Nuoro, bambino di coppia vegana ricoverato in ospedale: era denutrito

Il bimbo era arrivato all’ospedale di Nuoro in gravi condizioni. Ricoverato nel reparto di Pediatria, ha risposto bene alle prime cure

Nei giorni scorsi, un bambino di quasi due anni, figlio di una coppia vegana, è stato ricoverato all'ospedale San Francesco di Nuoro a causa di un avanzato stato di denutrizione.

Il piccolo paziente è in gravi condizioni ma non sarebbe in imminente pericolo di vita. La notizia, anticipata dall’Unione Sarda, è stata successivamente confermata all'Ansa dalla dirigenza sanitaria della Assl della città sarda.

Secondo le prime informazioni, il bimbo era magrissimo, debole e svogliato. Appena giunto nel nosocomio, i medici si sono immediatamente attivati per cercare di salvargli la vita. Sono stati immediatamente condotti analisi ematologiche per capire se lo stato di saluto dipendesse da qualche malattia o batterio.

I risultati hanno escluso queste ipotesi e, allo steso tempo, hanno evidenziato che il tutto era dovuto alla denutrizione. Il bimbo è ora ricoverato nel reparto di Pediatria dell'ospedale di Nuoro. Il paziente ha risposto bene alle prime cure: le sue condizioni sono leggermente migliorate tanto che ora non sarebbe più in pericolo di vita.

Al momento non si sa se la salute del piccino sia stata minata da una dieta povera di proteine, fondamentali nell'età dello sviluppo, o da un fattore genetico.

I medici tengono sotto stretta monitoraggio il bimbo, su cui vegliano anche i genitori. Appena le condizioni lo consentiranno, specialisti imposteranno un piano alimentare che consentirà un normale sviluppo del minore.

"Ci occupiamo delle problematiche alimentari che riguardano i bambini con grande attenzione”, ha dichiarato all'Ansa la direttrice dell'Assl di Nuoro Grazia Catina. “Le strutture dell'Assl assicurano la presa in cura con approccio specialistico che si avvale di collaborazioni multidisciplinari e multiprofessionali, per tutelare e promuovere la salute dei bambini e delle loro famiglie".

Commenti

tiromancino

Dom, 22/09/2019 - 17:44

Ma come, è denutrito,i genitori sono vegani,i medici lo monitorano,i genitori sorvegliano. C'è qualcosa che non quadra, che fanno i servizi sociali?

stef1600

Dom, 22/09/2019 - 17:45

Il caso specifico non è chiaro, quindi non vorrei commentarlo. A proposito dell'alimentazione vegana però avrei da ridire qualcosa. Anzitutto, l'uomo nasce onnivoro, i canini infatti ce li hanno dati per strappare la carne. Quindi eliminare la carne è contro la nostra natura e la nostra biologia. Togliere la carne e sostituirla magari con integratori non mi pare giusto e non so quanto sia efficace. Un adulto faccia ciò che vuole, ma ai bambini la carne va data. Quanto al fatto di salvaguardare la vita degli animali e non sfruttarli, ricordo che tutti gli animali che mangiamo e sfruttiamo sono da allevamento (a parte quelli cacciati che sono da noi pochissimi ed i pesci non allevati) e che quindi, se non mangiassimo pecore o mucche o il loro formaggio o il loro latte o le loro uova, semplicemente non ci sarebbero più nè mucche nè pecore, nè galline. Il che mi pare poco bello.

PRALBOINO

Dom, 22/09/2019 - 18:37

Bisogna rieducare i genitori con duro nozionismo

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 22/09/2019 - 18:41

Togliete loro la patria podestà.

Ettore41

Dom, 22/09/2019 - 19:19

Mettere i genitori in galera

leopard73

Dom, 22/09/2019 - 20:34

In questo caso sarebbe giusto portargli via il bambino a due incoscenti vegani mancanti di MATERIA!!!!

obiettore

Dom, 22/09/2019 - 22:34

I soliti nazivegani irresponsabili. Poveri figli.

Silpar

Dom, 22/09/2019 - 23:08

mettete in galera i genitori perdinci!!!!

Tip74Tap

Lun, 23/09/2019 - 07:54

Fategli pagare ogni centesimo speso per le cure!

BoycottPolitica...

Lun, 23/09/2019 - 09:43

L'estremismo è sempre una piaga, in tutte le sue forme. Il problema sostenziale, sempre più diffuso nell'era dell'appiattimento sociale, è la gente debole che necessita di votarsi anima e corpo agli estremismi "benedetti" dalla nuova fede del politicamente corretto per sentirsi qualcosa o parte di qualcosa. Chi fa morire di fame i figli, chi fa invadere il paese da clandestini prevaricatori, chi delegittima le leggi di natura sponsorizzando ossessivamente le "famiglie" alternative e le metodologie di riproduzione di laboratorio e via discorrendo. E' un circolo vizioso che va fermato prima che sia troppo tardi.

Giorgio Rubiu

Lun, 23/09/2019 - 10:18

I Vegani si dividono in due categorie distinte.Quelli che mangiano uova ed anche carne purché provengano in maniera naturale e non da animali schiavizzati solo allo scopo della produzione intensiva.Ragionamento lodevole che posso anche condividere.Gli altri sono dei fanatici che non hanno ben capito che cosa sia il veganismo e finiscono col far mancare al loro fisico sostanze vitali. Purtroppo impongono questa loro convinzione anche ai loro figli che muoiono perché i genitori hanno rifiutato certe terapie preferendo applicare le loro terapie empiriche. Questa seconda categoria è, come lo sono tutti i fanatismi, pericolosa per se stessi ma bisogna impedire che lo sia anche per i loro figli.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 23/09/2019 - 11:13

per che i vegani si accoppiano anche "carnalmente"? strano!