Il Cie lede l'immagine della città

Secondo il Tribunale di Bari il Cie "lede l'immagine della città". Condannato il governo: pagherà 30mila euro

I centri per identificare i migranti che arrivano in Italia adesso "ledono l'immagine" delle città che li ospitano e il governo dovrà pagare. È questa in sintesi il senso di una sentenza del Tribunale di Bari che ha condannato la Presidenza del Consiglio e il ministero dell’Interno a versare un risarcimento di 30.000 euro. La sentenza, firmata dal giudice monocratico Concetta Potito e depositata ieri, è stata pronunciata su ricorso degli avvocati Luigi Paccione e Alessio Carlucci, che hanno agito "in sostituzione" del Comune e della Provincia di Bari. "È una decisione che non ha precedenti in Europa", ha sottolineato Paccione all’AGI. E la decisione del giudice di fatto farà discutere. "Il Cie di Bari - scrive il giudice nelle motivazioni - viste le risultanze probatorie, non risulta di certo idoneo all’assistenza dello straniero e alla piena tutela della sua dignità in quanto essere umano. Il risarcimento è ritenuto necessario per via dell’ingente danno arrecato alla comunità territoriale tutta, da sempre storicamente dimostratasi aperta all’ospitalità, per via delle scelte gestionali dell’Amministrazione statale. Quest’ultima - secondo il giudice - è rimasta inerte dinanzi alle numerose segnalazioni circa le condizioni in cui versavano gli immigrati del Cie, nonchè dinanzi a richieste di verifica delle condizioni igienico-sanitarie del Centro".

E ancora: "La sentenza sottolinea che il danno all’immagine si giustifica alla luce di quella che è una normale identificazione, storicamente provata, tra luoghi ove si perpetrano violazioni dei diritti della persona e il territorio che li ospita". Il giudice indica alcuni esempi tra cui ad esempio la città storicamente più famosa per aver ospitato un lager nazista: "Si pensi - osserva il magistrato - ad Auschwitz, luogo che richiama alla mente di tutti immediatamente il campo di concentramento simbolo dell’olocausto, e non di certo la cittadina polacca sita nelle vicinanze. Ma si pensi anche a Guantanamo, ad Alcatraz: istintivamente il pensiero corre subito e soltanto ai noti luoghi di prigionia di massima sicurezza, e non certo alla base navale nell’isola di Cuba all’interno della quale il primo è ubicato, nè tantomeno all’isola nella baia di San Francisco ove era sito il carcere ".

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Ven, 11/08/2017 - 12:22

Per l'Italia l'unico danno d'imagine (e non solo) è avere il PD al governo.

compitese

Ven, 11/08/2017 - 12:24

Siamo sul demenziale!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 11/08/2017 - 12:27

La magistratura è uno dei poteri più compromessi e infiltrati dalla massoneria. Il processo di degenerazione risale a prima del '68.

VittorioMar

Ven, 11/08/2017 - 12:28

..FA TROPPO CALDO ....PER MENTI DEBOLI...!!!

Ritratto di Idiris

Idiris

Ven, 11/08/2017 - 12:38

Allelulia. Nel giro di 3 anni sono arrivati oltre mezzo milione di immigrati in italia. Non quasi tutti bei giovani maschi forti e sono sicuro che diventeranno cittadini italiani in tutti sensi. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l'aiuto del governo, della marina militare italiana, del parlamento, della magistratura, della Chiesa, del Papa Francesco delle tante associazioni non governative e di milioni di cittadini italiani. Grazie a tutti.

COSIMODEBARI

Ven, 11/08/2017 - 12:41

Fa caldo, troppo caldo, ed è pure un caldo troppo umido...

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 11/08/2017 - 12:46

Perchè si devono mantenere al governo degli incapaci??? Quando fanno solamente del male al paese e alla popolazione??? """NON SAREBBE MEGLIO DARE LORO UNO STIPENDIO, NON TROPPO ESUBERANTE, ED ALLA FINE DEL MANDATO SE SI SINO BEN COMPORTATI, DAR LORO UN BONUS"""!!! Dico questo, perchè queste cariche governative, si sono dimenticate cosa voglia dire GIURARE, per il bene del paese e per la popolazione!!!

Una-mattina-mi-...

Ven, 11/08/2017 - 12:47

AVEVANO DETTO CHE L'ONDATA DI CALDO ERA PASSATA: EVIDENTEMENTE I SUOI EFFETTI SULLA FISIOLOGIA UMANA NO. SIAMO UN PAESE RIDICOLO, CON LEGGI RIDICOLE APPLICATE IN MODO ESILARANTE

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/08/2017 - 12:48

Ahi serva Italia, di dolore ostello,nave sanza nocchiere in gran tempesta,non donna di provincie, ma bordello!..Tuttavia multi-cul-turale,multietnica e molto aperta,anzi oserei dire ..dilatata

Una-mattina-mi-...

Ven, 11/08/2017 - 12:51

IL DANNO ALL'IMMAGINE ALL'ITALIA INTERA LO DANNO LE ORDE INDISTINTE DI PASCIUTI VITELLONI DA MANTENERE IMMERITATAMENTE PER ANNI AD UFO. SPERO CHE UN TRIBUNALE CHIEDA LORO UN RISARCIMENTO, DA PAGARSI ANCHE CON IL LAVORO COATTO, PER IL DEGRADO CUI HANNO COSTRETTO LE NOSTRE BELLE CITTA' E PER LE VIOLENZE QUOTIDIANE PERPETRATE FIN SUI NOSTRI MEZZI PUBBLICI

free62

Ven, 11/08/2017 - 12:56

Direi che siamo all'ammazzacaffé

Santippe

Ven, 11/08/2017 - 13:03

Problemi su problemi. Abbiamo piaghe incancrenite da decenni, da un capo all'altro della Penisola, che non siamo capaci di risolvere; però ci imbarchiamo nell'avventura di svuotare l'Africa per correre dietro alle fisime dei preti e altri sventurati venditori di fumo e di favole.Mi raccomando, cari fratelli italiani, mai con i piedi per terra, mai misurarsi, mai guardare in faccia la realtà e prenderne atto. Auguri!

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Ven, 11/08/2017 - 13:03

Invece le violazioni dei diritti dei cittadini e dell’immagine del paese quando i migranti aggrediscono gli italiani li feriscono, palpeggiano le donne, si masturbano nei mezzi pubblici o girano nudi per strada, defecano e urinano per terra sono legittime.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 11/08/2017 - 13:04

Quanti fra gli amici commentatori è stato fuori dalla C.E. per motivi di lavoro, non può che confermare che per ottenere l'agognato visto ha dovuto produrre, sia in Italia che nel Paese ospitante, una sfilza di certificati impressionante, oltre ad avere dovuto dare le impronte digitali delle dieci dita della mano e dei palmi.Quindi perché l'Italia non deve avere lo stesso diritto/dovere d'identificare e schedare i clandestini?

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Ven, 11/08/2017 - 13:05

Certe sentenze mi lasciano esterrefatto! Sono così arzigogolate, che riesce difficile anche comprenderle!

frapito

Ven, 11/08/2017 - 13:05

Questo giudice sicuramente andrà a prendere il posto della boldrina. Se lo merita proprio!!!

fifaus

Ven, 11/08/2017 - 13:05

In galera il giudice

agosvac

Ven, 11/08/2017 - 13:09

Sembra incredibile che identificare i clandestini possa essere considerato un reato quando è quello che tutti cercano di fare disperatamente senza peraltro riuscirci tanto i clandestini si nascondono dietro l'anonimato. C'è da dire che questo giudice ha condannato addirittura lo Stato che ha avuto l'ardire di dare alla città un'immagine non confacente alla sua dignità di accoglienza indiscriminata dei migranti fasulli. Vorrei , però, fare notare al signor giudice che se i migranti non fossero fasulli e clandestini avrebbero con sé i loro documenti di identificazione ed i CIE non sarebbero necessari. Questo giudice dovrebbe condannare non i centri di identificazione ma i clandestini che non si vogliono fare identificare per non essere sbattuti fuori in quanto non aventi diritto alcuno all'accoglienza. Oppure mi sbaglio???

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 11/08/2017 - 13:12

Concetta Potito .... un genio..... dell'idiozia!

angelo gennari

Ven, 11/08/2017 - 13:13

Appunto ....se non ne arrivano piu' del tutto evitiamo anche la identificazione ed il problema e' risolto

Libero 38

Ven, 11/08/2017 - 13:20

Roba da non credere come hanno ridotto l'italia. Identificare gli migranti sarebbe un danno d'immagine.Come dire "benvenuti in italia a galeotti e terroristi".

Cheyenne

Ven, 11/08/2017 - 13:21

o si elimina la magistratura comunista ma soprattutto idiota o non ci sarà niente da fare in italia anche se ci fosse un governo serio

claudioarmc

Ven, 11/08/2017 - 13:28

La magistratura da tempo è fuori controllo

Ritratto di karmine56

karmine56

Ven, 11/08/2017 - 13:34

La magistratura è diventata l'ordine legislativo.

piardasarda

Ven, 11/08/2017 - 13:39

a questo punto potranno viaggiare su traghetti o aerei di linea e nessuno dovrà permettersi di chiedere loro i documenti. solo noi italiani dovremmo sempre avere con noi documenti di identificazione. Quanto male fanno alcuni alla stessa giustizia!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 11/08/2017 - 13:43

65 milioni di italiani devono denunciare e chiedere i danni morali perchè ogni hanno siamo costretti ad essere identificati per fare la carta d'itendità

baronemanfredri...

Ven, 11/08/2017 - 13:44

STANNO APPLICANDO CIO' CHE BOLDRINI IMPONE

@ollel63

Ven, 11/08/2017 - 13:49

ma in che nazione viviamo? Com'è stata ridotta da certa politica sinistrata e da certa magistratura devastata dai suoi altrettanto sinistrati .... !!?

g.ringo

Ven, 11/08/2017 - 13:50

Ah, le procure pugliesi le conosciamo bene. Tolto di mezzo Berlusconi (+ D'Addario + Tarantini e soci) sono rimaste senza l'ossigeno necessario per una visibilità nazionale e (forse) internazionale. Vuoi mettere quanto si poteva guadagnare in share dai po*pini della D'Addario presi sul cellulare? Con la predetta pronta inoltre a fornire testimonianza sulle chiappe molli dell'ex premier e sulle sue defaillance a letto? Adesso va di moda il business migranti. Avanti dunque finchè c'è questa ciccia da addentare. Poi guarda il caso le mafie locali vanno a nozze con l'uso indisturbato dei mitra, tanto chi è che perde il suo tempo per indagare sul loro conto?

mstntn

Ven, 11/08/2017 - 13:52

Questa Italia è un manicomio. Ognuno schizza follia in ogni parte, in tutte le parti, contro tutto e contro tutti. Ma quando arriva un Lui a portare tutti questi matti nelle isolette con le capre come unica compagnia? Non se ne può veramente più.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 11/08/2017 - 13:52

Il giudice monocratico Concetta Potito si ritrova a sparare sentenze dopo aver vinto un concorso pubblico. Se voleva farsi notare ci è riuscita in pieno, anche se per il motivo opposto rispetto a quello che pensava. Mi auguro che qualcuno che le sta sopra, gerarchicamente, provveda a rimediare allo sconcio della sua sentenza. Se l'immagine della città di Bari non brilla come lei vorrebbe i motivi sono altri, non certo l'esistenza di un Cie. C'è solo l'imbarazzo della classificazione dei tanti motivi, ma che siano tanti lo sanno tutti, forse l'unica a non saperli è Concetta Potito che dall'alto del seggiolone in tribunale non li vede. A raccogliere pomodori sotto il vigile occhio dei caporali!

luciano32

Ven, 11/08/2017 - 13:52

Forse se cert magistrati contassero fino a 100 prima di spartare sentenze come questa

mv2sicilie01

Ven, 11/08/2017 - 13:54

"Il giudice indica alcuni esempi tra cui ad esempio la città storicamente più famosa per aver ospitato un lager nazista:" ma visto che il giudice monocratico lavora a Bari certamente sara' meridionale e allora non e' al corrente che i campi di concentramento sono nati con l'"UNITA' D'ITALIA"? vedi Fenestrelle ma allora non c'era il danno d'immagine ma la buche con calce viva dove venivano gettati i soldati napolitani. E' stata una libera scelta quella di partire sapendo che l'ex opulenta europa non accoglieva nessuno e tra poco neanche più noi .

mzee3

Ven, 11/08/2017 - 13:57

Sicilia, tornano le Province (ma le chiamano «liberi consorzi») Ripristinate anche le indennità di Cesare Zapper A volte ritornano. E poco importa se con un altro nome. L’assembla regionale siciliana con un blitz alla vigilia di Ferragosto cancella anni di discussione e di riforme delle province e approva, su iniziativa del gruppo di Forza Italia (in minoranza) l’elezione diretta per il ...ecc...ecc.andatelo a leggere sul corriere della sera

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 11/08/2017 - 13:58

l'italia è ui paese talmente ridicolo ...che SI LEDE DA SOLA !!

il sorpasso

Ven, 11/08/2017 - 14:02

Anche oggi ribadisco: CHE SCHIFO!

unz

Ven, 11/08/2017 - 14:10

aiutate questa signora

Tarantasio

Ven, 11/08/2017 - 14:17

ha ragione il giudice: la presenza dei clandestini è un danno d'immagine e un danno sociale non solo a bari ma ovunque... chi di dovere, ad esempio i sindaci che si vedono imporre la raccolta, ne traggano spunto per opporsi legalmente...

DRAGONI

Ven, 11/08/2017 - 14:17

OSPITIAMOLI NEL MIGLIOR ALBERGO DI BARI. NATURALMENTE IL GIUDICE APPREZZERA' TALMENTE LA PREDETTA SOLUZIONE CHE DEVOLVERA' UNA NOTEVOLE PARTE DEL SUO STIPENDIO AD UNA ONG CHE SICURAMENTE ORA SI INTERESSERA' DEI "clandestini baresi" CHE SE NON ERRO, PER LE VIGENTI LEGGI, DOVREBBERO INVECE SOGGIORNARE NELLE PATRIE GALERE!!

antonmessina

Ven, 11/08/2017 - 14:18

guardate che stavolta han ragione! se l'italia è diventata peggio della cloaca massima è merito tutto dell'invasione!

DRAGONI

Ven, 11/08/2017 - 14:22

OSPITIAMOLI NEL MIGLIOR ALBERGO DI BARI. IL GIUDICE SARA' TALMENTE CONTENTA DELLA PREDETTA SOLUZIONE CHE DEVOLVERA' UNA PARTE NOTEVOLE DEL SUO STIPENDIO AD UNA ONG CHE SI INTERESSERA' DEI "CLANDESTINI BARESI" CHE SE NON ERRO , A NORMA DELLE VIGENTI LEGGI, DOVREBBERO SOGGIORNARE MELLE PATRIE GALERE IN ATTESA DI ESSERE IDENTIFICATI.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 11/08/2017 - 14:27

@claudioarmc - concordo, ha un potere stratosferico, molto maggiore di quello del governo. Eccessivo in una democrazia. normale nel comunismo.

Marcello.508

Ven, 11/08/2017 - 14:32

Veramente l'identificazione è nei trattati di Dublino. Che poi il Cie di Bari abbia lacune strutturali che ledono la dignità degli "ospiti" questo è altro, un caso particolare. Mi piacerebbe conoscere la differenza del traattamento "umano" che c'è con i nostri luoghi di detenzione dove i condannati sono "accatastati" come le sardine.

carpa1

Ven, 11/08/2017 - 14:54

Identificare i clandestini è un compito non tanto arduo quanto inutile. Identificato uno, basta fare copia/incolla per tutti gli altri.

Mokelembembe

Ven, 11/08/2017 - 15:07

Sicchè.....l'immagine si può comprare e riparare con 30.000 euro... che prezzi al mercato dei polli.... Spero che i 30.000 ciucciati come solito, servano all'acquisto di una nuova immagine che sia migliore e non arruginisca sì velocemente come quella che ci accingiamo a sostituire. Almeno la nostra Bari tornerà a scintillare faraonicamente, come prima... Siete contenti De Carion & aggiunte alla giunta & Co. ?

Ritratto di karmine56

karmine56

Ven, 11/08/2017 - 15:15

Secondo costituzione, il parlamento è l'organo legiferativo. In questi anni , mi sa che, è la magistratura a legiferare.

Mokelembembe

Ven, 11/08/2017 - 15:18

Sicchè.....l'immagine si può comprare con 30.000 euro... che prezzi al mercato dei polli.... Spero che i 30.000 ciucciati come solito, servano all'acquisto di una nuova immagine che sia migliore e non arruginisca sì velocemente come quella che ci accingiamo a sostituire. Almeno la nostra Bari tornerà a scintillare faraonicamente, come prima... Siete contenti De Carion & aggiunte alla giunta & Co. ?

vottorio

Ven, 11/08/2017 - 15:19

il tribunale di Bari ha ragione perché il danno di immagine c'è eccome (unitamente a tanti altri danni anche più gravi) perché questa gente non deve arrivare "clandestina" abusivamente, ma essere identificata nel luogo di partenza con regolare biglietto di andata e ritorno.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 11/08/2017 - 15:22

A Concettí, ma va a ramazzare il mare che forse ti riesce meglio !!

gianfranco9385

Ven, 11/08/2017 - 15:29

mi domando e chiedo, in magistratura entrano solo gli imbecilli ? valutare ogni tanto l'adeguatezza di simili personaggi non sarebbe certamente un male, anzi... gianfranco9385

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 11/08/2017 - 15:37

(2)Io non ho capito; il danno d'immagine vale per la città. Per il danno d'immagine dell'Italia, cosí sputtanata dall'immigrazione di massa, chi lo paga? Ed i cittadini italiani mortificati da questo fenomeno? Per le proprietà nei quartieri "africani" che non valgono più niente, chi indennizza i proprietari?

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 11/08/2017 - 16:24

I diktat di certi magistrati se non fosse tragico sarebbe comico.Ma i magistrati di cui sopra tifano per l'Italia o per l'invasione selvaggia e per la presidenta che vorrebbe gli immigrati alloggiati in alberghi a 5 stelle.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 11/08/2017 - 16:26

Anche certi magistrati che emettono giudizi a capocchia ledono l'immagine dell'Italia, sia loro bloccato lo stipendio!

Antonio43

Ven, 11/08/2017 - 16:34

Il quartiere San Paolo invece è il fiore all'occhiello della città. Meno male che Parigi non ha il mare.......

Sonia51

Ven, 11/08/2017 - 16:39

Danno d 'immagine ... siamo alla demenza totale delle toghe; il risarcimento poi lo paghiamo comunque noi con le nostre tasse, della serie fuori da una tasca e dentro nell' altra. Sono dei pagliacci.

Giorgio Rubiu

Ven, 11/08/2017 - 16:50

Quindi, se le forze dell'ordine mi chiedono di mostrare i miei documenti (inclusa patente e libretto auto) io posso appellarmi al "danno d'immagine" e mandare le forze dell'ordine a quel paese. Sappiamo già che non possono sparare a nessuno e non possono manganellare. Freghiamocene delle forze dell'ordine. La magistratura ci darà ragione. O la regola vale solo per i migranti clandestini?

frabelli1

Ven, 11/08/2017 - 17:02

Allora perché noi dobbiamo avere una carta d'identità, un certificato di residenza, una patente per guidare? Gettiamo i nostri documenti e poi appelliamoci a questo grande magistrato per farci riconoscere il danno d'immagine. Che coglionate si devono sentire!!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 11/08/2017 - 17:02

(3)Io non ho capito; il danno d'immagine vale per la città. Per il danno d'immagine dell'Italia, cosí sputtanata dall'immigrazione di massa, chi lo paga? Ed i cittadini italiani mortificati da questo fenomeno? Per le proprietà nei quartieri "africani" che non valgono più niente, chi indennizza i proprietari?

baio57

Ven, 11/08/2017 - 17:18

Ecco un'altra bella foto con giovani baldanzosi che scappano dalle guerre . Ma i vecchi,le donne ed i bambini ,questi codardi li lasciano là a morire ??

antonio54

Ven, 11/08/2017 - 17:19

Beh, se una persona entra in un paese straniero senza alcun permesso, e quindi in modo illegale, come minimo dovrebbe essere arrestato. Questi ci stanno invadendo, e noi cosa dovremmo fare... nemmeno identificarli? Boh...

clapas

Ven, 11/08/2017 - 17:42

La giustizia segue di pari passo il degrado politico e sociale in cui è caduta questa nazione con il pd e sinistra

ioiome

Ven, 11/08/2017 - 17:43

Vabbè questi giudici stanno fuori dalla realtà, con i loro super stipendi e super garanzie che nessuno li può toccare ci costano l'ira di Dio e le pensioni sociali stanno a 500 euro.....ma ke giustizia è questa ?

anna.53

Ven, 11/08/2017 - 17:47

monocratico e monocolo . Un disastro su tutti i fronti.

effecal

Ven, 11/08/2017 - 17:49

Siamo ben oltre il ragionevole dubbio

ambrogiomau

Ven, 11/08/2017 - 18:07

Tutta l'Italia è parte lesa per la presenza , spesso molto fastidiosa, di mezzo milioni di africani . Sentenza giustissima .

Totonno58

Ven, 11/08/2017 - 19:08

Veramente il danno d'immagine, leggendo la sentenza, non è legato all'identificazione dei migranti ma alle condizioni inumane in cui versavano e, cari amici, le responsabilità sarebbero del governo...intanto complimenti a Luca Romano per l'articolo clamorosamente farlocco!

DIAPASON

Ven, 11/08/2017 - 21:24

si possono avere ogni tipo di emergenze, ma quella più grande rimane l'emergenza della magistratura

nopolcorrect

Ven, 11/08/2017 - 21:43

" piena tutela della sua dignità in quanto essere umano." Sciocchezze, ovviamente. Una funzionaria dell'ufficio immigrazione di Roma mi diceva che mentre nei loro uffici devono essere rigorosi per esempio sull'identità di un cittadino tedesco, un qualsiasi abusivo paraculo che se ne strafotte della propria dignità di essere umano che non dovrebbe raccontare balle, può autocertificarsi secondo quanto gli conviene dire e loro funzionari sono costretti ad accettare queste autocertificazioni false dei niente affatto dignitosi esseri umani che certificano il falso.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Ven, 11/08/2017 - 23:00

Il vero danno è obbedire alla massoneria.

Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 11/08/2017 - 23:05

Sarebbe interessante un giudizio della dott.sa Potito su come lo stato italiano (minuscolo) tratta i propri sudditi, pardon, cittadini.

Mobius

Ven, 11/08/2017 - 23:44

Ma come mai in Italia le sentenze più cretine sono emesse da giudici donne? Va bene che esse vogliono la parità con gli uomini, ma qui l'hanno superata...

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 12/08/2017 - 07:21

Il danno d'immagine è il vedere renzi gentiloni e co. in TV!

davidecolpo

Sab, 12/08/2017 - 10:45

Certo che esiste questo tipo di danno d'immagine. Basta non fare di un centro un puttanaio perche' i soldi finiscono nelle proprie tasche, le strutture sono inadeguate ( meglio farle per poter riutilizzarle ) e la legalita' sia inesistente.