Ora l'assicurazione dell'auto non sarà più sul parabrezza

Autovelox, telecamere delle Ztl e tutor leggeranno la targa per capire se l'assicurazione è stata pagata. Ma il sistema ha già una falla: ecco quale

Autovelox, telecamere delle Ztl e tutor sapranno tutto di noi. Fino a oggi le telecamere poste qua e là su strade e autostrade servivano a stangare l'automobilista che varcava una zona a traffico limitato o superava i limiti di velocità. E le multe fioccavano a ogni occasione buona. Da domani continueranno a fare lo stesso, sporco lavoro e in più monitoreranno se lo stesso automobilista si è ricordato di pagare l'assicurazione o di fare la revisione del mezzo. Il tutto con un smplice sguardo alla targa.

Nei prossimi mesi, come annuncia la Stampa, il tagliando dell’assicurazione sparirà dai parabrezza delle auto. La rivoluzione prende il via dall'articolo 31 del decreto Liberalizzazioni del 2012. L'obiettivo del ministero dei Trasporti è rendere effettivamente obbligatoria l'assicurazione per automobili e ciclomotori. Ad oggi non è così. Secondo l'Associazione nazionale delle imprese assicuratrici (Ania), in Italia almeno 3,5 milioni di veicoli girano senza assicurazioni. Per dare un freno a questo mal costume, il governo ha deciso che, a partire dal 18 ottobre, tutte telecamere dovranno essere omologate per poter comunicare se un veicolo è assicurato. Alle compagnie di assicurazioni, invece, è stato chiesto di ripensare i propri database affinché si aggiornino in tempo reale in modo da evitare di far incorrere l'automobilista in sanzioni. Per mettersi in regola avranno tempo fino al 18 aprile.

Il contrassegno cartaceo dell'assicurazione è facile da falsificare. A un occhio elettronico collegato con i database delle compagnie di assicurazioni, invece, non sfuggirà se il pagamento è stato versato o meno. Il sistema è già realtà in molte città d'Italia dove i vigili se ne vanno in giro col dispositivo "targa system" che dalla lettura dellala targa permette di accertare violazioni in essere, tra cui anche il mancato pagamento dell’assicurazione. Con il nuovo sistema introdotto dal decreto Liberalizzazioni, aumenteranno anche le sanzioni che varieranno da da 841 a 3.366 euro. Oltre, ovviamente, al sequestro del veicolo.

Nel sistema messo in piedi dal dicastero dei Trasporti c'è, però, una falla. Il Codice della strada non è ancora stato aggiornato. "In base alla normativa attuale - spiega alla Stampa Rossella Sebastiani di Ania - i sistemi di controllo del traffico dove non c’è presenza umana, come appunto gli autovelox, non possono essere impiegati per sanzionare chi non è assicurato, se contemporaneamente non viene commessa un’altra infrazione, per esempio l’eccesso di velocità. È necessario mettere mano al testo, se vogliamo che, a ottobre, i nuovi sistemi possano portare ai risultati che ci aspettiamo".

Commenti

scarface

Mer, 08/04/2015 - 10:11

Eccezion fatta per zingari et simili.... naturalmente !!!

VittorioMar

Mer, 08/04/2015 - 10:24

....con le possibilità informatiche attuali non è difficile sapere chi è in regola con l'Assicurazione o con la Motorizzazione basterebbe che parlassero tra di loro incrociando i dati anche con l'ACI.La nostra vita privata non esiste più!!!!!

cgf

Mer, 08/04/2015 - 10:28

quindi.. se non supero i limiti di velocità, se mi fermo al semaforo rosso, se non entro in ZTL, in pratica se non commetto infrazioni e non sono possessore di telepass.. posso NON pagare più? In certe aree d'Italia poi, guarda caso proprio dove abbondano le truffe, per un neopatentato e/o qualcuno che ha avuto sinistri, basta non pagare un anno che ho già per pagare la multa; ma se il/la malcapitato/a che eventualmente avrà un sinistro con me avrà zero risarcimenti, cosa hanno risolto? nulla

Noidi

Mer, 08/04/2015 - 10:28

Basta fare come qui in Germania, senza assicurazione non si può registrare l'auto. Forse troppo semplice??

game_over

Mer, 08/04/2015 - 10:40

Basta falsificare la targa...ed il gioco è fatto! Buffoni...ma con chi credete di avere a che fare?

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Mer, 08/04/2015 - 10:46

devo comprarmi una macchina rom

Tuthankamon

Mer, 08/04/2015 - 11:00

Il famoso "sportello unico" (per semplificare, ah ah ah ah) per i veicoli, pubblicizzato da 2 o 3 governi di sinistra e uno di destra, dove caspita e' finito?????!!

michele lascaro

Mer, 08/04/2015 - 11:00

Già controllato mesi fa, nella mia città, dalla polizia, che ha controllato anche i dati assicurativi con computer (ça va bien, madame la Marquise!)

Ritratto di caribou

caribou

Mer, 08/04/2015 - 11:20

cgf: Mi hanno raccontato che in Italia c`è gente che gira senza pagare l`assicurazione da 10 anni! Quindi incollate quello che vi pare sul vetro, o fatene a meno, cosa cambia? Nulla! Stranamente qui in Germania non devi attaccare niente sul vetro, e pare che funzioni comunque! Dai che questa è la volta buona, magari fate un passo avanti! Altrimenti mi tocca discutere ancora con qualche carabiniere che puntualmente quando sono in Italia, mi chiede come mai non ho esposto il bollo e l`assicurazione, mentre magari qualcuno guida da anni e prende la pensione da cieco!

MatteoB74

Mer, 08/04/2015 - 11:28

In Italia oramai si rischia di piu' avendo una macchina o qualcosa di intestato, non parliamo poi di avere una partita i.v.a., che a delinquere!Ci stanno tessendo addosso una rete dalla quale non ne usciremo.Le giustificazioni addotte sono senz'altro valide visto l'alto tasso di irregolarita' varie che caratterizza il paese.Sarebbe invece opportuno affiancare a queste delle misure che finalmente tutelino il cittadino/contribuente. Invece da una parte creano uno stato di polizia,dall'altra depenalizzano reati ben peggiori, almeno di una mancata revisione.Introducessero almeno il reato di omicidio stradale!!!!.......ma questo aime' non contribuirebbe a far cassa.....

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 08/04/2015 - 11:29

Eccezion fatta per gli extracomunitari e risorse naturalmente....

Sluca87

Mer, 08/04/2015 - 11:30

@charry_red_wine Non te la puoi permettere.

SCHIZZO

Mer, 08/04/2015 - 11:34

Ma se la mia auto non passa per lo ZTL e non marcia in autostrada, come faranno a sapere che non ho pagato e/o fatta l'assicurazione. A me l'assicurazione stessa mi scrive "HO GUARDA CHE NON HAI PAGATO!"

Zizzigo

Mer, 08/04/2015 - 11:37

Adesso aspettiamo che i partenopei trovino (sono bravissimi) il metodo per fregare il sistema...

tuttoilmondo

Mer, 08/04/2015 - 11:56

Ci vuole più presenza sul territorio, pattugliamento e fermi per controllo documenti come avviene in tutte le città civili del mondo che non siano stupidamente buoniste. Io, cittadino onesto, non ho nulla da obiettate se vengo fermato, anzi, ringrazio il tutore della legge che fa il suo lavoro. Abbiamo la percentuale polizia/popolazione più alta del mondo, tranne le dittature sudamericane, e sulle strade tutti fanno il proprio comodo, con telefonini (sul GRA ho visto uno che lavorava al computer mentre guidava) eccessi di velocità, veicoli non in regola per assicurazioni/revisioni, etc. In questo sventurato paese ci sono mille problemi ma anche mille soluzioni, però mancano le palle per cambiare un consolidato, e con i denti difeso, andazzo.

elio2

Mer, 08/04/2015 - 12:00

Spero che abbiano pensato di esentare dai controlli gli zingari, gli extracomunitari i clandestini e tutti i delinquenti abituali, ma solo durante gli spostamenti per "lavoro".

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 08/04/2015 - 12:02

E le targhe rumene e bulgare che continuano ad aumentare?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 08/04/2015 - 12:05

@game_over, falsificare la targa? Se dovessero accorgersene, magari durante un controllo sulla strada confrontando la targa con i documenti (o anche facendo un confronto incrociato informatico fra il numero della targa e gli altri dati dell'auto), è previsto (in base all'art. 100 del codice della strada): il sequestro penale della targa, la multa fino a 338 euro, il fermo amministrativo dell'auto, e la denuncia in sede penale con pene previste che arrivano fino a 7 anni di reclusione per il falso in atto pubblico (la targa è appunto un atto pubblico). Pensa che sia conveniente?

Ritratto di Fr3di

Fr3di

Mer, 08/04/2015 - 12:06

Un conto è l'assicurazione, controllo doveroso, ma altre cose sarebbero molto discutibili usando questo modo. Con la revisione scaduta da un giorno si rischiano sanzioni assurde ed ingiustificate dalla gravità della manchevolezza. Non parliamo poi dei blocchi di traffico stagionali etc che renderebbero la vita impossibile ai possessori di auto storiche o di mezzi pochissimo usati ma in realtà in regola. il grande fratello deve avere un limite.

Ritratto di Fr3di

Fr3di

Mer, 08/04/2015 - 12:09

prolifereranno le immatricolazioni in Romania

Ritratto di federalhst

federalhst

Mer, 08/04/2015 - 12:10

Si stima che circa il 10/15% del parco auto circolante non sia coperto regolarmente da assicurazione (tranquilli, tra questi ci sono anche dei furbi italianissimi) e chiaramente chiunque di noi dovesse fare un incidente con questi soggetti probabilmente non vedrebbe mai neanche un soldo. Non è chiaro se per l'articolista sia o meno un BENE il fatto che le forze dell'ordine sequestrino le auto a questi delinquenti. Così me lo pubblicate?

aitanhouse

Mer, 08/04/2015 - 12:20

pensate di aver risolto il problema? bene ,allora studiatene un altro e cercate di risolverlo: gli extracomunitari circolano regolarmente senza targa e nessuno li ha mai visti... poi è meglio che non vi racconti quello che un tale personaggio mi ha risposto quando ,da privato cittadino tartassato da questo stato,gli ho fatto rilevare l'illegalità....

gneo58

Mer, 08/04/2015 - 12:23

secondo me basterebbe sequestrare e rottamare immediatamente il veicolo non assicurato che viene trovato circolante - dopo i primi sequestri e relativa distruzione dei mezzi tutti si adegueranno immediatamente. Facciamo una prova ?

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 08/04/2015 - 12:38

Che grande novità, ci sono voluti circa settantacinque anni per TENERE PULITO il PARABREZZA, come nei paese Europei. Siamo proprio dei SUPER PENSATORI. In tutti i paesi Europei non servono Telecamere Autovelox e cretinate varie per il controllo Assicurativo. Sono cose piu semplici e più EFFICACI. Nei paesi con POLITICI INTELLIGENTI non si assicura la MACCHINA ma la TARGA. La TARGA è PERSONALE, puoi cambiare cento macchine, hai sempre la stessa TARGA che l'Assicurazione controlla, se non la paghi, i VIGILI ti vengono semplicemente a staccarti la TARGA e tu vai a PIEDI.

roseg

Mer, 08/04/2015 - 12:57

Gli zingari tutti senza assicurazione... gli faranno pagare le multe??? Posso ridere???

gianni.g699

Mer, 08/04/2015 - 13:06

Tutto questo solo per gli scemi nostrani il resto rom, ram e riffe continueranno più di prima e meglio di prima perchè nessuno andrà mai di persona ad emettere verbali, sequestri o pretendere saldi di sanzioni !!! Grande trovata ...

gianni.g699

Mer, 08/04/2015 - 13:12

alejob Mer, 08/04/2015 - 12:38 ... Condivido ... Ma qui se non viene trasformato tutto in magna magna non va bene !!!

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 08/04/2015 - 13:32

E i milanesi che immatricolano l'auto in Svizzera? E le nostre auto "rottamate per esportazione" che circolano con targhe rumene e bulgare? E gli zingari che non pagano una beata mazza?

Guido_

Mer, 08/04/2015 - 13:50

Che povertà di commenti...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 08/04/2015 - 13:51

cangrande17 per loro la festa continua....

Ettore41

Mer, 08/04/2015 - 13:52

Esattamente come in Germania anche qui in UK senza assicurazione valida e senza controllo tecnico e' impossibile pagare la Tassa di Circolazione. Controllo tecnico e Pagamento Assicurazione entrano in tempo reale nel Data Base della Motorizzazione. Le telecamere, ovunque posizionate, leggono la targa e in tempo reale avviene il controllo incrociato. Se uno ha fatto il furbo nel giro di 24 ore la Polizia bussa a casa. Targa falsa? qui non ci prova nessuno e le targhe non te le da la motorizzazione ma te le fai fare da un garage specializzato. Ed infine: Carissimo Sergio Rame, le telecamere non fanno uno sporco lavoro ma hanno funzione preventiva anticrimine. Certo che se anche i giornalisti crticano il Sistema non si riuscira' mai ad avere da parte dei cittadini il rispetto per la legge, qualunque essa sia.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 08/04/2015 - 14:05

Domanda: ma un'auto con targa straniera (es. Romania) come se ne vedono tante in Italia, che esibisce un'assicurazione della Romania, è in regola in Italia? Come fanno a verificare?

Albius50

Mer, 08/04/2015 - 14:21

Basterebbe stabilire che un auto con libretto di circolazione attivo deve avere anche l'assicurazione; l'alternativa è l'eliminazione fisica della TARGA e l'obbligo di custodire la propria auto in proprietà privata. Il giorno che la voglio riusare la devo registrare nuovamente.

oldstyle

Mer, 08/04/2015 - 14:39

Autovelox, tutor... Questi sono tutti matti... In Germania all'acquisto di un auto (nuova of usata) occorre produrre un certificato di assicurazione valido. Altrimenti l'auto non viene rilasciata. Se un assicurato decide di non rinnovare la RCA, la compagnia assicuratrice ha l'OBBLIGO di informare chi di dovere che l'auto potrebbe potenzialmente essere senza copertura. Chi di dovere contatta il proprietario e chiede spiegazioni e se non ne riceve blocca la circolazione.... Troppo complicato, vero? Siamo proprio un paese di trogloditi porca miseria....

Fradi

Mer, 08/04/2015 - 14:45

Nella mia città il dispositivo è già da tempo in possesso dei Vigili urbani, ma non lo usano perchè temono di dover intervenire con la forza per contrastare reazioni da parte di eventuali criminali fermati per il controllo.(esiste come prova una lettera in questo senso del loro sindacato che doveva rimanere riservata e che invece è stata pubblicata su un quotidiano locale). In compenso si applicano diligentemente a multare divieti di sosta; ma solo se è bel tempo, perchè se piove hanno da fare in ufficio.

Tipperary

Mer, 08/04/2015 - 14:53

E per chi circola con targa falsa? E poi , se chi e' possessore di televisione è tenuto al pagamento del canone tv in quanto evasione fiscale, siamo sicuri che l'agenzia delle entrate andra' a sanzionare tutti gli extra e non e i rom che hanno impestato di antenne paraboliche tutti i nostri condomini?

cecilia1950

Mer, 08/04/2015 - 14:56

ha ragione alojob: nei "paesi evoluti" la targa segue sempre il proprietario e non il veicolo. Al momento dell'acquisto dei veicolo sulla carta di circolazione viene indicata la compagnia di assicurazione. Se il premio non viene pagato (i premi scadono di norma al 1. gennaio o al 1. luglio) la compagnia di assicurazione segnala alla polizia il mancato pagamento del premio la quale polizia poi ritira le targhe. Troppo facile, vero?

Ernestinho

Mer, 08/04/2015 - 15:25

Pensiamo anche a diminuire i costi per l'assicurazione. Sono diventati insostenibili!

carpa1

Mer, 08/04/2015 - 17:02

Ma il PRA a che serve? Non ha forse un data base con le targhe di tutti i veicoli circolanti? Allora, che le tutte le assicurazioni abilitate ad operare sul territorio nazionale forniscano al PRA, mensilmente, il data base relaivo alla compagnia ed il PRA può facilmente mettere a confronto questi dati per i quali, qualunque numero di targa, con una compagnia o l'altra devono coincidere con quelli del PRA. E' l'unico modo per pizzicarli tutti senza dipendere da chi passa sotto la telecamera o no, e senza bisogno di adeguamento del codice della strada che è già abbastanza voluminoso.

angelo de marco

Mer, 08/04/2015 - 17:34

Fino a quando per rispettare lo stesso obbligo di uno che vive in Trentino io che abito in Campania dovrò sborsare 5 volte in più per assicurare il mio scooter, allora io non pagherò alcun premio. Semmai fosse vero che alcuni miei conterranei sono dediti alle truffe, questo non può riguardare me che sono onesto

eloi

Mer, 08/04/2015 - 17:44

fatta la legge trovato l'inganno. Pensate che a Napoli non abbiano gia pensato i possessori di più di un'auto dio far circolare le targhe.

giovaneitalia

Mer, 08/04/2015 - 18:40

All´estero é da decenni cosí, le tasse dell´auto non vengono esposte sul parabrezza, assicurazione compresa. L´Italia si adegua? Bene, era ora. Viva l´Italia dei cambiamenti.

Ritratto di Fr3di

Fr3di

Ven, 10/04/2015 - 11:13

Ettore, ma anche in GB la revisione è dopo 4 anni e poi ogni 2 ? Io credo comunque che i controlli automatici su tutto di tutto siano eccessivi vista la differenza di gravità tra le infrazioni. E' corretto invece che anche i dati sull'assicurazione siano leggibili immediatamente da parte dei tutori dell'ordine in casi di controlli sul veicolo, uso di accessi a pagamento, infrazioni varie (anche il divieto di sosta) etc.

phathose

Dom, 18/10/2015 - 16:38

sul minisito www.Assicurazione.click si può verificare velocemente se un veicolo è assicurato