Omicidio Loris, 30 in Appello a Veronica Panarello

La sentenza del processo di Appello per l'omicidio del piccolo Loris ha di fatto confermato la pena a 30 anni per la mamma del bimbo ucciso nel 2014

Non cambia il destino di Veronica Panarello. La sentenza del processo di Appello per l'omicidio del piccolo Loris ha di fatto confermato la pena a 30 anni per la mamma di Santa Croce di Camerina che circa 4 anni fa ha ucciso il figlio nella sua casa nel piccolo centro siciliano in provincia di Ragusa.

Anche in primo grado la pena era stata di 30 anni e i giudici di Appello hanno di fatto ribadito il verdetto. Il difensore di Veronica Panarello aveva invece chiesto l'assoluzione perché a suo dire l'impianto accusatorio è senza prove consistenti. Nel corso di questa vicenda giudiziaria la Panarello aveva puntato il dito contro il suocero Adrea Stival accusandolo dell'omicidio del nipote. Tesi questa prontamente smentita dalle indagini. Dunque la mamma di Loris resta l'unica assassina del figlio, avrebbe fatto tutto da sola, abbandonando poi il cadavere del bimbo in una zona fuori dal centro abitato. La Panarello ha assistito in Aula alla lettura della sentenza. Dopo il verdetto con rabbia si è rivolta al suocero e ha urlato: "Tanto prima o poi ti ammazzo con le mie mani". Subito dopo è stata trasferita in carcere dagli agenti della polizia penitenziaria.

Commenti

cgf

Gio, 05/07/2018 - 18:01

io non scarterei davvero l'ipotesi che il suocero abbia ucciso davvero il nipote. Poi certamente Veronica avrà le sue colpe, ma che colui, ovviamente a mio parere, sia l'esecutore materiale sia libero...

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 05/07/2018 - 19:03

MALEDETTA ASSASSINA BRUCIA ALL'INFERNO !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 05/07/2018 - 19:03

MELEDETTA ASSASSINA BRUCIA ALL'INFERNO !!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 05/07/2018 - 19:45

perché dobbiamo mantenere per 30 anni questo essere inutile?

investigator13

Gio, 05/07/2018 - 20:27

d'accordo con la Difesa, l'impianto accusatorio contro Veronica fa acqua da tutte le parti. Non è mai stato chiesto a Veronica che fine abbia fatto lo zaino di Loris, tra l'altro mai trovato; Un particolare tutt'altro che di poco conto se lei è veramente l'assassina di suo figlio, assolutamente non può aver fatto tutto da sola. Poi leggo da altra parte Veronica al suocero. "Sei contento adesso?" Frase piuttosto sibillina sembra fuori dal contesto di una sua colpevolezza. Ma tutto il quadro di colpevolezza verso Veronica è fuori dalla logica dei fatti, tant'è che è possibile ipotizzare che lei copra qualcuno.

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 06/07/2018 - 09:37

@cgf... ha perfettamente ragione lei. Come fidarci ancora della magistratura italiana dopo questa ennesima vergognosa sentenza faziosa? Si è voluto accusare una povera ragazza colpevole di omertà per aver voluto coprire fino all'ultimo la sua sporca relazione imposta dal classico mostro-padre-padrone, anche a costo di passare per paranoica, bugiarda, infame e peggio, assassina del proprio figlio.