È morto a 93 anni Renato Bialetti, "l'uomo con i baffi" della moka

Legato indissolubilmente al marchio della moka, aveva preso in mano la ditta di famiglia nel Dopoguerra

Era "l'uomo con i baffi" che aveva reso riconoscibile in tutto il mondo il logo delle sue caffettiere. Renato Bialetti, imprenditore nel settore del caffé, se n'è andato a 93 anni.

Originario di Omegna, borgo sul lago d'Orta, Bialetti aveva trascorso gli ultimi anni ad Ascona, comune nel Canton Ticino, sulla parte svizzera del lago Maggiore. Nel paese di cui era originario aveva portato avanti il lavoro di famiglia, dopo che nel 1933 il padre aveva inventato la macchina del caffè, ispirandosi al modo in cui le donne lavavano i panni.

Nel dopoguerra, dal 1946 in poi, Renato Bialetti aveva preso in mano l'azienda, riuscendo a renderla famosa in tutto il mondo. Nel 1953, complice Carosello, aveva lanciato una serie di pubblicità con per protagonista l'uomo coi baffi, che altro non era che la sua caricatura, ideato dal fumettista Paul Campani.

A fine anni Ottanta, Bialetti aveva ceduto l'azienda.

Commenti

baio57

Gio, 11/02/2016 - 18:13

Eccellenze italiane ,quasi come la stragrande maggioranza dei politici....

aldopastore

Gio, 11/02/2016 - 19:16

Io condivido, in onore a questo Signore.

yulbrynner

Gio, 11/02/2016 - 21:31

sicuramente un valido impenditore peccato che oggi i grandi capitani d'industria siano rari... al contrario ce ne sono tanti incapaci e amanti di bella vita e mignotte