, sordi muti " ?

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 21/02/2016 - 18:55

Una delle poche menti pensanti in circolazione. Ma per lei non ci saranno commemorazioni ufficiali o serate speciali in televisione, perché ha avuto un gravissimo difetto: non essere omologata, organica e funzionale al pensiero unico della sinistra.

Giofra

Dom, 21/02/2016 - 18:55

Governanti...per caso, Oriana Fallaci ed Ida Magli vi hanno dato consigli preziosi. Volete prenderne atto o siete " ciechi, sordi e muti " ?

greg

Dom, 21/02/2016 - 18:55

NON PUBBLICATO Una perdita irreparabile per la cultura italiana e per la libertà di coscienza che ci viene da secoli e secoli di pensiero costruttivo. Lei aveva capito da sempre che questa UE (Unione Europea) in effetti significa Umiliazione Estrema, che stiamo subendo noi, cittadini delle nazioni europee, che ci siamo trovati stivati su una barca che è nata già piena di falle, che stanno allargandosi. Dell'islam aveva capito benissimo che si tratta di una barbarie oscurantista e mortale. Lei e la Fallaci hanno subito gli attacchi della parte più vile della politica italiana: la sinistra

Giofra

Dom, 21/02/2016 - 18:59

Governanti....per caso, Oriana Fallaci ed Ida Magli vi hanno dato consigli preziosi. Volete prenderne atto o siete " ciechi, sordi e muti " ?

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 21/02/2016 - 19:01

Grazie per aver inserito il link ai suoi articoli. Bisognerebbe rileggerli tutti, uno per uno.

Chicco

Dom, 21/02/2016 - 19:03

Ho conosciuto personalmente Ida Magli; il suo modo di comunicare colpiva e centrava l'obbiettivo senza giri di parole. Era una grande donna. Ci mancherai. RIP

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Dom, 21/02/2016 - 19:15

UN'ALTRA GRANDE DONNA CHE CI LASCIA. R.I.P. E PREGA PER NOI

Michele Calò

Dom, 21/02/2016 - 19:34

Grande Donna, grande Italiana, grandissima scienziata! Le sono riconoscente per avermi insegnato a "leggere" la Storia dell'uomo, la sua crescita civile e culturale ed i suoi legami con il passato. Insieme a Jarod Diamond ha svelato verità nascoste eppure palesi sulle origini della nostra civiltà occidentale. Un grande ed eccelsa mente. Resterà della Storia nonostante tutto. E senza la tronfia arroganza dei miseri sinistri.R.I.P.

il nazionalista

Dom, 21/02/2016 - 19:35

Per acutezza di ingegno, per amore di libertà, per la schiettezza con cui esprimeva le sue idee e per l’ impegno civile, volto a difendere il suo Paese ed il suo Popolo dall' invasione afro-maomettana - promossa e sostenuta dalla ' sinistra ' rinnegata e bastarda - non è stata seconda a nessuno e sta alla pari con Oriana Fallaci!! Nel deserto creato, in Europa, dalle forze distruttive e nihiliste suscitate dal 68, la sua è stata una delle poche voci lucide, quanto inascoltate, che illustravano in modo chiaro il SUICIDIO dell' Italia e dell' Europa intera. I fatti, purtroppo con velocità ben superiore a quanto da essa predetto, le stanno dando tragicamente ragione!!!

Alessio2012

Dom, 21/02/2016 - 19:43

Ha detto sempre cose logiche e ragionevoli... per questo nessun comunista la ricorderà!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 21/02/2016 - 19:43

@Raoul Pontalti@ L’unico pensiero che lei condivide di Ida Magli dimostra che, della grande donna che é stata, non ha capito proprio nulla. Sicuramente é da vedere in che contesto ha detto o scritto una frase del genere che a me sembra solo una provocazione. La Storia dimostra che di donne che pensano, cha sanno fare politica, che producono nuove idee, malgrado la prepotente supremazia maschile, ce ne siano in abbondanza. Ne cito qualcuna fra le più famose che spaziano in ogni campo: Elisabetta I° e II°, Maria Stuarda, Caterina di Russia, Maria Teresa d’Austria, Marie Curie, Grazia Deledda, Maria Montessori, Rita Levi Montalcini, Indira Gandhi, Golda Meir, ecc. Ne faccio un altro che fa il paio con la grande Ida, la grande Oriana. Due Donne che hanno inciso il loro nome nella Storia che, a dispetto di tanti quaquaraqua e sciape donnine, hanno reso onore all’altra metà del cielo. Non rimane altro da fare che chinare la testa, grati per il suo profetico sapere.

nunavut

Dom, 21/02/2016 - 20:02

al titolo aggiungerei: ha lasciato un vuoto nel mondo dell'antropologia culturale,della filosofia italiana e dell'acido femminismo antiberlusconiano (solo a causa che lui preferiva le donne e non altri....)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 21/02/2016 - 20:41

Sono profondamente addolorata per la morte di Ida Magli, una studiosa di grandissimo valore, una maestra di vita, che mai si è prostituita per avere fama e denaro, il suo impegno anche sul versante civile non si è mai fatto servo del potere.Immensa Ida Magli, anche per noi donne sarai sempre un faro nella difesa della nostra dignità.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/02/2016 - 20:43

L'asservito TG1 delle 20, ha fatto un servizio sull'orso doro, che da Berlino ci ha portati a Lampedusa,dove sono inevitabilmente tornati in voga,quelli che LORO i sinistri chiamano Profughi che altro non sono che i CLANDESTINI. Al quale è seguito un MEGA servizio su Umberto Eco.La morte di Ida Magli neanche è stata menzionata!!!! AMEN!!!! Se vedum.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 21/02/2016 - 20:55

@ Raoul Pontalti- Vorrei ricordarle che Ida magli è stata colei che ha dato alle donne consapevolezza di sé stesse, ma, essendo troppo intelligente e con visione critica lucida e ampia,non ha mai aderito a quel femminismo di maniera che oggi sta dando pessima prova, e sempre è stata contraria alle quote rosa. Se lei avesse letto i suoi libri, non ridurrebbe in modo superficiale ed anche cialtronesco il suo pensiero a due frasette che potrebbero farla sembrare misogina, e che invece vanno interpretate come critica costruttiva, come stimolo alle donne ad avere una visione nuova della politica, denunciando in toni anche aspri quelle donne che, raggiunto il potere,non hanno saputo imporre quei valori femminili rinnovatori della società del tradizionale modo maschile di fare politica. Ha capito, Raoul Pontalti?

Ritratto di gammasan

gammasan

Dom, 21/02/2016 - 21:00

Se penso che io non l'avevo mai sentita nominare mi vengono i brividi...

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 21/02/2016 - 21:21

Non ha venduto 50 milioni di copie dei suoi libri, quindi è grassa aver un articoletto a Lei dedicato. In compenso, fortunata perché non vedrà il peggio. P.S. I trolls non dovrebbero circolare.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 21/02/2016 - 21:40

@nunavut- Ma cosa mai ha scritto? La Magli criticava Berlusconi per ben altri motivi, di natura politica, non per le sue frequentazioni.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 21/02/2016 - 21:47

@Rosario Francalanza- Giustamente hai colto un punto fondamentale. Finalmente ho avuto il piacere di leggerti e approfitto della tua presenza per inviarti un caro pensiero e i miei saluti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/02/2016 - 21:48

BRAVA Euterpe che con il tuo postato delle 20e55,hai dato il DOVUTO benservito al TUTTOLOGO di TRENTO. Saludos cordiales dal Nicaragua. PS Torna piu spesso nel FORUM se puoi.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 21/02/2016 - 22:03

Ritrovo @Rosella che saluto con vero piacere! Il suo post corregge giustamente il 'tiro' della frase della Magli, citando grandi donne della Storia. Probabilmente, con quella frase, la Magli si riferiva alle inimitabili donne del governo Renzi :)! Un saluto anche ad @Euterpe!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 21/02/2016 - 22:31

Mi pregio di averla proposta per il Quirinale.

alfa553

Dom, 21/02/2016 - 22:40

Voi chiacchierate ma io ricordo cosa diceva del governo berlusconi e questo mi basta per non sentirne la mancanza,se poi voi siete tutti colti e scienziati.....ebbene fate vobis.

yulbrynner

Dom, 21/02/2016 - 22:47

chi come voi sopra insultate chi non la pensi come voi ..semplicente va definito copme un P O V E R O C R E T I N O

yulbrynner

Dom, 21/02/2016 - 22:50

HERNANDO SEMPRE FACIEL GIUDICARE LA VITA ALTRUI... se fossi tu costretto a scappare perché non hai le palle di combattere.. ricordati i tanti imboscati italiani in tempo di guerra... saresti pure tu un profugo o come li definisci tu clandestini... dett oquesto sono d'accordo che non possiamo prender in italia tutti cani e porci.

areolensis

Dom, 21/02/2016 - 22:56

O Musa leggiadra della danza, sono in perfetta sintonia con quanto ha scritto nei due interventi, tranne su una cosa: ritengo che rispondere in maniera così articolata al Pontalti sia dargli un credito e un'importanza che non merita. Ma - riconosco - la cortesia è dote innata.

michele lascaro

Lun, 22/02/2016 - 07:26

Ida Magli, antropologa e non solo, Donna a difesa della nostra identità "primordiale" europea. Di lei si parlerà, purtroppo, poco, non avendo dietro di lei la grancassa dell'intellighenzia.

rossini

Lun, 22/02/2016 - 07:56

Onore a Ida Magli. Donna intelligente, libera e non conformista. Quanta differenza fra Lei e quel pallone gonfiato, anzi pompato dalla Sinistra imperante, di Umberto Eco!

elgar

Lun, 22/02/2016 - 08:00

Dotata di intelligenza acutissima ed onestà intellettuale è stata una grande figura femminile nella cultura italiana. Anche lei come Oriana Fallaci aveva capito tutto con molto anticipo su Europa e Islam. Capace di dire verità scomode e non allineate rispetto al "pensiero unico" progressista che tanti ottusi e poco lungimiranti "intellettuali" prezzolati ci hanno voluto propinare per anni allo scopo di "irreggimentare" ed omologare le menti della massa, soprattutto quelle più giovani, con un lavaggio del cervello quasi da regime totalitario. Evviva il coraggio di certe donne perchè le verità ancorchè scomode hanno una loro forza che viene fuori nonostante tutto. La luce non può mai convivere col buio. Mi mancherà. R.I.P.

david71

Lun, 22/02/2016 - 08:17

"NON ABBIAMO PERSO NULLA..........,riusciró a dormire? Certamente si,Non lo rimpiangeremo.che giorno fortunato!cercherò dì sopravvivere,uno di meno,e Scalfari? a seguire?,Finalmente una buona notizia"... e con questo ha definitivamente prevalso il senso di nausea. I tuoi lettori ti salutano.

Sara70

Lun, 22/02/2016 - 09:15

Un'altra Cassandra che se ne va, inascoltata. Viviamo in tempi oscuri.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 22/02/2016 - 10:43

Caro Rosario, contraccambio il piacere di rileggerti unitamente alla Signora Euterpe. Infatti il mio giudizio si riferiva proprio all’occasione mancata per un vero femminismo, partito con gli occhi bendati da un’ideologia che la Storia ha già condannato ma che, malgrado ciò, é entrata nel terzo millennio con micidiali colpi di coda di un mostro agonizzante. Non solo, il femminismo si é attorcigliato in un egoismo senza freni, condito da un concetto si libertà schiavizzata dal politicamente corretto mascherato dal più becero buonismo. Augurando a te e alla Signora Euterpe ogni bene, vi circondi un fraterno abbraccio. Rosella

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 22/02/2016 - 15:15

Grazie, signora Rosella, ho molta nostalgia dei suoi scritti, della sua bontà, della sua saggezza. Un caro abbraccio anche a lei.

Ritratto di semiscopremiamoglie

semiscopremiamoglie

Lun, 22/02/2016 - 17:41

E morta una donna libera... ciao Ida

Algenor

Mar, 23/02/2016 - 00:48

Magari Il Giornale dovrebbe pubblicarne i libri più importanti allegati al quotidiano. É comunque una grande perdita per l'opposizione al progressismo demente e distruttivo che sta annientando l'Europa: restano i suoi libri.