Napolitano, il comunista che prima spara e poi scappa

Fascista, stalinista e filoamericano, l'ex capo dello Stato è maestro nell'arte di colpire e darsela a gambe

Nella sua intervista di ieri a Repubblica Giorgio Napolitano dà prova della sua storica spudoratezza, che coincide con la spudoratezza della storia e delle sue manipolazioni. L'ex capo dello Stato è uno che, per attitudine e antico addestramento, conosce l'arte di colpire e poi scappare a gambe levate. Un'abilità che, in parte, gli viene dalle antiche guerre intellettuali dei Gruppi universitari fascisti, i cui più abili campioni come Pietro Ingrao - passarono poi armi e bagagli nel Pci di Palmiro Togliatti, e poi, naturalmente, dalla doppiezza staliniana, togliattiana e di tutto l'apparato di cui è stato un leader particolarmente eminente perché considerato elegante e con una infarinatura di inglese quando i comunisti studiavano il russo e i più pessimisti il cinese.

Con Palmiro Togliatti, detto non a caso il Migliore, Napolitano commise delitti riconosciuti con elegante disincanto, per poi fondare molti anni dopo la morte di Togliatti la corrente interna dei «miglioristi», come dire degli allievi più scaltri del vecchio capo. L'ha fatto sempre colpendo e poi scappando a gambe levate, ma con un'espressione timidamente dubbiosa, come a dire «Chi? Io?». Negare e minimizzare sono stati raffinati al livello di arti marziali, per quel tipo di intellettualità del vecchio Pci. Nel 1956, quando il Partito comunista italiano era una potenza ideologica, Togliatti, spalleggiato da Napolitano e dal cinese Mao Zedong, costrinse la riluttante Unione Sovietica a schiacciare con le divisioni corazzate gli inermi insorti di Budapest che manifestavano contro il Partito comunista chiedendo libertà e democrazia. Ieri Napolitano ha preteso di far credere che l'operazione militare neocoloniale franco-inglese scatenata sotto le intrepide bandiere dell'Onu contro la Libia di Muammar Gheddafi nel 2011 fu una nobilissima guerra perché combattuta in nome della stessa libertà e democrazia contro cui aveva chiesto l'intervento dei carri armati russi a Budapest. Naturalmente gli ungheresi fatti uccidere da Napolitano, Togliatti, Mao Zedong e Nikita Krusciov sapevano che cosa fossero libertà e democrazia, mentre i libici, così come i siriani, gli egiziani, i libanesi e gli arabi musulmani in genere, non ne avevano mai avuto idea politica e pratica.

Napolitano sa oggi, come sapeva ieri, che Gheddafi era un dittatore come tutti gli altri nell'area, ma era diventato uno strumento importante e funzionale della politica estera italiana di Silvio Berlusconi, il quale era riuscito ad ottenere il controllo navale delle coste libiche e il blocco dei flussi migratori oggi incontrollabili. Gheddafi era un elemento di successo personale di Berlusconi e anche per questo era, per tutto il fronte nazionale e internazionale che ne voleva la fine politica, l'uomo da abbattere e far abbattere, anche per procura. Nessuna traccia di tutto ciò nella smemorata e autorevole intervista.

Napolitano sa bene, per esempio, che quando Gheddafi fu prima violentato dal suo carnefice e poi macellato come una bestia, in Italia si assisté a un'ondata razzista con manifestazioni che invocavano per il capo del governo italiano la stessa sorte. Fu, quello, uno dei momenti più sudici della nostra storia. Ma, mentre i fatti accadevano, Napolitano ritirava la mano e oggi si mostra indaffarato e formale, uno che ha bisogno delle carte geografiche e dei verbali per ricordare.

L'ex presidente elenca, fra le nobili cause del catastrofico intervento in Libia che ha distrutto gli equilibri nel Mediterraneo, la difesa delle «Primavere arabe» che, salvo quella tunisina, si sono tutte concluse in democratici bagni di sangue. Come dargli torto? Dal 1956 Napolitano è un esperto del giusto rapporto che corre fra libertà, democrazia e interventi militari. Del resto, dopo essere stato uno dei raffinati stalinisti, fuggì a destra nel Pci, formando una corrente filoamericana apprezzata dal segretario di Stato statunitense Henry Kissinger, detta dei «miglioristi», un aggettivo togliattiano, presentata allora come creatura specialista nel colpire, negare e fuggire. Per poi auto-assolversi.

L'ex presidente della Repubblica con eterno piglio giovanile si nasconde dietro le verità a geometria variabile quando simula oggi di aver preso le distanze dalla «decisione unilaterale» del francese Nicolas Sarkozy quando attaccò la Libia per sottrarla all'influenza italiana e lanciare un siluro contro Berlusconi, che era riuscito a sigillare le coste e impedire che l'intera Africa cominciasse il suo sbarco a puntate sulle coste italiane.

Sarkò attaccò con rabbia napoleonica e per odio trasparente verso il presidente del Consiglio italiano, l'ultimo eletto, come dimostrano le famose foto sghignazzanti nei confronti del primo ministro italiano. Del resto, la chiarissima operazione per liquidare per via antiparlamentare Berlusconi un vero colpo di Stato contemplava la necessità di una coalizione interna, di una coalizione estera e un'operazione militare brigantesca che si concludesse con il sacrificio umano del dittatore libico, colpevole di essere uno strumento vincente di Berlusconi che, grazie a lui, aveva sigillato le coste libiche agli scafisti e ai trafficanti di uomini.

Oggi fa veramente impressione vedere la questione umanitaria dei libici sotto la tirannia di Gheddafi spacciata come motivazione morale di una partita losca, sanguinaria e diretta contro gli interessi italiani. Giorgio Napolitano si adoperò in tutti i modi, molto discutibili se non illeciti, per abbattere l'ultimo capo del governo che gli italiani abbiano potuto eleggere a Palazzo Chigi.

Commenti

jenab

Ven, 04/08/2017 - 08:14

non importa a nessuno questa pagliacciata, votate la legge contro i vitalizzi, forse raccogliete più consensi

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Ven, 04/08/2017 - 08:22

Nepolitano è il peggiore comunista esistente Peggio Di STALIN

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Ven, 04/08/2017 - 08:24

Schizzofrenie senili con paranoiche visioni della realtà.

Kamen

Ven, 04/08/2017 - 08:27

Nella sua biografia (presumibilmente intitolata Indietro) il vetero negazionista scriverà che furono gli Ungheresi ad invadere l'URSS e che i gulag e le foibe erano semplici feticci occidentali inventati dalla cultura occidentale antidemocratica.

mariod6

Ven, 04/08/2017 - 08:31

Il PCI non cambierà mai, comunque lo vogliano chiamare. Napolitano è la peggior jattura (in corsa con la Boldrini) capitata all'Italia nell'ultimo secolo. falso e ipocrita come nessun altro, impostore e sobillatore di teste mononeuroniche iscritte al partito unico e capaci solo di obbedire ciecamente al dictat del partito.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Ven, 04/08/2017 - 08:32

ottimo articolo se non chè non vedremo mai questo personaggio in un aula di tribunale come imputato. La farà franca da vivo... ma data la veneranda età il signore con la falce si avvicina ed a lui la storia del lupo non la si racconta...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 04/08/2017 - 08:38

e non chiamatelo ne re ne imperatore...

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 04/08/2017 - 08:45

guzzanti solo una cosa . Lei mi fa vomitare

VittorioMar

Ven, 04/08/2017 - 08:46

...TUTTO E' PERDUTO...ANCHE L'ONORE !!!

TruthWarrior1

Ven, 04/08/2017 - 08:47

Giorgio Napolitano: massone della peggiore specie.

emigratoinfelix

Ven, 04/08/2017 - 08:48

obbedendo agli ordini impartitigli dalla superloggia massonica alla quale appartiene sin dagli anni 70,la Three Eyes,fatto da lui MAI smentito,napolitano esercito',insieme ai due utili idioti di frattini(esteri) e La Russa(difesa) enormi e continue pressioni su un berlusconi imbolsito e debole,che invece di denunciare tutto al parlamento e dimettersi alla fine cedette.Questa la semplice verita'

gabriella.trasmondi

Ven, 04/08/2017 - 08:49

un giorno passando vicino al senato c'erano tanti giovani scatenate/i, che lanciavano uova marce contro palazzo madama..... chiesi loro: perché lo fate? -risposta: ci hanno pagato il pulmann, la gita a Roma, il pranzo, -chi se ne frega perché... Questi sono i sinistri e il ladro complottista ne è la più splendida espressione. Ma ancora lo strapaghiamo : scorta, vacanze ecc.ecc. schifoso !

giovinap

Ven, 04/08/2017 - 08:51

quello che ha scritto guzzanti è vangelo e vorrei mettere anche la mia firma sotto queta limpida verità . p.s. sono pronto a scendere in piazza contro napolitano per difendere guzzanti da aggressioni ,politiche ,giudiziarie e giornalistiche che sicuramente ci saranno .

ziobeppe1951

Ven, 04/08/2017 - 08:57

È UN FALSO UN IPOCRITA COME TUTTI I KKKOMUNISTI

Cappio

Ven, 04/08/2017 - 09:01

Sparare e scappare è la normalità tra i comunisti. Lanciare e scappare la normalità per i compagni dei centri sociali. Uccidere i tedeschi in qualche imboscata senza poi prendersi le proprie responsabilità e lasciare i civili in balia di qualche ritorsione, cosa normale per i partigiani. I comunisti sono solo infami e vigliacchi.

Pitocco

Ven, 04/08/2017 - 09:05

E' evidente che più veleno circola nelle vene, maggiori sono le probabilità di sopravvivere a molti suoi coetanei. Il vecchio comunista massone voltagabbana non si smentisce mai e dimostra ancora una volta la sua forza per replicare in detta maniera. Uno stato serio non solo gli farebbe perdere la carica ma lo porterebbe in giudizio come traditore e per lesa maestà.

Kerenkeren

Ven, 04/08/2017 - 09:10

Ricordiamoci che oltre alle nefandezze da fascista,comunista,stalinista ,togliattista e' stato anche un ladro e truffatore quanto,da parlamentare europeo si faceva rimborsare il biglietto aereo di prima classe ,viaggiando in turistica intascando la consistente differenza.Pensare che ha ricoperto il ruolo di Presidente del paese addirittura per due volte mi rivolta lo stomaco.

alberto_his

Ven, 04/08/2017 - 09:10

Berlusconi ha avallato o no i bombardamenti alla Libia? Ha badoglianamente rinnegato il patto da lui stesso sottoscritto con il rais libico? Ha mai fatto qualcosa per difendere la posizione italiana contro gli attacchi francesi? Berlusconi, insieme a La Russa e Napolitano, è responsabile di quanto accaduto in Libia e della perdita della nostra influenza nella regione. Che poi l'accordo sottoscritto precedentemente con Gheddafi fosse ottima cosa e anche se era contrario al voltafaccia in Libia sono cose superate dall'evoluzione dei fatti, l'unica che conta.

brac1149

Ven, 04/08/2017 - 09:10

xriflessiva: lei fa VOMITARE!!!!

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 04/08/2017 - 09:12

Questo personaggio nella foto, """ FASCIO-CATTO-COMUNISTA E VERO RAPRESENTANTE DEI TRADITORI DELLA PATRIA, PROPRIO COME È SCRITTO SOPRA, SCARICA-BARILE DI PRIMA CATEGORIA, COME DICE Salvini, DEVE ESSERE PROCESSATO DA GIUDICI IMPARZIALI, PER ALTO TRADIMENTO, VERSO LA BANDIERA ITALIANA CHE CON FALSITÀ, PRIMA BACIA E POI CALPESTA!!! CON LUI, PURE LA SECONDA CARICA ITALIANA DELLO STATO, ( la cosidetta Boldrini l`ARPIA DEL PARLAMENTO ), CHE TANTO ODIA GLI ITALIANI E LA GENTE ONESTA """!!!

amicomuffo

Ven, 04/08/2017 - 09:12

non dimentichiamo gli agguati e le uccisioni, di gente scomoda o ex fascisti, avvenuti nelle zone rosse dopo l'8 Settembre 1943. Che mi risulti nessuno di loro ha mai pagato.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/08/2017 - 09:14

e bravi, cre.tini di sinistra, bravi!!! giustificate pure, questo delinquente comunista, come ha fatto DREAMER_66 ieri!!!!! ci fate solo SCHIFO!!!!!

Massimo Bocci

Ven, 04/08/2017 - 09:14

Si ma alle spalle!!! La prassi parmigian!!!

01Claude45

Ven, 04/08/2017 - 09:16

Mi stupisco e mi chiedo: come fa la MASSONERIA tenersi in grembo un elemento simile. Deve essere caduta VERAMENTE in basso!

Ritratto di tseba953

tseba953

Ven, 04/08/2017 - 09:16

Mi permetto di far osservare che la guerra di vendetta scatenata da Sarkozy e Cameron, non venne iniziata sotto legita dell'onu ma su azione immediata dei francesi a cui si sono uniti anche gli inglesi (chissà che fine ha fatto l'oro libico che Gheddafi teneva depositato nella banca d'inghilterra - si lo sò è stato usato per restituire l'oro del Venezuela che glielo aveva richiesto indietro). Solo qualche giorno dopo l'attacco, l'onu dette il via libera e si sono uniti la banda dei criminali della NATO.

Ritratto di tseba953

tseba953

Ven, 04/08/2017 - 09:18

Non trovate strano che Sarkozy e Cameron non siano stati indagati, processati e condannati per crimini contro l'umanità dal tribunale dell'Aja?

steluc

Ven, 04/08/2017 - 09:19

Sul golpe 2011 ben prima di Guzzanti , Alan Friedman scrisse di questioni ben precise sulla sostituzione di Berlusconi . Il problema? Gli italiani accettano tutto , non essendo nazione vera , e molti di loro approfittano ora del fatto che i migranti rendono più della droga.

Ritratto di Blent

Blent

Ven, 04/08/2017 - 09:24

questo individuo non conosce vergogna , ha fatto danni enormi irreparabili per almeno 2 generazioni future e continua a blaterare a vanvera oltre che a RUBARE soldi ai contribuenti

giessebi

Ven, 04/08/2017 - 09:24

@riflessiva: commento costruttivo il suo. Quando ha finito di dare di stomaco, perche' non prova a controbattere? Del resto i comunisti quando non hanno argomenti (o non ricevono una velina dal partito) sanno solo insultare o fare un po' di "benaltrismo".

montenotte

Ven, 04/08/2017 - 09:25

Se commento mi devo censurare. Possibile che nessun magistrato abbia voglia di esaminare le "carte"?

arkangel72

Ven, 04/08/2017 - 09:29

Il governo Berlusconi aveva posto le basi per evitare la diaspora dei clandestini, che adesso grazie a Renzi e Gentiloni sono causa del degrado delle nostre città. Inoltre posto in essere tanti investimenti per le maggiori imprese italiane nel settore petrolchimico, che a loro volta hanno un vasto indotto. Investimenti che avrebbero giovato a molti imprenditori che invece, a seguito della guerra, furono travolti dalla crisi. Tutto avevamo da guadagnare e tutto abbiamo perso! Napolitano spinse, Berlusconi non ebbe il coraggio di opporsi, il parlamento obbedì come un cagnolino a Sarkozy e adesso ne piangiamo tutti le conseguenze!

soldellavvenire

Ven, 04/08/2017 - 09:33

guzzanti ha già quel che si è meritato: tre figli comunisti

GVO

Ven, 04/08/2017 - 09:33

Napolitano comunista ho detto tutto la sua vita parla da solo...

istituto

Ven, 04/08/2017 - 09:34

Rivolgo un appello alla Redazione de Il Giornale. Vi prego di riportare in un articolo il discorso di Napolitano che fece a suo tempo ( che tra l'altro è un economista) in difesa della lira e contro l'adesione dell'Italia all'euro che avrebbe distrutto l'economia e da cui avrebbe tratto vantaggio la Germania ai nostri danni. E riportate dopo ,i discorsi di Napolitano nei tempi recenti IN DIFESA E FAVORE DELL'EURO e quelli contro i " populisti" che vogliono l'uscita dall'Italia dall'euro. Tutto questo per mostrare la vera natura di questo Signore. GRAZIE.

ArturoRollo

Ven, 04/08/2017 - 09:37

" PRIMA SPARAVANO, POI SPARIVANO !" Giampaolo PANSA su "Il sangue dei vinti". Riferendosi ai fatti della Seconda Guerra Mondiale: quando I tedeschi oramai in ritirata dal fronte Italiano venivano bersagliati dalla Resistenza Partigiana...solo che dopo gli attacchi ai tedeschi, quest'ultima, lasciava la popolazione italiana inerme alla merce' delle sunguinarie rappresaglie naziste !

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Ven, 04/08/2017 - 09:37

Guzzanti e la sua visione creativa della storia... arridateci Corrado!!!

istituto

Ven, 04/08/2017 - 09:37

Napolitano è anche il Signore che negò ad Eluana Englaro la richiesta della grazia della vita richiesta con provvedimento urgente da Berlusconi e dal centrodestra. Questo è il personaggio. Non dico altro.

gpetricich

Ven, 04/08/2017 - 09:42

tseba953 hai dimenticato Obama. Senza la sua autorizzazione nella Nato non si muove foglia.

Ritratto di fioellino

fioellino

Ven, 04/08/2017 - 09:43

Le colpe sono del comunista e la polemica scoppia su Salvini?Roba da matti.

zadina

Ven, 04/08/2017 - 09:44

Napolitano avrà un armadio pieno di giacche e camicie dal momento che politicamente è passato dalla prima nera come fascista poi a quella rossa come comunista, se si era ritirato in pensione aveva fatto benissimo alla sua età, spero che non miri a vivere in etero poi la verità storica darà il giudizio senza nostalgie e rancori LUI lo dovrebbe sapere benissimo per che il letame più si mischia e con più PUZZA.

antonmessina

Ven, 04/08/2017 - 09:44

Mille applausi a Paolo Guzzanti !! cosi deve essere il giornalismo! mai asservito !

gattomannaro

Ven, 04/08/2017 - 09:47

@riflessiva: l'articolista Guzzanti ha indubbiamente usato toni accesi, ha descritto fatti e situazioni in maniera come dire? un tantino colorita. Ma si tratta di fatti, situazioni, personaggi e comportamenti PURTROPPO realmente accaduti e vissuti. Di fronte a ciò, nascondere la testa sotto la sabbia o esprimere disprezzo fuori luogo non è un gran comportamento. Però, contenta lei....

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 04/08/2017 - 09:47

è maestro nell'arte di colpire e darsela a gambe...NON VI RICORDA VIA RASELLA???

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 04/08/2017 - 09:50

#riflessiva- 08:45 Immediatamente dopo il vomito, per gravità, viene la rottura dell'esofago. Basta consultare gli archivi della Gioventù Universitaria Fascista (GUF) di cui il nostro era figura di spicco ed il gioco è fatto. Buona lettura!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 04/08/2017 - 09:53

i re e gli imperatori sono per il popolo i comunisti no.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 04/08/2017 - 09:56

riflessiva Ven, 04/08/2017 - 08:45..ANCHE LEI,MOLTO DI PIU'!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 04/08/2017 - 09:58

Napolitano è quello che è, inutile perder tempo con il peggiore. Il nocciolo della questione è la Francia e la sua secolare pretesa di colonizzare e comandare nel nord Africa, tutto. Questa è la nostra vera "questione meridionale". I franciosi ci considerano inferiori incivili e traditori: extracomunitari. Non hanno tutti i torti ma pronunciato da loro il giudizio diventa comico.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 04/08/2017 - 09:58

Articolo perfetto, si vede che nasce dal cuore, ed è storicamente ineccepibile perché ricorda agli smemorati e insegna agli ignoranti quali siano i delitti dei personaggi del PCI-PDS-DS-PD, e non solo quelli di Napolitano. Ma proprio perché è un documento storico vorrei, se possibile, conoscere le fonti di un fatto per me nuovo: sapevo che Napolitano approvò la strage di inermi fatta dai carri armati russi a Budapest, ma che assieme a Togliatti (e a Mao), avesse "costretto" una addirittura "riluttante" Unione Sovietica ad intervenire mi giunge nuova, perché si capisce che, senza Napolitano e Togliatti, la strage di Budapest non ci sarebbe stata. Ed è cosa (e delitto) ben diversa dall'"approvare". Ringrazio chi mi saprà rispondere.

t.francesco

Ven, 04/08/2017 - 09:59

EVVIVA SALVINI. MI RIFIUTO DI PENSARE CHE IN ITALIA SONO POCHI QUELLI CON IL SALE IN ZUCCA E SONO MOLTI QUELLI CON INTERESSI PERSONALI CHE FANNO TRAVISARE LE VERITA'.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 04/08/2017 - 10:00

Perfetta descrizione dell'individuo "emerito"! Descrizione e talento alla menzogna e alla contraffazione della verità che si adattano perfettamente ai tanti difensori trinariciuti che pullulano su questo sito e che si puo' perfettamente riassumere nel famoso "il partito ha detto"!

Ritratto di adonf

adonf

Ven, 04/08/2017 - 10:03

In Italia il Popolo non decide niente, visto che i presidenti sono eletti dalla cricca e la cricca si autoproclama. Ai tempi del pentapartito, tutti a darsi contro per poi governare insieme. In Italia nessuno scende in piazza. Scontenti ? Fatelo sapere, ma non ne siete capaci, solo buoni a sputare bile sui forum. Un esempio : negli USA, quando Trump é stato eletto, milioni di persone sono scese in piazza per manifestare. Trump é ancora presidente (giustamente, visto che é eletto) ma sa che non é più libero di fare quello che vuole. La gente si é data da fare per proteggere l'Obamacare e hanno convinto il parlamento. La vera forza é il Popolo, quello vero, non i leoni da tastiera. In Francia, dopo un mese e mezzo di blocco totale del paese, il Popolo face cadere il governo Juppé e costrinse Chirac a sciogliere il parlamento. Italia ? Vi meritate Napolitano e lo dico da italiano che ama la sua Patria ma che non ci vive più.

gattomannaro

Ven, 04/08/2017 - 10:04

Perdoni, dott. Guzzanti: com'è poi finita la faccenda del rimborso dei biglietti aerei?

TreeOfLife

Ven, 04/08/2017 - 10:05

Ultimi rantoli di una vita giunta all'occaso: fortuna nostra!

pierodeola

Ven, 04/08/2017 - 10:08

Quando si scrive NAPOLITANO si insozzano gli articoli e si offende la dignità del popolo italiano.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 04/08/2017 - 10:08

Logicamente il fatto che l'emerito si sia affidato a Repubblica, il giornale fondato dal suo collega ed eminente membro dei GUF (gruppi universitari fascisti) per manifestare le sue "verità" é un puro caso! Io sono propenso per non dire certo che la scelta non é affatto casuale, i sommi ed emeriti mistificatori si comprendono al volo!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/08/2017 - 10:10

quelli che colpiscono alle spalle e poi scappano, come si chiamano? VIGLIACCHI!!! proprio come hanno fatto in via rasella a roma... certi comunisti rimangono comunisti anche se cambiano nomi!!!

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 04/08/2017 - 10:13

Per l'attacco alla Libia del marzo 2011, che culminò con l'uccisione di Gheddafi, l'ex PDR comunista è stato lo "stratega" che ha tolto pane agli italiani ed è stato il vero sobillatore che per consentire l'attacco francese ha ricattato il governo italiano presieduto da SB, contrario all'attacco, affinché l'Italia fosse favorevole e concedesse le basi militari. Non dimentichiamo che nel mese di novembre dello stesso anno SB dovette soccombere al golpe architettato sempre dall'ex PDR comunista per far nascere il governo Monti. Ora con queste uscite da demenza senile il personaggio in questione cerca riscatto proclamandosi innocente e dicendo falsità. La storia giudicherà i suoi misfatti....

Tom Hagen

Ven, 04/08/2017 - 10:20

Continuo a non capire: per quel poco che so in Italia il Presidente della Repubblica ha poteri estremamente limitati. Chi comanda è il Presidente del Consiglio, in accordo col Parlamento. Due semplici domande: 1. Perchè Berlusconi non si è opposto categoricamente? 2. Perchè non si è dimesso PRIMA di dichiarare guerra? Alla fine la firma ce l'ha messa lui, e non aveva la pistola alla tempia di Napolitano, a meno che non ce la raccontino tutta...

wintek3

Ven, 04/08/2017 - 10:22

Lasciatelo perdere è anziano e forse anche con l'Alzaimer, sarà la storia a spiegare i fatti, noi andiamo avanti e pensiamo ad abolire i vitalizi

tonipier

Ven, 04/08/2017 - 10:22

" CON QUESTI ANCORA IN CIRCOLAZIONE NEL 2017- VUOL DIRE CHE CI TROVIAMO ANCORA NELL'OTTOCENTO.. MESSI MALE" MA PROPRIO MALE. A parte la considerazione che non è dato individuare le ragioni per le quali questi signori sono stati proclamati "EMERITI" ( forse per aver goduto più intensivamente degli altri gli ozi dorati del Quirinale?),

Giorgio Colomba

Ven, 04/08/2017 - 10:26

Questo "signore" è il perfetto, squallido paradigma della doppiezza morale di togliattiana memoria. Ha fatto più danni lui che Carlo Magno in Francia ed ancora non vuol smettere.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 04/08/2017 - 10:30

Che questo è un traditore, da processare è cristallino. Che la sua storia sia indecente, pure. Che l'abbiano messo presidente della repubblica denota l'infame livello della repubblica bidone. Che poi B deva piangere se stesso per averlo riconfermato pure.

27Adriano

Ven, 04/08/2017 - 10:31

Quando un lurido komunista ha raccontato la verità?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 04/08/2017 - 10:31

Il buon Guzzanti, spada sguainata e paraocchi ben saldo sulla testa, si dilunga nei poco edificanti trascorsi dell'ex PdR ignorando volutamente l'oggetto del discorso: è vero o no che l'intervento militare italiano in Libia avvenne dopo due risoluzioni favorevoli da parte delle due camere (a maggioranza CDX)??? Si! E' vero o no che Berlusconi avrebbe potuto porre il proprio veto, assumendosene ovviamente la responsabilità e conseguenze? Si! Lo ha fatto? No! E allora di cosa stiamo parlando??? P.S. Peraltro "Napo", contrariamente a quanto scrive Guzzanti, persino oggi e alla luce delle disastrose conseguenze di quella decisione, non rinnega le sue posizioni interventiste affermando: (continua)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 04/08/2017 - 10:32

(continua) "In quel 2011 era in gioco in Libia e altrove la garanzia del rispetto dei diritti umani e della legislazione internazionale ad essa ispirata. Ancor oggi è troppo facile giudicare sommariamente un errore l'intervento Onu in Libia". Sono quindi altri quelli che devono assumersi la responsabilità delle proprie scelte, quelli che allora piangevano tormentati dal dilemma se tradire l’amico fraterno (Gheddafi) oppure mandare all’aria il proprio governo (e che piangono ancora oggi dicendo “io non volevo”) … ma da quelle parti le "palle quadrate" sono una merce introvabile.

napolitame

Ven, 04/08/2017 - 10:36

Presidente eletto (e rieletto) con i voti della Casa della Liberta', se non erro. La stessa casa che ha sostenuto l'illustre Monti. Che brutta cosa la memoria corta.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/08/2017 - 10:41

TOM HAGEN è esattamente il contrario! di più, napolitano ha travalicato di parecchio il suo ruolo di presidente, andando a ordinare, a imporre le sue leggi, impediva pure di trovare accordi e soluzioni! come faccia lei a sostenere quei pochi punti oscuri mi è difficile da capire! ma evidentemente lei ha letto i pornogiornali comunisti, ha ricevuto il velinario del PD, e allora tutto diventa chiaro: lei è diventato un perfetto cre.tino di sinistra :)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/08/2017 - 10:45

ridicolo e squallido il commento di DREAMER_66! nauseante e schifoso....

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 04/08/2017 - 10:45

Il mio commento è molto poco intellettuale e molto terra terra:-Ho in cantina una bella bottiglia di Brunello 2010; la stapperò il giorno che il vecchiaccio ........ Ci siamo capiti!

antiom

Ven, 04/08/2017 - 10:48

Dal mio punto di vista, rimango basito per come un uomo, pensionato di lusso, miliardario, (da dipendente statale) molto prossimo alla dipartita: in un momento di vacanze possa avere la propensione a pontificare chiarimenti ipocriti non richiesti, del suo molto opinabile comportamento. Perciò di là dal parassita che è sempre stato, di non specchiata moralità del non avere assolutamente nulla di cui vantarsi di aver fatto a beneficio della Nazione durante i circa 70 anni di militanza politica, da meritarsi l’appellativo di cariatide comunista: non è utopistico dedurre che questa sorprendente intromissione, attraverso la “repubblichella” sia prettamente strumentale. Non saprei fino a che punto voluta dallo schifoso e svergognato protagonista o dai suoi sodali sinistri, di tutti livelli, in un momento di cali di consensi!

sevgiovanni

Ven, 04/08/2017 - 11:00

Una figura della peggiore specie, ha tenuto bloccata l'Italia per molti anni e indirettamente la influenza in modo negativo ancora. Vederlo sempre vestito di nero, con quel cappello e con quello sguardo non puoi che pensare al male.

idleproc

Ven, 04/08/2017 - 11:05

Esiste anche un danno strategico, il rapporto con la Libia nel reciproco interesse come con altri stati nel Mediterrano, erano anche un paracadute. Chi ha gestito il gioco è del tutto presumibibile che lo sapesse perfettamente visto che non sono dilettanti allo sbaraglio. Risultato: ci siamo ritrovati con la corda al collo e senza opzioni alternative che era quello che volevano.

Rossana Rossi

Ven, 04/08/2017 - 11:11

'riflessiva' l'unica cosa qui che fa vomitare oltre a napolitano sei tu che lo difendi........voi rossi teste di capra pur di difendere le vostre idee oramai rifiutate da tutti vendereste vostra madre, siete delle figure invereconde, la storia ci sta dando ragione, dovete scomparire.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 04/08/2017 - 11:16

Leggo alcuni commenti che alterano i fatti. Le opinioni sono libere, i fatti no, sono univoci, per cui è bene stabilire la verità. 1) Berlusconi chiese la rielezione di Napolitano. Falso! Berlusconi non solo non chiese, ma si oppose in ogni modo alla sua rielezione (anche per i motivi riportati da Guzzanti) ma dovette rassegnarsi per mancanza di alternativa e per salvare il Paese (sempre suo unico obiettivo) dall'attacco della speculazione fomentata proprio dalla sinistra. 2) Berlusconi approvò l'attacco alla Libia. Falso! L'attacco venne deciso senza il suo coinvolgimento e poi fu costretto ad accettarlo non potendo creare una grave crisi istituzionale, cosa certa se avesse denunciato il PdR di attentato alla costituzione, come poteva, e forse doveva, fare. Scelse, anche qui, pensando al bene immediato del Paese, e forse in questo caso sbagliò. Questo per ristabilire la verità dei fatti.

carlottacharlie

Ven, 04/08/2017 - 11:22

Conoscendo la sua storia ed anche l'uomo non c'era d'aspettarsi altro da questo vecchio. Si dice che la vecchiezza porti al ravvedimento e, forse, saggezza; lui, alla soglia dell'eterno riposo e' rimasto lo stesso: Losco e bugiardo con la supponenza di chi e' mezzacalzetta.

occhiodifalco

Ven, 04/08/2017 - 11:28

Ancora una volta bravi a cambiare la verità storica ma fino a che hanno gente che li vota in modalità automatica.......non ci sarà futuro ,la legge sui vitalizi una pagliacciata anticostituzionale che servirà solo a scardinare le altre pensioni meditate meditate

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 04/08/2017 - 11:32

L'epitome di quel vizio italiota che ci rende SCHIAVI degli stranieri da secoli. Un paese che non è mai stato nazione, neppure sotto il fascismo. Fummo nazione solo sotto Roma. Ma se tenete conto che oggi c'è gentaglia che chiama Radio3 e afferma che "Enea era un profugo turco"... capite che questo è un paese che neppure conosce le sue origini.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 04/08/2017 - 11:33

consiglio @ riflessiva (ma valido per tutti quelli come lei) : se prova disgusto a leggere le Verità descritte da IL GIORNALE e dai suoi redattori, perchè invece non se ne stà altrove, a leggere gli organi di partito sinistroidi, che sono sempre stati storicamente MOLTO BRAVI e ASTUTI (non solo quelli italiani) a nascondere la realtà raccontando all'opinione pubblica ciò che fa comodo a loro ???

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 04/08/2017 - 11:34

O Franza o Spagna purché se magna. Magnano solo i massoni e i loro servi. La plebaglia invece mastica sempre più amaro. E grida ammaestrata "più Europa", "più accoglienza", "avanti col progresso" ecc. Pagliacci da circo.

TreeOfLife

Ven, 04/08/2017 - 11:38

Claude45:li non ha fatto molta carriera, garantisco!

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 04/08/2017 - 11:38

Riflessiva, pensa un po'..il vomito e' la stessa cosa che sale a me quando leggo te e le zecche come te.

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 04/08/2017 - 11:40

Piersilvio46, d'accordissimo, ma purtroppo stai parlando con molti bonobo sinistrati che mentono sapendo di mentire.

cameo44

Ven, 04/08/2017 - 11:40

Occorre ignorare questo individuo abominevole che tanto è costato ai contribuenti Italiani per mantenerlo nella sua lunga vita politica senza aver mai fatto nulla di buono l'ultimo ed il peggiore degli ex comunisti dell'ex P.C.I. che plaudiva all'ivasione dell'Ungheria da parte dell'ex Unione Sovietica ed oggi ha l'arroganza di ritenersi un democratico ha sempre mentito sapendo di mentire e continua a farlo ma dato che è uomo di sinstra viene assolto è difeso dalla sinistra che insulta chi dice la verità

Kosimo

Ven, 04/08/2017 - 11:44

Veramente è un ex fascista, iscritto a guf, ePPoi ex comunista, e a rinnegato anche quello, sue le parole "il comunismo ha fallito"

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 04/08/2017 - 11:45

Tutto quanto sopra era da anni sulla bocca di tutti, mai smentito ufficialmente. Stando così le cose, anche se ormai troppo tardi per riparare alle malefiche macchinazioni dell'aspirante zar, almeno la soddisfazione di vederlo sotto processo per Alto Tradimento, o meglio, attentato alla Costituzione, non c'é proprio verso di poterla tradurre in fatti ?

goliotok

Ven, 04/08/2017 - 11:51

Amava vestire in doppio petto, in perfetta sintonia con la sua indole. Personaggi simili non conoscono il sentimento della vergogna. Anche per quello campano a lungo.

Kamen

Ven, 04/08/2017 - 11:54

xDrunken66: si ha notizia,purtroppo per lei,che la vendemmia,quest'anno,si concretizzerà in una produzione di vino notevolmente inferiore rispetto al passato.Ne beneficeranno i suoi commenti che non saranno,presumibilmente, ottenebrati.

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Ven, 04/08/2017 - 11:58

@Piersilvio46, tanto per rimanere sui fatti (magari oggettivi, non interpretati) 1) Napolitano fu eletto con i voti anche del PDL guidato da Berlusconi. Facile dire poi che lo fece controvoglia. I voti sono verbalizzati. 2) Il governo Berlusconi approvo' l'attacco in libia con i voti di tutti , dal PDL al PD. La Russa era a favore, Berlusconi no, ma politicament e anche in questo caso sono i voti a verbale che contano, e Berlsuconi non si tiro' indietro. Di nuovo, facile dire ma io non volevo, mi hanno costretto. Era il Presidente del Consiglio e non riusci a trovare una maggioranza nel suo stesso partito che si opponesse all'attacco. Le (preunte) posizioni personali contano poco. COme dice lei: fatti, non pugnette.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 04/08/2017 - 11:58

@ cameo44 : ignorare questo soggetto si, ma fino a un certo punto; considerato che egli gode ancora di credibilità e reputazione, con le sue dichiarazioni è in grado di distorcere la storia e la realtà agli occhi dell'opinione pubblica, sempre molto ingenua; se l'Italia fosse dotata di un opinione pubblica dotata di conoscenza e cultura FORTE e CONSAPEVOLE, a personaggi come napolitano non solo sarebbe vietato di esprimersi ma anche di esistere.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 04/08/2017 - 12:03

Un classico dei sinistri, colpisci e fuggi, da via Rasella con il conseguente massacro delle Fosse Ardeatine, a chi come questo individuo comunista dell'odiata falce e martello che nel lontano 1956 inneggiava alla democrazia portata dai carri armati russi in Ungheria. Cosa stupirsi delle sue uscite rancorose come quella classe politica che gli appartiene

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 04/08/2017 - 12:03

@Dreamer_66. Perfetta ricostruzione dei fatti, ma ai tifosi mal- destri non interessa la verità, per loro contano le opinioni di parte (della loro parte politica).

goliotok

Ven, 04/08/2017 - 12:06

Chiedete a Napolitano di "Goli Otok" e di cosa vi fecero i suoi compagni titini del socialismo dal volto umano. Lui, con tutto il gruppo dirigente dell'allora Pci, si è sempre ben guardato di portare alla luce e condannare quella che fu una " sanguinosa nota a piè di pagina della storia universale" (Claudio Magris)

tosco1

Ven, 04/08/2017 - 12:09

Ero nel corteo delle scuole, pacifico, che protestava, nel 1956, per l'invasione dell'Ungheria.Decine e decine di operai morti per la liberta',sotto il fuoco dei carri armati sovietici.Da Botteghe oscure, dove c'era Napolitano importante esponente, parti' l'ordine di fare uscire gli operai fuori dalle fabbriche, per effettuare il servizio di ordine del nostro corteo.Operai utilizzati come milizie. Manco' poco che , da ragazzino, ne buscassi di santa ragione. Grazie, grande Presidente Napolitano. Quello che piu' mi dispiace e' che si goda la lauta pensione italiana,perche' da allora, non ha mai smesso di far danni agli italiani.

AndreaT50

Ven, 04/08/2017 - 12:10

Ha ragione Salvini e poi mi domando: quando si va in pensione non si dovrebbe andare a pescare, pensare ai nipoti, rilassarsi dopo una vita di lavoro? Se la risposta é "si" come mai questo signore ci annoia con dichiarazioni che lasciano increduli e/o stupefatti? (Alexandre Dumas padre diceva che c'è una differenza tra i cattivi e gli ignoranti: i cattivi ogni tanto si riposano).

INGVDI

Ven, 04/08/2017 - 12:17

Il vecchio comunista ha contribuito al disastro morale, economico e sociale del Paese che stiamo ancora subendo. Moralmente complice di tante nefandezze perpetrate dai governi dei comunisti e dei cattocomunisti.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 04/08/2017 - 12:18

--dreamer è inutile insistere---questo è un tipico caso ove la propaganda politica martellante ed incessante è riuscita a soverchiare persino la realtà storica scritta nero su bianco negli atti parlamentari dell'epoca -che rimarranno unici testimoni intangibili per chi vorrà fare ricostruzioni dei fatti oggettive e scevre da ogni manipolazione---gli atti parlamentari si possono consultare in ogni momento --così come è possibile ripassare la nostra costituzione e rinfrescarsi la memoria su quelle che sono le prerogative ed i limiti di un presidente della repubblica ed i poteri di un premier --di un governo--e dell'avallo delle camere--paolo guzzanti più da la patente da protagonista di quei fatti a napolitano -più inconsciamente sminuisce e svilisce la figura del premier di allora --che ne esce decisamente male--come un burattino indeciso ed incapace di prendere delle decisioni autonome---swag ganja

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 04/08/2017 - 12:22

@riflessiva (Ven, 04/08/2017 - 08:45) – Non ho mai commentato ciò che scrivi: si commenta da solo rendendo bugiardo il tuo nick. Oggi, però, mi preoccupo, «umanitario» come una ONG, della tua salute. L’ottimo Paolo Guzzanti ha solo richiamato, con precisione storica, la verità sulla guerra contro la Libia con l’eliminazione di Gheddafi, come atto di estrema violenza per eliminare Berlusconi dalla politica. Questa operazione criminale, degna del patto Molotov-Ribbentrop, non avrebbe avuto successo senza il tradimento del bolscevico Napolitano. Se il tuo delicato stomaco non sopporta la verità, non frequentare giornali seri. Frequenta i centri sociali. Forse sopporti meglio certe sostanze atte a confondere le idee. In quegli ambienti nessuno ti farà vomitare raccontandoti cosa è stato, che so, il patto Molotov-Ribbentrop.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 04/08/2017 - 12:22

riflessiva 08:45 scrive : "guzzanti solo una cosa . Lei mi fa vomitare" - - - 1) Ohibò, se deve vomitare corra subito in cesso e non continui a sporcare qui. – 2) Un commento il suo che contesta/distrugge per filo e per segno i singoli punti dell'articolo. Veramente degno di una sedicente Professoressa di Lettere ex "conviene" (esimia Prof. : "guzzanti" nome proprio di persona, va iniziale maiuscola - Prima del punto [.] non va lo spazio - Alla fine della frase va il punto [.]). – 3) Anche quest'oggi lei si aggiudicherà senza dubbio la Palma d'Oro per il commento più idiota, anzi PiDiota, che ha raccolto il maggior numero di reazioni da parte dei lettori. – 4) Se continua così, prima o poi invece di vomitare le si manifesteranno altri sintomi più preoccupanti (per lei).

Ritratto di Leto

Leto

Ven, 04/08/2017 - 12:23

Guzzanti ha scritto con maestria e piena aderenza alla realtà, di avvenimenti che ripercorrono la cronaca sciagurata di Napoleone Nicolas Sarkozy (esattamente come Napoleone Macron oggi, per la labile indottrinata memoria di Stalin-Napolitano, precursore di Soros di una Ungheria oggi, come allora, di avere un fiero popolo amante della propria terra e della altrettanta propria libertà. I commenti dei soldatini in fila per due e coperti dalla bandiera rossa trionferà, sono idioti e con l'acredine che contraddistingue tali insulsi personaggi.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 04/08/2017 - 12:23

Emblema dello sfruttatore delle persone. Soprattutto nemico degli italiani normali ed amico dei citrulli.

giessebi

Ven, 04/08/2017 - 12:27

@tulapadula: quindi secondo lei, il fatto che Berlusconi non avesse trovato "una maggioranza nel suo stesso partito che si opponesse all'attacco" significa che era favorevole? Ogni volta che il capo di una coalizione e' in disaccordo con i suoi deve dimettersi? Bella idea: una crisi di governo a settimana. Proprio non ce la fate a non dare la colpa di qualsiasi cosa a Berlusconi...

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 04/08/2017 - 12:31

Per quanto mi concerne, tale Napolitano avrebbe dovuto essere processato già 63 anni fa quale traditore della Patria, insieme alla sua cricca rublo-stipendiata delle Botteghe Oscure, per attentato all'integrità nazionale quando si espresse contro il ritorno definitivo di Trieste all'Italia. (Ma gli andò male, molto male).

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 04/08/2017 - 12:35

@ tosco1 12:09 : e di cosa si è stupito, allora come oggi a ricordare quei fatti ? Se considera che soggetti come napolitano (come tutti quelli della sua specie politica) auspicavano una dittatura comunista anche in Italia, tutto -anche bastonare operai e popolo che protesta- rientra nella perfetta normalità come vorrebbero questi soggetti se riuscissero ad impadronirsi del potere.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 04/08/2017 - 12:40

@ ElKaso : il consiglio che ho appena dato @ "riflessiva" è valido anche per Lei; ne approfitti, eviterà di perdere tempo nell'acquisire vera informazione e consapevolezza, e riempire il vuoto di tempo per andare a farsi raccontare le fiabe delle testate editoriali "pro pd - pro sinistra" che fanno sempre tanta tenerezza e tanto bene al cuore.

agosvac

Ven, 04/08/2017 - 12:41

Se l'ex Presidente della Repubblica si sente "diffamato" non ha che da sporgere querela. Ovviamente se poi il querelato riesce a dimostrare che ha ragione, il querelante resta gabbato. Nel caso particolare dell'entrata in guerra dell'Italia contro la Libia di Gheddafi, la Costituzione dice nettamente che l'unico che poteva dare assenso a questa guerra era solo ed esclusivamente il Capo dello Stato in quanto Capo delle Forze Armate italiane non di certo il Capo del Governo né il Parlamento che potevano solo "ratificare" la decisione del Capo dello Stato. Che faccia querela, se ne vedranno delle belle!!!

piardasarda

Ven, 04/08/2017 - 12:48

vorrei sapere da Napolitano, che si è affrettato a ringraziare i pochi suoi sodali tanto solerti nell'esprimergli solidarietà dopo l'attacco di Salvini, cosa ne pensa di questi 100 e passa commenti non proprio di solidarietà? la sua ansia di precisazione nell'intervista a La Repubblica denuncia la consapevolezza che forse gli italiani pensano e sanno

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/08/2017 - 12:48

CIOMPI la verità Berlusconi lo disse quasi subito, napolitano per dire le bugie ci ha messo 6 anni! come mai? :)

manente

Ven, 04/08/2017 - 12:57

Napolitano è uno dei massimi responsabili della miserevole condizione in cui si trova l'Italia ed i suoi gravissimi crimini contro il Paese non possono e non devono rimanere impuniti !

Frank90

Ven, 04/08/2017 - 13:04

Il peggiore capo dello Stato che l'Italia abbia mai avuto.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 04/08/2017 - 13:06

Bellissimo articolo di un vero scrittore. Bellissimi anche i riflessi pavloviani dei comunisti duri e puri, ovvero coloro che, parassiti del Sistema da sempre, vorrebbero comunque distruggerlo e restare parassiti del Nulla. Già da questa incongruenza logica si capisce la loro attitudine all'evoluzione biologica della specie.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 04/08/2017 - 13:14

IO; NON HO MAI VISTO CHE UN COMUNISTA DICA LA VERITÁ! É NAPOLITANO É UN COMUNISTA CHE TRADIREBBE ANCHE SUA MADRE E GESÚ CRISTO SE QUESTO GLI PORTEREBBE QUALCHE VANTAGGIO ECONOMICO! I VIAGGI AEREI SCONTATI DOCET!ED É PER QUESTO CHE SCRIVERE COMMENTI SU QUESTA PERSONA IGNOBILE É TEMPO PERSO!.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Ven, 04/08/2017 - 13:21

Da un bravissimo Paolo Guzzanti, eccolo svergognato per il futuro con un bel ritratto, semplicemente tratto dal curriculum vitae di questo spudorato individuo senza vergogna e senza rimorsi per il suo disonorevole passato.

pierk

Ven, 04/08/2017 - 13:23

"'O REY" giorginho fa parte del nutrito gruppo di "camaleonti" che alla caduta del muro di berlino hanno cambiato pelle, ma non il cervello...un comunista rimane tale anche se si mette il vestito buono e si trucca da democratico...la scuola sovietica trapana il cervello e radica profondamente la sua ideologia demente nella testa dei suoi adepti...una vergogna averlo avuto come capo di stato (ma non è che l'attuale sia poi tanto meglio come rappresentante del nostro paese, o, forse, è il nostro paese che si merita questo tipo di rappresentanti...)

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 04/08/2017 - 13:32

Un colpo solo alla nuca (riminiscenze cinesi).

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 04/08/2017 - 13:36

@ Piardasarda 12:48 "vorrei sapere da Napolitano, che si è affrettato a ringraziare i pochi suoi sodali tanto solerti nell'esprimergli solidarietà dopo l'attacco di Salvini, cosa ne pensa di questi 100 e passa commenti non proprio di solidarietà" - presto detto : la casta "katto-comunista" considera "il Popolo" e tutta la Gente Italiana in genere, SOPRATTUTTO QUELLA CHE NON VOTA PER LORO, "populisti" indegni di considerazione; per napolitano e affiliati, la gente deve essere governata e basta, succhiandole risorse che devono confluire verso la casta autoreferenziale statale, quella che quando non sà più cosa controbattere usa l'arma del "populista" anche a chi solleva loro temi e problemi più che evidenti, ciò che stanno cercando di fare Giorgia Meloni, Matteo Salvini e il Centro Destra in genere, in difesa dei diritti degli ITALIANI, loro si.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 04/08/2017 - 13:42

---agosvac--appurato che non conosci la costituzione del tuo paese e relativi poteri dei singoli attori----urge ripasso dal bignami di educazione civica---detto ciò--napolitano non querela nessuno perchè se ne frega delle oche starnazzanti---semmai è salvini che deve sguinzagliare i suoi segugi nel tentativo disperato di mettere insieme pezzetti di puzzle che non esistono e tentare di formulare un'accusa contro napolitano che abbia senso compiuto pure da un punto di vista linguistico---swag

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 04/08/2017 - 13:43

agosvac: Costituzione art. 87 (riferito al PdR): "Ha il comando delle Forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra DELIBERATO DALLE CAMERE" (Tra l'altro si intende guerra "di difesa" essendo che la Costituzione esclude la possibilità di una guerra di aggressione ad altri stati come recita l'art. 11). Inoltre... Art. 78: "Le Camere deliberano lo stato di guerra e conferiscono al Governo i poteri necessari". Per concludere... l'Italia non ha dichiarato nessuna guerra alla Libia. Insomma, non ti sbilanciare se non sai di cosa stai parlando.

Duka

Ven, 04/08/2017 - 13:57

E' un VERO COMUNISTA tira il sasso poi nasconde la mano. NON avevamo dubbi. Ciò che maggiormente brucia a moltissimi italiani e che continua a costarci molto caro.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 04/08/2017 - 14:06

Quando c'è da DIFENDERE il Komunista escono fuori TUTTI. Anche il SOGNATORE che da un paio di mesi stava DORMENDO si è SVEGLIATO, con un commento che supera i fatidici 1000 caratteri, subito condiviso dal KOMPARE col faccione GIALLO.La realta è che il capo supremo dell'esercito in Italia (piaccia o NO) è il Presidente della Repubblica e NON il P.D.C. e la concessione della base di Sigonella agli Americani per bombardare Gheddafi, fu FORTEMENTE voluta dal Presidente. Tutto il resto sono SCUSE!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

cicerino

Ven, 04/08/2017 - 14:07

IL GIA' FASCISTA GIORGIO NAPOLITANO, A CAPO DELLO STATO TRICOLORE

milano1954

Ven, 04/08/2017 - 14:16

varrebbe forse un articolo un'analisi di come e perché la corrente dei "miglioristi" venne lasciata di fatto completamente indenne dalle procure ai tempi di Mani Pulite, che viceversa si concentrarono a spazzare via tutti gli ostacoli alla resistibilissima scesa del suo leader dall'inesistente seguito elettorale. e sì che all'epoca sembrava che di interessi ne avessero tanti, a Milano come al governo e sottogoverno...

g.ringo

Ven, 04/08/2017 - 14:19

Che cosa puoi aspettarti da uno che è comunista più o meno da ottanta anni, che non ha mai rinnegato un grammo della sua storia di comunista e che se gli fai l'esame del DNA trovano la falce e il martello nel codice genetico?

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 04/08/2017 - 14:25

@cicerino Perché non è fascista, un ex fascista passato ai komunisti è un BADOGLIANO DOC. Ha il tradimento nel dna.

cicerino

Ven, 04/08/2017 - 14:42

JSBSW67 Pensi che ho scritto il contrario?

BRAMBOREF

Ven, 04/08/2017 - 14:44

GIGI88 E' come sparare sulla Croce Rossa. Fa pena poveretto.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 04/08/2017 - 14:46

hernando45: eilà Herny! Sono commosso nell'apprendere che ti sono mancato. Magari dalle tue parti è ancora vivo il ricordo dello Stato libero di Bananas, ma qui in Italia la Costituzione conferisce poteri molto limitati al PdR anche se egli "Ha il comando delle Forze armate" (così dice la nostra Costituzione sebbene a te piaccia più il termine "capo supremo dell'esercito" in stile Pinochet). Per farla breve da solo (fortunatamente) non può decidere nulla. Perchè poi proprio Sigonella? La coalizione anti-Gheddafi si è servita di altre sei basi militari in territorio italiano! Per concludere... il realtà l'altro giorno ti ho lasciato un messaggio per ricordarti che Mauro Corona da Erto ha detto cose diverse da quelle che affermi tu. Ciao.

INGVDI

Ven, 04/08/2017 - 14:52

Papa Francesco l'ha persino elogiato assieme alla Bonino.

seccatissimo

Ven, 04/08/2017 - 14:56

x alberto_his Ven, 04/08/2017 - 09:10 Hai perfettamente ragione !

seccatissimo

Ven, 04/08/2017 - 14:58

x riflessiva Ven, 04/08/2017 - 08:45 Come, quando e dove ti sei spapolata il residuo di cervello che avevi ?

greg

Ven, 04/08/2017 - 15:09

Essere estremamente malefico e con aspirazioni dittatoriali. Da sempre fedelissimo leninista marxista, iniziò con la fine della seconda guerra mondiale a preparare la sua ascesa al controllo del PCI. Si qualifico come area migliorista, e infatti lo dimostrò col prostarsi a Mosca in occasione della rivolta ungherese del 1956, quando affermo che l'intervento assassino dell'Armata Rossa, che soffocò nel sangue la sollevazione del popolo, AVEVA SALVATO LA LIBERTA' DEGLI UNGHERESI E LA DEMOCRAZIA. Ora il dire che fu Berlusconi a volere la caduta di Ghaddafi altri non è che la riedizione del modo di mentire e stravolgere la storia per i suoi interessi personali, come fa qualsiasi comunista come lui, pieno di miliardi e privilegi, alla faccia del proletariato. Uomo abominevole

Marcello.508

Ven, 04/08/2017 - 15:19

Il my favorite communist di Kissinger (entrambi affiliati secondo il massone Magaldi alla loggia Three Eyes), l'uomo che benedisse l'invasione dell'Ungheria e della Cecoslovacchia, non ha responsabilità dirette nell'affaire Libia. Tutto è meno che fesso. Però, in quanto capo del consiglio supremo della difesa, insistette sulle concessioni delle basi agli aerei che poi bombardarono la Libia. Sarkozy voleva prendersi i giacimenti gestiti dall'Eni, invano (oggi Macron ci riprova?). La responsabilità risale sempre e solo al parlamento che ha dato ampio mandato. Però - ripeto - non passò inosservata certa insistenza dell'omm 'e posillipe. Saltato il "tappo" Gheddafi ecco l'invasione dell'Ue attraverso l'Italia, voluta dalla solita èlite massonica che vuol dominare urbi et orbi, che intende eliminare un concorrente come la Ue, facendola implodere in tempi non brevi. Qualcuno si sveglierà da questo letargo e smetterà di giocare a rimpiattino (politico)?

dakia

Ven, 04/08/2017 - 15:42

Ma i fatti furono tanti che sfuggono alla mente in un breve post,SB fu messo all'angolo e la costituzione non si dovrebbe leggere ma studiare meglio.In questo caso essa scrive,(nell'ex art.11, comma 2) che l'Italia fa parte come stato sovrano in PARITA'(?)con i soci, di un'alleanza collettiva (NATO)con obbligo di assistenza comune, fatto distinto nell'ART.51. che prevede lo JUS AD BELLUM per legittima difesa e, con cui modalità farlo è del tutto sua. Noi non siamo stati invasi, ma avevamo il dovere di collaborare con i guerrafondai, quindi nessuna reticenza da parte di Berlusconi ma doloroso dovere istituzionale per non creare giustamente altro caos.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 04/08/2017 - 15:52

@riflessiva 8:45-I fatti sono fatti! È del tutto inutile che lei difenda il delinquente Napolitano, io nel 1956 ero alle superiori, e mi ricordo i cortei che abbiamo fatto contro i carri armati in Budapest. Questi sono fatto, non parole! E, ne 1957 , in Svizzera, ho conosciuto degli ungheresi fuggiti al epoca dei carri. Quello che mi raccontarono era da rabbrividire. Questi sono i suoi compagni del PC. Anche se in Italia hanno cambiato nome un sacco di volte, ma sempre comunisti rimangono!

Siciliano1

Ven, 04/08/2017 - 15:53

Lo si conosceva sin dai tempi della guerra fredda. Adesso cosa possiamo fare?

dakia

Ven, 04/08/2017 - 16:03

Mi auguro che RIFLESSIVA abbia terminato il suo RECERE brutto e impeciato momento per una signora di aleatoria classe.

dakia

Ven, 04/08/2017 - 16:13

Fanno pensare questi occhi strabuzzati in un volto, diciamo antico, i gesti ancora prevalenti danno l'idea del qui comando io fino all'ultimo respiro e La REpubblica raccoglie una specie di testamento invalidato dalle testimonianze di un periodo arido,faticoso, senza frutti che a forza una sx vuole rinverdire.

Fermantiport

Ven, 04/08/2017 - 16:17

Gratta gratta e alla fine il comunista salta fuori. Infatti quello di Napolitano non può essere definito se non il classico comunismo-leninismo: prima di tutto insultare e accusare di ogni perfidia l'avversario politico. Non un'idea, non un dibattito, ma solo la falsificazione della Verità. Ed è stato nostro presidente della repubblica!!! Povera ITALIA ...

46gianni

Ven, 04/08/2017 - 16:22

ne piu' ne meno di un partigiano

Royfree

Ven, 04/08/2017 - 16:23

Gente buona e utile che campa poco..gente che......

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 04/08/2017 - 16:28

Se queste "pagliacciate" -basilari per ristabilire le verità storiche- non servono a niente, come qualcuno scrive, allora i vitalizi non saranno mai tagliati; anzi se ne aggiungeranno altri.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 04/08/2017 - 16:35

@cicerino No. Facevo solo per rincarare.

brasello

Ven, 04/08/2017 - 16:40

Purtroppo mi sa che questa persona dalla dubbia statura morale verrà probabilmente santificata dopo la (non prematura) scomparsa, visto come è stato beatificato in vita. D'altronde, si sa, la storia la scrivono i vincitori e in Italia siamo stati in grado di santificare gente come Pertini. Purtroppo quando, a posteriori e a mente fredda, si rileggono i fatti e si riconsiderano le persone, la parte politica attualmente al governo grida allo scandalo e al revisionismo storico. I falsi storici, una volta fissati, sono intoccabili.....

nordest

Ven, 04/08/2017 - 16:47

Comportarsi così è normale per i comunisti, tirare sassi e nascondere le mani hanno sempre fatto in tutta la loro vita tutti nessuno escluso , accusare gli altri fa parte del loro modo di essere.

swiller

Ven, 04/08/2017 - 17:06

Il Più grande parassita incapace fanullone che gli italiani abbiano pagato vergogna.

lawless

Ven, 04/08/2017 - 17:07

la sinistra si compra e la cosa è risaputa da quanto faceva accordi con la DC. Fino ad ora il mercimonio della sinistra è rimasto nel "limbo" per la sua riconosciuta scaltrezza e per l'ambaradan di soccorso rosso, adesso con renzino che ha esagerato, non ci sono più dubbi. Il boyscout ha voluto l'invasione perché non ha saputo resistere all'offerta della UE e all'input della cariatide napolitano. In un batter d'ali sono riusciti a distruggere la nazione svendendo popolo e storia. I rossi fanno danni generazionali, alcuni probabilmente senza rendersene conto altri invece lo fanno in modo consapevole e vessatorio, quando dimostri loro che sono stati presi con le mani nella marmellata si agitano in modo scomposto e non fanno che aumentare il danno, sempre e comunque verso i cittadini che gli hanno regalato la poltrona. Se le inchieste non si aprono quando c'è il collasso certificato della NAZIONE allora è proprio il caso di dire che lo stato in cui viviamo non è più DEMOCRATICO.

Cheyenne

Ven, 04/08/2017 - 17:08

l'attacco alla libia è stato anche peggiore dell'ungheria e delle aggressioni di urss e germania a stati indipendenti.Berlusconi ha il solo torto di non essersi opposto con sufficiente energia.

peter46

Ven, 04/08/2017 - 17:19

Guzzanti...con simpatia,mi creda.S'accontenti della soddisfazione(e forse non solo e se lo è 'non solo',meglio)di 'cantargliele' al Napolììì,ma...come 'trombato' al tempo della Mitrokin non si aspetti a ringraziamento prossima candidatura in fi alle prossime politiche. da parte di 'lui'.

Ritratto di marmolada

marmolada

Ven, 04/08/2017 - 17:20

Per perdere l'onore bisogna prima possederlo e re Giorgio non lo ha mai posseduto! E' stato il campione massimo dei voltagabbana, vile e vigliacco fino alla fine che mi auguro prossima, me lo auguro per il bene dell'Italia perché questo pazzo ladro e mantenuto anche da vecchio e rincoglionito riesce a fare danni e intorbidire le acque dell malata democrazia che abbiamo!!

MOSTARDELLIS

Ven, 04/08/2017 - 17:33

riflessiva, (el kid, e pochi altri imbucati), al di là del merito di questo articolo sacrosanto (molto probabilmente lei sicuramente non ricorda bene la storia come è andata), volevo capire cosa la spinge (a lei e agli altri poveretti sopra citati) a scrivere su questo giornale, su cui non è mai (dico mai) d'accordo su nulla. Non le passa per il cervello che farebbe meglio a commentare gli articoli dell'Unità, o di Repubblica, o la Stampa? Ah...dimenticavo, molto probabilmente quei giornali non danno la possibilità di fare commenti.E in ogni caso, siccome i suoi commenti sono sempre pieni di acredine e di acido, faccia attenzione che potrebbe farle male, la fuoriuscita di bile non è molto salutare. Stia tranquilla.

Nordici o Sudici

Ven, 04/08/2017 - 17:44

Napolitano è sempre scappato anche dal... lavoro.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 04/08/2017 - 17:52

---MOSTARDELLIS--cara "mostarda" -che in un famoso film "l'americano" alberto sordi usava per sfamare le cimici----guardi in alto sulla sinistra--lo ha letto anche lei il numero dei commenti?---150 e passa---se non ci fosse contraddittorio sarebbero così tanti?----non dico altro per mantenere un'aura di mistero---swag ganja

forbot

Ven, 04/08/2017 - 18:00

A questo articolo non c'è bisogno di aggiungere altro: Vorrei fosse tenuto presente solo dagli storici a futura memoria. Complimenti al Sig. Guzzanti-

Anonimo (non verificato)

federik

Ven, 04/08/2017 - 18:11

Grandissimo parassita comunista

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 04/08/2017 - 18:11

Vorrei fare una considerazione (sempre che il moderatore me la consenta dopo aver cassato le prime sette). Se c'è qualcuno che sta cercando disperatamente di smarcarsi dalla polemica questo è proprio Berlusconi... ci sarà un motivo! Di lui Schifani è arrivato addirittura a dire "Soffriva, era visibilmente contrariato, stava quasi male. Si capiva benissimo che non condivideva per niente quella posizione". Insomma... non proprio una bella immagine. Nel tentativo di correre in suo soccorso il rischio è quello di screditarlo ulteriormente, della serie "Xe pèso el tacòn del buso".

baio57

Ven, 04/08/2017 - 18:17

Le zecche rosse corrono in soccorso di Napolistalin, il cittadino onorario di Budapest. D'altronde le zecche rosse sono state dotate di chip ufficiale fin dalla prima affiliazione alla dottrina kollettivista del pensiero unico ..... Elkid devi passare a qualcosa di più forte , mescalina ,crack oppure un bel narghilè al kerosene,che ne dici ?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 04/08/2017 - 18:18

MOSTARDELLIS: le volte che noi "komunisti" ci concediamo una pausa (o il moderatore ce la impone) finite col mordervi tra di voi rispolverando vecchie rivalità fra nordisti e sudisti. Si tratta di frenesia alimentare tipica degli squali... avete assoluto bisogno di un nemico sul quale sfogare le vostre frustrazioni. Ecco, dovreste quindi ringraziarci anzichè lamentarvi nella nostra presenza.

antiom

Ven, 04/08/2017 - 23:35

elkid, scelgo la formula più gentile per dirle che nom abbiamo bisogno delle sue delucidazioni, arrampicate sugli specchi, del pontificare a mo di maetrino di costituzione e diritto da quarro soldi. Si rende conto che con la sua perenne e intransigente contestazione dovrebbe, quantomeno, provare un senso di vergogna e riluttanza? Ma lei è troppo miserabile e invasato per capirlo.

Brutio63

Lun, 07/08/2017 - 00:43

Ha impiegato oltre 50 Anni per chiedere scusa ( sinceramente???) Per lo scandaloso articolo a sostegno dell'invasione sovietica da lui scritto nel 1956. Quindi si può ragionevolmente affermare che è più lento di intelligenza di 50 anni di chi in buona fede ama le libertà individuali e le difende !!! Un personaggio che non ha mai lavorato in vita sua, sempre a scrocco tra camera e senato Un pessimo Presidente antitaliano E d'altra parte va sempre ricordato come i sinistri non amassero l'Italia ma preferivano e sostenevano l'Internazionale Gentaglia che in combutta con parte marcia della chiesa ha svenduto e distrutto una grande e bella Nazione, Italia