Ora sul blitz dell'elemosiniere del Papa indaga la procura

Il Gruppo Acea presenta un esposto contro ignoti in procura dopo che l'elemosiniere del Papa ha rotto i sigilli della cabina elettrica del palazzo occupato Spin Time Labs per riallacciare le utenze degli occupanti morosi: "Atto dovuto"

Sul blitz dell'elemosiniere del Papa, il cardinale Konrad Krajewski, nel palazzo occupato dai movimenti per la casa in via di Santa Croce in Gerusalemme a Roma, sarà presentato un esposto contro ignoti in procura.

Lo riferisce l'Adnkronos che parla di "atto dovuto" da parte del Gruppo Acea, visto che la rottura dei sigilli della cabina elettrica di media tensione dello stabile, sequestrata lo scorso 6 maggio per un contenzioso di oltre 300mila euro tra la società fornitrice e gli occupanti abusivi, "avrebbe potuto portare conseguenze anche mortali qualora fosse stata effettuata una manovra errata".

A chiedere l'interruzione della fornitura per i 450 occupanti era stato il Gruppo Hera, a cui fa capo il servizio di salvaguardia elettrica della Regione Lazio. Il perché lo spiegava la stessa azienda in una nota diffusa nei giorni scorsi. “Tale servizio permette ai clienti che si trovano senza un fornitore di energia elettrica a mercato libero di continuare a ricevere la fornitura, purché regolari nel pagamento delle bollette”, scriveva la società, spiegando che “anche lo stabile Spin Time rientra tra i clienti del servizio di salvaguardia” ma “poiché le forniture non venivano corrisposte dello stabile, Hera Comm, essendo titolare del credito, come previsto dallo stesso regolamento di salvaguardia, ha sollecitato Areti S.p.A., società di distribuzione del Gruppo Acea, per l'interruzione della fornitura”. “Quando le bollette saranno pagate - avvertivano - verrà tempestivamente ripristinata la fornitura”.

Intanto a ringraziare il Vaticano per aver impresso una svolta alla vicenda è la presidente Dem del I municipio, Sabrina Alfonsi. “Nei prossimi giorni – ha annunciato l’esponente del Pd -saremo a disposizione per aprire un tavolo che permetta di regolarizzare la situazione degli arretrati con la stipula di regolare contratto di fornitura elettrica”.

Commenti
Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Dom, 12/05/2019 - 19:03

Indaga contro ignoti? Signori della procura di Roma, l’esecutore si chiama Konrad Krajewski, il mandante Jorge Mario Bergoglio.

effecal

Dom, 12/05/2019 - 20:19

Qui il pampero mi ha deluso doveva essere lui a riattaccare i contatori davanti ad una folla di sinistri con le canne accese ed i fiaschi di rosso stappati

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 12/05/2019 - 20:35

Ogni tanto anche la Chiesa prende una giusta iniziativa!

maricap

Dom, 12/05/2019 - 22:07

@Friulano.doc Dom, 12/05/2019 - 19:03 Azz.... che velocità .... , e a dire che ai magistrati ( Strapagatissimi) per cocludere questa indagine. non sarebbe bastata una vita.

Luigi Farinelli

Lun, 13/05/2019 - 00:17

Due millenni di civiltà cristiana (quella con la quale è stato plasmato l'Occidente, il quale ha trasmesso al resto del mondo il suo segno) messi in pericolo di distruzione da coloro che per primi dovrebbero esserne i custodi di religione, tradizioni e cultura. Per un buon cristiano rimane la certezza delle parole di Gesù: "su questa pietra da me fondata le forze delle tenebre non prevarranno". Sicuramente queste forze avversarie erano previste anche all'interno della "fortezza" (ossia alle spalle), come si sta delineando chiaramente. Permane la fede nella certezza della profezia. Ma è dura da digerire l'evidenza di chi stia attaccando quella "pietra".

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 13/05/2019 - 11:41

hanno detto che si prenderanno le loro respopnsabilita'...come ?? dietro un passaporto di altro stato?? ora vedremo come andra' a finire...scommetto con una prescrizione dei termini.....