Nigeriano aggredisce a bastonate responsabile centro di accoglienza

Prima ha dato in escandescenze per futili motivi, minacciando i presenti. Poi ha aggredito a bastonate la responsabile del centro di accoglienza

Prima ha dato in escandescenze per futili motivi, minacciando i presenti. Poi ha aggredito a bastonate la responsabile del centro di accoglienza, rea di aver tentato di registrare la scena e farne un video. Protagonista un nigeriano di 30 anni ospite presso il centro per profughi e rifugiati della "Oasi di Carpineto", sul Colle San Marco, nel comune di Ascoli Piceno. L’uomo, dopo l’arrivo dei carabinieri, è stato bloccato ed arrestato. Prima di essere fermato, aveva anche fatto in tempo per protesta, a sporgersi da una finestra con in braccio la nipote di 6 anni. Per fortuna, il gesto non ha avuto conseguenze. Protestava per l’inadeguatezza dei pasti e tendeva sempre a creare problemi ai gestori delle strutture che lo ospitavano. Il giovane era arrivato in Italia dal suo Paese con due minori, un 16 enne e un bambino di 6 anni, che lui aveva dichiarato essere i figli del fratello. Era stato ospitato prima in una struttura di Grottammare, sempre nell’Ascolano, e poi trasferito nelle vicinanze della città picena. Ieri notte, dopo aver tentato di protestare di nuovo per il trattamento che riceveva e che non gradiva. secondo i carabinieri ha prima minacciato i presenti e aggredito con un bastone la responsabile del Centro che lo stava filmando con un telefonino, e poi dopo aver preso in braccio il presunto nipote di 6 anni, si è sporto da una finestra mettendo in pericolo la sua vita e quella del piccolo. Solo il rapido intervento dei carabinieri accorsi sul posto, ha evitato che potesse accadere il peggio. Il nigeriano è stato poi arrestato con l’accusa di violenza privata. Dovrebbe essere processato con rito direttissimo già domani mattina.

Commenti
Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 03/08/2016 - 22:31

Ma perché un responsabile di un centro fa il responsabile? Non è meglio rinunciare all'incarico e fare un altro lavoro?

mariod6

Gio, 04/08/2016 - 01:23

Che sia uno dei 300 e passa centri gestiti dalla sorella della Boldrini?? Se si buttava di sotto faceva un favore a tutti. Tanto ne andiamo a prendere 10.000 alla settimana.!!

dondomenico

Gio, 04/08/2016 - 09:04

Legio....glielo dico io il perchè...ha mai sentito parlare di soldi? Sono nostri soldi che invece di essere usati scopi sociali e, magari per i nostri poveri, vengono usati per questa marea senza fine di clandestini. Comunque, buona parte di quei soldi, rimangono attaccati alle mani di chi li gestisce....per questo la marea viene incentivata con il nostro servizio di taxi navale. Capito mi hai????

Anonimo (non verificato)