Obbligo vaccini a scuola, Lorenzin: "Entro settimana prossima il decreto"

Beatrice Lorenzin ha annunciato di aver presentato al Consiglio dei Ministri il testo base del decreto legge sull'obbligo vaccinale nelle scuole

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha annunciato di aver presentato all'attenzione del Consiglio dei Ministri il testo base di decreto legge sull'obbligo vaccinale nelle scuole.

"Durante la seduta ho avuto conferma dal Presidente Gentiloni circa la volontà di avviare subito un approfondimento collegiale, che è già iniziato tra i tecnici della Salute, del Miur e della presidenza del Consiglio, per arrivare a varare il decreto entro la prossima settimana", ha dichiarato.

"Diamo tutti insieme - sottolinea - una risposta concreta alla popolazione per la tutela della loro salute, dei loro figli e delle famiglie a fronte del drammatico calo della copertura vaccinale" (guarda il video).

Commenti
Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 12/05/2017 - 14:49

Le lobbies farmaceutiche si sono impadronite della mente della Lorenzin...

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 12/05/2017 - 15:07

Già che siamo un paese appestato da morbillo, meningite, varicella ecc., perché non cominciamo con l' obbligo di vaccinazione per tutte le risorse al momento dello sbarco oltre che a battere le mani ed esultare ? O sarebbe brutto usarli come cavie ?

Loredanasmntt

Ven, 12/05/2017 - 15:45

Finalmente. Anche se mi lascia molto triste l'idea che una cosa che dovrebbe essere ovvia come questa debba essere resa obbligatoria via legge.

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Ven, 12/05/2017 - 16:12

Vaccini oggi e microchip domani....

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 12/05/2017 - 16:16

Siamo governati dalle lobbies BANCHE , FARMACEUTICHE , Tutti obbligati, obbligati a usare le banche e adesso a iniettarci nel corpo quello che vogliono,adesso alle scuole poi ai supermercati posti pubblici oggi quel vaccino domani ... STIAMO DIVENTANDO DELLE CAVIE ROBOTIZZATE al servizio dei governanti.

unosolo

Ven, 12/05/2017 - 16:46

i soldi tolti alla Sanità e alla sicurezza servono per i 52,000 insegnanti non ci sono soldi per vaccinare i nostri bambini , questa è la democrazia oggi , servono adesioni e questi 52.000 moltiplicati per almeno tre persone in media portano voti ,,,,,,,,

gneo58

Ven, 12/05/2017 - 17:27

e' chiaro che la recrudescenza di certe malattie e' dovuta non alla non-vaccinazione ma all'immigrazione selvaggia che porta qui di tutto di piu', vogliono obbligare la gente a vaccinarsi a tutti i costi contro tutto, tra un po' la lista delle vaccinazioni da fare sara' tanto lunga che non basterà 1 giga di memoria per elencale tutte.

gneo58

Ven, 12/05/2017 - 17:29

sai che giro di soldi dietro ? andatevi a leggere qualcosa sui cartelli del farmaco, numeri che neanche si riescono a scrivere.

Anonimo (non verificato)

Tobi

Ven, 12/05/2017 - 19:51

Imponendo per legge tutte queste vaccinazioni si moltiplicheranno le persone colpite da gravi eventi avversi. I vaccini sono medicine. La vaccinazione coatta (e per malattie non gravi) è un abuso sulla salute delle persone. In Giappone hanno ritirato il vaccino contro l'HPV perché pericoloso. In Italia invece si fa propaganda a iosa ai vaccini e addirittura si impongono vaccinazioni coatte. E' criminale!

Lens69

Ven, 12/05/2017 - 22:17

se fosse stato Berlusconi a imporre il vaccino a tutti per legge cosa avrebbero detto i sinistroidi?

Popi46

Sab, 13/05/2017 - 06:33

@Tobi- i vaccini NON sono medicine e,come qualsiasi sostanza estranea al nostro organismo, ivi compresi i cibi,possono scatenare reazioni avverse (le dice nulla il termine "favismo" per es.?). Nel caso dei vaccini queste sono rarissime e pertanto il beneficio è superiore al rischio, regola prima del medico (primum non nuocere)

Tobi

Sab, 13/05/2017 - 14:06

Popi46, se non si è capito dal mio messaggio (scritto di fretta) guardi che io intendevo proprio dire che i vaccini sono come medicine e pertanto vanno usati nei limiti tenendo conto degli effetti avversi come avviene per i farmaci.

Tobi

Sab, 13/05/2017 - 17:00

Popi46, le reazioni avverse dei vaccini sono "rarissime" perché non te lo dicono. Non c'è praticamente farmacovigilanza sui vaccini. Gli eventi avversi sono molti di più di quelli che lei crede, sono semplicemente tacitati. In TV ed ai telegiornali fanno parlare solo medici affaristi dei vaccini.