Omicidio stradale, sì a pene più severe. Stop a patente solo per alcol o droga

La sentenza della Consulta sulla legge del 2016 che ha introdotto il reato di omicidio stradale

Pene più severe per l'omicidio stradale, ma revoca automatica della patente solo in caso di ebbrezza o droga. Lo ha deciso la Corte Costituzionale in merito alla legge 41 del 2016 che ha introdotto il reato di omicidio stradale e quello di lesioni personali stradali gravi o gravissime, inasprendo le sanzioni.

La Consulta ha dato il via libera sul divieto di bilanciare aggravanti con attenuanti mentre ha considerato illegittimo l'articolo 222 del Codice della strada dove prevede l’automatica revoca della patente in tutti i casi di condanna per omicidio e lesioni stradali.

In questo modo l'automatismo diventa legittimo solo nei casi aggravati dallo stato di ebbrezza o di alterazione psicofisica per l'assunzione di droghe. In tutte le altre situazioni, viene riconosciuto al giudice il potere di valutare caso per caso, se applicare la revoca o sospensione della patente.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 20/02/2019 - 14:22

Alla buon'ora. Meglio tardi che mai. Via per sempre la patente a chi gioca con la vita,propria e altrui.

PerQuelCheServe

Mer, 20/02/2019 - 16:23

Giusto, revoca A VITA però. Perché se anche questo si trasforma poi nel solito buffetto sulla guancia con la scusa della "rieducazione" inasprire la legge non serve a nulla. Del resto, guidare NO è un obbligo.

venco

Mer, 20/02/2019 - 17:23

Ergastolo della patente per omicidio stradale.

dredd

Mer, 20/02/2019 - 17:39

Giusto. Troppe volte si legge che ai responsabili di gravi incidenti era già stata sospesa in passato la patente

BOSS

Mer, 20/02/2019 - 18:12

Bene ora pene severe anche per chi guida le auto blu a 120kmh sulle statali mettendo tutti in pericolo di vita e cinture obbligatorie (siamo l'unica nazione al mondo su 188 a non usarle)per le forze dell'ordine (tutte…)e politici di ogni genere perché vale la regola che SE DEVO FARLO IO CHE SONO LO STATO (ASSIEME AD ALTRI 58 MILIONI DI italiani)A MAGGIOR RAGIONE DEVONO FARLO I SOPRACITATI CHE SONO I DIPENDENTI DELLO STATO!!!!!

maxfan74

Mer, 20/02/2019 - 18:13

Tutti gli anni gli automobilisti italiani, dovrebbero fare gli esami del sangue e del capello in maniera obbligatoria ed a chi viene riscontrata una anomalia dovuta a droghe o altro la patente deve essere ritirata per un anno la prima volta, tre anni la seconda e per sempre alla terza. Questa è la Legge che vorrei.

Cheyenne

Mer, 20/02/2019 - 18:15

le leggi non debbono lasciare potere decisionale ai cosiddetti giudici debbono essere chiare e chiuse a interpretazioni

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 20/02/2019 - 18:44

Con tutta quella fame di soldi che ha il fisco perché invece di trastullarvi con la patente o il sequestro del veicolo, ulteriore onere per il contribuente, non si appioppa una sonora multa, da mille €uri in su, con fermo amministrativo del veicolo e della patente finché il reo non ha pagato la sanzione, triplicata nel caso di recidiva, d'altronde con l'anagrafe digitale si ha il riscontro reale della fedina del soggetto fedifrago e si applica la sanzione in men che non si dica. Ovviamente se il reo procura danni alla persona la sanzione comporterà la confisca immediata del veicolo e una sanzione minima salata, dai 10.000 €uri in su ... iter e spese legali a seguire. Presumo che in poco tempo le casse erariali si rimpinguano senza ulteriori aggravi per il comune e onesto contribuente italiota e qualcuno penserà prima come comportarsi di conseguenza.