"Nonna, dammi i soldi". E poi il nipote la uccide a mani nude

L'orrore a Ferrara, dove una signora di 71 anni è morta in ospedale per la botte subite. Il nipote omicida è stato arrestato

Una nonna è stata massacrata di botte da suo nipote e per le lesioni subite ha perso la vita. L'orrore a Ferrara, dove una signora di 71 anni è deceduta in ospedale a seguito della violenza subita. Un omicidio assurdo quanto efferato, che secondo le prime ricostruzioni e ipotesi degli inquirenti, sarebbe avvenuto per una banale questione di soldi.

L'omicida è P.A., ragazzo di 22 anni. La sua furia cieca è scoppiata mentre si trovava con la nonna in auto, in transito tra via Modena e via Marconi. I due hanno iniziato a discutere, dunque la discussione si è trasformata in una lite e da qui è degenerata: il giovane l'ha massacrata di pugni.

Come riportato da Il Resto del Carlino, ad assistere al selvaggio pestaggio è stato un appuntato dei carabinieri fuori servizio, attorno alle 21 di mercoledì sera. La vittima, M.L.S. è stata immediatamente soccorsa dal militare e da un passante. Dunque la chiamata al 118 per i soccorsi e la disperata corsa in ospedale – al nosocomio di Sant’Anna– dove la 71enne è però trapassata.

Allo stesso tempo, il 22enne è stato prontamente bloccato dal carabiniere e portato in caserma, dove alla presenza del pubblico ministero Barbara Cavallo è stato interrogato durante la notte. Da quanto scrive il quotidiano locale, però, l'omicida si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere. Ciò detto, l’omicida si trova attualmente in stato di arresto con l'accusa di omicidio volontario.

Dalle ricostruzioni è emerso che il ragazzo, in probabile stato di alterazione psico fisica, fosse stato preso in affidamento dai nonni dopo il divorzio dei genitori e fosse già stato arrestato nel 2018 per estorsione sempre nei confronti dei nonni.

La dinamica dei fatti

Le 21:10 è l’ora "x" quando una donna di passaggio nota una vettura procedere a bassissima velocità sulla carreggiata, cosa che la insospettisce. Dunque si rende conto di quanto stesse avvenendo all’interno di quell’abitacolo e contatta prontamente il cognato-carabiniere, presso il quale si stava recando a cena. Il militare si mette in moto, avvisa la centrale e si reca sul luogo teatro della violenza. Qui, grazie all’aiuto di un ragazzo in transito – un parrucchiere originario della Tunisia – placano il nipote omicida. Quindi l'arrivo sul posto del personale medico-sanitario dell’ambulanza: durante il viaggio all'ospedale di Cona M.L.S. è viva, ma al suo arrivo in Pronto Soccorso il suo cuore smette di battere per sempre.

Commenti

Duesse

Gio, 21/11/2019 - 10:24

Mi raccomando, solo le iniziali. La privacy, soprattutto dei delinquenti e criminali, è sacra e va rispettata

aswini

Gio, 21/11/2019 - 10:41

ci metto la mano sul fuoco che era una SARDINA

rudyger

Gio, 21/11/2019 - 10:50

Il Resto del Carlino non poteva che essere un Carletto che fa la piscia al letto. Come si fa a scrivere che un carabiniere " ha assistito "? poi " la signora è trapassata". mi sembra che la gente ora non muore più, trapassa. Vogliamo abolire la morte vera perchè la morte è bella, divertente, ci fa un basso ! diciamo le cose come stanno e non : e' passato a miglior vita, non è più tra noi, ci ha lasciati, se ne vanno i migliori. E' MORTO !

un_infiltrato

Gio, 21/11/2019 - 11:18

Ma cosa vuoi che sii... se non una ragazzata? Vedrai che con un paio di giorni ai domiciliari sta cosa si chiude.

venco

Gio, 21/11/2019 - 11:24

Povero ragazzo mal allevato, e qui non è colpa delle istituzioni e dello Stato.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 21/11/2019 - 11:37

Mi viene in mente quante tenerezze ha avuta questa nonna da quando è nato per poi trovarsi una persona che nemmeno si è degnato di ringraziarla. Ma non è l'unico caso, magari è pure la maggioranza, di queste nonne che hanno avuto tutte le premure per i nipoti che sono servite alla bisogna e poi sono state dimenticate vigliaccamente.

maurizio50

Gio, 21/11/2019 - 11:55

E adesso si metteranno di mezzo i Preti progressisti e le Assistenti Sociali della Sinistra per redimere il povero assassino perchè nessuno deve toccare Caino!!!!!!

carpa1

Gio, 21/11/2019 - 11:56

22 anni, poco più che un lattante quando la legge (dei sinistri) ti impone di mantenerli fino a 40. Ma quando cresceranno questi bimbi? aAh, scusate, ma non c'era qualcuno che voleva concedere la maggiore età e pure farli votare a 16 anni? Non è forse vero poi che uno stupratore non è punibile se la vittima è ultra 14enne in quanto già in grado di intendere e di volere? Mi sa che in questa socità di m... c'è più d'uno che ha seri problemi con le età dei pargoli... dimenticavo quanto è sfruttata la famosa frase "sono solo ragazzi che sbagliano", naturalmente sempre sulla bocca dei soliti str.uzzi.

agosvac

Gio, 21/11/2019 - 11:59

Questo mondo in cui si uccide la propria nonna per questioni, sembra, di soldi, non mi piace!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 21/11/2019 - 12:12

bella gente che sta in patania!

bruco52

Gio, 21/11/2019 - 12:24

incapace di intendere e di volere o magari preda di una tempesta emotiva, qualche anno in casa di cura e poi libero di ammazzare anche il nonno...

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Gio, 21/11/2019 - 13:25

Mi domando ma in che mondo viviamo? È un vigliacco criminale e schifoso assassino.

Ritratto di Jimmie01

Jimmie01

Gio, 21/11/2019 - 14:23

“ Ragazzo di 22 anni “. Questo criminale e’ un uomo. Non è’ un ragazzo. Si diventa uomini per legge al compimento del 18^ anno di età’!!!! Negli USA sarebbe pronto a entrare nel braccio della morte.

ilbelga

Gio, 21/11/2019 - 16:39

jimmie01. hai pienamente ragione, anche in Inghilterra la notizia sarebbe stata data così: "Un uomo di 22 anni uccide la propria nonna".

pasquinomaicontento

Gio, 21/11/2019 - 18:13

Nun ce sò parole,era la nonna, la madre de la madre 'na pora vecchia che lo manteneva co' que li pochi sordi de pensione e lui l'ha ammazzata...la pena de morte, a questo je faresti un complimento.Lo dovrebbero fà a pezzetti e dalli ar gatto e l'ossa ar cane.

Scirocco

Gio, 21/11/2019 - 18:51

Questo giovane è un essere abbietto ed essendo un criminale come tale va trattato. Per i casi come questo la cosa migliore sarebbe la pena di morte.

linea56

Gio, 21/11/2019 - 19:17

Mi auguro che una volta in carcere costui per una volta faccia una cosa gradita:si suicidasse Giuseppe

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 21/11/2019 - 19:57

adesso questo iditota ai domiciliari si mangerà le mani perche' non potra' piu' incassare la pensione della vecchia. Un altro muriana/corona da bruciare!

Divoll

Gio, 21/11/2019 - 22:15

Mostro. Chi fa del male a bambini, anziani e animali non merita la vita che gli e' stata data.

Ritratto di bimbo

bimbo

Ven, 22/11/2019 - 10:02

Chissà cosa scatena questa rabbia? Ma qualcuno saprà la risposta?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 22/11/2019 - 11:22

@Duesse 10:24...già,la "privacy" di 1 delinquente,è più importante della sicurezza di altre 99 "normali"!....

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Ven, 22/11/2019 - 11:23

I cervelli, alle volte, vengono maltrattati a tal punto, da una serie di informazioni sballate e fuorvianti, che si spappolano e poi diventano sardine o bestie...