Nuoro, uccide la ex: arrestato nella notte agente penitenziario

Ferito gravemente anche il compagno della donna. Sembra che in passato lei avesse già ricevuto minacce dall'ex marito

È stato rintracciato e fermato a Sassari nella notte l'agente di polizia penitenziaria che, dopo ave ucciso la ex moglie e ferito il suo compagno, era fuggito. Quando i carabinieri lo hanno trovato, Ettore Sini, 49 anni, era in stato confusionale.

Intorno alle 16.45 di ieri, Sini aveva fatto irruzione nella casa della donna, Romina Meloni, anche lei 49 anni. Lì, in via Napoli a Nuoro, Romina, madre di due figli, viveva con il nuovo compagno, Gabriele Fois, suo coetaneo. L'agente di polizia penitenziaria aveva aperto il fuoco, con la sua pistola, uccidendo la ex e ferendo gravemente il compagno. Poi era fuggito, a bordo di una Panda rossa, armato. Subito i carabinieri avevano attivato le ricerche, nelle province di Nuoro e Sassari, fino a quando, questa notte, lo hanno trovato che vagava in stato confusionale a Sassari. L'uomo è stato arrestato per il femminicidio della ex moglie.

Sembra che la donna, in passato, avesse già ricevuto minacce dall'ex marito, ma a suo carico non risulta nessuna denuncia ai carabinieri. Il compagno di Romina è stato sottoposto ieri a un intervento chirurgico delicato e versa ancora in gravissime condizioni.