Nel messinese, medico interdetto: palpeggiava una paziente minorenne

I genitori hanno notato che la figlia era irrequieta quando doveva andare alla terapia settimanale

Avrebbe palpeggiato una minorenne, sua paziente, sostenendo di dover effettuare manipolazioni per ragioni terapeutiche. Adesso per un medico di 45 anni di Barcellona Pozzo di Gotto, nel Messinese, è scattata l'interdizione dalla professione. I carabinieri hanno eseguito l'ordinanza a suo carico emessa dopo mirate indagini. "Gli accertamenti - spiegano gli investigatori - hanno consentito di accertare le ripugnanti condotte" del medico, accusato adesso di palpeggiamenti ai danni di una minorenne. A far scattare le indagini sono stati i genitori della bimba che hanno presentato una denuncia.

Dopo qualche seduta, infatti, la coppia ha notato una strana irrequietezza da parte della figlia in occasione della terapia settimanale. La piccola è stata così ascoltata dai carabinieri di Messina e la procura ha disposto una serie di accertamenti per riscontrare quanto raccontato dalla vittima. Secondo i militari, il medico durante le sedute terapeutiche avrebbe toccato anche le parti intime della piccola paziente sostenendo di dover effettuare delle manipolazioni necessarie per la cura. Il gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto ha, così, disposto l'interdittiva per l'uomo, sospendendolo dal pubblico servizio con divieto temporaneo di esercitare l'attività professionale in qualsiasi struttura pubblica e privata.