Omicidio Noemi, polemiche per le immagini di "Chi l'ha visto?"

Il servizio trasmesso da Rai Tre in cui i genitori del killer di Noemi apprendono della confessione del figlio fanno discutere

Dopo le immagini trasmesse da Chi l'ha visto che mostrano il momento in cui la giornalista del programma di Rai Tre comunica alla famiglia del killer di Noemi la confessione del figlio e il ritrovamento del cadavere fanno discutere. Sui social si è aperto un dibattito acceso sul fatto se sia stato opportuno mandare in onda proprio quelle immagini in tv. E così su Twitter e Facebook arrivano i commenti che mettono nel mirino il programma condotto da Federica Sciarelli. Alcuni di questi commenti riportati da Dagospia fanno capire come qualcuno non abbia digerito quel servizio: "Che brutte scene a #chilhavisto. Si è persa la sensibilità del servizio pubblico, ci si è asserviti allo spettacolo televisivo. Brutto", si legge su Twitter. E ancora: "Mi dispiace per #chilhavisto ma la Grauso doveva smettere di riprendere e il pezzo non doveva essere trasmesso". Qualche altro utente afferma: "Vergognoso aver informato i due genitori della morte della ragazza e della confessione del figlio a telecamere accese...si chiama sciacallaggio...Un fatto gravissimo che spero venga segnalato".

Commenti

seccatissimo

Ven, 15/09/2017 - 01:41

Va bene che ogni scarrafone è bravo a papà ed a mamma sua, ma questi due genitori sono colpevoli di avere generato e cresciuto un mostro imperdonabile !