Olivetti, chiesto il rinvio a giudizio per 33 persone per le morti per amianto

Tra le persone coinvolte De Benedetti e l'ex ministro Passera. Archiviate solo cinque posizioni marginali

Per trentatre persone, su trentanove che erano indagate, è stato chiesto il rinvio a giudizio dalla procura di Ivrea nell'inchiesta sulle morti per amianto alla Olivetti.

Il provvedimento firmato dai pm Laura Longo e Lorenzo Boscagli riguarda, tra gli altri, Carlo De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colannino. Se il giudice accoglierà l'istanza si procederà per omicidio colposo. La posizione di cinque persone è stata archiviata, mentre una sesta è morta nelle scorse settimane.

Carlo De Benedetti è coinvolto nelle indagini perché fu amministratore delegato e presidente della Olivetti dal 1978 al 1996. Il ruolo di ad fu del fratello Franco da 1978 al 1989, poi vicepresidente e consigliere di amministrazione fino al 1993. Nel cda sedettero anche il figlio Rodolfo e l'ex ministro Corrado Passera. Ad fu anche Colaninno, a partire dal 1996.

Una nota del portavoce di De Benedetti ha ribadito la sua "estraneità ai fatti contestati", aggiungendo di essere fiducioso che "possano essere chiariti i singoli ruoli e le specifiche funzioni svolte all'interno dell'articolato assetto aziendale".

Commenti
Ritratto di guga

guga

Ven, 19/12/2014 - 12:55

Purtroppo, per i parenti delle vittime, difficilmente verranno risarciti, sono invischiati troppi intoccabili e amici del colle. Si manda ingalera chi gioca con le ragazze (consenzienti) ma non chi si macchia di queste stragi.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 19/12/2014 - 13:05

Silvio preparati a stacca re un'altro assegno allo svizzero italiano per convenienza,De Benedetti carlo tessera n. 1 del PD (Partito del Danaro).

UNITALIANOINUSA

Ven, 19/12/2014 - 13:29

Il magistrato italiano si sveglia... italiano in usa

Ritratto di barceman

barceman

Ven, 19/12/2014 - 13:29

Per carità. L'ingegnieeree svizzero nella Olivetti, come in altre realtà tipo Fiat, Banco Amrbosiano ecc.ecc, era fortuitamente presente solo per agevolare i propi affari personali. Con tutto quello che finanziariamente lo occupava poteva mica interessarsi di amianto e/o schifezze simili alla centrale a carbone di Vado Ligure. Lui è un finanziere di sinistra e che c...o !!!

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Ven, 19/12/2014 - 13:40

.......finalmente sto caxxxo di giustizia se move IN GALERA E SUBITO

marinaio

Ven, 19/12/2014 - 14:04

Il TG3 della Berlinguer, edizione delle 12.30 e il TG1 governativo, edizione delle 13.30, non hanno dato la notizia!!! Umh.... strano! Forse non hanno fatto in tempo, o se ne sono dimenticati. Chissà!! A meno che non sia arrivato l'ordine dall'alto. Ma no, dai! La verità è che Berlusconi in questa vicenda non c'entra nulla altrimenti avrebbero fatto un'edizione speciale!!!

gigi0000

Ven, 19/12/2014 - 14:17

Omicidio colposo: bene, così il decorso del tempo ha già fatto cadere in prescrizione il reato. Chissà perché in circostanze analoghe l'ipotesi di reato è sempre stata di omicidio volontario, o, almeno, preterintenzionale. A mio avviso vi sarebbe una sola possibilità di condanna, se il reato fosse considerato continuato, stante la permanenza di amianto e dei suoi effetti nocivi, ancora oggi. Ma non ci conterei.

Gioortu

Ven, 19/12/2014 - 14:34

Non vedo neanche un piccolo girotondo dei sinistrati.Se non ora quando?

Romolo48

Ven, 19/12/2014 - 15:12

Questo soggetto (DB) è sempre di passaggio: "vengo, vedo, distruggo"; che c'entra lui con certe piccole faccende di nessun conto. E' morto qualcuno? Facciamocene una ragione, prima o poi doveva pur succedere. Lui che era solo il proprietario e tessera N.1 del PD.

timoty martin

Ven, 19/12/2014 - 15:18

Una banda di mascalzoni ai quali interessavano soltanto i guadagni e non certo la vita dei lavoratori. Scomettiamo che la giustizia non punira questi grossi sinistroidi? Sarebbe proprio uno scandalo e una vergogna per il Paese Italia.

timoty martin

Ven, 19/12/2014 - 15:23

Con l.aiuto della giustizia (????), il PD n. 1 si é ingrassato con soldi di destra, senza nemmeno vergognarsi.

Rossana Rossi

Ven, 19/12/2014 - 15:34

Tranquilli, saranno tutti scagionati...'so'ragazzacci......e poi c'è la tessera n.1.....i reati in Italia sono solo di destra, con assoluto spregio per chi ci ha lasciato la pelle........che schifo!!!

Iacobellig

Ven, 19/12/2014 - 16:31

speriamo che anche per De Benedetti valga...non poteva non sapere!!!

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 19/12/2014 - 18:17

Spellatelo vivo.