Napoli, va a prostitute e trova la moglie, ma è una bufala

Sarebbe successo la sera di domenica 26 giugno. Un 51enne ha trovato la coniuge 37enne in atteggiamenti inequivocabili e in strada è scoppiata una lite. Ma la notizia sarebbe falsa

Una coppia di coniugi napoletani, lui di 51 anni e lei di 37, è stata protagonista di un clamoroso episodio la notte di domenica 26 giugno. Così clamoroso che - come ricostruisce Giornalettismo - sarebbe una bufala.

Secondo il quotidiano locale InterNapoli.it, dopo una serata trascorsa insieme ai rispettivi genitori e suoceri, l'uomo sarebbe uscito di casa fingendo di avere un impegno improrogabile con alcuni amici. E proprio a casa di uno di loro avrebbe trascorso la notte, secondo quanto raccontato alla moglie.

In realtà la sua intenzione era ben diversa: andare a prostitute in piazza Garibaldi, come era sua abitudine fare da qualche tempo. Peccato che per un imprevisto l'uomo abbia cambiato destinazione, trovando niente meno che la moglie.

Nicola S., 51enne della periferia orientale di Napoli, aveva la sua solita "strana" idea: voleva godere della compagnia di una delle prostitute che frequentano piazza Garibaldi, di cui era cliente abituale. Ma per motivi ancora da chiarire si è spostato in via Gianturco, una strada bazzicata da molte squillo nigeriane e anche da qualche italiana.

Avvicinatosi al marciapiede al volante della sua macchina, ha abbassato il finestrino per contrattare una prestazione con una delle prostitute presenti. E lì la sorpresa: mai si sarebbe aspettato di trovarsi davanti sua moglie (Clara T.), vestita con una striminzita minigonna, tacchi a spillo e l'immancabile borsetta.

Immediata la reazione dell'uomo, che è sceso dalla macchina e ha aggredito verbalmente la consorte. Dopo un'accesissima discussione il marito è passato dal piano verbale a quello fisico, strattonando e malmenando la 37enne. Immediato l'intervento della polizia, chiamata da alcuni passanti che non avevano avuto il coraggio di intervenire.

Una storia troppo bella per essere vera. E infatti sembra sia stata ripresa da sky24ore.it, portale facente parte della galassia di siti che quotidianamente diffondono bufale e fake news. Ci siamo cascati anche noi.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 29/06/2017 - 10:42

Par condicio, certo che da una parte uno spende e l'altra incassa.

zingozongo

Gio, 29/06/2017 - 10:52

la famiglia versava in difficolta economiche, pero i soldi per le prostitute il marito li trovava...???

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 29/06/2017 - 11:31

Chissa perche' certe cose che hanno dell'incredibile,succedono sempre a Napoli: comunque non tutti i mali vengono per nuocere,il marito spendeva e la moglie incassava. Botte piena e moglie......vabbeh!....

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 29/06/2017 - 11:50

Partita di giro, è andato a spendere soldi quando il "servizio " poteva averlo a domicilio risparmiando carburante.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 29/06/2017 - 11:52

ho riso per 5 minuti , anche se mi sembra una fake news .

manfredog

Gio, 29/06/2017 - 12:42

..incontri ravvicinati di..sessantanovesimo tipo..!! mg.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 29/06/2017 - 12:50

Se la donna stava sottomessa a suo marito come Dio comanda, lui le avrebbe dato le necessarie risorse morali ed economiche. Invece lei professava il femminismo che è una filosofia criminogena predicata dai comunisti da guerra fredda per distruggere l'odiata "società borghese", e gli andava oltre (ad ultras da cui adulterio). Troppo facile biasimare la coppia, bisogna invece stigmatizzare i comunisti che tuttora pretendono peccaminosi "diritti civili".

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 29/06/2017 - 12:56

Non solo l'adultera, ma anche il cornuto è in peccato mortale, mentre desidera la donna di tutti e di nessuno, infatti Dio comanda di non desiderare la donna d'altri.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 29/06/2017 - 12:59

mbferno tu della vita non hai capito un tubo , sei soltanto un disprezzatore , ti devi mettere nel testone di pietra che napoli é . mentre tu e il tuo villaggio(non quello d'origine che sicuramente sta a sud)siete il fu .le domande che ti fai saranno sempre senza risposta perche sei fuori dal circuito vitale del mondo .

Una-mattina-mi-...

Gio, 29/06/2017 - 13:12

PER FORZA LA FAMIGLIA ERA IN DIFFICOLTA' ECONOMICHE: LE ENTRATE DELLA MOGLIE SERVIVANO PER LE USCITE DEL MARITO...

bimbo

Gio, 29/06/2017 - 13:25

hahahaha

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 29/06/2017 - 13:27

giovinap: napule e' na munnezza, e probabilmente si rispecchia nell'articolo.

marco.olt

Gio, 29/06/2017 - 13:38

Un colpo al cerchio e l'altro alla ..moglie

LucaRA

Gio, 29/06/2017 - 13:52

Quando ad una "cena elegante" gli eventi prendono una piega inaspettata.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 29/06/2017 - 14:14

bah.un semplice giroconto...

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 29/06/2017 - 15:02

---una legge del contrappasso fantastica---io sto dalla parte della signora---spero che denunci il marito per lesioni---ottenga un mega risarcimento e poi lo abbandoni chiedendo il divorzio--swag

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 29/06/2017 - 15:38

gzorzi , hai il doppio nck ? sei lo scempio del web , chi sa se sei una entità umanoide o una tastiera mal programmata , se sei un umanoide fammi sapere le tue origini .

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 29/06/2017 - 15:39

Come si suol dire: "il mondo è piccolo!"

swiller

Gio, 29/06/2017 - 16:27

Lui sperpera lei incassa il cornuto ha torto e corna.

luiss_sm

Gio, 29/06/2017 - 17:02

Lei sicuramente incassava di più di quello che spendeva lui, Bilancio familiare quindi positivo e tutti e due si divertivano. Per me la storia continuerà con lui che farà il suo protettore!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 29/06/2017 - 19:38

Accà nissiuno fotte.

maxmassimo

Gio, 29/06/2017 - 20:13

gzorzi tu ti rispecchi nell'inutilità del tuo essere! ogni occasione è buona per offendere Napoli. Che schifo di paese! io non mi vergogno di essere Napoletano, ma Italiano! paese con mentalità da medioevo.

Leo Vadala

Gio, 29/06/2017 - 20:50

Appena letto il titolo, ero sicuro che nell'articolo non ci sarebbero listati i nomi e cognomi. E avevo ragione. Un'altra bufalaccia.