Sul Vesuvio due chilometri di incendi. "Azione umana evidente"

Oltre 600 uomini in azione per contrastare le fiamme che si alzano in Campania

Personale della protezione civile della Regione Campania, dipendenti della Sma Campania e volontari. Seicento persone in tutto sono in azione in queste ore per cercare di spegnere gli oltre 100 incendi divampati. Un fronte di fiamme lungo due chilometri brucia in queste ore sul Vesuvio.

Sono tre le province campane interessate: Napoli, Salerno e Avellino, con gli elicotteri della Regione in azione a Caserta, Montoro, Cervinara, Torre del Greco e San Pietro al Tanagro. Anche un 624 e un Canadair lavorano accanto ai mezzi locali.

La cenere portata dal vento continua a cadere su Avellino, in una vasta fascia di Comuni, dal Baianese al Montorese e anche lungo il tratto autostradale della A16 tra le uscite di Pomigliano d'Arco e Avellino Ovest. Molti tra i più anziani ricordano l'eruzione del 1944, quando questo fenomeno durò giorni, nonostante la distanza dal Vesuvio e la protezione garantita dai monti.

"È evidente un'azione umana, ripetuta e diffusa. Vanno individuati gli interessi che muovono queste azioni e va auspicata un'attività investigativa idonea ad identificare i responsabili", dice Fulvio Bonavitacola, vicepresidente della Regione Campania.

"Abbiamo inviato una nota urgente al prefetto di Salerno - rende noto il sindaco di Corbara, in provincia di Salerno - per chiedere l'intervento dell'Esercito. È necessario spegnere quegli incendi sviluppatasi in più punti e che stanno minacciando la nostra comunità".

Commenti
Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mar, 11/07/2017 - 20:28

Tanto i piròmani non li beccano mai. E quand'anche li beccassero,finisce a tarallucci e vino. Però da "borbonico",chioso : come mai questi incendi seriali,che puntualmente si ripetono ogni anno,non succedono mai nei boschi della Val D'Aosta,del Trentino o della val Chiavenna ?????

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 11/07/2017 - 20:51

Di piromani si parla poco ma andrebbero messi ai lavori forzati. Sicuramente sarà una guardia forestale mandata a casa (ammesso che succeda in Sicilia)

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 11/07/2017 - 21:04

Ma va ...?

VittorioMar

Mar, 11/07/2017 - 22:16

...IMPEDIRE CHE QUESTI TERRENI VENGANO USATI PER COSTRUZIONI EDILI MA UTILiZZATI COME PARCHI...!! ..EVITARE SPECULAZIONI !!

nopolcorrect

Mer, 12/07/2017 - 08:53

Napoleone ordinò al Prefetto delle Alpi Marittime di far fucilare immediatamente i piromani.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 12/07/2017 - 08:56

Non e' proprio una zona in cui dovrebbere essere consentito fare alcunche', ma in campania le regole non esistono.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 12/07/2017 - 09:08

quello che succede sul vesuvio è jobs act reale, non quello di "renzi e i suoi fratelli e sorelle"il jobs act vesuviano veramente produce lavoro , quello dei forestali stagionali : fatti non chiacchiere . n.b. tutti sanno come e perche ma fanno finta di nulla .