Neve e gelo, in Abruzzo arriverà l'esercito

Continua l'emergenza, soprattutto a Chieti e nel Teramano. Oltre 300mila persone senza elettricità

Arriveranno anche i militari in Abruzzo, dove la neve cade praticamente senza sosta da una decina di giorni.

Lo ha annunciato il presidente della Regione Luciano D'Alfonso, che ha chiesto e ottenuto dal ministro Pinotti l'intervento dell'esercito per liberare le strade di Chieti, Atri e Cellino Attanasio (entrambi Comuni in provincia di Teramo). "La mancanza di spazi a causa dei cumuli di neve, nei centri urbani citati, impedisce la necessaria agibilità per le manovre operative dei normali mezzi di lavoro", dice D'Alfonso, che ha avviato le procedure per la richiesta dello stato d'emergenza.

Intanto nella Regione le continue nevicate hanno provocato nuovi guasti nella rete elettrica: sono rimaste senza luce oltre 300mila persone, un quarto della popolazione regionale. "I numeri di coloro che in queste ore sono senza energia elettrica sono da capogiro", accusa l'Udc, "C'è da chiedersi cosa sia accaduto stavolta e perchè i black out si ripetono con una preoccupante frequenza, nonostante investimenti e miglioramento dell'efficenza".

Da stasera, poi, l'allerta si sposta in Campania, dove la protezione civile ha emanato un avviso di avverse condizioni meteo di colore Giallo per piogge, temporali e neve.

Commenti
Ritratto di Azo

Azo

Mar, 17/01/2017 - 19:00

Forse, sarebbe meglio mandare i parlamentari reggenti al posto dei militari, potrebbero rendersi conto di persona delle difficoltà in cui si trova la popolazione, tirando su le maniche per aiutarli """POTREBBERO ALMENO DIRE, HÒ LAVORATO VERAMENTE PER IL BENE DEL PAESE, LASCIANDO LE PROMESSE DA PARTE"""!!! 

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 17/01/2017 - 23:56

Leggendo un titolo del genere uno s'immagina che arriveranno 10 mila uomini ( un esercito) per poi scoprire che sono 20!!!. Anche questa è l'Italietta che sono ben felice di aver lasciato 18 anni fa!!!!lol lol.

Ma.at

Mer, 18/01/2017 - 08:16

Quando studiavo elettrotecnica gli insegnanti ci dicevano che i tralicci venivano progettati per resistere al ghiaccio e a un vento di 130 km/h. Adesso i tralicci vengono progettati per generare la mazzetta migliore. Unica soluzione la Ghigliottina alla Francese!

rudyger

Mer, 18/01/2017 - 09:13

Arrivano i nostri ! a fuochi spenti. Il governo si muove solo adezsso, dopo che da una settimana la nave sta seppellendo i paesi di neve. Cosa stava facendo la minestra della difesa nel frattempo a giocare a brindge? l'emergenza si conosce da subito , non dopo quando è difficile poi operare. buffoni. tanti soloni, tanti professori al governo. bravi!