Morto l'uomo più grasso del mondo

Keith Martin (44 anni) era arrivato a pesare 450 chili e a non potersi più alzare dal letto

È morto a 44 anni, Keith Martin. Con i suoi 450 kg era l'uomo più grasso del mondo. Aveva raggiunto questo peso a causa dell'assunzione smodata di "cibo spazzatura" e del poco movimento. Da decenni non riusciva più ad uscire dalla propria casa, a nord di Londra. Circa 8 mesi fa, Keith aveva subito un intervento di riduzione dello stomaco che gli aveva permesso di perdere molti chili. 

È morto a causa di una polmonite, resa più difficile da curare a causa delle sue condizioni fisiche. Così il medico, commenta la morte: "Se fosse vissuto avrebbe perso centinaia di chili e riacquistato la sua capacità di camminare e vivere una vita normale". Kesava Manur, del London Obesity Center, punta il dito contro il governo che "deve fare qualcosa. Magari imporre tasse o divieti al cibo spazzatura e puntare sull'educazione alimentare. Altrimenti avremo sempre più persone del peso di oltre 200 chili".

Commenti
Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 05/12/2014 - 18:48

Mi pare che anche in Italia il numero degli obesi stia aumentando, ma non vedo alcuna campagna governativa per una migliore alimentazione. Temo che confidino in un'autoriduzione a causa dell' impoverimento di ogni ceto. Sekhmet.