La (nuova) sfida della Ong: ribattezza la nave e salpa verso la Libia

Sea Eye ha intitolato l'imbarcazione Alan Kurdi. È salpata verso la zona Search And Rescue. Esulta anche la Sea Watch

L'Ong torna a "sfidare" l'Italia. E lo fa rimettendo in mare la propria nave per la ricerca e il soccorso dei migranti al largo della Libia. Sea Eye, organizzazione non governativa da tempo attiva nel Mediterraneo, ha infatti ribattezzato l'imbarcazione ed ha preso il largo.

La nave, chiamata Alan Kurdi in ricordo di Aylan, il bambino siriano che morì nel 2015 durante la traversata nell'Egeo e il cui corpo senza vita fu ritrovato su una spiaggia turca, è salpata ieri dal porto di Palma de Maiorca e ora si trova in navigazione verso le acque di fronte alla Libia.

Un augurio è arrivato anche dall'account Twitter dell'altra Ong, quella Sea Watch ancora ferma al porto di Catania dopo che la capitaneria di porto ha rilevato alcune irregolarità a bordo. "La nave Alan Kurdi di Sea Eye è salpata ieri sera verso la zona Search And Rescue - scrive l'organizzazione tedesca - È importante che laggiù ci sia qualcuno pronto a soccorrere. Il nostro equipaggio e tutta Sea Watch augura loro buona fortuna e buon vento!". In questo momento, dunque, in mare c'è solo una imbarcazione umanitaria. "Se domani arriva un barcone nelle nostre coste non sbarca - ribadesce però oggi Matteo Salvini - Se domani arriva una Ong non sbarca, perchè in Italia non arrivano più nè gli scafisti nè le Ong".

Commenti

TitoPullo

Dom, 17/02/2019 - 17:20

A questo punto se si riavvicina alle nostre coste....colpi di avvertimento !!

Giorgio5819

Dom, 17/02/2019 - 17:40

"il bambino siriano che morì nel 2015 durante la traversata nell'Egeo "... per colpa di suo padre che se lo era portato dietro...

Giorgio5819

Dom, 17/02/2019 - 17:41

Criminali del mare ancora in circolo...

mariod6

Dom, 17/02/2019 - 18:53

Bisogna augurarsi che la nave affondi da sola prima di caricare gli schiavi. magari la marina Libica deve fare qualche esercitazione....!! Purtroppo, se arriva in Italia, il solito magistrato rosso la farà attraccare anche solo per far dispetto al Governo eletto dal popolo e non dai suoi kompagni di partito.

stefi84

Dom, 17/02/2019 - 19:08

E' un pò che non si mette in mare nessun gommone.

Triatec

Dom, 17/02/2019 - 23:02

Non stanno sfidando l'Italia, stanno solo illudendo, con la prospettiva di una vita migliore, centinaia di persone. Molti purtroppo troveranno solo la morte, ma il colpevole sarà Salvini.

killkoms

Dom, 17/02/2019 - 23:15

@stefi84,appena arrivano le navi ong partono i gommoni..!

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 17/02/2019 - 23:22

Cercano di copiare il Vaticano, che sulle persone caritatevoli ad ogni costo guadagna bene, con oboli vari e 8/1000. Le donazioni rendono più delle televendite delle pentole. Questi delinquenti trasportano il pacco confezionato, mentre il Vaticano indica dove consegnarlo, col suo "Aprire i porti".

Ritratto di filospinato

filospinato

Dom, 17/02/2019 - 23:22

Salvini hai già detto così anche la volta scorsa e sono sbarcati comunque. Voglio tanti più fatti. Voglio un sito dove gli italiani possano verificare il bilancio giornaliero di quanta gentaglia è stata rispedita al mittente e non un sito dove leggere quotidianamente le violenze e i reati che costoro compiono a nostre spese. Grazie

celuk

Dom, 17/02/2019 - 23:39

come è partita da palma de maiorca ci può ritornare con il carico: così fa contenti gli abitanti che non aspettano altro.

Divoll

Dom, 17/02/2019 - 23:51

E' tempo di mettere le ONG fuori legge nel Mediterraneo. Ormai e' dimostrato che, per causa loro, non solo partono i barconi, ma muore anche gente. Per non parlare del favoreggiamento di immigrazione clandestina.

Malo

Lun, 18/02/2019 - 00:32

Per forza che non partono più i "gommoni". Quelli che tutti chiamano comunemente gommoni sono solo degli orribili zatteroni gonfiabili costruiti in Cina appositamente per questo scopo. Vengono caricati all'inverosimile con 100-150 persone e sono in grado di navigare per una decina di miglia prima di iniziare a sfasciarsi e affondare. Questo fatto è risaputo da tutti gli "addetti ai lavori" e i "gommoni" vengono messi in mare solo se nelle vicinanze c'è una nave ONG pronta da imbarcare i passeggeri... Niente navi Ong, niente gommoni, ma possibile che lo abbia capito solo Salvini?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 18/02/2019 - 00:46

Tranquilli, vi appoggiano Soros e Saviano: che volete di più dalla vita, un Lucano forse?

apostrofo

Lun, 18/02/2019 - 01:26

Ovviamente si ripeterà il copione già visto più volte, con il sostegno del PD ed altri all'interno, del Vaticano, dell'ONU e di tutti i paesi europei a cui fa comodo che "qualcuno" si prenda e si tenga t u t t i i migranti che arrivano. Il Mediterraneo torna ad essere un campo di battaglia, come leggiamo nei libri di storia. Soltanto, a quei tempi avevamo qualche nemico, oggi grazie ad una immigrazione incontenibile e caotica inaugurata e sostenuta dal PD da Letta in poi, li abbiamo TUTTI. Salvini fa del suo meglio, tra minacce denunce e insulti, ma gli italiani dovrebbero facilmente immaginare cosa succederebbe alla riapertura dei porti. Povera Italia !

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Lun, 18/02/2019 - 01:34

affondiamola, se si dirige verso l'Italia, con o senza migranti.

apostrofo

Lun, 18/02/2019 - 01:41

Ora riappariranno i gommoni ..

Marcolux

Lun, 18/02/2019 - 02:32

Trafficanti senza scrupoli, cone i soldi di Soros e la benedizione di Bergoglio, che non voglio neanche più chiamare Papa.

ESILIATO

Lun, 18/02/2019 - 03:45

Bisogna non rispondere alle loro chiamate e quando dicono che hanno profughi ci dicano il nome della nave che e' naufragata e quando......altrimenti e' la solita bufala.

Ritratto di cicopico

cicopico

Lun, 18/02/2019 - 05:30

Si puo affondare?

senzaunalira

Lun, 18/02/2019 - 05:31

Cambiare il nome non cambia la sostanza di una nave bloccata per motivi di sicurezza. Probabilmente si è avvalsa della possibilità di iscrivere la nave ad un registro navale di un paese europeo diverso da quello di origine. Tuttavia sarebbe da chiedersi quale società di certificazione ha rilasciato la documentazione necessaria e se essa ha riscontro nelle reali condizioni del natante. A questo punto sarebbe doveroso "sensibilizzare" le società che certificano le bagnarole da questa parte del mediterraneo, perché dalla Libia "ca va sans dire".

MiSunChi

Lun, 18/02/2019 - 05:42

La zona SAR libica è di competenza della Libia. Punto.

Ritratto di pascariello

pascariello

Lun, 18/02/2019 - 05:57

L'"occhio" a sti PIRATI bisogna accecarglielo una volta per tutte !!

Piuma

Lun, 18/02/2019 - 06:36

Secondo me arriverà dinuovo in Italia. Poi dinuovo il teatrino non si scende porti chiusi ripartizione degli immigrati. Sempre la stessa storia.

accoglienzaxtutti

Lun, 18/02/2019 - 07:10

FINALMENTE! C'è bisogno assoluto di salvare vite e portare queste povere anime in Italia, tutti gli italiani perbene si augurano che presto ci saranno tante navi ong nel Mediterraneo

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 18/02/2019 - 07:28

Le navi pirate, devono essere affondate, con o senza equipaggio!!!

stopbuonismopeloso

Lun, 18/02/2019 - 07:28

i complici degli scafisti riprendono servizio, sempre ONG tedesca e bandiera straniera

Scirocco

Lun, 18/02/2019 - 07:37

Intanto il bambino come del resto la madre ed il fratello sono morti perché il padre non ha fatto nulla per salvarli ed infatti stranamente lui non è annegato e sta prendendo da anni i frutti di quelle morti. Per quanto riguarda invece la nave negriera si affonda non appena tenta di avvicinarsi alle nostre acque territoriali.

blu_ing

Lun, 18/02/2019 - 07:37

come starà davanti alla Libia partiranno de i gommoni carichi di rizorze boldriniane

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 18/02/2019 - 07:55

onde evitare problemi e discussioni un siluro risolverebbe tutto.

Caputmax

Lun, 18/02/2019 - 08:27

Indagare su chi li finanzia!

tosco1

Lun, 18/02/2019 - 08:31

In un tempo di ostentata guerra , i comportamenti ostili sui confini delle acque territoriali si combattono, in base alla legge di guerra: un siluro e via. Cosi'si potra' dire che il problema e' risolto, e non risorto,come accade tutti i giorni. Comunque questa qui, fara' il gioco dei sovranisti alle prossime europee.Finiremo per ringraziarla.

Trinky

Lun, 18/02/2019 - 08:41

Vediamo quando si presenta davanti a un porto italiano che succede: io li farei sbarcare, li farei salire su di un bus e li porterei alle 3 di notte tutti in piazza san pietro!

19gig50

Lun, 18/02/2019 - 09:03

Speriamo che i Libici l'affondino.

maurizio50

Lun, 18/02/2019 - 09:11

Delinquenti affaristi alla faccia degli idioti che li credono dei benefattori!!!!!!!!!

tosco1

Lun, 18/02/2019 - 09:14

Ripeto il mio commento che forse mi e' rimasto nel computer. Io penso che,in tempo di ostentata guerra ,come in questo caso, i comportamenti ostili sui confini delle acque territoriali,protette dalla Costituzione, ma non,stranamente, dalla Magistratura Italiana, si combattono in base alla legge di guerra: un siluro e via.Cosi' potremo finalmente dire che il problema e' risolto, e non risorto come accade ogni giorno. Comunque ci sta' anche che, in fondo in fondo, finiremo per ringraziare questa nave che creera' i suoi casotti e le tragedie conseguenti, proprio in coincidenza con le elezioni europee del maggio prossimo.In Italia, e' aperto solo il Vaticano, e potremmo fare un corridoio umanitario fino a Castel Sant'Angelo, la Francia e la Spagna,sotto assedio populista, cosa faranno?Non rimarra' che casa loro,ed io non so che bandiera batte questa gente.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/02/2019 - 09:16

mahhhh mine antinave non ce ne sono più in giro?????

carpa1

Lun, 18/02/2019 - 09:27

Vedo bene o mi sbaglio? Batte bandiera spagnola, ergo sa bene dove dirigersi ... e non è l'Italia. Faccia a meno delle solite manfrine e risparmi tempo; Colau e tutta Barcellona sono ansiosi di riceverli.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 18/02/2019 - 09:31

Ci siete arrivati solo ora?

ziobeppe1951

Lun, 18/02/2019 - 09:34

accoglienza....immagino che tu hai la casa piena di “accolti”

timoty martin

Lun, 18/02/2019 - 09:43

Andrebbe affondata

SpellStone

Lun, 18/02/2019 - 10:24

il nome e' nuovo? ma a norme di sicurezza come stiamo? quanti passeggeri potete caricare in sicurezza? possono dormire a bordo? avete un porto sicuro di destinazione?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/02/2019 - 11:00

La nave ALAN KURDI (IMO: 5285667, MMSI: 211215130) è una nave Research Vessel costruita nel 1951 che naviga attualmente sotto bandiera della Germany.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 18/02/2019 - 11:53

accoglienzaxtutti - 07:10 Le persone per bene si augurano che questo losco traffico di carne umana venga fermato e che i migranti vengano aiutati a casa loro. Per profughi e rifugiati porte aperte, aerei a disposizione dopo severi controlli fuori dalla Ue, NO a trafficanti di carne umana. Allunghi lo sguardo al di là del mediterraneo piuttosto, invece di guardare solo entro le acque territoriali da perfetto/a miope.

tosco1

Lun, 18/02/2019 - 11:53

Ok Zagovian, 11,00 , grazie dell'informazione. Allora sappiamo tutti che portera' i migratori in Germany. Ovvio che ,per la grande Merkel, e per la UE, potrebbe prospettarsi,quasi sicuramente, di prossima "maledettissima primavera."

Sceitan

Lun, 18/02/2019 - 12:01

Prima o poi, costoro, a forza di sfottere e piagnucolare in prossimita' dei nostri porti, troveranno il popolo a riceverli. E per loro finira' male e agli altri passera' la voglia di dirigere la prua verso l'Italia.

paco51

Lun, 18/02/2019 - 12:20

se c'è una legge" democratica e antifascista" per affondarli ci saranno i volontari!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 18/02/2019 - 12:31

Può cambiare nome, può andare dove vuole, ma non in Italia, a costo di affondarla prima di arrivare.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/02/2019 - 13:30

Preciso che la "Alan Kurdi" è la stessa nave che prima si chiamava "Professor Albrecht Penck"(cambiato semplicemente nome)!...Batte sempre bandiera Tedesca(come la precedente),ed ora si trova a 67 miglia a NNE di Annaba-Libia,in attesa di raccogliere dei "naufraghi volontari"....(sempre che i Libici,non li raccolgano prima...)!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/02/2019 - 16:03

Correggo:la "Alan Kurdi" ora si trova a 67 miglia a NW di Biserta-Tunisia,in apparente navigazione verso la Libia.....dove forse la aspettano dei "naufraghi volontari"....(sempre che i Libici,non li raccolgano prima...)!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 18/02/2019 - 16:11

Zagovian 13:30 - Cambio nome da Professor Albrecht Penck a Alan Kurdi. - Mi ha preceduto.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/02/2019 - 17:08

@abj14 16:11...questa volta sono stato più svelto io....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 19/02/2019 - 08:40

la "Alan Kurdi" ora si trova a 37 miglia a NE di Biserta-Tunisia,in apparente navigazione verso la Libia....