Nuove ombre su De Giorgi: ​"Ha coperto le carte sui marò"

La mano dell'Ammiraglio De Giorgi avrebbe ripulito le carte che incastravano il collega Binelli sulla responsabilità che portarono alla consegna dei marò Latorre e Girone alle autorità indiane

"Solo fantasione illazioni" così la difesa De Giorgi cerca di annegare le accuse contro l'ammiraglio. Ma tra i festini, le allegre signorine e gli elicotteri usati a suo piacimento viene a galla anche un retroscena che coivolge i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Nel dossier anonimo spedito, tra gli altri, alle procure di Roma e Potenza, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Giuseppe De Giorgi viene descritto come un dittatore, arrogante e spregiudicato a tal punto di "ripulire le carte che avrebbero danneggiato l'ammiraglio Binelli nell'inchiesta sulle responsabilità che portarono alla consegna alle autoirà indiane dei Marò Latorre e Girone".

Un retroscena, riportatod a La Stampa, che viene fuori dal progetto per i finanziamenti della flotta navale. Una situazione a cui l'ammiraglio dovrà rispondere dopodomani davanti ai pm di Potenza che lo hanno indagato per abuso di ufficio nel filone dell'inchiesta al Porto di Augusta. La gola profonda che ha steso il dossier scrive, a proposito dei finanziamenti, "in Marina è nota come la tangente De Giorgi-Passarella". Quest'ultimo è il dirigente pensionato della Ragioneria dello Stato piazzato al Mise come consulente dell'ex fidanzato di Federica Guidi, Gianluca Gemelli. L'anonimo inoltre rivela che "i toni delle critiche in seno allo stato maggiore della difesa erano talmente alti - Aeronautica ed Esercityo avevamo maldigerito ammodernamento della flotta - che l'Ammiraglio Binelli, pur riconoscente nei confronti di De Giorgi per avergli ripulito molte carte che lo avrebbero danneggiato nell'inchiesta sulle responsabilità che portarono alla consegna alle autorità indiane dei marò Latorre e Girolamo, si affranocò dall'impresa suggerendo a De Giorgi di evitare di andare oltre". Nonostante le dettagliate accuse la Marina bolla i "fatti contenuti nel dossier come inestistenti"

Commenti
Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 13/04/2016 - 10:22

Che brave persone... d'altronde da uno che fa il traghettatore di clandestini per riempire l'Italia di melma anziché difenderla, che volete aspettarvi?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 13/04/2016 - 10:27

....e lo SCHIFO continua senza che NESSUNO prende provvedimenti SERI!!

MARCO 34

Mer, 13/04/2016 - 10:34

Non capisco come l'Amm. Binelli potesse avere un potere superiore al ministro della difesa, Amm. De Paoli, e al Presidente del Consiglio Monti, sulla consegna dei nostri Marò all'India, di cui sono i veri responsabili. Né vedo come l'Amm. De Giorgi potesse aver ripulito le carte. Quanto al dossier la Marina non "bolla" ma fa delle precisazioni sui fatti contestati da un ignoto (per ora) accusatore, i cui fini non son certo quelli del bene della Patria

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 13/04/2016 - 10:35

Touil si oppone all'estradizione: "Sono innocente, c'è un errore" - 10 mesi 3 settimane fa Bardo, Tunisi inchioda Touil: "Ha fornito armi per la strage" - 21 ore 46 min fa. I nostri marò li abbiamo consegnati subito agli indiani ordinando alla nostra nave di rientrare in porto,l'ordine è sicuramente partito da un cagasotto di altissimo grado italico,che non figurerà mai, ora da un pari cagasotto arriverà la decisione di non consegnare , concedere l'estradizione del marocchino ai Tunisini

onurb

Mer, 13/04/2016 - 10:37

Giusto per far capire agli inesperti di questioni militari come funzionano le cose, è bene sottolineare che fino al grado di colonnello ti ci porta la forza armata, ossia sono le commissioni di avanzamento che valutano le tue qualità e ti promuovono; oltre il grado di colonnello ti ci porta la politica, quindi anche il militare perde le caratteristiche che lo connotano e diventa un politico. Fermo restando il fatto che il militare non si inventa politico dalla sera alla mattina, ma in tutta l'arco della propria carriera, fin dal grado di sottotenente, manifesta questa deleteria tendenza. Tutto ciò che la penna anonima ha scritto su De Giorgi per me è quasi oro colato.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mer, 13/04/2016 - 10:37

Che il bimboccio riformi la marina, vogliamo Francesco quello della Sapienza!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 13/04/2016 - 10:46

"tra i festini, le allegre signorine e gli elicotteri usati a suo piacimento". Questo ammi-raglio de giorgi è il degno compare dell'altro ammi-raglio schettino. Ma la pinotti dov'è, cosa fa, è al corrente che l'Italia ha un corpo militare che si chiama Marina? Che squallore sti personaggi che ci governano.

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Mer, 13/04/2016 - 10:49

se è cosi arrestatelo subito o mandatelo a marcire in india......

aitanhouse

Mer, 13/04/2016 - 10:52

basta alzare un angolino del tappeto che copre le magagne di questo paese e ne vengono fuori miasmi irrespirabili; immaginiamo se si buttasse all'aria l'intero tappeto.......

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 13/04/2016 - 10:54

ma MARCO 34 da come scrivi e dall'enfasi che usi..... mica sei parente di sto Personaggio ???? ma lo sai che il piu' pulito c'ha la ROGNA ?? o vivi ancora sull'Albero ?? scendi tra noi e apri gli occhi e le orecchie, fidati che senza gli ignoti in Italia saremmo tutti con il prosciutto sugli occhi....

paco51

Mer, 13/04/2016 - 11:04

la marina non mi è mai piaciuta! anche nell'ultima guerra troppi casi inspiegabili, fatalità? mah!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 13/04/2016 - 11:08

E' momento giusto per fare uno scambio: i due marò in cambio di questio ammiragli de giorgi e binelli, mario monti, serena sgrena. Quattro al prezzo di due, per loro sarebbe conveniente, anzi se li possono anche tenere per scambiarli con qualche ostaggio del califfato.

igiulp

Mer, 13/04/2016 - 11:10

Con simili "lupi di mare" comincio ad essere più generoso nel giudicare l'operato di Schettino. Sarà il dondolìo dell'onde a sballottare il cervello......

routier

Mer, 13/04/2016 - 11:12

Georges Benjamin Clemanceau ha detto: "La guerra è una cosa troppo seria per lasciarla in mano ai generali" (penso volesse includere anche gli ammiragli).

epc

Mer, 13/04/2016 - 11:13

Sbaglio o costui sta diventando il capro espiatorio di tutti i mali del mondo per distrarre il popolo dalle colpe dei politici del PD e dintorni?

Efesto

Mer, 13/04/2016 - 11:14

Sempre più grave la situazione. Fate una attenta inchiesta sull'Ammiraglio, ma non date il pettegolezzo, perchè di tale trattasi visto l'anonimato della segnalazione. Così distruggiamo anche la Marina.

elio2

Mer, 13/04/2016 - 11:20

Quando si parla di come è stata gestita la faccenda dei nostri marò, che neppure un bambino dell'asilo avrebbe agito in quella maniera ci si è dimenticati del grado di corruzione e malversazioni impunite e coperte da magistarti e politici corrotti che ci sono in questo nostro povero Paese, e continua a non cambiare niente, i ladri e i corrotti stanno sempre al loro posto e la magistratura contina a interessarsi di cosa succede sotte le lenzuola a casa di Berlusconi.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mer, 13/04/2016 - 11:20

È la marina militare italiana di sempre: "navi e poltrone", più tradimenti, codardie, incapacità e disonestà.

ninoabba

Mer, 13/04/2016 - 11:31

Questa signore, Che ha rimandato I maro in India, dope Che il suocomandante aveva rifiutato per protege I Suoi uomini, a poi essendo in uomo e in vero comandante

Raoul Pontalti

Mer, 13/04/2016 - 11:41

L'omertà della marina militare riguarda ben altre cose sui marò, che non la loro consegna a Kochi il 19 febbraio 2012 (avvenuta per decisione politico-diplomatica e non militare, tra l'altro i marò si trovavano su nave civile su cui i militari non hanno potere alcuno). L'omertà riguarda l'esatto svolgimento dei fatti e il silenzio imposto agli altri 4 marò i quali non hanno mai rilasciato interviste e non si sono mai recati in India a testimoniare per il processo a differenza dei marinai civili della Enrica Lexie. Il riferimento di Gola profonda al caso marò è puro veleno per eccitare il popolino.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mer, 13/04/2016 - 11:54

Signori, la Marina Militare è una forza armata seria ( ed anche se si parla della seconda guerra i miei pensieri vanno a personaggi come De le Penne...i criptonostalgici che l'accusano di tradimento vadano a leggersi le carte scomode del loro "beneamato", dai ritardi su radar e portaerei e soprattutto della decrittazione dei messaggi in codice d parte degli inglesi). Detto questo, anche chi ha una conoscenza superficiale dell'ambiente, conosce benissimo le situazioni che si sono venute a creare ultimamente, da quando un certo personaggio si è insediato ai vertici della Marina. Brigare per ottenere l'ammodernamento della flotta non sarebbe nemmeno vergognoso...sono gli altri atteggiamenti da satrapo messi in atto, a discapito dell'onorabilità della forza armata e di singoli, validi ed onesti, ostracizzati ad essere intollerabili.

MARCO 34

Mer, 13/04/2016 - 11:54

98NARE - Non sono né parente né amico dell'Amm. De Giorgi, che lei chiama sprezzantemente "sto Personaggio" (anche se con l'iniziale maiuscola; forse un rafforzativo?)Quanto alla rogna , è sicuro di non averne lei? Quanto all'albero, per sua informazione, non ci sono mai stato (forse lei di alberi ne sa più di me!!)Quanto poi ad aprire gli occhi e le orecchie sappia che ho scritto ciò proprio perché i mei occhi e le mie orecchie sono ben aperti. E i suoi?

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 13/04/2016 - 11:56

e il governo tace...qui gatta ci cova ma il nostro Presidente non è anche capo delle FFAA, o sbaglio? nessuna presa di posizione, nessuna azione.. perlomeno di facciata? nemmeno una piccola sospensione??? ahi ahi ahi

Ritratto di gammasan

gammasan

Mer, 13/04/2016 - 11:57

Se qualcuno andasse a rimestare in quello che succede nelle Capitanerie di Porto, omertà permettendo, ne avrebbe di cose da scoprire...Ho avuto in passato una piccola, piccolissima esperienza in merito e da quella volta ho soprannominato le Capitanerie: Repubbliche Marinare Indipendenti.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mer, 13/04/2016 - 12:00

@Pontalti: e meno male che gli altri membri del team di fucilieri non sono stati inviati in India. Ci siamo probabilmente evitati, tra le altre cose, il sentirla saccentemente giustificare il loro arresto da parte delle autorità indiane, al pari delle altre porcate messe in atto da Nuova Delhi, che lei appoggia a scatola chiusa, per un evidente suo personale eccitamento anti militare...

giomalf

Mer, 13/04/2016 - 12:22

ipocriti! dov'é il vostro garantismo!? le accuse sono anonime!

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 13/04/2016 - 12:25

A fronte di altro articolo su questo giornale definisco le massime autorità militari italiane come asservite alla sinistra. Mi spiace dover trovare conferma in quelle accuse che qualcuno, ahimé ignoto ma buon conoscitore di fatti, eleva ai capi in testa dell'organizzazione.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 13/04/2016 - 12:25

Se l'Austria porterà a termine la costruzione del muro e l'inasprimento dei controlli alle frontiere, il Pontaltino presto sarà invaso da afrigani e marrucchini in casa sua... vedrete che la spocchia poi sarà molto ridimensionata. Buon assaggio di nerchia speziata pontaltino, spero tu ne faccia indigestione e mi auguro che gli austriaci ve ne scarichino diverse centinaia di migliaia sul groppone da Bozen ad Ortisei... la Val Gardena deve diventare come Marrakeck.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 13/04/2016 - 12:25

Forse chi straparla sui Maro' dimenica una semplice cosa. Il calbro dei proiettili " assassini " é ben diverso dal calibro delle armi in dotazione ai Maro'. Basta questo per definire la cosa.L'India ma che se la riprenda l'Inghilterra.

krgferr

Mer, 13/04/2016 - 12:32

@MARCO 34---Sono d'accordo con lei come, molto probabilmente, l'interesse della Patria sia l'ultimo scopo del dossier contro il De Giorgi, ma se veramente un tale patriottico interesse dovesse d'obbligo far premio su verità, correttezza o anche semplice buonsenso, come mi sembra apparire sotto traccia nel suo pensierino, la soluzione sarebbe semplice: basterebbe decidere che mignotte, champagne e cavalli bianchi sulla tolda sono nell'interesse della Patria; e, peraltro, non sarebbe certo un fatto inedito. Saluti. Piero

Raoul Pontalti

Mer, 13/04/2016 - 12:47

@Andrea B. la marina da guerra italiana è da ritenersi la peggiore mai vista sulla faccia del pianeta: da Lissa a Capo Matapan fino all'indecorosa consegna della flotta all'8 settembre passando per la avvilente battaglia dei convogli ingloriosamente persa nonostante si disponesse della quarta marina da guerra del mondo e della seconda flotta sommergibilistica del mondo entrambe prime nel Mediterraneo e con la Francia presto neutralizzata dall'armistizio di Compiègne, riuscì ad inanellare una serie incredibile di sconfitte sul mare. Quegli ammiragli degni dei laghi del Burundi (che non ha sbocco al mare) ritennero il radar (tra l'altro preconizzato da Guglielmo Marconi) come inutile orpello, quando tutte le grandi marine già lo utilizzavano e i tedeschi anche sui sommergibili. Solo nel 1943 si provvide ad installare i radar sulle nostre navi: troppo tardi.

roberto zanella

Mer, 13/04/2016 - 12:48

uniformi,feluche,alamari e stivali lucidi che diventano lacchè dei palazzoni , sono dei servi...se fosse vera quella storia di ripulitura di documenti che accuserebbero il tal graduato di aver spinto i due Marò in mano indiana , bè spero che i vari Col Moschin e altri corpi di elite non li dimentichino perchè prima o poi un qualche tribunale militare in questo fottuto Paese si dovrà pure mettere in funzione .

dementina1

Mer, 13/04/2016 - 13:06

fosse vero merita l ergastolo

routier

Mer, 13/04/2016 - 13:21

@ gammasan 11,57. Anch'io ho avuto piccole esperienze con alcune Capitanerie di Porto e nel merito potrei scrivere un "pamphlet" (libercolo) poco lusinghiero, ma per carità di patria , lascio perdere.

Ritratto di Geppa

Geppa

Mer, 13/04/2016 - 13:24

Dovete sapere che tutti questi ex generali etc...una volta in pensione hanno una fiorente attività di intermediari in affari sottobanco a livello internazionale in virtù dei contatti che hanno acquisito a vari livelli nel corso della carriera.

LOUITALY

Mer, 13/04/2016 - 13:56

Che schifo! E questi sono quelli cresciuti sotto PATRIA ed ONORE! D'altra parte l'ex ministro Di Paola era anche lui un ammiraglio e non ci ha pensato due volte a ricacciare in nostri marò in India ! Un Disonore che grida vendetta della Patria con una commissione d'inchiesta per ALTO TRADIMENTO!

pietrom

Mer, 13/04/2016 - 14:11

Una possibile soluzione: vediamo se l'India ci consegna i maro' in cambio di De Giorgi. Per loro dovrebbe essere vantaggioso, in quanto avere un ammiraglio dietro le sbarre e' simbolicamente molto piu' rilevante. I maro' sarebbero finalmente liberi di vivere la loro vita. E De Giorgi dovrebbe essere fiero di pagare per quello che ha fatto ai maro' e a tutti i contribuenti italiani.

MARCO 34

Mer, 13/04/2016 - 14:42

krgferr - Tralasciando tutte le amenità scritte su mignotte, champagne ecc. sfido chiunque (quindi anche lei)a far salire un cavallo a bordo di una nave da guerra dalla passerella. Nel caso specifico, qualora fosse stato possibile, questo cavallo (bianco!) sarebbe dovuto passare nei corridoi della nave, entrare nell'hangar e poi col con l'ascensore per gli elicotteri fatto arrivare sul ponte di volo, dove, finalmente, l'Amm. De Giorgi, sarebbe potuto salire in groppa. Ma mi faccia il piacere!!! Un tutta questa ridicola bufala, mi pare che manchi un tassello molto importante:come mai nessun fotografo ha scattato una foto di tutto ciò? Eppure il Vittorio Veneto era a Nuova York dove sicuramente i fotografi non mancano

ismaele

Mer, 13/04/2016 - 15:13

Uno scambio equo, un ammiraglio per due marinai che hanno fatto il loro dovere. Viva l'Italia

Antonio43

Mer, 13/04/2016 - 15:15

E' evidente l'allusione di Pontalti alla vicenda dei due marò, per lui sicuramente colpevoli, ma non considera il fatto che i marinai della Lexie , benché abbiano testimoniato non si è ancora chiarito se e come i due marò abbiano sparato e come mai l'india non abbia ancora emesso una condanna o quanto meno dato l'avvio ad un processo. Stai attento Raoul che non si avveri quanto ti ha augurato Loudness. "Navi e Poltrone" dovrebbe essere il testo da mandare a memoria per quanti avessero la voglia di arruolarsi in Marina, c'è scritto tutto quello che non dovrebbe accadere in quella Forza Armata, purtroppo l'onore e l'audacia di un Durand de la Penne non riscattano le infamie raccontate in quel volume. De Giorgi a quanto pare non vi sfigurerebbe come protagonista, poveri noi! Povera Italia!

Raoul Pontalti

Mer, 13/04/2016 - 16:21

@Antonio43 Ti informo, se a seguito della disinformazione patriottarda di certi nazionalisti da strapazzo Ti era sfuggito, che il "non si è ancora chiarito se e come i due marò abbiano sparato" è stato invece chiarito sull'an anche da parte dei marò, restando qualche dubbio sull'ut e, solamente da parte dei marinai della Enrica Lexie, sul cui. In altri termini i marò ammisero di avere sparato e perciò su questo non vi è dubbio alcuno, i marò peraltro sostengono, obliquamente e facendolo dire dal "vicecomandante" della petroliera, che spararono ad imbarcazione diversa dal peschereccio che lamentò i morti e in ogni caso di non avere colpito né scafo né pescatori. La sentenza indiana stenta a venire per l'ostruzionismo italiano e ora il processo è bloccato per decisione del Tribunale del mare, ma alla ripresa arriverà il redde rationem.

krgferr

Mer, 13/04/2016 - 16:26

@MARCO 34---La ringrazio per l'attenzione posta al mio pensierino. Prendo atto del fatto che lei ritiene infondato quanto riportato da molti organi di informazione. Peraltro mi pare che lei non escluda affatto che il dossier, ancorché falso sia opera da qualcuno appartenente alla Marina stessa e, possibilmente, molto vicino al De Giorgi. Nel caso di accuse infondate l'Ammiraglio ritroverebbe bensì l'onore personale infangato da un cialtrone ma l'Arma non ne guadagnerebbe granché visto che si dimostrerebbe pericolosamente esposta all'inquinamento da parte di individui di tal fatta. Resterebbe in sostanza da chiedersi se per la Marina ma, sopratutto per il Paese, sia peggio un cavallo su una nave da guerra o la presenza di cialtroni fra gente che dovrebbe riconoscere solo l'onore ed il dovere verso la Patria come propri dei. Cordialmente . Piero

capitanangelik

Mer, 13/04/2016 - 16:44

Champagne? Donnine? Noccioline? Insabbiamenti? E dov'e' la novita'? Sono uscito dal Nautico col massimo dei voti, ma siccome sono figlio di operaio, mi hanno messo a lavare piatti per fare il militare. L'autista andava a prendere le escort e le portava dentro l'arsenale per il direttore che era un contrammiraglio. Intanto un figlio di ammiraglio cresce con la convinzione di essere invincibile. Poi per entrare in Accademia basta una nuotata, mentre a tutti i comuni mortali viene controllata pure la consistenza delle unghie dei piedi. La' dentro ti fanno subire angherie per il gusto di poterle poi fare a tua volta. Dopo anni di lavaggio di cervello, acquisisci quel delirio di onnipotenza che ti fa ritenere che le navi galleggiano grazie a te. La Marina si e' ridotta ad avere piu' dirigenti che marinai, praticamente una miserevole mangiatoia per dare stipendi a gradassi e palloni gonfiati.

Gianluca_Pozzoli

Mer, 13/04/2016 - 16:58

sui maro' è chiaro uno scambio di favori tra italia e india...magari finmeccanica

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 13/04/2016 - 17:12

E' semore una informazione anonima. Peró se fossero vere le notizie ivi contenute ????? Io non la prenderei alla leggera cestinando. Le accuse sono gravi e circonstanziate.

Happy1937

Mer, 13/04/2016 - 18:54

Degradare entrambi gli ammiragli al rango di mozzo, restringerli per 10 anni in prigione a Gaeta, dopo aver rifuso i danni alle faliglie dei due Maro'.

Trinky

Mer, 13/04/2016 - 19:03

il OPontalti manco si ricorda che: i proiettili non corrispondono alle in dotazione e mi spieghi come mai dopo 10 minuti il peschereccio colpito è stato stranamente affondato? Certo che con le ideologie si va lontano....speriamo in qualche terremoto!

MARCO 34

Mer, 13/04/2016 - 19:38

Capitanangelik - Credo che il lavoro che ti hanno assegnato durante il servizio militare sia stato quello più adatto, non perché eri figlio di un operaio, ma perché non saresti stato capace di fare altro.

MARCO 34

Mer, 13/04/2016 - 19:52

kgferr - Non ho mai affermato che l'autore del dossier sia opera di "qualcuno appartenente alla Marina" dove,peraltro, non ci sono solo militari. Concordo con lei per quanto attiene all'inquinamento. Rimane l'impossibilità che un cavallo (di qualunque colore) possa salire su una nave militare e, se mi permette, manca la risposta alla mia domanda sulla documentazione fotografica del fatto. Contraccambio le cordialità. Marco

Sleeper

Mer, 13/04/2016 - 22:52

@Pontalti: lei è una delle persone più abiette che mi sia mai capitato di incontrare nei fari forum. La sua tracotanza è pari solo alla sua ignoranza sapientemente mascherata da paroloni tanto altisonanti quanto vuoti di ogni significato. Si vergogni per ogni parola che scrive e sappia che tutto le tornerà indietro.

ROBIN UD

Mer, 13/04/2016 - 23:45

Non è l'unico responsabile. I veri responsabili stanno facendo marcire l'Italia nella vergogna di una calata di brache continua e non hanno vergogna. Con tutto il rispetto per Regeni, per i Marò non abbiamo avuto nessun ministro che abbia minacciato l'India. Grazie, classe politica ! Scavate gente, scavate.....e chissà cosa ne verrà fuori.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 14/04/2016 - 00:13

Che bella classe dirigente abbiamo nel nostro paese. Non se ne trova uno con le mutande pulite. IL BELLO È CHE SONO ABUSIVAMENTE AL POTERE PROPRIO QUELLI CHE SOSTENGONO DI ESSERE MORALMENTE SUPERIORI. Superiori nel farsi gli affaracci loro alla faccia dei moralmente inferiori?

Esculoapio

Gio, 14/04/2016 - 00:57

un proverbio dice: quando tuona, da qualche parte piove..,,

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 14/04/2016 - 01:26

Raoul Pontalti 16:21 scrive : "… La sentenza indiana stenta a venire per l'ostruzionismo italiano …" - - - RI-DI-CO-LO ! – 1) Sentenza indiana ? Quale "sentenza" se dopo 4 (quattro) anni non hanno ancora formulato i capi d'accusa né che tribunale dovrebbe giudicarli ? – 2) Ostruzionismo italiano ? Ordunque, secondo il ns saccente onnisciente tuttologo l'Italia avrebbe dovuto lasciar giudicare, senza fiatare, i due marò secondo l'originale normativa che devono essere i marò a dimostrare la loro innocenza e non piuttosto l'India a dimostrare la loro colpevolezza ? Ma la smettesse di eruttare fregnacce !

rossini

Gio, 14/04/2016 - 08:11

Ho sempre sostenuto che l’entusiastica solerzia con cui le navi della nostra Marina Militare si precipitano a tutto vapore al soccorso dei barconi dei migranti, anche a molte miglia di distanza dalle nostre acque territoriali, e molto, molto, molto sospetta. Che c’è dietro? Ogni missione comporta spese per indennità e straordinario da corrispondere al personale, per il carburante, per il materiale di consumo per i soccorsi. Spese difficili da controllare. Spese sulle quali ci guadagnano tutti dagli ammiragli ai marinai imbarcati. Forse sta tutta qui l’origine dell’idea dell’operazione Mare Nostrum partorita dall’Ammiraglio. Forse è tutto qui il “tutti insieme appassionatamente” della nostra Marina Militare.

Felice48

Gio, 14/04/2016 - 08:38

Io italiano mi sento accerchiato da una moltitudine di traditori proprio nelle istituzioni che ci dovrebbero difendere, soprattutto i politici che hanno rovinato questa bella nazione.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 14/04/2016 - 11:00

Raoul Pontalti 16:21 scrive : "… La sentenza indiana stenta a venire per l'ostruzionismo italiano …" - - - RI-DI-CO-LO ! – 1) Sentenza indiana ? Quale "sentenza" se dopo 4 (quattro) anni non hanno ancora formulato i capi d'accusa né che tribunale dovrebbe giudicarli ? – 2) Ostruzionismo italiano ? Ordunque, secondo il ns saccente onnisciente tuttologo l'Italia avrebbe dovuto lasciar giudicare, senza fiatare, i due marò secondo l'originale normativa che devono essere i marò a dimostrare la loro innocenza e non piuttosto l'India a dimostrare la loro colpevolezza ? Ma la smettesse di eruttare fregnacce ! – (2° invio)