Nuova bolletta e «My E.ON» L'energia pensata con i clienti

Azienda al lavoro con i consumatori: canali più chiari per comunicare e soluzioni per ottimizzare il servizio

La semplice fornitura energetica? Un servizio preistorico ormai. Oggi la domanda di energia, di aziende e famiglie, deve rispondere a una serie di esigenze diverse: accanto alla necessità di ridurre gli sprechi e di risparmiare in bolletta si fa largo la crescente sensibilità nei confronti dell'ambiente e la richiesta di un servizio clienti sempre accessibile e di qualità. Efficienza e sostenibilità, insomma. E in questo contesto l'approccio di E.ON in Italia è focalizzato nel comprendere le esigenze sempre più articolate dei consumatori per offrire soluzioni soddisfacenti in grado di anticipare i trend futuri.

«Il prezzo dell'energia elettrica e del gas è solo uno degli elementi che guidano la scelta dei consumatori, i quali iniziano a valutare il valore di un'offerta dalla qualità del servizio, dall'affidabilità e dalla trasparenza del fornitore e dalla possibilità di potere intervenire sui propri consumi», ha commentato Miguel Antoñanzas, presidente e amministratore delegato di E.ON Italia. Per aiutare le imprese a migliorare l'efficienza energetica dei processi produttivi, delle attività o degli edifici, la multinazionale energetica ha sviluppato diverse soluzioni tecnologicamente avanzate che offrono in qualità di ESCo. A questo proposito E.ON ha recentemente ottenuto la certificazione UNI CEI 11352 per qualificare al meglio servizi in questo ambito: la diagnosi energetica, gli studi di fattibilità, la progettazione di sistemi e soluzioni per ottimizzare i consumi, la manutenzione e il monitoraggio degli impianti e infine il recupero degli incentivi.

«Da tempo poniamo molta attenzione alle esigenze dei consumatori: abbiamo realizzato il programma “My E.ON-L'energia pensata insieme” per promuovere un maggiore coinvolgimento del cliente nell'identificazione e nell'ottimizzazione delle soluzioni più adatte a soddisfare le proprie esigenze, tramite un continuo e proficuo scambio di informazioni e una costante valutazione dei servizi offerti», ha continuato Antoñanzas.

Tra le iniziative realizzate nell'ambito di questo programma, negli scorsi mesi E.ON ha condotto un progetto molto ambizioso per rendere la bolletta maggiormente chiara e leggibile. L'iniziativa, in linea con il progetto bolletta 2.0 AEEG e Adiconsum, ha visto il diretto coinvolgimento dei clienti nell'ambito di focus group tematici.

Con il coinvolgimento diretto degli utenti, sempre nel rispetto dei vincoli regolatori, si è potuto dare vita a una vera e propria «co-creazione» della nuova bolletta E.ON che ora presenta un nuovo layout e nuovi contenuti, mettendo maggiormente in evidenza i dati ritenuti effettivamente più importanti dai clienti.

Per promuovere e supportare il confronto con i clienti, l'operatore ha ottimizzato e ampliato i canali e le modalità di contatto con i consumatori, i quali possono scambiare con l'azienda sia attraverso i canali tradizionali - sportelli territoriali e call center - sia attraverso i nuovi canali digitali - web, canali social, servizi per dispositivi mobili. In particolare, la società è stata uno dei primi operatori del settore energetico ad avere lanciato un'applicazione per smartphone e tablet dedicata ai propri clienti: E.ON EnergiaMobile. Recentemente l'azienda ha messo a disposizione una nuova release della sua App, migliorandone il design e la usability. Si tratta di uno strumento che consente ai clienti di consultare in ogni momento tutte le informazioni riguardanti le proprie forniture E.ON di energia elettrica e gas, direttamente dal proprio device mobile. L'applicazione, inoltre, consente di effettuare un check-up energetico della casa per scoprire come utilizzare in modo più efficiente l'energia, risparmiando sulla bolletta e avendo cura di ridurre, il più possibile, l'impatto della propria impronta ecologica.

Commenti

fabio tincati

Gio, 09/10/2014 - 10:44

cioè ti "fottono" come prima però te lo spiegano bene e noi dobbiamo anche esserne grati di sapere che dopo produzione distribuzione commercializzazione tasse e tasse sulle tasse viene fuori quanto si paga, grazie....