Muore per un'otite a sette anni Lorenzin: "Terapia è sbagliata"

I genitori del bambino di 7 anni di Cagli (Pesaro), morto all’ospedale di Ancona a seguito di complicazioni per un'otite curata con metodi omeopatici

I genitori del bambino di 7 anni di Cagli (Pesaro), morto all’ospedale di Ancona a seguito di complicazioni per un'otite curata con metodi omeopatici, hanno donato il loro assenso alla donazione degli organi del piccolo. Lo afferma Francesca De Pace, responsabile regionale Marche per i trapianti. "Nel momento piu brutto della loro vita - dice De Pace - i genitori del piccolo vogliono dare una speranza ad altri pazienti, aiutandoli a salvare le loro vite. E per questo li ringraziamo". Il bimbo di Cagli aveva accusato un otite 15 giorni fa. I genitori avevano scelto di farlo curare con l’omeopatia da un loro medico di fiducia, con studio a Pesaro, Massimiliano Mecozzi. Le condizioni del minore si sono però aggravate, e dopo il ricovero all’ospedale di Urbino il 23 maggio è seguito quello al Salesi di Ancona, dove nonostante un intervento chirurgico i medici non sono riusciti a salvargli la vita. Sulla vicenda indaga la procura della Repubblica dorica. E sul caso è intervenuto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: "Sappiamo che i farmaci omeopatici sono complementari, non sostitutivi. E quando si tratta di bambini il tema è molto delicato, perché loro non riescono a descrivere i sintomi e richiedono un'attenzione molto particolare". "A parere mio - aggiunge - come delle istituzioni mediche, in questi casi niente può sostituire la medicina tradizionale che rimane 'la scienza medica'. Ai genitori chiedo consapevolezza. Quando i figli stanno male vanno curati, se persistono febbre e sintomi importanti bisogna allarmarsi. Questo caso ci dice una cosa incredibile, un bambino è andato in setticemia ed è morto per un' otite. Bastava un antibiotico". Non occorrono regole nuove, sottolinea, "basta applicare le norme che ci sono".

Commenti
Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 28/05/2017 - 10:03

Lo sanno tutti che i farmaci omeopatici sono una truffa legalizzata poiché non dovrebbero neanche essere chiamati farmaci...tranne la Lorenzin che li chiama complementari, probabilmente perché di Medicina capisce nulla, poiché non è neppure laureata.

Duka

Dom, 28/05/2017 - 10:27

Ci vuole tanto sig.a Lorenzin per capire che il MEDICO DELLA MUTUA è finito? Oggi occorrono centre con specialisti VERI non ambulatori condotti da ciarlatani pronti a vendersi alla farmacia più generosa.

Mannik

Dom, 28/05/2017 - 10:53

Legio, anche lei di medicina capisce tanto leggo...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 28/05/2017 - 11:08

E quando si muore di vaccino vale lo stesso discorso? 

Ritratto di laghee100

laghee100

Dom, 28/05/2017 - 11:22

troppa gente dovrebbe cambiare mestiere ..... pur facendo quello che facevano prima , come diceva Marziale Poco tempo fa Diaulo era medico, ora becchino: quello che fa da becchino, lo faceva anche da medico. (Marziale)

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 28/05/2017 - 11:56

-----La validità dell'omeopatia non è mai stata dimostrata mediante esperimenti o ricerche scientifiche---quelli che la sostengono sono dei "minus habens" che appartengono allo stesso ceppo di coloro che rifuggono i vaccini--che per evitare effetti collaterali statisticamente irrilevanti ed infinitesimali--si assumono la responsabilità di correre rischi ben più seri---sono gli stessi che magari son pure vegani--e considerano il veganismo come la forma più salutare di alimentazione possibile--io dico a costoro---lasciate stare i bambini e fateli solo sulla vostra pelle i vostri bizarri esperimenti--non mi sorprenderebbe scoprire che la maggior parte di questi minus magari abbracciano pure idee politiche destricole--lol ---swag ganja

piardasarda

Dom, 28/05/2017 - 13:10

la Lorenzin non è così pronta a far sentire la sua voce di esperta quando è il medico e la medicina ufficiale a fare vittime (niente è più difficile quanto punire i medici). spesso è proprio l'ignoranza o la superficialità di medici MOLTI medici a spingere le persone verso altre soluzioni.

indonesya

Dom, 28/05/2017 - 14:10

Innanzitutto Lorenzin dà delle diagnosi errate perchè nessun bollettino medico ha parlato di setticemia, il bimbo è morto per complicazioni a livello cerebrale, mentre la setticemia è un'altra patologia. Del resto con il liceo classico è facile fare confusione in medicina. Per il resto sono del parere che la colpa maggiore l'abbiano i genitori perchè responsabili delle scelte terapeutiche sul figlio. Nessuno ha loro impedito di rivolgersi al pediatra, mentre sono stati capaci di fare tribolare quel povero bimbo fino al coma prima di rivolgersi all'opedale di Urbino. Assurdo.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Dom, 28/05/2017 - 14:46

@bingo bingo: Infatti...chissà se vale? Se un bimbo sta male dopo un vaccino affermare che NON c'è nesso causa effetto mi sembra un'idiozia.

Ritratto di glucatnt73

glucatnt73

Dom, 28/05/2017 - 15:13

Dov'è ora Renee59? Ci fornisca la sua illuminata spiegazione dell'accaduto!

walter viva

Dom, 28/05/2017 - 17:01

I veri responsabili della morte di questo sventurato bambino sono i genitori. Andrebbero perseguiti penalmente, rapidamente processati e sbattuti in carcere per molti anni a meditare su pratiche pseudo-mediche che non avevano il diritto di propinare a chi non era in grado di scegliere.

maurizio.fiorelli

Dom, 28/05/2017 - 18:28

D'accordissimo con "elkid" e con Legio_x_Gemina. Per convincersene basta leggere il volumetto sull'omeopatia "Acqua Fresca ?" scritto da medici specialistici sotto la direzione del Dr. Silvio Garattini che non ha bisogno di presentazione, almeno credo!!

Menkalinan

Dom, 28/05/2017 - 21:47

alcune considerazioni da leggere attentamente : 1- in caso di otite NON si aspettano 15 giorni ma dopo 1-3 giorni si DEVE dare l'antibiotico , quindi qualcuno ha sbagliato 2- in europa nel 2016 sono morte 37000 persone in seguito ad infezioni ospedalire nonostante la terapia antibiotica massiccia(ma questo non fa notizia) quindi significherebbe che gli antibiotici NON funzionano ! 3- i farmaci omeopatici sono regolarmente registrati dal ministero della salute , sono venduti nelle farmacie e occorre prescrizione medica , a questo punto se il ministero della salute registra farmaci che non funzionano , si può giustamente pensare che pure i farmaci allopatici non funzionino e che siano una truffa legalizzata ! siete pregati di collegare il cervello e cercare di ragionare se ancora vi riesce

Popi46

Lun, 29/05/2017 - 07:02

@elkid, dom, 11,56- la lettura del commento mi ha fatto trasecolare per la correttezza delle argomentazioni, tanto che ho pensato ad una conversione alla realtà dei fatti con tanto di ciaone all'ideologia;all' ultima riga, mi sono riavuta: ah, menomale,Elkid è sempre lui, non è diventato razionale!(sottolineo che io condivido idee politiche "destricole")