"A Napoli lungomare balneabile", ma l'Arpac smentisce De Magistris

Il sindaco dichiara balneabile il mare di Caracciolo, a Napoli, ma il giorno dopo l'Arpac lo dichiara inquinato

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dichiara balneabile il mare in via Caracciolo, quello di Mappatella Beach, ma il giorno dopo l'Arpac, l'agenzia regionale per la protezione ambientale della Campania, rivela che quel tratto di mare è inquinato.

Il 24 aprile scorso, il personale dell'Arpac aveva effettuato un prelievo, per determinare la qualità delle acque di balneazione, come ha raccontato il Corriere del Mezzogiorno. Le analisi di laboratorio sul campione effettuato nelle acque lungo via Caracciolo hanno rivelato la presenza di enterococchi intestinale ed escherichia coli, batteri fecali, che rivelano la contaminazione con acqua di fogna. In questo caso il quantitativo di acqua fognaria risulta superiore a quello stabilito dalle norme, per poter dichiarare la porzione di mare balneabile. In particolare le unità di enterococchi intestinali erano il 24 aprile 571 su 100 millilitri di acqua, più del doppio del limite di 200. Quelle di escherichia coli raggiungevano la concentrazione di 1445 su 100 millilitri di acqua, quasi tre volte oltre il limite di legge, pari a 500.

Nonostante il risultato del prelievo, il comune, il giorno prima, aveva dichiarato balneabile il lungomare di Caracciolo, basandosi sulle analisi dell'anno precedente. Nel documento con la mappa delle zone balneabili, è scritto addirittura che la qualità dell'acqua è "eccellente". Nel resto della provincia di Napoli, le analisi sulle acque hanno promosso le isole e la penisola sorrentina.

È possibili che i prelievi successivi modifichino la situazione odierna, riabilitando il lungomare nel centro della città come balneabile, dato che la stessa Arpac lo aveva classificato, negli anni precedenti, come di grande qualità. Nel frattempo si cerca di capire quale causa abbia compromesso la balneabilità del mare di Mappatella Beach. L’ipotesi più accreditata è che qualche privato possa avere immesso abusivamente scarichi fognari in una delle condotte pluviali che arrivano fino a mare.

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 29/04/2018 - 18:52

Sto imbe é come cimabue che fa una cosa e sbaglia due.

DRAGONI

Dom, 29/04/2018 - 18:53

ROBA DA COLERA CHE NON E' UNA NOVITA' PER NAPOLI.

paolinopierino

Dom, 29/04/2018 - 19:15

Macchè condotte pluviali piene di scarichi di fogna è andato li a fare il bagno con i suoi compari appena eletti in parlamento o Giggino il web master di Pomigliano

Giorgio5819

Dom, 29/04/2018 - 20:09

Buffone, esempio della spocchia napoletana in salsa rossa...

magnum357

Dom, 29/04/2018 - 20:13

Che figuraccia ahhhahhhahhhahhhahh !!!

giseppe48

Dom, 29/04/2018 - 20:25

È un povero fallito in tutto. Napoletani vi sta bene avere un sindaco incompetente

Luprotts70

Dom, 29/04/2018 - 20:27

A napoli la parola “pulito” non la conoscono nemmeno....

Reip

Dom, 29/04/2018 - 23:30

Ma dai.... Ma chi ci crede! Ma come può essere pulito il mare di Napoli.... Ma come possono essere puliti i mari d’Italia! Se abbiamo delle città ridotte dei letamai, figuriamoci il mare e le spiagge!

Popi46

Lun, 30/04/2018 - 06:34

E che diamine,erano necessarie tutte queste analisi? Bastava un’occhiata.....senza dimenticare che anni fa a Napoli ci fu una mezza epidemia di colera. Non è cambiato nulla

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 30/04/2018 - 09:07

dimenticavo! quella mostrata in foto è posillipo, sicuramente il posto più bello del mondo e la bile che vi ha fatto schiumare vi sarà salita proprio guardando la foto ah ah ah!

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 30/04/2018 - 09:55

io non ho votato de magistris, ma ha ragione lui quando dice che è iniziata la guerra per il turismo, napoli sta volando rispetto a tutte le altre città nel turismo e all'ora bisogna fermarla con ogni mezzo, anche con "giornaletti" come il "corriere del mezzogiorno che da notizie manipolate e false, ma non ci potete fare nulla, per che la campania alla fine si prenderà il 1° posto nel turismo, per che gli spetta per storia, cultura e natura.

dagoleo

Lun, 30/04/2018 - 10:07

Poi però i Napoletani non devono lamentarsi se la loro città è un disastro totale. I sindaci deficienti se li scelgono loro.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Lun, 30/04/2018 - 10:33

giovinap, ad occhio da quello che PROVI a scrivere ( fatte le elementari tu ?)sei ancora sotto effetto Alcolico o altro. 1° posto nel turismo, MA QUANDO ?? MA DOVE ?? MA DE CHE ??

jaguar

Lun, 30/04/2018 - 10:37

Non basta l'acqua limpida per dichiararla balneabile, se poi ci sono colibatteri grossi come nutrie.