Parla l'avvocato di Schettino: "L'equipaggio faceva pena"

"Altro che incauto idiota, tutti si sono approfittati di lui perché è un uomo perbene", dice il legale dell'ex comandante della Concordia. La sentenza forse domani sera

Punta il dito contro le "modalità disgustose e sconcertanti" della procura l'avvocato Domenico Pepe, difensore di Francesco Schettino, nella sua arringa al processo che vede l'ex comandante della Costa Concordia come unico imputato per il naufragio della nave da crociera che, il 13 gennaio 2012, costò la vita a 32 persone. Accusato di omicidio e lesioni colpose, naufragio colposo, abbandono di incapaci e della nave, omesse e false dichiarazioni all'autorità marittima, Schettino, nella requisitoria del pm Stefano Pizza fu definito un "incauto idiota", con la richiesta di condanna a 26 anni di reclusione e 3 mesi di arresto.

L'epiteto non è piaciuto per niente alla difesa di Schettino. "In 40 anni di aule di udienza - dice l'avvocato - non ho mai sentito offese all'imputato. Non so se con altri personaggi l'avrebbero fatto. Se ne sono approfittati perché è una persona perbene, che lavora in mare da quando aveva 14 anni. Ha subito una tremenda pressione mediatica, si è sottoposto ad un interrogatorio di 40 ore". E insiste: "In requisitoria si dice che si è sottratto alle sue responsabilità, e addirittura se ne chiede l'arresto". Ma "dopo 48 ore dall'incidente ha confessato tutto", nel corso dll'interrogatorio davanti al gip "anche colpe che non erano sue".

"Schettino a 14 anni faceva il barcaiolo - racconta l'avvocato - è sempre stato per mare e la frase che pronunciò l'accusa, 'Il comandante sulla nave è secondo a Dio', è una frase che dicono tutti in mare. Ma non certo per paragonarsi a Dio, né per mettersi sopra Dio, come ha fatto il pm Pizza quando ha detto che 'Dio può perdonare, ma noi no'".

E poi ancora: "Perché la procura non ha sottoposto ai test droga e alcol anche gli altri ufficiali di plancia? Schettino è risultato negativo", ha detto Pepe, "ma sono state trovate tracce di droga sulla superficie dei suoi capelli. Il che potrebbe far supporre che la droga poteva essere nella plancia. E, allora, perché non sono estesi ai test anche gli altri componenti dell'equipaggio, i cui comportamenti sono discutibili?". L'imputato "non tardò nel dare l'ordine di abbandono della nave. Ha avuto 45 minuti, in mezzo a tante avversità, per decidere della vita di oltre 4.000 persone, per salvare loro la vita. Schettino non è un ammiraglio di scrivania, è uno che sa valutare i venti, le correnti, sul momento, sa come prendere decisioni immediate, lui lo sa fare. Prese decisioni giuste o sbagliate? ", ha proseguito Pepe, "Giuste! Se avesse dato subito l'abbandono nave sarebbero morte 4.000 persone. Decise tutto da solo. Non aveva un comandante in seconda, i suoi ufficiali lo lasciarono solo e se ne andarono. L'equipaggio faceva pena sotto il profilo delle capacità professionali".

È attesa per domani sera la sentenza del Tribunale di Grosseto, al termine delle arringhe difensive. Schettino è in udienza anche se ammalato: in mattinata ha consegnato ai giudici il certificato medico. È accanto ai suoi legali, silenzioso, con gli occhi fissi al computer. Attendere di conoscere la decisione e il suo destino.

Commenti
Ritratto di Patchonki

Patchonki

Lun, 09/02/2015 - 12:30

Ad ogni comandante l'equipaggio che si merita!

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Lun, 09/02/2015 - 12:45

Comandante Schettino, le chiedo dunque perdono a nome di tutti gli italiani per aver pensato che lei e' un incauto idiota. Le consiglio di querelare anche il capitano De Falco per averla trattata male e distratta mentre dirigeva dagli scogli le operazioni di salvataggio.

guerrinofe

Lun, 09/02/2015 - 12:46

e SI è PROPPRIO UN BRAVO DIAVOLO E ECCELLENTE COMANDANTE, bisognerebbe premiarlo !per avere evitato una catastrofe ben piu grave.

Atlantico

Lun, 09/02/2015 - 13:05

Tutti sappiamo che gli avvocati devono essere pronti a dire qualunque cosa per aiutare il cliente che li paga, am stavolta questo qui ha un filino esagerato, secondo me.

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 10/02/2015 - 17:03

Come Schettino, anche peggior capitano nella storia della nostra Marina Militare, Carlo Pellion, che per fare il gradasso al timone della nave dove era imbarcato re Vittorio Emanuele, riuscì a naufragare sugli scogli dell'isola Maddalena. Senza morti però. Che sia un suo antenato?

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 10/02/2015 - 17:21

Ma anche la Costa Crociere affidare una simile nave ad uno Schettino, ha le sue responsabilità. Discendo da una famiglia di marinai, tutti comandanti sia della Marina Mercantile che Militare, che sentita questa tragedia si sono nelle loro tombe. Meno male che siamo un popolo di navigatori!?

Raffaello13

Mar, 10/02/2015 - 17:50

Facile dare addosso tutto all'Impiegato Schettino, come un guidatore di autobus ubriaco. La nave si guida in equipe, e se questa è fasulla, hai voglia a dar ordini! Poi nelle operazioni di abbandono della nave, la disorganizzazione dell'equipaggio mal addestrato ha fatto i suoi danni.

Mia_

Ven, 13/02/2015 - 00:37

Purtroppo il popolo è sempre stato lo stesso, dalla vera e propria gogna alla gogna mediatica, ha sempre provato gusto a giudicare a priori senza sapere niente, senza informarsi di niente, senza empatizzare. Avrei voluto vedere tutti questi eroi se si fossero rovinati la vita per un errore di una frazione di secondo (non ne sto mettendo in dubbio la gravità), come sarebbero stati calmi e lucidi. Come si sarebbero immolati con la loro nave fregandosene dell'istinto di sopravvivenza.E poi è assurdo scaricare tutta la colpa su una sola persona, ma all'italiano medio piace così perchè si può accanire su una foto su bf e insultarla,e Costa Crociere è andata a nozze con questo fatto.

Mia_

Ven, 13/02/2015 - 00:38

E poi anche il fatto di vedere De Falco come un eroe è qualcosa che mi lascia interdetta...

mezzalunapiena

Mer, 18/02/2015 - 18:37

se un comandante non conosce i suoi sottoposti non può fare il comandante ma rifiutare l'incarico.

dino57

Lun, 21/09/2015 - 15:04

Chi laconosce bene...riferisce che lei è 1 Fuoriclasse...Comandante i Fuoriclasse hanno il sangue freddo...nn dirigono le operazioni dagli scogli..Certamente è facile x noi Criticare a posteriori....ma Defalco mi Risulta nn sia il Cxxxxxo di turno...se nn fosse x Lui...il Disastro sarebbe incalcolabile. ..lo dice 1 che ha perso xsona cara...x la Vs Negligenza. ..nn solo la sua...ma quella della compagnia...e di quel gruppo di Incapaci che lavoravano al suo Fianco...che si sono defilati. . ..Lei sa bene..quello che è accaduto...ma x strategia processuale...nessuno mai saprà. ..Ufficialmente..ma il Tribunale di Dio...sappia nn amette. ..sotterfugi. ..escamotage. ..Processuali..