Operaio va due volte in crociera in un anno. Scatta il controllo dell'Agenzia delle entrate

In provincia di Pisa un uomo ha dovuto dimostare come aveva fatto, col suo stipendio, a permettersi tale spesa. Lui ha tirato fuori un "supersconto"

Una coppia, in provincia di Pisa, decide di farsi una bella crociera. Passa qualche mese e, visto che l'esperienza gli era piaciuta, grazie a qualche sacrificio e beneficiando di uno sconto, la coppia si concede il bis. Tutto bene quel che finisce bene? Non esattamente. I due signori di Santa Croce sull'Arno (Pisa) non avevano fatto i conti con l'Agenzia delle entrate, che una sera si è presentata a casa loro per chiedere spiegazioni di quella doppia vacanza in un anno. Troppo, in base ai calcoli dell'Agenzia. E dunque scatta il controllo fiscale, da vero e proprio stato di polizia. Perché un conto è dare la caccia agli evasori, altra cosa è dare per scontato che dietro una normalissima vacanza (fatta grazie a uno sconto) si possa nascondere chissà quale truffa ai danni dello Stato.

Protagonista di questa assurda vicenda è un lavoratore dipendente. L’uomo, appassionato di viaggi, insieme alla moglie è stato due volte in crociera e una sera s’è visto arrivare a casa gli addetti dell’Agenzia delle Entrate. Dalla verifica effettuata è emerso che i due avrebbero acquistato la seconda crociera grazie a un forte sconto. Il controllo è arrivato un mese dopo il secondo viaggio, pare verso l’ora di cena, quando personale dell’Agenzia delle Entrate - il fatto è noto anche alla Camera del Lavoro di Santa Croce - si sarebbe presentato a casa dell’uomo ed avrebbe chiesto spiegazioni per verificare le proporzioni tra reddito annuo della famiglia e vacanze. Un controllo, pare, molto capillare. La coppia ha però spiegato che una crociera sarebbe stata acquistata a prezzo di listino, ma la seconda sarebbe stata fatta usufruendo di uno speciale sconto documentabile.

La vicenda ha sollevato non poche perplessità. "Tralasciando il fatto che forse l’Agenzia delle Entrate dovrebbe conoscere meglio il concetto di offerta speciale - ha commentato il parlamentare pisano del Pd Federico Gelli - e che le crociere non sono più da considerarsi un lusso per pochi, credo sia necessaria una revisione del sistema di controllo da parte dell’amministrazione finanziaria". E ancora: "Se gli uomini dell’Agenzia delle entrate si devono presentare alla porta per chiedere spiegazioni contabili e fiscali ai cittadini, essendo il servizio stesso pagato dai contribuenti - aggiunge Gelli - mi aspetterei una maggiore attenzione e un monitoraggio più intelligente, capace davvero di selezionare informazioni e andare a colpire chi realmente froda il fisco a danno di tutti noi. Un dato su tutti. In Italia accade talvolta che i titolari d’azienda si trovino a denunciare meno dei loro stessi dipendenti. Può bastare? Ci hanno presentato il sistema informativo Serpico in grado di incrociare tutti i dati possibili per evitare sbagli come quello di San Miniato e individuare i veri evasori. Bene, allora che si utilizzi".

Staremo a vedere se la ferma protesta del deputato renziano verrà recepita da governo e parlamento e se la legittima caccia all'evasore cesserà di essere una caccia alle streghe condotta con metodi pericolosamente inquisitori.

Commenti

roseg

Lun, 16/03/2015 - 11:25

NON CI RESTA CHE RIDERE...

eloi

Lun, 16/03/2015 - 11:32

Domanda. Uno ha accantonato nella vita 100.000 euro e non sapendo o non volendo lasciare niente a potenziali eredi indegni quei 100.000 li volesse spendere in gite dovrà forse dimostrare le prime mille lire accantonate per la vecchiaia?

pastello

Lun, 16/03/2015 - 11:37

E i politici con i baffetti che acquistano tenute in Umbria li controlliamo o no?

vince50

Lun, 16/03/2015 - 11:41

Lasciamo perdere,è meglio.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 16/03/2015 - 11:43

Che vadano a casa di Gino Paoli

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 16/03/2015 - 11:44

E i mutui trentennali da milioni di Euro concessi da MPS a politici ultrasessantenni per acquistare immobili nelle campagne toscane non li controllano?

igiulp

Lun, 16/03/2015 - 11:45

Di questo passo, secondo calcoli statistici, arriveranno a contestarci, l'eccessivo uso di condom e dovremo dimostrare il perchè.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 16/03/2015 - 11:53

ma come è possibile che un uomo che fa due crociere viene immediatamente controllato e tutti i Politici, grandi evasori ecc ecc risulta difficile CONTROLLARE???? DITTATURA fiscale???? Ma si rendono conto che andando avanti di sto passo NON ci saranno più Conti Correnti e si tornerà indietro? Ma si rendono conto che abbiamo rasentato la FOGNA??? Sembra, ma purtroppo è, TUTTO PAZZESCO!!

leo_polemico

Lun, 16/03/2015 - 11:56

Se l'agenzia delle entrate è "obbligata" a fare fortissimi sconti agli "amici" e "amici degli amici", vedasi l'episodio della quasi cancellazione del dovuto (se non ricordo male MILIONI di euro) alle società di gestione delle sale giochi, da qualche parte dovrà pur recuperare i "mancati introiti". Qualche volta l'importo da pagare per le "spese di notifica" supera addirittura la tassa dovuta: il gioco vale la candela? Chi è il vero genio che decide una simile vergogna?

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 16/03/2015 - 11:59

Ripeto come al solito: l'Italia non è un paese normale!

kingdavid

Lun, 16/03/2015 - 12:13

questi sono i motivi per cui bisogna fare tutto e solo "in nero", evitare di farsi schedare con il codice fiscal e, se l'agenzia di viaggi non puo' o non vuole, rivolgersi ad agenzie straniere (on line) e pagare in contanti...ovvio che cosi' si incrementa il nostro pil, si combatte seriamente l'evasione ed elusione fiscale......pagliacci !!!

Lucky52

Lun, 16/03/2015 - 12:19

E poi ogni stupidata che fai ti fanno firmare moduli per la privacy quando l'agenzia delle entrate italiana ti conta anche i peli che hai; a cosa servono ? A prenderci per i fondelli come sempre! Perchè secondo loro i grandi evasori dichiarano entrate e uscite sui conti correnti normali? Fisco e controlli da terzo mondo!!!

Tuthankamon

Lun, 16/03/2015 - 12:31

In certe aree del Paese, ci sono dei delinquenti che conoscono le persone giuste, in grado di muovere decine di milioni di Euro e non se ne accorge nessuno magari per anni. Due acquisti scontatissimi o last minute ravvicinati svegliano subito questo Stato affamato di risorse per i fatti suoi (di quelli che contano) ...

Alessio2012

Lun, 16/03/2015 - 12:34

E' il comunismo! E piace a molti, in Italia... Soprattutto ai beceri operai e ai dipendenti pubblici!

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Lun, 16/03/2015 - 12:37

Volete un esempio della stupidità dell'ufficio delle entrate di Pisa? A me è arrivata una lettera che dovevo pagare 7,00 euro (sette) per un presunto errore sul 730 dell'anno precedente (compilato da un CAF). Io ho pagato per non avere a che fare con quella gentaglia e perdere del tempo, pagare il parcheggio ecc., ma la domanda è : quanto ha speso l'ufficio dell'entrate per recuperare 7,00 (sette) euro?

corto lirazza

Lun, 16/03/2015 - 12:39

E' sicuramente un evasore. Come si permette? Non è neppure un assessore comunale!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 16/03/2015 - 12:42

@dbell56:.....concordo.....e lo dico da persona che ha vissuto e lavorato in quasi tutto il Mondo!!

@ollel63

Lun, 16/03/2015 - 12:42

questo è il metodo sicuro per far fallire l'Italia.

tofani.graziano

Lun, 16/03/2015 - 12:51

Pazzesco, veramente pazzesco, questi sono metodi da regime poliziesco Pazzesco, veramente pazzesco, questi sono metodi da regime poliziesco,cercano quello che non c'e'e non vedono o fanno finta di non vedere la vera evasione.sono sicuro che questi Signori, la prossima volta, decideranno di non andare(contribuendo cosi al declino del lavoro e della crescita)oppure, anziche' da cittadini onesti quale sono stati, pagheranno in nero, alla faccia di un fisco medievale che uccide tutto e tutti

Agostinob

Lun, 16/03/2015 - 12:53

Non credo che all'agenzia delle entrate abbiano tempo per leggere i commenti che oggi fioccheranno su questo o altri gornali; sono troppo impegnati a cercare evasori tra chi fa due crociere nel mediterraneo. Questo è il vero ed unico modo per farsi odiare dai cittadini e gli onesti tra loro pagheranno in antipatia anche per i colleghi. Come mai non vanno a fare verifiche e controlli su chi lavora nei Ministeri ed ha doppio lavoro? Tutti sono a conoscenza di nomi e lavori svolti extra. Solo loro non li sanno? O hanno divieto di intervenire? Ma lo capiscono che è davvero il modo più sicuro di ricevere maledizioni a vita? Oggi, dire che si lavora all'agenzia delle entrate, con queste scoperte, si rischia di sentirsi ridere in faccia; ma risate di disprezzo. Non fateVi fregare da chi ha interesse ad ordinare un'azione per allontanarvi da altre!

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Lun, 16/03/2015 - 13:03

QUESTO SI CHIAMA COMUNISMO SENZA SI E SENZA MA', LA FINANZA E' IL BRACCIO ARMATO MILITARE CHE SERVE PER RASTRELLARE LE RISORSE NECESSARIE A MANTENERE ECONOMICAMENTE QUESTO APPARATO ... RISORSE CHE ORMAI IN ITALIA DISPONGONO SOLO I PENSIONATI ... buon comunismo a tutti...

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 16/03/2015 - 13:04

Ecco dove vengono sperperati in nostri soldi: paghiamo degli imbecilli che vanno a controllare quelli che sia con risparmi, sia con prestiti, si concedono una vacanza che, invece, chi dovrebbe realmente essere controllato, magari se la fa ogni giorno, la vacanza. Che strano Paese il nostro, grazie a gente incompetente che viene assunta solo per aver messo, magari azzeccandola, qualche crocetta su un quiz più qualche raccomandazione, e invece, chi ha il cervello, e lo sa anche usare, resta fuori della porta. Se i controlli fossero fatti seriamente, e cioè partendo dalla conoscenza del territorio, allora si, che si troverebbero tanti evasori.

tormalinaner

Lun, 16/03/2015 - 13:06

Questo stato di polizia fiscale è un incentivo all'evasione anche da parte di chi non è mai stato un evasore perchè è terrorizzante. Una strategia folle dell'agenzia delle entrate che aumenta il disgusto del cittadino verso lo stato.

levy

Lun, 16/03/2015 - 13:07

Non c'è più libertá. Siamo totalmente controllati, schedati, vigilati, scrutinati. questo è totalitarismo e tirannia al fine di estorcere fino all'ultimo centesimo che riusciamo a guadagnare.

SCHIZZO

Lun, 16/03/2015 - 13:09

Strana notizia, scrivono il nome del parlamentare PD ma non i nomi dei croceristi!

levy

Lun, 16/03/2015 - 13:12

A un povero cittadino gli contestano la possibilità di fare un viaggetto, mentre i nosri politici si comprano tenute e appartamenti in centro a Roma e non solo. È una vergogna e una beffa.

levy

Lun, 16/03/2015 - 13:13

È molto meglio fare meno lavori, ma farli in nero almeno quel poco che prendi è tuo.

Luci60

Lun, 16/03/2015 - 13:16

anche a me e' successo mi scrisse befera per spiegazioni di un viaggio nel mar rosso,25 anni di matrimonio,mega spesa1.200 euro:il colmo

Ritratto di Maurizio Brollo

Maurizio Brollo

Lun, 16/03/2015 - 13:32

Se si sono accorti che la coppia ha fatto due crociere significa che la spesa era documentata e rintracciabile (assegno, bonifico, carta di credito). Se avessero fatto del nero e con quei soldi avesssero pagato la crociera, secondo voi avrebbero pagato in contanti o con un mezzo di pagamento "tracciabile" ? Povera Italia ! Uno Stato accattone in cerca di soldi.

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Lun, 16/03/2015 - 13:43

Quelli dell'agenzia delle entrate sono dei burocrati parassiti che non hanno mai lavorato in vita sua.Mandiamoli a lavorare in proprio

pastello

Lun, 16/03/2015 - 13:53

Caro Giornale, qui ci vuole una bella inchiesta sui patrimoni accumulati dai politici, e loro familiari...

claud

Lun, 16/03/2015 - 13:53

una di giusta il berlusaca l'aveva detta : l'itaglia è un paese dimerda

pastello

Lun, 16/03/2015 - 13:56

Non è vero che non ci sono più i comici di una volta, anzi...

pastello

Lun, 16/03/2015 - 13:59

Il marocchino sgozzatore ha fatto due crociere dal Marocco all'Italia e nessuno si è permesso di disturbarlo.

Ritratto di gammasan

gammasan

Lun, 16/03/2015 - 14:08

Beh, a proposito di controlli io credo di avere battuto tutti i record: mi fu contestato il possesso di due auto (avevo una vettura del 1978 acquistata usata nel 1982) con la stessa targa e dello stesso modello, una del '78 e una del'82. Fui costretto a ricorrere al TAR di Perugia...

Pisslam

Lun, 16/03/2015 - 14:21

Deboli coi forti e forti con i deboli, tipico del sistema mafioso di certi personaggi dell'Agenzia delle Entrate

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 16/03/2015 - 14:49

Occhio ad andare più di una volta al giorno al cesso! Potrebbero voler sapere perchè mangiate e cosa mangiate. Ah ah ah ah ah.

Ritratto di Riky65

Riky65

Lun, 16/03/2015 - 14:54

E.....chi non va neanche a Rimini in treno??? e...

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 16/03/2015 - 15:05

c'è per caso su questo blog qualcuno che si meraviglia?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 16/03/2015 - 15:08

x aresfin Faranno una ricerca sul consumo di carta igienica e come è stata pagata.

pastello

Lun, 16/03/2015 - 15:19

A questo punto urge licenziare San Francesco d'Assisi, protettore del nostro Paese, per scarsità di rendimento.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 16/03/2015 - 15:22

Siamo in un regime comunista

Fradi

Lun, 16/03/2015 - 15:24

Aspetto di vedere chi è il primo a commentare che per lui va bene perchè non ha niente da nascondere.

Ritratto di drazen

drazen

Lun, 16/03/2015 - 15:28

Così, dopo aver mandato tutti quelli che hanno una barchetta a posteggiare in Corsica o in Croazia, dopo aver fatto tabula rasa dei vacanzieri a Cortina e a Capri, ecc. rovinano anche il traffico turistico delle crociere. Complimenti! E meno male che il turismo dovrebbe essere il nostro petrolio!

tersicore

Lun, 16/03/2015 - 15:29

La lurida dittatura che sta devastando il Paese ha NEI CENTRI SOCIALI, NEI MAGISTRATI E NELLA FINANZA LA SUA QUINTA COLONNA. Il PD è il partito dei radical-chic, sporchi razzisti antiitaliani, e loro, essendo al potere, non temono indagini. Che un poveraccio non possa neanche fare una crociera venga indagato, mentre i maiali del regime guadagnanno milioni di euro, è semplicemente al di là anche della più demenziale follia. Ma il 'grande fratello', di orwelliana memoria, rende tutti idioti e timorosi, per cui possiamo solo peggiorare: ci aspetta il più bieco totalitarismo...ma non per tutti, solo per i poveri italiani.Se siete ancora giovani, fuggite dai Pinochet cattocomunisti, prima che sia troppo tardi.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 16/03/2015 - 15:36

>roseg< NO!!!!! Non ci resta che piangere!!!!!!!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 16/03/2015 - 15:51

Quando scrivo di un popolo di SCHIAVI RASSEGNATI, mi riferisco proprio ad esempi come questo!!! LOL LOL Se a comperare una MERCEDES SUV ultimo modello è un Rom,nessun controllo dell'agenzia delle entrate, anzi!!!!LOL LOL. ANDATEVENE APPENA POTETE!!!! Buenas tardes dal leghista Monzese

linoalo1

Lun, 16/03/2015 - 15:55

Se si indagasse a fondo,si scoprirebbe che è stata una soffiata di un loro Conoscente o Familiare Geloso!Del resto,con questo Governo,Tutti,nel dubbio,sono pregati di fare le Spie di Tutti!E questo,secondo me,è sarà un classico ed ovvio risultato!L'unica domanda da porsi è:quanto costa ogni verifica della GdF?E,chi paga se la soffiata non produce un evasore?Lino.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 16/03/2015 - 16:16

Equi-U.R.S.S.

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 16/03/2015 - 16:19

Se poi le crociere se l'è pagate dopo aver mangiato pane e cipolla questo ha poca importanza. Intanto chi deve essere controllato resta al riparo e gode.

martinad

Lun, 16/03/2015 - 17:13

Questo articolo è ovviamente privo di fondamento: 1) il controllo sulle spese di viaggio deriva dalla circostanza più ampia in cui il reddito dichiarato è inferiore rispetto alle spese complessivamente sostenute nell'anno e non avviene di certo un mese dopo la spesa!..Comunque il contribuente viene invitato a recarsi in ufficio 2) la "visita" a casa del contribuente è legata a forti indizi di evasione ed occorre l'autorizzazione della Procura! Basta con questi articoli pieni di cxxxxxe che confondono e incattiviscono inutilmente le persone.

aldoroma

Lun, 16/03/2015 - 17:33

che bel paese.....evasori da milioni di euro, ma, so controllano due poveri cristi.

Danyel

Lun, 16/03/2015 - 18:06

Ovviamente è necessario verificare la notizia ma se è vera bisognerebbe immediatamente licenziare il dirigente che ha autorizzato tale stupidaggine. Facile cercare sempre dove si può ricavare qualcosa dalla gente che lavora e paga le tasse. Se ne guardano bene di andare a casa di certi personaggi..

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 16/03/2015 - 18:14

Ormai possedere risparmi è diventato un delitto. Tutti poveri. I soldi tutti in tasca al pd, e a Lupi, ovvio.....

buri

Lun, 16/03/2015 - 18:29

Come commentare un fatto del genere? aw l'Agenzia sa che quella coppia è andata 2 volte in crociera dovrebbe anche conoscere le tariffe e le offerte promozionali ed infornìmarsi adeguatamenre prima di rovinare la cena alle persone

filatelico

Lun, 16/03/2015 - 18:50

A me è arrivato un conguaglio della TARES per l'astronomica cifra di 1 Euro RIPETO UN EURO da pagare alla Posta e spendendone altri 1,30 Euro !!!! La TARES l'avevano calcolata LORO e io quello ho pagato !!! BUFFONI !!!!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 16/03/2015 - 19:06

martinad, non è che, per caso, lavori per l'agenzia delle entrate?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 16/03/2015 - 20:57

Se dovesse rivivere Tarquinio Prisco, si meraviglierebbe certamente nel vedere che la sua Cloaca Maxima è stata superata dalla Cloaca Italia!

rokko

Mar, 17/03/2015 - 02:04

A mia moglie è arrivata una richiesta di chiarimenti su come ha fatto a comprarsi casa (quella dove abitiamo attualmente) visto che il suo reddito annuo è circa un terzo del valore della casa. Per risolvere, è dovuta andare in un ufficio dell'agenzia a spiegare che la casa l'ha comprata non solo con i sodi guadagnati in un anno, ma anche con i risparmi pregressi... Ormai siamo alle comiche

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mar, 17/03/2015 - 09:02

@martinad: difesa d'ufficio interessante (ed interessata?)la sua 1)Se le spese superano il reddito, all'AdE non sanno che magari esiste il risparmio dagli anni precedenti? E magari pure i prestiti? Comodo ignorare certe cose per avere licenza di vessare le persone 2)Resta da capire il perché della visita a casa... perquisizione autorizzata dal magistrato per motivi penali? I gravi indizi erano un segnalazione anonima di un vicino invidioso? Cosa pensavano di trovare che non vedevano già dalle carte...un laboratorio casalingo clandestino di qualcosa? 3)Comunque hanno(avete?) preso un granchio: ora chi paga? Di loro nessuno...poi uno si stupisce se sono odiati.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 17/03/2015 - 09:09

la sx pretende che i soldi vanno spesi subito. Odiono il capitalismo e il risparmio. Vogliono che un domani una volta spesi tutti i soldi, se vi capita una disgrazia come può essere un licenziamento, allora intervengono loro, i "salvatori" ad aiutarti. Insomma una persona dovrebbe vivere con le pezze al c...o se non ha messo i soldini da parte.Infatti quelli di sx dicono che non hanno mai un euro per sopravvivere, mai un piccolo gruzzoletto messo da parte. Ma gli zingari chi li controlla, visto che dichiarano reddito zero ed hanno auto di lusso?

martinad

Mer, 18/03/2015 - 01:45

Dunque..io parlo con cognizione di causa e mi dispiace vedere come vengano buttate li notizie del tutto infondate che sminuiscono il nostro lavoro! (Ricordo che l AdE non stabilisce le imposte/tasse ma svolge un servizio nell'interesse della collettività) mi farebbe piacere ci fossero notizie più corrette a riguardo..comunque @Andrea B certo che esistono i risparmi ma tale dato non è da noi conoscibile se non fornito direttamente dal contribuente che viene pacificamente invitato in ufficio a dare delucidazioni..e ripeto che le visite a casa avvengono solo per gravi indizi di evasione ed occorre l'autorizzazione della Procura! LEGGETE QUI http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/agenzia/agenzia+comunica/comunicati+stampa/tutti+i+comunicati+del+2015/cs+marzo+2015/cs+16032015+precisazioni/042_Com.st.+Precisazione+16.03.15.pdf