Nasa, la nuova missione spaziale: restare in orbita per un anno intero

Due astronauti trascorreranno dodici mesi sulla Stazione. L'agenzia studierà il gemello di uno dei due, per capire come cambia il corpo in un periodo così lungo

L'astronauta Scott Kelly sulla copertina del magazine "Time"

Saranno Michail Kornienko e Scott Kelly i primi due astronauti a trascorrere sulla Stazione spaziale internazionale dodici mesi di fila, partendo dalla terra il prossimo marzo, in tempo anche per incontrare l'italiana Samantha Cristoforetti.

Non più sei mesi, come da tradizione, ma un periodo lungo il doppio, che non sarà soltanto la nuova missione della Nasa, ma anche l'occasione per condurre uno studio su come un intero anno trascorso senza gravità possa cambiare una persona.

Per capirlo, l'ente spaziale americano utilizzerà come "cavia" un altro Kelly, Mark, gemello dell'astronauta che sarà sulla Iss e anche lui veterano della Nasa. Come cambiano il fisico e la psicologia di un uomo trascorrendo dodici mesi lontano dalla terra? Questa è la domanda a cui si tenterà di dare una risposta, studiando due persone simili, non solo perché gemelle, ma anche per esperienze professionali.

"Studiare le reazioni di due gemelli non era nei piani quando abbiamo scelto l'equipaggio", ha confessato il responsabile dei programmi spaziali, Mike Suffredini, alla rivista Time. Prima ancora di partire, la missione si è già guadagnata la prima copertina prestigiosa.

Commenti
Ritratto di bracco

bracco

Ven, 19/12/2014 - 19:33

Ma sarebbe possibile trovare un posto per la Boldrini ?