Omicidio di Pordenone, in manette il militare campano Giosuè Ruotolo

È accusato dell'uccisione di un ex commilitone e della fidanzata, trovati senza vita davanti al Palazzetto

Teresa Costanza e Trifone Ragone

È accusato dell'omicidio di due fidanzati di Pordenone e oggi è finito in manette. Sono fonti investigative dei Carabinieri a dire all'Ansa che il militare campano Giosuè Ruotolo è stato arrestato.

Ventiseienne, caporalmaggiore originario di Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, Ruotolo è stato in passato commilitone di Trifone Ragone, l'uomo ucciso insieme alla fidanzata Teresa Costanzo lo scorso 17 marzo, di fronte al Palazzetto dello sport di Pordenone.

Ruotolo si trova ora in carcere a Belluno.

Commenti

venco

Lun, 07/03/2016 - 21:18

Era ora, c'ha tutti gli indizi contro.