In Italia con permesso umanitario, tenta di stuprare una 21enne

La giovane stava facendo jogging quando è stata immobilizzata dall'uomo di colore che le ha anche impedito di utilizzare il cellulare e l'ha condotta in un campo adiacente la pista spogliandola. Le urla della ragazza hanno attirato l'attenzione dei passanti che hanno chiamato i carabinieri

Una bruttissima vicenda quella vissuta qualche giorno fa da una giovane 21enne di Martorano di Cesena, vittima di un tentativo di stupro da parte di un 28enne nigeriano.

La giovane si trovava a fare jogging su una pista adibita a tale attività quando è stata fermata dall'uomo di colore che ha iniziato a rivolgerle pesanti apprezzamenti. Pensando evidentemente che la cosa migliore da fare in questi casi sia quella di far finta di nulla la ragazza non ha dato peso a chi aveva di fronte ed ha tentato di proseguire la sua corsa, ma il nigeriano anzichè lasciarla stare l'ha aggredita e trascinata in un campo di girasoli adiacente la pista, bloccando anche l'accesso del proprio cellulare alla sua vittima. Qui ha iniziato a spogliarla, ma lei ha urlato con tutto il fiato che aveva riuscendo ad attirare l'attenzione di quelli che si trovavano nei paraggi che hanno immediatamente composto il numero per le emergenze 112. Alla vista dei carabinieri l'uomo ha abbandonato i suoi insani propositi tentando una fuga disperata ma è stato immediatamente bloccato dai militari a cui ha opposto resistenza provando a divincolarsi, poi dopo altri tafferugli per lui sono scattate le manette ai polsi. L'arresto è stato convalidato e l'aggressore adesso dovrà rispondere di violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

Le indagini degli inquirenti hanno permesso di far venire a galla il fatto che il nigeriano si trovasse regolarmente sul suolo italiano insieme a moglie e ad una figlia, forte di un permesso di soggiorno concesso per motivi umanitari. I tre erano anche ospitati dalla Caritas, che offriva loro vitto e alloggio presso una sua struttura.

Commenti
Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 07/07/2018 - 12:26

Via, tutti e tre insieme appassionatamente rispediti in nigeria. Domattina ore 7.

bruco52

Sab, 07/07/2018 - 12:35

La solita storia...dopo aver soddisfatto le necessità primarie, il cibo, un alloggio, assistenza sanitaria, bisogna pur soddisfare le pulsioni sessuali, senza dover chiedere, magari pregare la consorte...si prende quello che capita sotto mano, anche se l'altra persona non è d'accordo, secondo gli usi tribali, propri del suo paese...

CarloColombo

Sab, 07/07/2018 - 12:41

Si si, la Caritas, bisogna essere buoni con tutti. Mi piacerebbe sapere cosa deciderà il giudice su questa "risorsa".

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Sab, 07/07/2018 - 12:47

.... lo faceva a scopi umanitari ....

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 07/07/2018 - 12:51

Cultura superiore,cultura che avanza....

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 07/07/2018 - 13:06

il colorato versa i contributi a Boeri?

restinga84

Sab, 07/07/2018 - 13:16

Ed ecco che arriva,puntualmente,la conferma che nigeriani e senegalesi,che sbarcano nella nostra Italia,sono al 90 per cento,gentaglia,da espellere immediatmente dal nostro suolo.Altroche`concedere permessi di soggiorno per motivi umanitari.Sono elementi che hanno lasciato i propri paesi perche`ricercati dalla loro polizia per aver commesso delitti.In Nigeria o in Senegal,che io visito per il mio lavoro,il lavoro abbonda in tutti i livelli del tessuto sociale.

honhil

Sab, 07/07/2018 - 13:31

La solita risorsa boldriniana, con all’occhiello il solito permesso umanitario, come escamotage per poterne avere sempre di più.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 07/07/2018 - 13:42

più umanitario di così??? mahhh,itaglia unico paese che rilascia questo tipo di permessi???

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 07/07/2018 - 13:45

I tre erano anche ospitati dalla Caritas, che offriva loro vitto e alloggio presso una sua struttura.....NATURALMENTE CON I SOLDI DI PANTALONE!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 07/07/2018 - 14:00

Gli stessi permessi umanitari che quel cattivone xenofobo di Salvini vuole drasticamente limitare? Meglio ancora sarebbe abolirli.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Sab, 07/07/2018 - 14:08

^°©°^ sul suolo patrio Italico è tutto uno scattare !!!! sono scattate le manette Ed ora scatterà il rilascio immediato, per forza immediato sennò che scatto sarebbe??

FRATERRA

Sab, 07/07/2018 - 14:48

....e " umanamente" sarà...rilasciato................

Gianni11

Sab, 07/07/2018 - 15:22

Ma guarda cosa ci porta la Caritas! Perche' non se li prendono loro in Vaticano? Una bella espulsione immediata senza appello.....per motivi umanitari...i NOSTRI.

Una-mattina-mi-...

Sab, 07/07/2018 - 21:22

IL PERMESSO UMANITARIO E' COME LA LICENZA DI 007: PUOI FARE QUELLO CHE VUOI E RISOLVERE TUTTO CON UNA PACCA SULLA SCHIENA

de barba rossano

Sab, 07/07/2018 - 22:04

COME DICE LA BOLDRINI, LA LORO CULTURA DEVE ESSERE LA NOSTRA. GAD LERNER POTREBBE OFFRIRSI PER OSPITARLI.

killkoms

Sab, 07/07/2018 - 22:51

quelli che abbisognano di "protezione"!

killkoms

Sab, 07/07/2018 - 22:52

ditelo a don ciotti!

Ritratto di mailaico

mailaico

Dom, 08/07/2018 - 00:16

La Nigeria è un grande paese. Con gente coraggiosa e leale. La succedono le cose come qui. Le stesse cose. Certo chi delinque deve scontare la pena qui e poi essere buttato fuori. Troppo comodo rimandarlo indietro: li sarebbe accolto con un applauso e rispedito qui.

apostrofo

Dom, 08/07/2018 - 01:16

In questi casi la Boldrini non la leggo mai. Chissà perché ? Lei, grande paladina delle donne. Quali ?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 08/07/2018 - 08:52

Aveva la maglietta rossa?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/07/2018 - 10:03

Ogni migrante ha un motivo inventato per starsene qui. Ora esiste quell oumanitario, ma sarebbe da applicare ai 2 miliardi e più d itutti gli africani. Che poi molti vengono qui a pretendere e spesso a delinquere. Che facciamo? Li accogliamo tutti per motivi umanitari o facciam oi soliti razzisti? Komunisti, tutti a casa vostra. Mettete la maglia rossa e scrivete: io sono contro l'Italia, voglio distruggerla.

DRAGONI

Dom, 08/07/2018 - 10:07

E' LA CONSEGUENZA DELL'ACCOGLIENZA NON DOVUTA A QUESTI VITELLONI ESUBERANTI CHE A VOLTE SENTONO DI DOVERE COMPORTARSI BESTIALMENTE COME DEI TORI.

Un idealista

Dom, 08/07/2018 - 13:34

Li rimpatri per motivi umanitari, per il bene dell’Italia. Anche l’Italia deve essere protetta.

Drimos

Dom, 08/07/2018 - 19:39

Avete notato la grande pubblicità data in TV all'episodio dell'eroe nigeriano che ha sventato una rapina in un supermercato a Torino due giorni fa? Perchè, invece, di questo orribile tentativo di stupro non ne parlano? Che ne dice la Boldrini con la sua maglietta rossa? è incerta su chi difendere: la ragazza o l'immigrato (?)