"Nessun nesso tra vaccino e autismo", la Cassazione nega l'indennizzo

"Mio figlio si è ammalato dopo aver fatto l'antipolio". Ma la Suprema Corte boccia il ricorso: "Non c'è nessun nesso"

Non c'è nessuna correlazione tra vaccino antipolio Sabin e autismo. A ribadirlo, oltre che la comunità scientifica, sono ora anche i giudici della Cassazione che hanno bocciato la richiesta di indennizzo di una famiglia salernitana.

Il padre di un bambino autistico, infatti, era ricorso alla giustizia sostenendo che il figlio si fosse ammalato di "encefalopatia immunomediata ad insorgenza post vaccini e con sindrome autistica" dopo che gli era stato somministrato il Sabin, vaccino per la poliomielite.

Ma in due gradi di giudizio i giudici gli hanno dato torto, anche dopo una perizia tecnica. E oggi la sentenza che mette la parola fine alla questione: la sesta sezione civile della Cassazione ha ritenuto valide le sentenze precedenti e dichiarato inammissibile il ricorso dell'uomo perché "non è al momento ipotizzabile una correlazione tra vaccinazione e malattia".

Per la Suprema Corte, infatti, la perizia "dopo aver ripercorso la storia clinica" del paziente e "la letteratura scientifica sull'argomento" parla di una "patologia, il disturbo generalizzato dello sviluppo, di cui non è tuttora ipotizzabile una correlazione con alcuna causa nota in termini statisticamente accettabili e probanti". Inoltre, sempre secondo la consulenza richiesta dal tribunale, "vi concorre un possibile ruolo di fattori genetici, mentre non sussistono ad oggi studi epidemiologici definitivi che consentano di porre in correlazione la frequenza dell'autismo con quella della vaccinazione Sabin nella popolazione".

Per di più nel ricorso presentato in Cassazione non ci sono "elementi decisivi" che permettano di confutare la perizia.

Commenti

fisis

Mar, 25/07/2017 - 14:46

Ma guarda un po', una volta tanto le toghe italiane tengono conto dei risultati scientifici. Altre volte invece avevano deciso delle condanne perchè gli imputati non erano riusciti a prevedere i terremoti, cosa notoriamente scientificamente impossibile.

Mizar00

Mar, 25/07/2017 - 14:48

Come no, anche se vai contro un muro può sempre essere che sia stato il muro a muoversi. Esistono centinaia di studi sulle correlazioni, solo che bisogna saper leggere..

antonmessina

Mar, 25/07/2017 - 14:50

non sapevo che i togati fossero medici ricercatori

lorenzovan

Mar, 25/07/2017 - 14:53

certo che occorre saper leggere...e chi meglio di un misto leghista-5 stelle per leggere correttamente? laureati in albania e disoccupati volontari a vita...che bella fraternizzazione...lololololol

accanove

Mar, 25/07/2017 - 15:22

fosse per quello neppure la materia oscura non otteneva prove pur essendo oggi un postulato. Io non sono contro i vaccini ma quando sento parlare di "sicurezze scientifiche" mi sento in imbarazzo. Purtroppo spesso le organizzazioni scientifiche che assolutamente non accettano la correlazione tra le due cose sono spesso partner delle piu grandi multinazionali farmaceutiche che i vaccini li producono. Spesso i ricercatori e le associazioni che lavorano sul merito sono ignorate quando va bene crudamente attaccate quando va male se non sono allineate con la filosofia gorvernativo-sanitaria-farmaceutica (mazza che lungo) Qualcuno ha suggerito che particolari bambini con deficit immunitari alle sollecitazioni dei vaccini finiscano per contrarre un danno cerebrale descritto come sindrome autistica. E gli studi sono ancora in corso.

Mizar00

Mar, 25/07/2017 - 15:46

@accanove: a questo aggiunga che la scienza stessa nega l'esistenza di prove sull'efficacia dei vaccini: se si volessero seguire i crismi scientifici gli studi dovrebbero durare decenni, effettuati a doppio cieco e con farmacovigilanza attenta. Ovviamente nulla di tutto ciò esiste. Se abbiamo febbre e prendiamo l'Aspirina, possiamo dedurre che sia stata la pastiglia a farcela passare. Ma se NON abbiamo una malattia e dopo il vaccino continuiamo a NON averla , cosa si dimostra "scientificamente" ? NULLA.

Divoll

Mar, 25/07/2017 - 16:01

Ora in cassazione siedono fior di medici, specialisti e scienziati, vero?

Giorgio Colomba

Mar, 25/07/2017 - 16:01

Dall'alto della loro omnicomprensiva erudizione, le supreme toghe discettano e pontificano su ogni branca dello scibile umano, in fattispecie sancendo l'assenza del rapporto causa-effetto tra vaccini ed autismo. A quando un bel protocollo anticancro per sentenza?

petra

Mar, 25/07/2017 - 16:50

Non poteva essere altrimenti. Ve l'immaginate se avessero dato ragione ai genitori? Sarebbe stato come mettersi contro il governo e le sue attuali leggi sui vaccini. Fossi io, farei ricorso alla Corte Europea, dove ci sono state già delle sentenze analoghe, con esiti esattamente opposti.

billyserrano

Mar, 25/07/2017 - 18:58

Se avessero dato ragione ai genitori, immaginatevi che botta per le case farmaceutiche. Così sono ricorse ai rimedi più economici.

paolonardi

Mar, 25/07/2017 - 20:13

I vaccini NON sono causa di autismo; non lo focono dei magistrati, ma dei consulenti tecnici, di solito nominati fra docenti universitari, da essi interpellati per un parere scientificamente corretto. Chi sostiene che esistono pubblicazioni che asseriscono il nesso di causalita' fra vaccino e autismo non conosce i criteri per la pubblicazione di ricerche scientifiche e che qualsiasi gruppo puo' fondare una rivista e pubblicarci quello che vuole comprese le cavolate sui vaccini e sulla medicine alternative.

Martinico

Mar, 25/07/2017 - 20:49

ok ma non ci dicono come possa essere divenuto autistico. Per grazia ricevuta?

paolonardi

Mar, 25/07/2017 - 23:38

@Martinico: l'autismo, come altri disturbi mentali ha un'eziologia non chiara. L'unica cosa scientificamente accertata e' che non c'e' alcun nesso fra i vaccini e l'insorgenza dell'autismo come fra i vaccini e la schizofrenia, l'encelopatia spongiforme ed altri disturbi mentali ed insorge anche fra bambini non vaccinati.

giacomo.pasini

Mer, 26/07/2017 - 00:24

Abbè se lo dice la cazzazione è sicuramente vero. E' come se lo avesse detto Dio in persona e fosse scritto sul vangelo. Ma va là!!

Dordolio

Mer, 26/07/2017 - 08:43

Diciamo anche che un medico che con una propria perizia avesse dato ragione ai genitori sarebbe stato immediatamente etichettato come anti-vaccini. E quindi RADIATO dall'ordine. Nessun medico oggi - penso anche se in possesso di prove inequivocabili di un nesso causa-effetto - si porrebbe nella situazione di venir rovinato professionalmente. Perchè QUESTI e non altri sono gli attuali chiari di luna. La scienza non esiste più. Esistono solo le case farmaceutiche, e quelli che hanno a libro paga. Il che è cosa assai diversa.

Mizar00

Mer, 26/07/2017 - 09:50

Bla bla bla, ma di che studi "scientifici" ciarlate ? I vaccini sono come l'acqua fresca, giusto? Informatevi ripetitori! Contengono i sali di alluminio che provocano encefalopatie , infiammazioni cerebrali che possono portare a conseguenze permanenti soprattutto nei bambini. Oppure mostrate che non contengono alluminio, prego..

Ritratto di wciano

wciano

Mer, 26/07/2017 - 09:50

Ma tutti i no-vax che conoscono miliardi di studi contro i vaccini, ma ogni tanto potrebbero mettere un link a qualche pubblicazione?

briegel70

Mer, 26/07/2017 - 10:27

PERO' LE COSE LE DOVETE DIRE CORRETTAMENTE ! Cito una frase riportata in questo articolo: "non è al momento ipotizzabile una correlazione tra vaccinazione e malattia". C'è questa parolina: "AL MOMENTO". Se ci fosse la certezza che non ci sia correlazione tra vaccinazione e malattia, non sarebbe MAI stata aggiunta la parolina: "AL MOMENTO" ! Infatti non si dice che 1+1 è uguale - "AL MOMENTO" - a 2. Posso dirvi che siete piuttosto SQUALLIDI ???

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 26/07/2017 - 11:17

Incredibile! Anche la magistratura italiana, nota nel mondo per aver condannato scienziati che non avevano saputo prevedere i terremoti (notoriamente imprevedibili) si associa alla comunità scientifica che da sempre cerca di smascherare la bufala della correlazione tra vaccini ed autismo.

Dordolio

Mer, 26/07/2017 - 11:36

Recentemente consultavo pubblicazioni (serie) che ipotizzavano un nesso tra alluminio e Alzheimer. Mi pare che come adiuvante l'alluminio sia presente nei vaccini. E anche il mercurio, almeno fino a qualche tempo fa. La tossicità di quest'ultimo è acclarata. Ecco, mi si dovrebbe spiegare perchè determinate sostanze vengono definite come tossiche in un contesto, quando invece in un altro non lo sono più. La spiegazione naturalmente la si trova sempre. Ma più che di spiegazione credo si tratti di abile affabulazione. Anche in questo caso, cosa diversa.