"Da noi saresti una p..." Aggredita una soldatessa

"Nel nostro paese le donne sono considerate p..ne (…) Se non ci lasciate andare vi ammazziamo"

"Nel nostro paese le donne sono considerate p..ne (…) Se non ci lasciate andare vi ammazziamo". Così due giovani africani si sono rivolti ad una soldatessa che presta servizio a Roma alla fermata Cipro della metro. I due africani, secondo quanto racconta ilTempo, sono stati arrestati. Accusati di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale hanno patteggiato la loro pena: 6 mesi di reclusione. Si tratta di un 23enne proveniente dal Senegal e di un 25enne originario della Guinea. Gli imputati hanno un regolare permesso di soggiorno e svolgono servizi di sicurezza presso alcuni negozi del centro storico di Roma. Martedì scorso, verso le 14,30, stavano tornando dalla pausa pranzo quando, dopo essere entrati all’interno della stazione della metropolitana Cipro, a Prati, erano stati notati dai militari dell’Eesercito che sorvegliano gli obiettivi sensibili della Città Eterna.

"Uno di loro, dopo aver guardato verso di noi – ha spiegato in aula la soldatessa – ha sputato". Poi le ingiurie: "Tu al mio paese avresti fatto una brutta fine. Se non ci lasciate andare vi ammazziamo", avevano continuato a urlare cercando di "disarmare e strappare di dosso all’agente – recita il capo dimputazione - l’arma". E ancora: "Nel nostro paese le donne sono considerate p..ne". Da questo scambio verbale ne è nata una colluttazione. E i due sono stati arrestati e processati per direttissima. "Quello che sembrava essere un fatto politico, magari legato al terrorismo, si è dimostrato essere un fatto culturale, legato alla diversa considerazione della donna-ha dichiarato illegale della difesa, Andrea Panfili – Uno dei due africani, secondo gli operanti, si era mostrato infastidito alla vista di una donna soldato. Secondo i miei assistiti erano solo irritati perché dovevano tornare in fretta sul posto di lavoro".

Annunci

Commenti
Ritratto di frank60

frank60

Gio, 21/01/2016 - 16:49

Questa è pura cultura!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 21/01/2016 - 17:18

Solo sei mesi???? E poi???? Nessuna espulsione, logicamente. Grazzzzzie donna laura, grazzzzie donna cecile. Queste sono le vostre risorse. Solo che ce le dobbiamo sorbire noi.

SPQP

Gio, 21/01/2016 - 17:24

Che giustizia buona che abbiamo! Io avrei dato i 6 mesi, la revoca del permesso di soggiorno e rimpatrio coatto. Così forse rispettano le nostre forze dell'orsine, le nostre donne e il nostro stato. Fuooorrriiiii!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/01/2016 - 17:29

BUFALA "grideranno" subito Il Berlinguer il Trombalti and COMPANY!!!!lol lol La Boldrini invece è ancora FERMA al DOBBIAMO ASSIMILARE!!!! Pax vobiscum. PS Grazie al Giornale per avercelo fatto sapere perche gli altri quotidiani POLITICAMENTE CORRECT se ne guardano bene dal farlo.

cgf

Gio, 21/01/2016 - 17:32

e meno male che erano due addetti alla sicurezza!! complimenti al datore di lavoro.

maurizio50

Gio, 21/01/2016 - 17:39

Cultura di stampo boldriniano! I selvaggi commettono porcherie in ogni momento della loro vita passata in casa nostra e gli Italiani abbozzano!! Grazie sinistra !!!!!!!!!!!

Beaufou

Gio, 21/01/2016 - 18:04

Rimpatriarli di corsa, questi due. Macché "fatto culturale": è solo arroganza che deriva dall' ignoranza e dall'incultura. Non abbiamo bisogno di questa gente, neanche se ha il permesso di soggiorno.

Ritratto di hardcock

Anonimo (non verificato)

audace

Gio, 21/01/2016 - 18:14

Strano, che non sia stati rilasciati, immediatamente, con mille scuse da parte del magistrato ....

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 21/01/2016 - 18:19

...svolgono servizi di sicurezza? Si! Come indirizzare i loro simili a rubare!

vince50

Gio, 21/01/2016 - 18:21

Saranno contente le femminista Italiche,magari con la stessa ideologia di chi li accoglie considerandoli risorse.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 21/01/2016 - 18:27

Nel nostro paese le donne sono considerate... persone-Nel nostro paese le donne sono considerate... peperoncine-Nel nostro paese le donne sono considerate... paladine-Nel nostro paese le donne sono considerate... pellegrine-Boh

blackbird

Gio, 21/01/2016 - 18:28

Per quello che ha detto a difesa dei due, sei mesi anche all'avvocato! I due, poi, scontata la pena se ne tornino dalle loro pu.. al loro paese!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 21/01/2016 - 18:30

Peccato che LUI non ci sia più!

Ritratto di sitten

sitten

Gio, 21/01/2016 - 18:40

Ragazzi, ma siamo sicuri che la Boldrini è nata in Italia?

chiara 2

Gio, 21/01/2016 - 18:42

Ma se neppure le militari si possono difendere, io che sono civile cosa posso pensare?

odifrep

Gio, 21/01/2016 - 18:47

Bisogna adeguarsi, purtroppo, sono la maggioranza nel nostro Paese.

Ritratto di giordano

giordano

Gio, 21/01/2016 - 18:53

caro avvocato, spero ti inculino la figlia, la madre o la moglie mentre sei legato, vedrai che ti passerebbe la voglia di fare soldi con dei criminali. Il mondo sarebbe migliore se non ci fossero gli avvocati.

Maura S.

Gio, 21/01/2016 - 18:56

rimandali in africa ad occuparsi delle scimmie. Ma basta, che sta succedendo nel nostro paese, possibile che il governo giustifichi che le loro donne siano insultate da persone di questo stampo !!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 21/01/2016 - 18:57

Visto che sono tanto infastiditi del modus vivendi italicus perché non se ne vanno con il primo aereo a casa loro? E dobbiamo ora pure guardarcene le spalle perché se il cane ha il vizio di mordere non lo rabbonisci con una sgridata ma solo con solide randellate.

Ritratto di mino1969

mino1969

Gio, 21/01/2016 - 19:18

a casa subito, senza se e senza ma. ma per qualcuno sono risorse ...

roberto.morici

Gio, 21/01/2016 - 19:24

Io li avrei spediti, di corsa, alle loro pu...ne.

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 21/01/2016 - 19:28

Per questo la presidenta adora le risorse. Sanno il fatto loro e con le donne sono veri maschioni. Brava presidenta.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 21/01/2016 - 19:29

Ecco chi stiamo accogliendo in Italia ! E questi sono INTEGRATI !!!!!! Quando dico poi che sono incivili e vanno trattati alla stregua di selvaggi sono xenofobo ? non ci avete detto di che fede religiosa erano: per capire la loro "cultura" da dove perviene. Evito di fare commenti sulle considerazioni dell'avvocato difensore: potrebbe denunciarmi ! Si dovrebbe solo vergognare e sputarsi in faccia allo specchio !

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 21/01/2016 - 19:29

Care ragazze,la prossima volte date un bella ginocchiate negli zebedei, da renderli sterili per sempre! FARETE UN GRANDISSIMO PIACERE ALL'UMANITA'!!!

Ritratto di GRILLETTO

GRILLETTO

Gio, 21/01/2016 - 19:37

Questi signori hanno anche tentato di sottrarre l'arma minacciando di morte! Allora un cittadino normale sarebbe già stato ammazzato al loro posto. Dopo il carcere dovrebbero essere rispediti ai loro paesi di origine perché questa è gente pericolosa e lontana dai nostri valori!!!

VESPA50

Gio, 21/01/2016 - 19:39

Io in galera ci manderei questi avvocati che fanno di tutto per far rimanere fuori chi invece meriterebbe di stare in galera a vita come questi due galantuomini che si permettoni di minacciare due poliziotte in casa nostra

uccellino44

Gio, 21/01/2016 - 19:47

Prima che passino sei mesi queste brave persone che scappano da casa loro causa guerra e/o mancanza di lavoro certamente violenteranno qualche ragazza italiana che, in Africa, sarebbero prostitute! Mi auguro che la presidente della camera (iniziali minuscole e senza nome) legga i giornali!!

bobo33

Gio, 21/01/2016 - 19:58

chiedo scusa... ma al tempo del mio servizio militare di leva (in periodo di pace), la consegna per l'arma era che NESSUNO poteva tentare di prendederla, e la risposta era sparare il primo colpo in aria (per questo era un tracciante) e se il soggetto non si allontanava il secondo addosso.... tutto cambiato?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 21/01/2016 - 20:24

È facile dire da casa che fosse giusto sparargli però sarebbe stato giusto farlo. E sputato.

primair

Gio, 21/01/2016 - 21:03

questi 2 figli di P UTTA NA DEVONO ESSERE ESPULSI !! FUORI DALLE PALLE NEGRI DI MxxxA

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 21/01/2016 - 21:21

Ma quale condanna a 6 mesi? Gentaglia simile va rispedita a casa immediatamente tanto non fanno nessuna galera e continueranno ad infastidire e fare scemenze vista la loro civiltà da sottosviluppati.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 21/01/2016 - 21:30

@giordano Sono d'accordissimo con te, ma io spero che inculino anche lui, legato o non legato che sia.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 21/01/2016 - 21:43

Oltraggio a Pubblico Ufficiale. Offese le NOSTRE FORZE ARMATE. Dobbiamo aspettarci altro? Non ci basta la figuraccia con i MARO'?? POLITICI FALLITI cosa stiamo aspettando???

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 21/01/2016 - 21:44

Se avessero offeso le Soldatesse USA o meglio ISRAELIANE......beh......starebbero in GALERA a MARCIRE e prendere BASTONATE. E noi?????

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 21/01/2016 - 21:45

Adesso per farli contenti.......cosa faranno RENZI, ALFANO, BOLDRINI......tolgono le NOSTRE SOLDATESSE dal servizio??????

Mobius

Gio, 21/01/2016 - 21:47

Un "fatto culturale"?? Se intendeva completa mancanza di cultura, cioè becera ignoranza, allora sono d'accordo.

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 21/01/2016 - 22:39

un pacchettino di solo andata , se avessimo una giustiuzia seria in questo paese di cacca, Senegal e Guinea hanno tanta terra da lavorare, dategli una vanga e cariola , altro che permesso di soggiorno (sotto sotto stanno nei centtri socilai con la tessera PD0 verificare

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Gio, 21/01/2016 - 22:39

Il problema o meglio il falso problema dell'integrazione, è qualcosa che ha fatto e forse farà ancora comodo alla più radicale e becera ideologia di sinistra. Ma, il tempo, sta demolendo questa falsa equazione. E, allora, per semplificare il concetto e senza dilungarmi oltremodo in pippe mentali, rendendomi comprensibile anche a questa manicata di idioti, chiedo: una mangusta può convivere con un serpente? Una tigre, potrà mai essere vegetariana? Un troglodita può convivere con l'uomo di cro-magnon? Quantomeno, si sentirebbe spaesato come il protagonista della CADUTA di Camus nella torre di Babele. Questi ultimi, stanno alla cultura, alla voglia di integrarsi ed evolversi, come Beria stava al rispetto dei valori umani (era un pedofilo e psicopatico). Montanelli ebbe a scrivere quanto segue: Darwin fu il prmo uomo che offese la scimmia. Traete Voi le dovute conclusioni. Buona Fortuna Italia. Ne hai un disperato bisogno. Dalton Russell.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Gio, 21/01/2016 - 22:56

Questi cercano di disarmare un militare dell'esercito e prendono sei mesi. Militari italiani, questo è solo l'ultimo episodio. Il più grave è sicuramente il menefreghismo con cui vengono trattati i ns due Marò. Vista la situazione italiana, io fossi il capo di stato maggiore saprei quali ordini dare. Siete la ns ultima speranza.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Gio, 21/01/2016 - 23:00

Spedire i due più l'avvocato in Africa, subito. Meglio se con un volo "all'argentina" Sapete... quegli aerei sui quali la gente si inciampava e cascava in mare...

opinione-critica

Gio, 21/01/2016 - 23:02

Bisogna chiedere a questi africani cosa pensano della Boldrini, Moretti, Kienge ecc. e chiedere a queste ultime di parlare con i due africani. Queste "politiche" si faranno una cultura di tipo antropologico sul campo, senza pregiudizi ideologici potranno verificare di persona come si fa a integrare, includere ecc..

Ritratto di gangelini

gangelini

Gio, 21/01/2016 - 23:04

Mi auguro che questi due elementi possano tornare a lavorare, ma solo a lavare i cessi.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 21/01/2016 - 23:12

Voglio vedere se i nostri GENERALI hanno le palle per esprimere il dissenso all'accaduto e se prendono delle posizioni ONOROSE!!!

Georgelss

Gio, 21/01/2016 - 23:28

I militari dovevano sparare!

Silvio B Parodi

Ven, 22/01/2016 - 02:13

ma perche' noi italiani,dobbiamo essere sempre fessi?????non hanno l'ordine di sparare?? ma allora perche' sono armati???

paco51

Ven, 22/01/2016 - 09:16

non sono d'accordo che le donne facciano il soldato, comunque la risposta in un paese serio dovrebbe essere una : precisa chiara e inequivocabile .......

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Ven, 22/01/2016 - 09:29

Onestamente, a fronte di questo preoccupante episodio, non mi aspetto nessuna presa di posizione forte ed orgogliosa da parte dello stato; al contrario, mi aspetto di vedere anche stavolta un atteggiamento conciliante e cedevole, nel solco delle iniziative "pacificatrici" tanto care al multiculturalismo dominante. Insomma, non è affatto da escludere (anzi, è facile immaginare) che prima o poi, per evitare di "urtare la sensibilità di culture diverse", si arrivi a sollevare le donne soldato da mansioni di vigilanza del territorio.

Raoul Pontalti

Ven, 22/01/2016 - 10:53

(riprovo) Notizia che puzza di bufala e le bufale (anche nel senso proprio delle vacche della specie Bos bubalus) hanno un odore inconfondibile. Chi non sa un beatissimo tubo di tecniche di polizia, ossia i soldatini, quando hanno visto dei negroni di professione cani da guardia di supermercati (oggi si chiamano addetti ai servizi di sicurezza privati, fino a ieri buttafuori e gorilla) li hanno dichiarati sospetti (e meno male che non li hanno scambiati per terroristi scaricando loro addosso l'intero caricatore del fucile come fecero certi marò naviganti nei mari tropicali) e "attenzionati". I burini subsahariani non l'hanno presa bene e hanno da par loro reagito affermando che donne che si comportano in un certo modo sono "boddane" (la censura...). More solito i soldatini impiegati in modo improprio fanno danni questa volta nei confronti dei padroni dei due animali.

restinga84

Ven, 22/01/2016 - 13:47

Mr.Pontalti! Come sempre,encomiabile.Giusto una settimana fa mi trovavo,per ragioni di lavoro,in Senegal.Parlando con un industriale locale si lamentava della scarsita`di operai da impiegare nella sua fabbrica ed era costretto a reperirli dal Bangladeh. Ribadivo che in Italia arrivano baldi giovani senegalesi dicendo che da loro non vi e`lavoro e,quindi,costretti a emigrare.Mireplicava che il 90-95/%,di questi, sono esseri poco raccomandabili e, tra essi, molti con lunghissimi curriculum giudiziari locali.L`occidente con la sua benevolenza nell`accogliere indistintamente tutti coloro che bussano alla sua porta,mi diceva,sta`danneggiando gravemente le nostre fabbriche e quindi il nostro futuro.A Lei,Mr.Pontalti il commento a quanto enunciato dall`industriale senegalese.