Nel Cucchiaio d'Argento tutti i segreti per non rinunciare ai piaceri della tavola

Gli italiani cercano sempre la qualità del cibo. Non a caso, una delle domande tipiche, quando si va in un nuovo posto di villeggiatura, è: «Dove si mangia bene?». Non è solo una questione di Dna. Siamo invidiati in tutto il mondo per la fantasia e la bontà dei nostri piatti. Ma è necessario tenere sempre un occhio alla salute e l'altro alla bilancia.

Bisogna, allora, rinunciare a uno dei piaceri della vita? Assolutamente no, come insegna anche Il Cucchiaio d'Argen to. Buoni, Bio e Light », la nuova monografia pubblicata da Il Cucchiaio d'Argento , autorevole ricettario punto di riferimento, da anni, nelle cucine degli italiani. Del resto, la scritta in copertina è fatta apposta per spiegare l'essenza di questo volume: «Dall'antipasto al dolce, piatti per star bene senza rinunciare al piacere della tavola, tenendo d'occhio l'ago della bilancia». Una mission Che tutti vorrebbero portare a termine. Di cosa si tratta?

Il libro presenta 100 idee di piatti per cucinare in modo sano e anche meno dispendioso. Questa, comunque, non è una monografia pensata solo per vegetariani o vegani convinti. Tutti possiamo salire di livello nella qualità di quello che serviamo a tavola senza, per questo, modificarne il piacere del gusto. Quello che consiglia Il Cucchiaio d'Argento è saper scegliere: gli ingredienti, il metodo di cottura, il condimento. Con opportuni accorgimenti potrete, infatti, ottenere risultati sorprendenti. Lo sapevate, a esempio, che una spesa oculata che tenga conto dei prodotti di stagione, meglio ancora se coltivati nelle zone limitrofe e con metodi biologici, può prevenire sprechi inutili? Il libro vi prende per mano e vi apre a una nuova cultura gastronomica. Imparerete, così, che l'ideale è mangiare poco, ma di tutto, con una ricca colazione, due pasti principali e due o tre piccoli spuntini giornalieri. E che cucinare un piatto al vapore invece che al cartoccio, o ripensare a un fritto in forno, non solo diminuisce l'uso di grassi, ma esalta maggiormente i sapori naturali. Il volume contiene 100 ricette inedite, suddivise secondo le nostre tradizionali portate: 25 antipasti, 25 primi piatti, 25 secondi (carni bianche, legumi, pesce, uova e formaggio, tutti con relativi contorni). E 25 dolci. Vi verranno in aiuto foto, consigli, tempi precisi non solo di cottura, ma anche di riposo del piatto, e molto altro. In fondo al volume, poi, troverete la risposta a tante domande che, magari, vi sarete fatti sentendo parlare di Stevia o Topinambur. Dai «Piccoli flan di uova e pomodori al vapore» al «Cuscus al miele, pistacchi e frutti di bosco».