Musulmano pesta la sorella: "Sei una p... hai amici uomini"

Un musulmano radicalizzato è stato denunciato dalla sua famiglia per violenza. Il ragazzo non voleva che le sue sorelle e la madre vivessero all'occidentale

Vivere (e vestire) all'occidentale, bere un cocktail, stare con gli amici uomini non va più bene. Si rischia di essere pestati. Una giovane magrebina che vive a Castelfranco Veneto, nel trevigiano, è stata massacrata di botte da suo fratello perché non condivide il suo atteggiamento. Lui musulmano osservante, lei musulmana occidentalizzata. Lui gliel'ha fatta pagare cara, lei ha subito.

Come racconta il Corriere del Veneto, il ragazzo ha pestato la sorella all'uscita del bar. Davanti gli occhi sbigottiti degli amici della povera vittima. "Sei una poco di buono", le ha urlato contro quando l'ha vista seduta al tavolo con alcuni suoi amici uomini. Quindi, dopo averla afferrata per i capelli, l'ha trascinata fuori dal locale prendendola a calci e buttandola a terra. Una scena raccapricciante.

Gli amici della ragazza hanno provato a placare la furia dell'uomo, ma non c'è stato verso. E vittima della furia integralista del 21enne non sarebbe soltanto la sorella (22 anni), ma anche la minore (di 17 anni) e la madre 40enne. Come scrive il Corriere del Veneto, sono tutte esasperate e per questo motivo lo hanno denunciato per lesioni e ingiurie. Dopo la denuncia delle donne, al mussulmano è stato imposto il divieto di avvicinamento alle tre.

La violenza nei confronti della sorella di 22anni risale a qualche settimana fa, ma le donne hanno confessato che questo è solo l'ultimo degli episodi di violenza che le hanno portate a raccontare tutto. Le tre vittime hanno rivelato che il 21enne è diventato giorno dopo giorno sempre più osservante, sempre più radicalizzato, tanto da fare paura. Lui così estremo vorrebbe che le tre donne fossero come lui.

Come scrive il Corriere del Veneto, la loro è una famiglia allargata che vive da molti anni a Castelfranco Veneto da molti anni. Cinque anni fa, però, è arrivata la morte del padre e da quel momento il giovane è diventato il maschio di casa. E proprio l'essere maschio di casa non gli ha fatto andare bene che le tre donne che vivono con lui siano occidentalizzate. "Colpa delle cattive amicizie che mio figlio si è fatto in questi anni e che lo hanno fatto diventare un fanatico", ha detto la madre ai carabinieri quando ha denunciato le violenze subite. Contro la donna il ragazzo si era scagliato varie volte, strattonandola e insultandola. Ma non è tutto perché nel suo essere così estremo vorrebbe che la sorella di soli 17 anni uscisse di casa solo per andare a scuola.

Poi si arriva all'ultima violenza, quella del 30 marzo contro la sorella 22enne. La ragazza era fuori con alcuni amici. La sua colpa? Non ha risposto alle ripetute telefonate che il fratello, infastidito dal ritardo, le ha fatto. Allora il 21enne è uscito a cercarla e quando l'ha vista in mezzo a un gruppo di amici uomini ha perso la testa. "Sei ubriaca. Non ti vergogni? Sei una poco di buono", ha gridato in mezzo a tutti. La 22enne è riuscita a liberarsi è andata a casa e con la madre è andata a denunciare tutto ai carabinieri.

Ieri, il musulmano è comparso davanti al gip e ha risposto alle domande, respingendo le accuse e provando a difendersi: "Mia sorella era ubriaca, volevo solo aiutarla e portarla a casa. Con mia madre, invece, le liti sono frequenti, ma solo perché vuole costringermi a fare le stagioni al mare come cameriere, ma io non voglio perché mi pagano poco".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 11/05/2019 - 11:03

il bello, e purtroppo il peggio, è che c'è la sinistra che avalla e tollera questi atteggiamenti maschilisti e islamici, due pericolose connotazioni antifemminili! la sinistra però diventa femminista se a mettere nei guai è un italiano e cattolico! se è un arabo o asiatico e islamico, lo lascia fare! ma secondo voi, babbei comunisti grulli e legaioli, ci state con la testa? :-) se si, allora come mai continuate a votare per la sinistra o per il M5S (che tanto sono la stessa cosa)? :-)

Reip

Sab, 11/05/2019 - 11:38

Radicalizzazione! Se non si reagisce la loro schifo di cultura sara’ ben presto la nostra! La ribellione degli italiani liberi contro la cultura e la religione islamica deve essere d’obbligo! Se il popolo italiano non reagisce prontamente alla diffusione della islam radicale, si vivra’ un nuovo oscurantismo tra violenza, poverta’ e totale sottomissione della donna! Valori come laicismo, liberta’ di pensiero, uguaglianza, fratellanza, legalita’, giustizia, saranno un lontano ricordo. Lo Stato italiano DEVE reagire! Le Istituzioni, la politica, i giudici, la polizia sono finanziati per risolvere problemi del genere! Il silenzio del Vaticano in questi casi e’ inbarazzante! Bisogna combattere questi trogloditi e condannare il loro il loro pensiero la loro cultura, la loro religione! Il proliferare della violenta cultura islamica sara’ il cancro dell’Italia e dell’Europa e va immediatamente estirpata!

Ogliastra67

Sab, 11/05/2019 - 11:43

Povera Italia....donne di sinistra, pensate bene a cosa andrete in contro se il PD sale di nuovo al Governo. Con la sua politica dell'accoglienza i musulmani prederanno il sopravvento e voi sarete ridotte come le loro donne...pensateci bene....pensateci

dagoleo

Sab, 11/05/2019 - 11:52

rimandatelo in marocco, così potrà farsi le stagioni nelle carovane dei beduini. forse lo pagheranno meglio.

karpi

Sab, 11/05/2019 - 12:32

Giustissimo pubblicare queste notizie. Ma vorrei anche far notare che da più di 1 anno non c'è più il PD al governo. Ed allora cosa ci fa in Italia un islamico radicalizzato? Non dovrebbe essere compito di Salvini espellere queste persone? Come mai siamo ancora costretti a leggere queste notizie?

lappola

Sab, 11/05/2019 - 12:49

Islamismo. Giusto, giustissimo. Concordo pienamente. Così è e così deve essere il mondo islamico Se la loro religione impone questo, perché deve cambiare? Mai e poi mai deve allinearsi a noi, altrimenti che mondo islamico sarebbe? Siamo solo noi stupidi che accettiamo di sacrificare i nostri valori per compiacere a loro. Continuiamo così, integrazione vuol dire integrazione. Quando saremo integrati a dovere questi fatti non faranno più notizia perché saranno parte della nostra vita normale.

Riccardo10

Sab, 11/05/2019 - 12:55

Questi ci porteranno alla guerra civile con l'aiuto dei buonisti

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 11/05/2019 - 13:30

certi personaggi, sono l'avanguardia di una Stato clericale, violento, secondo i dettami islamici, da evitare e proibire,è pura violenza religiosa, l'inquisizione è un evento negativo storico da non dimenticare

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 11/05/2019 - 13:33

Ma perché sono tanto intelligenti da pestare delle persone perché quelle non "vedono" il mondo come vorrebbero lo vedessero questi "volontari". Sarebbe opportuno, visti i precedenti e gli atteggiamenti del soggetto, che questo sia accompagnato al suo paese d'origine al fine di inibire alla radice ogni possibilità di "intralciare" i famigliari vessati e tranquillamente residenti nel Bel Paese. Costa di più occupare le forze dell'ordine per tenere a bada il soggetto, con i rischi oggettivi, che pagargli il biglietto di sola andata.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 11/05/2019 - 13:38

Li chiamano radicalizzati perché hanno la radice lontano dal corpo, ovvero la mente affonda nelle loro ideologie aliene ai luoghi in cui manifestano il loro modo di vivere praticamente piante alloctone che alterano l'habitat tipico di una aerea geografica consolidata.

Montesquieu2000

Sab, 11/05/2019 - 13:54

Come disse Franceschini (PD, ricordate) rivolto a Berlusconi: "bisogna rispettare tutte le culture". Le ultime parole famose.

Montesquieu2000

Sab, 11/05/2019 - 13:56

I predicatori (a vuoto) dell'accoglienza e della integrazione a tutti i costi non hanno niente da dire? Ricordiamocelo il 26 maggio.

ziobeppe1951

Sab, 11/05/2019 - 14:20

karpi...12.32...voi komunisti avete sgovernato per 8 anni...perché il problema non ve lo siete mai posto?...probabilmente vi andava bene così...

gio777

Sab, 11/05/2019 - 14:44

"I migranti oggi sono l'elemento umano, l'avanguardia di questa globalizzazione e ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso per tutti noi".

Teobaldo

Sab, 11/05/2019 - 16:57

Omar al mutanda! anche davanti a questo...no...no...nobuonoislamigo no...no...nobuonomaomedano...non hai nulla da dire? Questo è un VERO ISLAMICO! fattene una ragione...

Antenna54

Sab, 11/05/2019 - 16:58

Non sento il grido disperato di Boldrini e Kienge. Che provi a lavarmi per bene le orecchie?

agosvac

Sab, 11/05/2019 - 17:16

Questo ragazzo completamente fuori di testa dovrebbe essere messo in galera per quello che ha fatto. Purtroppo non sarebbe la prima volta che qualche magistrato non gli dia una qualche inesistente attenuante e lo mandi libero di continuare a picchiare madre e sorelle. Cose di questo genere dimostrano ancora una volta l'incompatibilità dell'integralismo islamico con la civiltà. Devono essere sbattuti fuori tutti, compresi i magistrati che li lasciano liberi.

Cheyenne

Sab, 11/05/2019 - 17:27

splendido esempio di integrazione

blu_ing

Sab, 11/05/2019 - 17:33

rimandatelo alla Lecca, a leccare mxxxa di cammello

pastello

Sab, 11/05/2019 - 18:10

Se votate Pd sapete cosa vi aspetta.

Carlo36

Sab, 11/05/2019 - 19:08

Il re del Marocco afferma che solo la feccia del suo paese emigra verso l'Europa. Io che ho vissuto per motivi di lavoro molti anni in paesi islamici posso confermarlo. In Italia arrivano solo delinquenti o aspiranti tali. I migliori e ne ho conosciuti tanti non abbandonano il loro paese.

lisanna

Sab, 11/05/2019 - 19:24

e il gip gli credera'?1 non vuol fare il cameriere, cosa vorrebbe fare? avra' fatto richiesta del reddito?