Napoli, Palazzo Realedeturpato dall'incuria Ma nessuno fa nulla

Un servizio realizzato da SkyTg24 mostra le pessime condizioni in cui è tenuta l'antica residenza dei Borboni, trasformata "in una discarica"

Trascurato, in preda all'incuria, abbandonato a se stesso e a chi lo rovina. A denunciare lo stato d'incuria in cui versa il Palazzo Reale di Napoli, in piazza del Plebiscito, è un'inchiesta di SkyTg24, un servizio andato in onda ieri, che rivela le condizioni pessime della residenza dei Borbone, poi diventata negli anni casa dei reali austriaci e residenza napoletana dei sovrani di casa Savoia dopo l'unità d'Italia.

Il palazzo che dovrebbe essere uno dei fiori all'occhiello partenopei si ritrova a lottare con i rifiuti di chi lo tratta come una discarica, con intonaci e finestre che cadono a pezzi. Con chi lo confonde con un'area di parcheggio di auto e scooter, o un posto dove abbandonare carcasse di auto da buttare.

Vergognose anche le condizioni in cui viene tenuto il verde dei giardini reali, con gli alberi utilizzati a mo' di vespasiano al posto dei bagni pubblici di piazza del Plebiscito, su cui il Palazzo Reale si affaccia. E i turisti che - affascinati dal curioso modo di curare i beni di rilevanza storica - fotografano monnezza e sporcizia, che si annidiano all'interno della ex residenza nobiliare.

Commenti

Cinghiale

Mar, 05/06/2012 - 15:45

Ma è di proprietà del governo o è una proprietà dei Savoia?

claudiocodecasa

Mar, 05/06/2012 - 16:07

trovo normale che accada questo, per il patrimonio storico-artistico c'è molta indifferenza e sono in troppi a decidere, a napoli poi ancora peggio c'è un degrado millenario

Ritratto di calbert65

calbert65

Mar, 05/06/2012 - 16:31

Palazzo Reale di Napoli = lo specchio di un popol... andate a Milano e fate il confronto.. e poi la smetterete di rompere con la questione meridionale...

andrea24

Mar, 05/06/2012 - 17:01

La situazione di Napoli è arcinota. Sono anni che sia a livello regionale che comunale sono stati spesi milioni di euro(i soldi destinati alla cultura) soprattutto per "eventi culturali" di massa. In poche parole buttati via nel...,mentre chiese e zone importanti di questa Città,che pure era di nobile origine,sono state abbandonate all'incuria e all'erosione temporale.

achispd

Mar, 05/06/2012 - 17:00

La cosa simpatica - se non fosse terribilmente desolante tutto ciò - è che il Palazzo Reale di Napoli ospita numerosi uffici delle varie Soprintendenze dei beni artistici e storici. Quelle stesse Soprintendenze che corrono a bloccare per mesi lavori di pubblica utilità perché magari s'è scoperto un vaso antico nel corso di alcuni scavi. O perché un fabbricato dove magari per un paio di notti soggiornò qualche Garibaldi o Napoleone è posto ai limiti di una strada da ampliare e in virtù del suo passato esso non può essere abbattuto. Il Palazzo Reale sito a Napoli, dove la Magistratura è impegnata non a lottare contro lo sfacelo imperante e la criminalità soffocante. No, la Procura di Napoli si mette ad indagare su Finmeccanica, sulla Lega, su Gotti Tedeschi.

antonio11964

Mar, 05/06/2012 - 17:24

va beh' dai...gigino adesso deve occuparsi della cittadinanza degli extracomunitari...che glie ne frega se napoli vive nella ****a...tanto ci sono abituati..... basta di buttare soldi al sud, basta milioni a fondo perduto per quella discarica che e' il sud Italia...basta !!!! abbandoniamoli al loro destino, che ci si crogiolino nel loro sudiciume....BASTAAAAAAAAAA....E NON SONO NE PADANO NE LOMBARDO NE DELLA LEGA....sono toscano, ma lo schifo del sud e' insopportabile per chiunque...sono la zavorra dell'Italia, un peso, una spesa, una ruberia inutile e dannosa. e pubblicatemi cavolo.......gli Italiano sono stufi di questi mangiapaneatradimento !!!!!!!!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 05/06/2012 - 17:31

Vorranno farla passare per la residenza napoletana dei Vetti.I turisti ne usciranno pazzi. Non riusciranno a comprendere quale delle due costruzioni sia piu antica.

viking77

Mar, 05/06/2012 - 17:26

Dove sono i gradi P.M di Napoli???

antonio11964

Mar, 05/06/2012 - 17:54

ma mi spiegate cosa c'e' rimasto di bello in quella fogna di citta' ????

blues188

Mar, 05/06/2012 - 18:02

Dai Borboni ai barboni

Bozzola Paola

Mar, 05/06/2012 - 18:12

E per un pezzo di muro a POMPEI la sinistra ha fatto un casino da matti!!!!!!!certo napoli è da quanti anni in mano alla sinistra e quindi.....loro son bravi, santi ed immacolati. Che SCHIFO QUESTI UOMINI CHE CI GOVERNANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Bozzola Paola

Mar, 05/06/2012 - 18:17

Mi dimenticavo di dire che se IPOTETICAMENTE, visto quanto l'Italia è ballerina, venisse uno scrollone di quelli tosti o il vesuvio gli andasse di ERUTTARE a chi darebbero la colpa del disastro?? Ai Borboni?????In questo caso chi si dovrebbe dimettere? Forse Napolitano o il ministro dei beni clturali del momento?

Nemesi

Mar, 05/06/2012 - 18:22

ormai non mi sorprendo più delle notizie che provengono da Napoli e dai napoletani

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Mar, 05/06/2012 - 18:41

Fingono di preoccuparsi per il Palazzo Reale di Napoli,mentre l'intero patrimonio architettonico,storico ed archeologico italiano cade a pezzi,con o senza terremoti! I pubblici amministratori sono troppo presi dal rubare i soldi pubblici per dedicarne una parte a tale nobile fine! A Napoli,in particolare,tutto cade a pezzi,strade,palazzi storici,scavi archeologici,ma si continuano a sperperare soldi in iniziative assistenzialistiche(e non assistenziali!) e clientelari:pensate che gli uffici comunali non hanno neanche la carta per i fax!Si paga,però,il maggiore organico di dipendenti pubblici-spazzini e vigili inclusi-d'Italia(Sicilia esclusa!):sarebbe interessante mandare il Gabibbo a fare qualche inchiesta sull'assenteismo negli uffici pubblici di Napoli...sai che risate!!?? Poveri Borbone,avrebbero mai pensato che la loro amata Napoli sarebbe finita così??

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Mar, 05/06/2012 - 18:38

Ad antonio1964 ricordo che Napoli era la perla dell'Europa per cultura,civiltà e società civile,prima che la congiura masso-plutocratica(con larga partecipazione dei toscani!)derubasse tutte le ricchezze del Regno di Napoli e le portasse come bottino di guerra al nord !Si documenti l'antonio1964 e legga la vera Storia non quelle fregnacce bugiarde che hanno insegnato per decenni dall'unificazione (forzata!)d'Italia in poi!! Se Napoli ed il Sud sono ridotti nell'attuale miserrimo stato,ciò è dovuto ad una classe politica e dirigente corrotta ed incapace ed alla troppa tolleranza dei cittadini onesti,che da tempo avrebbero dovuto appendere ai lampioni cattivi amministratori e politici ladri!! Prima di disprezzare Napoli,quindi,si documenti e ...si sciacqui la bocca..ed il cervello!!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 05/06/2012 - 19:22

Per me ogni oggetto del passato è sacro. Un fossile, una terracottina, una monetina, una qualsiasi testimonianza di ciò che fummo e di ciò che facemmo. Il passato mi incuriosisce più del futuro e non mi stancherò mai di sostenere che il futuro è un’ipotesi, una congettura, una supposizione, cioè una non realtà. Tutt’al più, una speranza alla quale tentiamo di dar corpo con sogni e fantasie. Il passato invece è una certezza, una concretezza, una realtà stabilita. Una scuola dalla quale non si prescinde perché se non si conosce il passato, non si capisce il presente e non si può tentare di influenzare il futuro coi sogni e le fantasie. E poi ogni oggetto sopravvissuto al passato è prezioso perché porta in sé un’illusione di eternità. Perché rappresenta la vittoria sul tempo che logora e appassisce e uccide: una sconfitta della morte. ORIANA FALLACI DOCET. Testi simili le scuole dovrebbero farli imparare a memoria. Ma so già che é una pia illusione.

andrea24

Mar, 05/06/2012 - 19:42

Milioni e milioni di euro sperperati negli anni(finiti giù per lo scarico) per concerti e concertini,che sono ormai l'unica forma culturale a cui essi pensano e concepiscono,per un popolo oramai abituato solo a neo-espressioni culturali(ma quale cultura!) di massa(a volte e spesso e dappertutto anche anti-cattoliche)e per motivi di favore di tipo "circenses".Questa è la cultura di tipo rosso-marxista all'italiana.

antonio11964

Mar, 05/06/2012 - 19:45

#15 Ennaz (1037) - lettore caro il mio terrone...al solito per i napurielli la colpa e' sempre degli altri, loro solo vittime, derubati,...ma vai a quel paese....se napoli e' ridotta cosi' la colpa e' dei napoletani, nullafacenti, vagabondi, i cosidetti "furbi" che adorano a campare alle spalle degli altri. BASTA di incolpare gli altri, datevi una ripulita fisica ed al cervello, lei per primo e forse diventerete civilizzati. sempre e solo piagnoni, scrocconi e sfruttatori improduttivi di risorse....siete il peggio dell'Italia senza se e senza ma. tagliando lo stivale da roma in giu' avremmo una nazione prospera e laboriosa, senza zavorre al piede. p.s. lei sciacqui le vie di napoli oltre al cervello....

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 05/06/2012 - 20:08

x15 ennaz- Conosco napoli come conosco la storia d italia che sarebbe la storia mondiale. E proprio questo il punto .La decadenza comincio dopo l´ assedio di gaeta,e la fuga di Francesco secondo. Che fu una congiura massonica e anche appurato , non risulta nei libri di scuola.Pero veniamo a noi. Dopo Lauro a Napoli nessun sindaco ne; venendo dopo presidente regionale; ha fatto qualcosa per la citta. Camorra a parte ma chi vi ha governato ? rossi rossi rossi rossi e´ continuate con un tizio che dei suoi valori considera solo quelli che essendo o "sinnaco" guadagna, be direi incassa . Non aggiungo altro senno non esco pubblicato.Poro paise do sole.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 05/06/2012 - 20:37

Ma no, non l'avrei mai detto. A Napoli, sporcizia e monnezza? Carcasse di auto, giardini come vespasiani, incuria e rifiuti? Tutto ciò è veramente sorprendente, conoscendo quanto quella gente ama e ha cura della cosa pubblica.

apolloetmarsia

Mar, 05/06/2012 - 21:33

Che articolone! Per la cronaca Napoli risplende. Ovviamente essendo il più grande agglomerato culturale al mondo è ovvio che qualcosa va in malora. Colpa anche nostra. Ma niente di peggio di grandi altre città. Ovviamente pezzenti prima di parlare guardate qualche foto della piazza! Risplende alla perfezione. Ma ovviamente Il Giornaluncolo pubblica una foto e solo di un cornicione. Che pena. Cmq per un giornale veramente tipo novella 2000, vergogna delle vergogne, che non cita neanche in un articoletto della Coppa America a Napoli e parla di un piccolo cornicione di Palazzo Reale......... è veramente una grandissima figura di niente. Non riuscite proprio a digerire che nessuno vi vuole votare?????? Non vi vogliamo! Non vi voteremo mai ... inutile che tentate di screditare Napoli ... mettendo nord contro sud fate solo il male dell'Italia. Ma all'inferno satana vi aspetta per un barbecue con i fiocchi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 05/06/2012 - 22:56

Il popolo (o meglio la plebaglia) italiota di oggi non merita i tesori che ha. Dovrebbe vivere in paesi belli come il Kazachistan. Facciamo pena davanti al mondo

antiquark

Mer, 06/06/2012 - 10:42

VENDETELO ai privati ( Russi, cinesi , giapponesi ) lo restaurano, lo mettono a reddito e ci guadagna Napoli e tutta l'Italia. Certo non arriverà nessun privato, ma degli imprenditori privati che hanno lavorato, guadagnato , sono oculati e intelligenti, hanno studiato legge e economia. Non vogliono andare in cima ad una torre pubblica e emanare leggi come dispensatori di giustizia e onestà, ma solo fare ciò che a loro piace e diverte: investire. Gli investitori italiani se ne sono andati, proviamo a prenderne qualcuno dall'estero vendendo loro solide realtà e non spread o IMU

Ritratto di vaipino

vaipino

Mer, 06/06/2012 - 11:40

"Napoli, Palazzo Reale deturpato dall'incuria Ma nessuno fa nulla" che a Napoli nessuno faccia nulla non è una novità!

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mer, 06/06/2012 - 12:08

Ieri sera in TV nl ricordo di quel grande artista, Massimo Troisi,scomparso prematuramente, vi era la Napoli cantereccia e poetica a tesserne le lodi con grande umanità e conoscenza.Ad un tratto il conduttore della trasmissione ringraziava salameccando il li presente Sindaco di Napoli,certo Why Not,con dette parole: grazie Signor Sindaco del meraviglioso lungomare che state regalando alla città di Napoli,il più bel lungomare del mondo,grazie.Al che sorriso di compiacimento da parte di Why Not.Poi tra monnezza e disastri come il Palazzo Rale,ti chiedi se a Napoli siano tutti fuori di testa.Ma tanto è,ormai con questi arancioni il Paese è come drogato,tutto va bene Signora la Marchesa.Contenti loro.Che pena.

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Mer, 06/06/2012 - 12:10

ad antonio 11964 ribadisco solo che continua a dimostrare tutta la sua ignoranza ed inciviltà !!Ha però ragione in una cosa:ho sbagliato ad invitarlo a sciacquarsi il cervello...non ne ha affatto!! Povero Renzi che deve amministrare simili pseudo cittadini italiani!!