'Ndrangheta, 35 arresti a Crotone. Salvini: "Continua la pulizia"

Una potentissima rete malavitosa organizzata è stata smantellata questa mattina a Crotone, dove una maxi operazione della Guardia di Finanza ha portato all'arresto di 35 persone

Sono stati 250 uomini delle Fiamme Gialle che questa mattina hanno arrestato 35 persone ritenute appartenenti alle cosche della 'ndrangheta calabrese. L'annuncio è arrivato direttamente dal procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri il quale annuncia che le Fiamme Gialle stanno eseguendo provvedimenti di fermo emessi dalla Direzione distrettutale antimafia (Dda) nei confronti di soggetti ritenuti appartenenti a cosche malavitose accusati, a vario titolo, di associazione di stampo mafioso, estorsione, traffico di droga, porto illegale di armi, intestazione fittizia di beni e usura. Gli investigatori hanno giudicato la rete "Potentissima" e ben radicata all'interno del territorio calabrese e non.

I finanzieri hanno inoltre sequestrato, si legge su Repubblica, beni per diversi milioni di euro che gli arrestati facevano risultare appartenere a prestanomi o a società fantasma create ad hoc per scongiurare i controlli.

Il ministro Matteo Salvini ha commentato dicendo: "Trentacinque arresti per ‘ndrangheta a Crotone: grazie alle Guardia di Finanza, che ha messo in campo più di 250 uomini. Continua la pulizia, contro clan e delinquenti vari. E presto, col Decreto Sicurezza Bis, avremo nuovi strumenti per combattere scafisti, mafiosi e delinquenti che aggrediscono le Forze dell’Ordine. Dalle parole ai fatti!". Matteo Salvini qualche ora fa aveva annunciato un cambiamento radicale proprio la dl Sicurezza mettendo all'angolo i 5S che sono reticenti alla pressione del ministro per un'approvazione immediata.

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Mer, 29/05/2019 - 11:15

Speriamo non sia solo uno spot come con le "Ruspe"....gli abbattimenti si sono interrotti, perchè?.