Dopo la morte di Ermes sarà lo Stato a risarcire i due ladri rom

Secondo la legge i rom si approprieranno della casa di Ermes. Intanto l'avvocato di Ermes attacca: "Era preoccupato dal pignoramento"

Ermes Mattielli è morto d'infarto dopo il calvario giudiziario che lo aveva condannato a 5 anni e 4 mesi di galera. Gli unici ad uscire indenni (e più ricchi) da questa vicenda sono i due ladri rom, che proprio dall'ex rigattiere attendevano i 135mila euro di risarcimento che il giudice ha disposto. Li riceveranno dallo Stato.

Sul futuro dell’eredità, quello che è certo è che Ermes non aveva parenti stretti: “Non ci sono genitori, moglie, figli né fratelli o sorelle - spiga l’avvocato di fiducia di Mattielli, Maurizio Zuccollo - credo abbia solo qualche cugino”. Ma questi potranno rifiutarsi di ricevere l’eredità, viste le modeste proprietà del rigattiere e quel risarcimento da 135mila euro. Così, in assenza di eredi, lo Stato diventerà proprietario dei beni di Ermes, adoperandosi per il pagamento del dovuto ai rom.

“L’art. 596 del codice civile - spiega a ilGiornale l’avvocato Marco Tomassoni - enuncia che, in mancanza di altri successibili, l’eredità è devoluta allo Stato italiano: l’acquisto avviene di diritto senza bisogno di accettazione e non può farsi luogo a rinunzia”. Il secondo comma dell’art. 586 prevede inoltre che lo Stato risponda dei debiti del defunto intra vires (ovvero nei limiti di ciò che ha ricevuto dal defunto stesso) e che “provveda alla liquidazione dell'eredità nell'interesse di tutti i creditori e legatari” che abbiano presentato dichiarazione di credito. Ovvero i due rom, che potranno andare dal notaio per togliere da morto quello che non erano riusciti a rubare a Mattielli in vita. E spostando sullo Stato l’onere del risarcimento.

Secondo l'avvocato del pensionato di Arsiero, Maurizio Zuccolo, l'infarto di Ermes si inserisce in un momento di grossa preoccupazione per il rischio che la sua casa - l'unica cosa di cui disponeva - gli venisse tolta per risarcire i rom. "Era preoccupato per il futuro, aveva paura gli pignorassero la casa per pagare i 135mila euro: era preoccupato come può esserlo chiunque si trovi in quella situazione".

Si può comprendere. Resta l'amarezza di una vicenda nata nel segno di due rom delinquenti (ed ora più ricchi) e finita con la morte di un onesto cittadino. Non può non indignare.

Commenti

terzino

Sab, 07/11/2015 - 11:08

una vergogna, paghi quel giudice.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 07/11/2015 - 11:12

Urge ricambio immediato del nostro parlamento. Troppe leggi attendono di essere modificate. Ad esclusiva tutela dei cittadini offesi.

buri

Sab, 07/11/2015 - 11:14

sono semza parole, quei due delinquento risarciti perché non sono riuscit a rubare, sarebbe da ridere se non fasse vero è da piangere, se contiinua quel andazo presto o tardi vi sarà una rivoluzione

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Sab, 07/11/2015 - 11:17

Se solo avessi 20 anni di meno, me ne sarei andato da questo paese!

Antares-60

Sab, 07/11/2015 - 11:18

Il magistrato che ha rovesciato la sentenza di primo grado, per puro caso appartiene alla corrente di MD, ma ripeto, è solo una combinazione, tale corrente è notoriamente vicina ai cittadini onesti, peccato solo per quella velata simpatia per ROM, romeni, albanesi, etc. ma si sa...nessuno è perfetto!

lavitaebreve

Sab, 07/11/2015 - 11:20

E Io dovrei pagare le tasse a questo Stato LADRO come i rom ? NEANCHE MORTO !

flip

Sab, 07/11/2015 - 11:21

non si sa chi è più delinquente. i rom o chi ha condannato Ermes. A questo punto il governo (non scrivo stato perche lo STATO siamo tutti noi cittadini)deve dire come dobbiamo comportarci: se stendere il tappeto rosso per terra ed uscire di casa e dare ospitalità a chi ci deruba o difenderci in tutti i modi possibili. i "giudici"(?) che applicano le leggi dello stato col sorriso sulle labbra, dovrebbero essere i primi a contestare la validità di certi articoli del c.penale dati i tempi in cui viviamo. eviterebbero anche di essere condannati e criticati dal popolo oggi indifeso.

Efesto

Sab, 07/11/2015 - 11:22

La totale mancanza del rispetto del "diritto naturale" che uomini come Socrate ponevano al vertice dell'uomo rende la nostra costituzione con "l'obbedienza soltanto alla legge" dei giudici (art. 101) retrograda di oltre 2500 anni. Il caso Ermes Mattielli indigna, ma dovrebbe indignare ancor più la costituzione che lo impone ed i giudici che, supinamente, lo realizzano. La nostra società deve riscattarsi da queste miserie.

Zizzigo

Sab, 07/11/2015 - 11:22

Ancora peggio del peggio della vergogna! Addirittura si PREMIANO i delinquenti, che sono stati la causa scatenante di tutta questa "enorme porcata di stato"! A nostre spese... CHE SCHIFO!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 07/11/2015 - 11:22

Stato di diritto o stato di m...a??

luigi.muzzi

Sab, 07/11/2015 - 11:25

stato incapace di tutelare i propri cittadini e che ora riversa sui NOSTRI soldi i propri errori

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 07/11/2015 - 11:27

C'è una persona che sarà molto contenta per l'epilogo della situazione:il giudice che condannò una persona onesta a favore di due delinquenti.Avremmo forse diritto di sapere il nome per ringraziarlo.

gnegno59

Sab, 07/11/2015 - 11:28

Chi è lo stato ??? siamo noi cittadini che paghiamo le tasse per poi vedere i nostri denari sperperati nel modo più scellerato possibile. Questa politica e questo sistema giudiziario sono il vero cancro dell'italia ed i parassiti nostrani e di importazione lo sanno bene e per loro è un gioco da ragazzi delinquere , perché questo è,farsi beffa delle leggi fasulle italiane . Ermes paga con la vita la mancanza della giustizia ed i delinquenti festeggiano l'ennesima vittoria.Il giudice della sentenza di Ermes, e mi piacerebbe sapere il nome , per me è il colpevole della sua morte con il benestare di un governo incapace.

eolo121

Sab, 07/11/2015 - 11:28

UNA SOLA PAROLA SCHIFO. STATO DI M...

Giampaolo Ferrari

Sab, 07/11/2015 - 11:33

Questo assieme a tanti altri motivi di vergognarsi di essere italiano.

GVO

Sab, 07/11/2015 - 11:43

che schifo .....e noi gente onesta, paghiamo anche le tasse....

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Sab, 07/11/2015 - 11:45

Certa gente, alle prese con la magistratura, per ingraziarsi con quest, ripete sempre di averne fiducia. In Italia, visti gli svarioni come nella presente vicenda giudiziaria, com'è che si potrebbe avere fiducia in un sistema giudiziario che fa acqua da ogni lato?

Giorgio Mandozzi

Sab, 07/11/2015 - 11:45

Questa è l'Italia di questa magistratura e di questa delirante sinistra! E', anche la morte dello stato di diritto. Poveri noi! Una preghiera per Ermes, che riposi in pace e possa trovare la serenità che in questa vita gli è stata tolta dall'applicazione infame di leggi folli che proteggono i delinquenti e torturano le vittime.

agosvac

Sab, 07/11/2015 - 11:45

Sembra una barzelletta, di quelle, però , così tragiche che non fanno neanche ridere: due ladri vengono ricompensati con i beni di quel pover'uomo che erano andati a derubare!!! In pratica la magistratura italiana ha stabilito con sentenza di un tribunale che rubare è conveniente!!! A questo punto c'è da chiedersi: ma questi magistrati sono realmente sani di mente??????? Come si può "premiare" due ladri e penalizzare , addirittura con la morte per crepacuore, chi non voleva essere derubato??? E' chiaro che c'è qualcosa che non funziona né nella magistratura inquirente né in quella giudicante.

Un idealista

Sab, 07/11/2015 - 11:47

Noi (lo Stato) pagheremo quei maledetti 135 mila euro ai ladri, il legittimo erede dei miseri beni di Ermes perderà l'eredità, i ladri si faranno più ricchi e la magistratura...

SAMING27

Sab, 07/11/2015 - 11:50

Fino a che non farann pagare caramente queste porcate a chi le commette, la giustizia continuerà ad essere applicata al contrario. Lo Stato ha sulla coscienza questi giudici che fanno queste sentenze. Ma nessuno muoverà un dito e le cose continueranno così con il risultato che i malviventi saranno sempre più incoraggiati a compiere delitti ed i cittadini non avranno più alcuna difesa. Usque tandem ?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 07/11/2015 - 11:52

Per quanto possa valere il mio parere si tratta di una ulteriore e grande cretinata. Al danno subito dal signor Ermes che lo ha portato alla morte, se è vero dunque che il risarcimento lo pagherà lo stato, segue la beffa a carico dei cittadini che vedono come stranamente si spendono i soldi versati nelle tasse a favore di delinquenti che non rispettano leggi, non pagano tasse e non rispettano le proprietà e la vita altrui. E così dopo i riscatti pagati ai terroristi per la liberazione di persone incoscienti che hanno agito in piena libertà, assistiamo anche ai risarcimenti ai delinquenti che commettono reati a danno di invalidi e anziani che secondo il nostro diritto non dovrebbero mai difendersi e anzi subire passivamente le botte date da questi delinquenti in attesa dell'arrivo dei CC. Ovvio che qualcosa nella giustizia va rivista.

unz

Sab, 07/11/2015 - 11:52

surreale

killkoms

Sab, 07/11/2015 - 11:55

un incentivo a rubare anche aggredendo!se vi va bene,la vittima le prende e vi cuccate i suoi soldi!se vi va male,la "vittima" è tenuta a risarcire e sono sempre soldi!l'onestà è una sciagura in quest paese!

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 07/11/2015 - 11:55

Una domanda che mi rode il cervello: il giudice che ha condannato il signor Ermes al carcere e a risarcire il delinquente rimasto ferito si è reso conto di aver sbagliato mestiere? Mah...

marcomasiero

Sab, 07/11/2015 - 12:00

questo Stato si faccia pagare le tasse dalle nuove risorse !!! sorto da uno squallido tradimento l' 8 settembre 43, retto da personaggi di dubbio spessore morale, vigliacchi e voltagabbana, non poteva che finire così ! FUORI d' ITALIA questa feccia e tutte le nuove risorse !!!

gattogrigio

Sab, 07/11/2015 - 12:03

Emblematico. Probabilmente sotto il profilo legale e formale non fa una grinza; però è proprio quando le cose non fanno una grinza dal punto di vista della legge, ma collidono con il buon senso comune, che ci si deve domandare se la legge è a posto. Questo senza entrare nei dettagli del caso che non conosco abbastanza per giudicare.

svassoreale

Sab, 07/11/2015 - 12:06

sarà fiero il grande giudice che ha elaborato e partorito una simile demente sentenza.I magistrati han troppo potere e non è vero che applicano la legge,la interpretano secondo le proprie convinzioni politiche,che guardacaso son sempre di estrema sinistra.Ma perchè in Italia per accedere alla magistratura devi essere SOLO un comunistoide?????

emigratoinfelix

Sab, 07/11/2015 - 12:08

sono addolorato e schifato da questa magistratura.Il problema non e´la legge,in questo caso,ma il travisamento del suo spirito,quando non anche della sua lettera che certi giudici si arrogano il diritto di operare in sfregio al piu´elementare senso di equitaál piu´comune minimo buon senso.Stanno veramente abusando della nostra pazienza.lo fanno perche´governi e legislatori imbelli e pavidi hanno garantito loro da sempre una impunita´assoluta.Diecimila dipendenti dello stato che tengono sotto scopa oltre sessanta milioni di cittadini,maramaldeggiando sui loro diritti piu´sacri.Che schifo!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 07/11/2015 - 12:08

I rappresentanti di questo stato, che non riconosciamo, così facendo si manifestano ancor più spudorati e svergognati.

Iacobellig

Sab, 07/11/2015 - 12:11

QUESTO È LO SCHIFO DI PAESE DOVE I MAGISTRATI FANNO QUEL CHE VOGLIONO. INOLTRE LA COSA CHE FA PIÙ SCHIFO SONO LE LORO SENTENZE CHE VENGONO EMESSE NEL NOME DI DIO E DEL POPOLO ITALIANO, NON CREDO CHE SIANO IN LINEA CON LA VOLONTÀ DI DETTO POPOLO. SPECIE NEL CASO IN QUESTIONE!!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 07/11/2015 - 12:14

Sono cittadino di uno stato di mer..enda che permette a questi delinquenti e sudici,di derubare,minacciare e uccidere ,inermi cittadini ai quali viene impedito,nei fatti,di difendere la propria vita,i propri averi.Il messaggio che questo stato di mer..enda sta lasciando passare è questo:" se siete zingari,clandestini,delinquenti ed assassini,non dovete preoccuparvi:lo stato con le sue leggi inique è con voi.Se siete italiani emigrate,casa Italia non è più casa vostra ma loro". MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO.

silvano45

Sab, 07/11/2015 - 12:15

incomprensibile sentenza non si può esprimere giudizi su questi giudici e questa magistratura sarebbe troppo dura ma auguro possano un domani subire le stesse cose che subiscono grazie alle loro sentenze moltissimi cittadini vittime

Joe Larius

Sab, 07/11/2015 - 12:23

Vivo all'estero da più di 50 anni e non avrei mai pensato di dovermi un giorno vergognare di aver conservato ostinatamente la cittadinanza italiana.

Ritratto di Mariador

Mariador

Sab, 07/11/2015 - 12:29

Ma chi sono i giudici che hanno emesso tale sentenza? Che idee hanno? Sono arrivati a quella posizione per anzianità? Per meriti sul campo? Se veramente ci riteniamo democratici e liberalisti, io voglio poter ELEGGERE i miei giudici. Così è solo una casta.

Effe48

Sab, 07/11/2015 - 12:30

...Non può non indignare? ...Ma questo è uno Stato di "diritto" che va a rovescio!!!

cameo44

Sab, 07/11/2015 - 12:35

Ecco lo Stato democratico e liberale anzicchè indignarsi innanzi alla morte di un onesto cittadino che ha avuto il torto di difendersi vuole dare la casa di questa vittima ai rom artefici di diverse rapine un mo do come un'altro per incentivare i crimini e dire ai criminali continua te pure sarete premiati e dire che il Presidente della republica nel suo insediamento aveva detto di essere a favore dei più deboli

Sleeper

Sab, 07/11/2015 - 12:53

Un onesto cittadino derubato TRE volte! La prima dai criminali che hanno tentato di sottrargli quel poco che aveva, la seconda dai magistrati che lo hanno privato della dignità e la terza dallo stato che anche da morto infanga il suo nome regalando le proprietà del malcapitato agli stessi criminali che lo avevano derubato ed indennizzando gli stessi a spese dei contribuenti. Che schifo di paese, che schifo gli italiani che giustificano che queste cose continuino vergognosamente a perpetrarsi.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Sab, 07/11/2015 - 12:59

schifato da questa giustizia non giustizia

frapito

Sab, 07/11/2015 - 13:28

SIGNORI POLITICI E POLITICANTI, MA VI RENDETE CONTO A QUALE DEGRADO MORALE E VILIPENDIO CIVICO CI AVETE PORTATO? PERCHE' NON ALZATE LA VOCE IN DIFESA DEGLI ITALIANI ONESTI? OPPURE VI VIENE LA VOCE SOLO QUANDO SALVINI DICE "RUSPEEEE !!!!"

Ernestinho

Sab, 07/11/2015 - 15:10

"X LA REDAZIONE. Ma perché non pubblicate il mio commento?" Una SCONFITTA ed una VERGOGNA per l'italia che difende i delinquenti! Uno sprone per TUTTI i delinquenti: conviene rubare,minacciare e colpire, in ogni caso! Questa è l'italia! I politicanti e i giudici sono tutti responsabili della morte del povero ERMES! Un povero uomo, INVALIDO, derubato e minacciato più volte. E lo stato se ne è disinteressato! Salvo poi ad intervenire per "massacrare" quel povero ERMES. Ed il "librandi", galeotto, con la sua faccia da schiaffi, che difende sempre i "prepotenti",che lo assaliva nelle varie trasmissioni televisive! Ed il "liberopensiero77" con i suoi commenti su questo GIORNALE altrettanto farneticanti!VERGOGNA. ERMES, l'ITALIA degli ONESTI ti ricorderà sempre come una POVERA ed INDIFESA vittima! E che il sangue del tuo MARTIRIO cada sui respnsabili e su coloro che li hanno difesi e che li difendono ancora!

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Sab, 07/11/2015 - 15:44

Dovrebbero tassarsi i giudici e creare un fondo al quale attingere per riparare alle corbellerie che sciorinano con certe sentenze. Usare i soldi dei contribuenti è una violenza sulla violenza (quella fatta al povero Ermes) e prima o poi andremo pure a votare.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Sab, 07/11/2015 - 16:32

Leggere notizie di questo tipo fa accapponare la pelle. Ne abbiamo abbastanza di questi giudici e magistrati intoccabili e che fanno solo ingentissimi danni alla società italiana. Ci vuole una riforma immediata e seria della magistratura e sistema giudiziario in Italia o il Paese non uscirà mai dal Medio Evo in cui si trova ancora.

bistecca

Sab, 07/11/2015 - 16:52

Vediamo di non confondere i Magistrati con la Legge. I primi sono solo degli esecutori della seconda, anche se possono non essere d'accordo. Per il caso in questione, il Magistrato non poteva fare altro, anche se magari, dopo la condanna, è andato a vomitare. Il problema è questa demenziale legge sull'eccesso di legittima difesa, che non tiene in nessun conto il momento psichico di chi è terrorizzato perché si sente in pericolo o anche solo perché ha paura che gli vangano portate vie le cose sue care. Timore peraltro giustificato, visto che i ladri sono lì proprio per quello. Mi piacerebbe sapere il nome di quel/ei genio/i che hanno partorito una simile legge demenziale e poi vorrei anche sapere chi l'ha votata, per non correre il rischio di dargli il mio voto alle prossime elezioni. Che non saranno mai premature.

Opaline67

Sab, 07/11/2015 - 17:15

PENSARE POI AD UN RISARCIMENTO AI DUE LADRI ROM NON PUO' CHE ESSERE FRUTTO DI UNA MENTE PERVERSA E DEVIATA. SPERO CHE QUEL GIUDICE PROVI SULLA PROPRIA PELLE AL PIU' PRESTO E NEL PEGGIORE DEI MODI COSA SIGNIFICHI SENTIRSI OLTRAGGIATI, VIOLATI E VIOLENTATI E CHE ALTRI INFIERISCANO AI SUOI DANNI ALLO STESSO IDENTICO MODO

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 07/11/2015 - 17:27

bistecca @ egregio è vero che abbiamo delle leggi demenziali fatte per tutelare i delinquenti,ma non esentiamo la magistratura dalle sue visioni,perchè quando a loro non aggrada qualsiasi legge la fanno diventare incostituzionale,ed a volte la interpretano più che applicarla.Non credo nemmeno che dopo la sentenza sia andato a rimettere.

mila

Sab, 07/11/2015 - 17:43

@ buri -Gli Italiani sono disarmati e non hanno nessun aiuto da Stati esteri, quindi non ci sara' nessuna rivoluzione.

mila

Sab, 07/11/2015 - 17:51

@ agosvac -La maggior parte dei nostri magistrati, nonche' I politici che fanno le leggi, sono marxisti (non seri come erano nell'URSS, dove I ladri finivano subito in Siberia, ma nel senso di trotzkisti-anarcoidi), quindi per loro la proprieta' e' un furto.

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 07/11/2015 - 18:06

Abbasso il GIUDICIUME !!!

Ritratto di Antonosofiro

Antonosofiro

Sab, 07/11/2015 - 19:24

La legge ITAJIANA è quel che è .... come nei peggiori film di fantascienza, l'inimmaginabile è diventata cronaca quotidiana. Prima (si spera) o poi, sarà guerra, e come nei film di fantascienza, anche i potenti e i potentati cadranno dal piedistallo ..... in quel momento ... ci sarà da spellarsi le mani per gli applausi ! La vergogna di essere ITAJIANO è grandE, ma proprio tanto grande !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 07/11/2015 - 19:58

io criticavo Berlusconi perchè non era riuscito a fermare i fuorilegge musulmani a Lampedusa ma belin ora attualmente è una cosa insopportabile una rovina completa della Italia, io non capisco cari compagni comunisti e non, voi che avete votato un governo di questo genere cosa pensavate mentre votavate, avete portato con le vostre votazioni la Italia l'ultimo paese europeo un cesso di paese anzi può esattamente un cesso di governanti esprimo una mia idea personale, leggi che non esistono in nessun paese del mondo , gente che mentre passeggia viene assalito da primitivi fuorilegge con machete e asce lavoratori che fanno il loro dovere vengono accoltellati, ma fate veramente schifo in Italia merito vostro cari compagni italiani, poi criticate la Germania quando voi puzzate come delle merde.e rosse.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 07/11/2015 - 20:00

io criticavo Berlusconi perchè non era riuscito a fermare i fuorilegge musulmani a Lampedusa ma belin ora attualmente è una cosa insopportabile una rovina completa della Italia, io non capisco cari compagni comunisti e non, voi che avete votato un governo di questo genere cosa pensavate mentre votavate, avete portato con le vostre votazioni la Italia l'ultimo paese europeo un cesso di paese anzi può esattamente un cesso di governanti esprimo una mia idea personale, leggi che non esistono in nessun paese del mondo , gente che mentre passeggia viene assalito da primitivi fuorilegge con machete e asce lavoratori che fanno il loro dovere vengono accoltellati, ma fate veramente schifo in Italia merito vostro cari compagni italiani, poi criticate la Germania quando voi puzzate come delle merde.e rosse.Berlusconi cosa aspetti ad intervenire? Vuoi lasciare queste carogne che vendano la Italia agli stranieri? o che i musulmanti abbiano il sopravvento?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 07/11/2015 - 20:02

facciaamo questo bel triumvirato Berlusconi_Merkel_Putin e piano piano risolveremo la nostra situazione.

flip

Dom, 08/11/2015 - 08:44

dati i tempi sono portato a pensare che qualcuno richieda la "mazzetta" per il favore prestato. può anche essere.. verificare!.

rasna

Dom, 08/11/2015 - 10:11

Quando si dice che purtroppo il magistrato è costretto ad applicare la legge..è vero..è un'ovvietà. Il problema sono le sentenze, non le leggi applicate. Il vecchio detto che per gli amici la legge si interpreta e ai nemici si applica, è sempre attuale. Purtroppo Ermes non rientrava, evidentemente, nella categoria degli amici.

sic

Dom, 08/11/2015 - 12:11

Che avvocato avvi ex oficio ricorso cassazione contro quella sentenza se ancora procedibile, che nessun uomo per bene avrebbe prodotto. Al giudice il conto di tutto, sicuramente non avrà avuto voglia di leggere le carte, troppa fatica, propongo di mettere in rete quella sentenza, se viene negata la responsabilità dei magistrati, che non sia negata la vergogna che dovrebbe provare all'accusa che un uomo qualunque avrebbe saputo decidere meglio. che il magistrato cambi lavoro, ma soprattutto che risarcisca il danno alla società tutta