Nigeriana tenta di strangolare ragazza senza motivo, subito libera

Paura per una giovane di Firenze, assalita da una extracomunitaria che tenta di strozzarla senza alcuna ragione. A salvare la ragazza un'amica che si trovava con lei, e che evita il peggio. La nigeriana torna subito a piede libero

Tanta paura per una ragazza di Firenze, aggredita senza alcuna ragione da una donna di nazionalità nigeriana, arrivata a stringerle con forza le mani intorno alla gola.

A raccontare la terribile vicenda sulle pagine de “La Nazione” la stessa vittima della violenza, ancora sotto choc dopo l'accaduto. Il fatto risale alla sera scorsa, quando lei ed una sua amica si erano recate ai Giardini della Fortezza per scambiare qualche parola prima di rincasare per cena. “Se non ci fosse stata la mia amica, lì con me, non so come sarebbe andata a finire. Non ci voglio nemmeno pensare. Quella donna era fuori controllo, poteva strangolarmi”, ricorda la giovane, terrorizzata. Sono circa le 19:30, le ragazze sono sedute nei pressi della grande vasca che adorna l'area verde, quando avviene l'inaspettata aggressione.

“Stavamo parlando quando da dietro mi è arrivato un cazzotto tremendo in testa, un attimo dopo mi sono ritrovata per terra. Sopra di me c’era una ragazza, giovane e robusta, una nigeriana di circa 25 anni. Urlava frasi che non riuscivo a capire, mi ha afferrato per la gola e ha iniziato a stringere. Voleva strangolarmi. Restano ignote le cause che possono aver provocato il raptus della nigeriana. Fortunatamente la reazione dell'amica della vittima è stata pronta. Dopo aver afferrato la furiosa africana, ha lottato con tutte le sue forze per liberare l'amica, riuscendo così a costringere la donna ad allentare la presa. In soccorso delle due giovani, anche un passante, allertato dalle urla.

Finalmente libera dalla presa della nigeriana, la ragazza non ha perso tempo ed ha subito richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Sul posto i carabinieri, che hanno trovato la straniera ancora nelle vicinanze del luogo dell'aggressione. Affatto preoccupata delle conseguenze, l'africana continuava ad aggirarsi per il parco, in stato semi-confusionale. Gli uomini dell'Arma sono facilmente riusciti ad immobilizzarla ed a portarla in caserma, per le pratiche di identificazione.

Per quanto riguarda la giovane vittima, questa ha raggiunto il pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria Nuova di Firenze, dove ha ricevuto le cure del caso. I medici le hanno diagnosticato un trauma cranico. Dimessa dopo poche ore e tornata a casa, la giovane si dice assai preoccupata, soprattutto a causa di quanto scoperto il giorno seguente. La violenta straniera, infatti, si trova già a piede libero. “Ho rivisto la donna che mi ha aggredito il giorno dopo gironzolare tranquillamente per la Fortezza. Usa spesso un coltello per tagliare la frutta. Non è possibile che una persona del genere possa starsene a spasso liberamente”.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 22/06/2019 - 17:28

mai successo un caso simile in Germania.ci sarebbe la galera.

Divoll

Sab, 22/06/2019 - 20:06

@ franco-a-trier_DE - In Germania li mandano via, imbarcandoli per l'Italia. Ma se l'Italia lo facesse, da ogni parte d'Europa si leverebbero strepiti e insulti di razzismo, fascismo e quant'altro. I tedeschi stiano attenti, perche' due guerre le hanno gia' causate e perse. E non c'e' due senza tre.

cgf

Sab, 22/06/2019 - 22:47

se fosse accaduto alla figlia di un giudice?