Voleva fare uno scherzo allo zio: finisce per investirlo

Denunciata una giovane donna di 20 anni

È accaduto a Martano, un piccolo Comune in provincia di Lecce. Una ragazza di vent'anni è stata denunciata con l'accusa di lesioni personali colpose e guida senza patente perché mai conseguita. Ha investito lo zio. In realtà, secondo una prima ricostruzione dei fatti, la giovane donna si era messa alla guida dell'auto per fare uno scherzo al parente. Da scherzo, però, si è sfiorata la tragedia. Perché la ragazza non si era accorta che era ingranata la retromarcia e ha così investito lo zio che si trovava vicino la sua auto, una Ford, proprio per fermare la nipote.

La corsa dell’auto è poi terminata contro un palo dell’illuminazione pubblica.

La vittima è un uomo di 62 anni in pensione finito all'ospedale Veris Delli Ponti di Scorrano (un altro Comune del Salento) con fratture multiple alle costole. I sanitari gli hanno assegnato una prognosi di trenta giorni. Ora l'uomo è stato trasferito nell'ospedale Vito Fazzi di Lecce per ulteriori accertamenti.

La giovane donna è stata, intanto, denunciata a piede libero dai carabinieri della stazione di Martano.

Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 10/01/2019 - 16:31

"Da scherzo, però, si è sfiorata la tragedia. Perché la ragazza non si era accorta che era ingranata la retromarcia e ha così investito lo zio che si trovava vicino la sua auto, una Ford, proprio per fermare la nipote." prosa sublime .....