Napoli, immigrato rapina 16enne. Ma viene linciato dalla folla

Ha scaraventato una ragazzina e l'amica a terra per rubare uno smartphone. La folla inferocita, richiamata dalle urla della ragazza, ha rincorso il nigeriano e ha tentato di linciarlo. Solo la polizia è riuscita a impedire un finale più violento

È servito l'intervento della polizia per salvare un nigeriano di 19 anni. Il ragazzo, in Italia per asilo politico, dopo aver rubato un cellulare a una ragazzina è stato rincorso da una folla inferocita che ha cercato di linciarlo.

Ad allertare la folla, come riporta Il Mattino, sono state le urla della vittima. Una ragazzina di 16 anni, dopo essere stata strattonata e scaraventata a terra, ha raccontanto in lacrime di essere stata aggredita da un giovane africano che, dopo averla stesa al suolo, le ha strappato dalla mani lo smartphone. Un racconto interrotto dalla corsa a perdifiato di alcuni ragazzi, partiti alla ricerca del malvivente con l'intento di bloccarlo e picchiarlo. L'immigrato è stato raggiunto a poca distanza dal luogo in cui aveva aggredito la 16enne. È stato accerchiato da una decina di persone, e colpito più volte, fino a quando non è riuscito a divincolarsi e scappare in una via adiacente al comune di Torre del Greco, provincia di Napoli.

Raggiunto dalla polizia, allertata da alcuni cittadini preoccupati, è stato immobilizzato. Sul corpo presentava ferite e tagli da cui fuoriusciva del sangue. Nelle tasche è stato rinvenuto il cellulare sottratto alla ragazzina aggredita. Stando alla testimonianza della vittima, il 19enne avrebbe spinto a terra anche un altra ragazza, che si trovava con la vittima, prima di fuggire via col cellulare. Accompagnato negli uffici del commissariato locale, il nigeriano ha riferito di essere ospite in una struttura di Terzigno, in veste di rifugiato politico e in attesa del permesso di soggiorno. La versione dei fatti è stata poi confermata anche dal responsabile dell’alloggio dove è domiciliato il nigeriano, giunto a Torre del Greco in seguito all’arresto.

L'extracomunitario è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza dove dovrà attendere il processo con rito direttissima. Dovrà rispojndere alle accuse di rapina aggravata. Il permesso del giovane scadrà a giugno e in quella sede le autorità non potranno non tener conto di quanto accaduto. A influenzare la decisione degli inquirenti ci sono fra l’altro anche le conseguenze riportate dalle due ragazzine vittime dell’aggressione: visitate dei medici dell’ospedale e hanno ricevuto due giorni di prognosi per le escoriazioni provocate dalla caduta. L'aggressore, a seguito del pestaggio, ha riportato ferite guaribili in quattro giorni.

Commenti
Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 14/04/2016 - 13:35

Ma che Napoli sia piena di brutti leghisti razzisti? O era una comitiva di bergamaschi in gita? E che dirà ora la kongolese, pretenderà la scorta di polizia per ogni suo concittadino e/o conterraneo clandestino? E dov'è finito l'islam-piddino Kauccì, che tempo fà mostrava giornalmente il suo ceffo, per dire agli italiani quanto sono razzisti? Che sia andato volontario in Siria?

michetta

Gio, 14/04/2016 - 13:38

Applausi, per gli inseguitori di questo delinquente nordafricano, voluto e portato, in Italia dai vari Renzi, Junker, Alfano, Bergoglio etc.etc. Auguri di dimenticare presto, questa carognata, alle due ragazze di Torre del Greco. ANDIAMO/ANDATE TUTTI A VOTARE!!!

Happy1937

Gio, 14/04/2016 - 13:38

Bravo Mattarella : teniamo pure le frontiere aperte, questo e' il modo in cui gli immigrati arricchiscono la nostra cultura.

scarface

Gio, 14/04/2016 - 14:06

Povera maledetta sboldrina... ti hanno picchiato una risorsa... Ora puoi piangere...

carpa1

Gio, 14/04/2016 - 14:11

E avanti di questo passo. Non capisco per quale ragione dobbiamo mantenerlo fino a giugno, anzichè rispedirlo al suo paese remando su un canottino fatiscente via mare, quando il solito magistrato pirla deciderà che, poverino, non ha avuto nulla dalla vita, nemmeno l'educazione, era l'ultimo di dieci fratelli, è arrivato senza scarpe, ha rischiato l'annegamento non sapendo neppure nuotare (però non è scemo, avendo capito subito chi e come aggredire altri per rubare in un paese dove tutto è consentito tranne che ai cittadini autoctoni,)!

KAVA

Gio, 14/04/2016 - 14:18

In quella particolare zona, se non le avesse derubate il Nigeriano, dopo qualche metro di strada ci avrebbe pensato o'scugnizzo. In quel caso nessuno sarebbe intervenuto...

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 14/04/2016 - 14:47

KAVA Capra ma di cosa stai parlando...Capra....bisognerebbe intervenire su di te...Capra...

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Gio, 14/04/2016 - 14:54

@kava, il nick si riferisce alla testa?

Marcello.Oltolina

Gio, 14/04/2016 - 15:05

Si merita l'espulsione immediata dall'Italia se la kongolese del parlamento europeo lo permetterà.

nem0

Gio, 14/04/2016 - 15:06

Una OLA per i napoletani. Grazie

sacrivalori

Gio, 14/04/2016 - 15:28

Sicuramente questo rifiuto umano uscirà di galera dopo un pario di giorni, ma almeno porterà con se il ricordo delle botte ricevute. Forse è questo il motivo per cui le "risorse" nelle regioni meridionali creano meno problemi che da noi al nord, perche' li' rischiano molto di più.....e non certo dalla magistratura!! Grandi napoletani, avete fatto giustizia!

elalca

Gio, 14/04/2016 - 15:36

kava: ma vai a kavare.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Gio, 14/04/2016 - 15:39

Ma possibile mai che questi intervengano solo per salvare questo lerciume??Ma dove sono quando vengono chiamati dagli inermi e onesti cittadini????

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Gio, 14/04/2016 - 15:45

qualcuno dirà (a ragione) la giustizia fai da te non va bene; vero ma se non ci pensa lo stato qualcuno dovrà pur occuparsene. Un bravo ai giovani napoletani ed al loro spirito di sacrifico per una ragazza che soffriva.

Ritratto di computerinside

computerinside

Gio, 14/04/2016 - 15:58

Per kava ...napoli è al 36 posto per atti criminali nella classifica redatta ogni anno dalle forze dell'ordine ,al primo posto c'è milano! ad ogni modo smettiamo di lanciare le solite frecciatine tra di noi lottiamo uniti contro lo straniero (delinquente) quelli (stranieri ) onesti sono i benvenuti. w l'italia unita come abbiamo fatto tante volte in passato vedi il piave ad esempio gli austo ungarici le beccarono e vincemmo la guerra ...vatti a leggere le lapidi migliai e miglia di fratelli del sud e del centro morti assieme ai fratelli del nord altrimenti oggi parleremmo tedesco.cordialmente ciao

Mechwarrior

Gio, 14/04/2016 - 16:06

Che babbeo di ladro. rubi a Napoli rischi la vita. Vieni a Milano rubi quanto ti pare e nessuno ha il coraggio di toccarti, anzi mettono in galera chi si fa derubare per istigazione al furto

milope.47

Gio, 14/04/2016 - 16:14

elalca hai ragione. Ma non vale la pena soffermarsi. Torniamo all'articolo: Ma perché è stato linciato ?. Se è vero quello che dice la Boldrini, si è trattato solo di mancanza di rispetto. Mah!Vuoi vedere che - anche questa volta - ha torto la Boldrini ?.

guardiano

Gio, 14/04/2016 - 16:51

scommettiamo che il ladruncolo non si azzarderà più a toccare la roba degli altri.

buri

Gio, 14/04/2016 - 17:02

da rimandare in Nigeria subito non merita altro

pietro_da_biella

Gio, 14/04/2016 - 17:49

Ma "poverino" ..... il 19.ne, ragazzacci cattivi e violenti i napoletani e poi, ...ma daglielo quello smartphone a quel poverino...

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 14/04/2016 - 17:55

Leggo : "il nigeriano ha riferito di essere ospite in una struttura di Terzigno, in veste di rifugiato politico e in attesa del permesso di soggiorno" - - - Pagherei una buona cifra al serafico Angelino Alfano se detto detto Angelino, o uno dei suoi accoliti, mi spiegasse che cacchio fa in Italia un nigeriano che NON PUÒ ESSERE UN PROFUGO/RIFUGIATO ma solo un clandestino fancazzista, potenziale terrorista o ricercato dalla giustizia del suo paese (idem per senegalesi e compagnia cantante). Questo paese ha troppi idioti nella stanza di quei stramaledetti bottoni. – P.S. Pagherei ancor di più se a spiegarmi queste aberrazioni italiote fosse l'attuale PdR. – (2° invio 16:38 17:54)

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 14/04/2016 - 17:58

Domani sará libero di andare in giro a rubare altri smartphone. Questa é l'Italia, ragazzi !!!!! Del resto dobbiamo trattarli bene: sono quelli che ci pagheranno le pensioni. Lo ha detto la Laura. Laura, chi? Si quella lá!!!

giosafat

Gio, 14/04/2016 - 18:37

Chiami la polizia e, come di consueto, arriva con tutta calma...e in ritardo. Mannaggia, mannaggia, mannaggia.....

Tipperary

Gio, 14/04/2016 - 18:53

Bene .

Clericus

Gio, 14/04/2016 - 21:59

Come sarebbe "in veste di rifugiato politico"? In Nigeria non c'e' nessuna guerra; da espellere immediatamente.

uberalles

Gio, 14/04/2016 - 22:38

In fondo, anche a Napoli c'è del buono

Alessio2012

Ven, 15/04/2016 - 00:53

Povera risorsa... per fortuna ora potrà chiedere i danni morali e materiali per l'aggressione subita, e vivere in Italia con i soldi dei ragazzi che l'hanno aggredito.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 15/04/2016 - 01:10

In Nigeria non c'è nessuna guerra da cui fuggire. Le autorità non dovrebbero accettare le domande di rifugiato politico dI gente che proviene da quel paese. È evidente che si tratta di una invenzione per restare a fare il parassita e rubando per arrotondare ciò che gli passa il paese dei balocchi messo in piedi dagli stolti di sinistra. PERÒ, SICCOME ANCHE I MAGISTRATI FANNO PARTE DEL PAESE DEI BALOCCHI FINIRÀ CHE GLI DARANNO LA CITTADINANZA ITALIANA.

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 15/04/2016 - 07:26

L'ITALIA S'E' DESTA