Oristano, bimbo di 10 anni non vaccinato ​prende il tetano dopo la caduta

Cade dalla bici e si ferisce alla fronte. I genitori rifiutano l'antitetanica. E il bimbo si prende il tetano: ora è ricoverato in ospedale

Una brutta caduta, una banale ferita. Poi, a distanza di qualche giorno, i primi sintomi di un male più grave. Quindi, la corsa in ospedale e la diagnosi: tetano. Perché quel bambino di 10 anni, ora ricoverato nell'Unità Operativa di Pediatria dell'ospedale "San Martino" di Oristano, non era stato vaccinato dai genitori. Il ragazzino, che si trova nel nosocomio da sabato scorso, non è in pericolo di vita. Le sue condizioni sono in progressivo miglioramento, anche se permangono alcuni sintomi tipici della patologia, come le contrazioni muscolari e la paralisi dei nervi cranici.

Torna una malattia che sembrava debellata. Perché il caso di Oristano è il primo dopo trent'anni. All'origine dell'infezione una banale caduta dalla bicicletta. Il bambino si è tagliato sulla fronte. Quando sono arrivati in un ospedale della penisola, ai genitori del ragazzini era stata proposta dagli operatori sanitari la terapia con immunoglobulina antitetanica. Una terapia che, come da prassi, viene fatta in via cautelativa. I genitori si sono però rifiutati permettendo al tetano, che ha un'incubazione che va da 3 a 21 giorni, di svilupparsi. Quando il bimbo è arrivato all'ospedale San Martino, la malattia era già in stadio conclamato. Ad allertare i medici sono stati alcuni sintomi, come la paralisi facciale, che non rispondevano alle terapie cortisoniche inizialmente proposte.

"È un caso di assoluta rarità - ha spiegato il direttore dell'Unità Operativa di Pediatria Giovanni Zanda - il tetano è una malattia, peraltro non contagiosa, che si può considerare sostanzialmente scomparsa in Italia fra i bambini grazie alla vaccinazione antitetanica. Come ci hanno confermato dall'Istituto Superiore di Sanità e dall'ospedale Gaslini di Genova, specializzato nella cura dei pazienti pediatrici, non si registrano più casi di tetano fra i piccoli ormai da trent'anni". "La vicenda - prosegue il primario della Pediatria - ripropone il tema della scelta da parte di alcuni genitori di non vaccinare i propri figli, esponendoli a rischi apparentemente banali, che potrebbero avere conseguenze molto pesanti e persino letali sulla salute dei propri figli". "Devo dire - aggiunge dottor Zanda - che la Sardegna e la provincia di Oristano registrano, in questo senso, delle buone coperture vaccinali: il nostro reparto, negli ultimi tempi, ha preso in carico un solo caso di morbillo. Il caso di tetano rappresenta un'eccezione che, certamente, sarebbe stata evitabile se il piccolo fosse stato vaccinato".

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 28/06/2017 - 15:55

Il titolo è fuorviante. Ha preso il tetano non perché NON VACCINATO, ma perché non hanno voluto fare la puntura in ospedale canonica che viene fatta sempre in questi casi, vaccinazione o meno che sia stata fatta prima.

Ritratto di Farusman

Farusman

Mer, 28/06/2017 - 16:01

Mi auguro che il ragazzino ne venga fuori alla grande: ma metterei le spese ospedaliere a totale carico di questi sciocchi genitori. Purtroppo saranno invece a carico della Regione e quindi di tutti noi.

AndreaT50

Mer, 28/06/2017 - 16:09

Fare l'antitetanica in questi casi é normale per genitori normali.

italopassano

Mer, 28/06/2017 - 16:15

Cosa e' successo? Le aziende farmaceutiche hanno elargito anche da voi?

ruggerobarretti

Mer, 28/06/2017 - 16:31

bastava un po' di acqua ossigenata.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 28/06/2017 - 16:38

#italopassano - 16:15 Guarda che, se è per quello, le aziende ospedaliere guadagnano molto di più a fornire farmaci ai reparti di rianimazione...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 28/06/2017 - 16:56

Errata corrige: Le aziende farmaceutiche, naturalmente...

Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Mer, 28/06/2017 - 17:20

A differenza del morbillo che in giovane età abbiamo fatto più o meno tutti ( e siamo qui a raccontarlo). L' antitetanica mi sembra decisamente indispensabile assieme ad antipollio ed antidifterica. Il resto è optional....

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 28/06/2017 - 17:28

Sono più pericolose le cuffiette dell'iPod date ad un figlio... si vedano quanti morti ammazzati avvengono grazie agli stramaledetti dispositivi... e noi a parlare di vaccini ancora?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 28/06/2017 - 17:31

Memphis35 - Sul caso singolo posso darti ragione, ma sulla massa, che sia malata o sana i vaccini li fanno ugualmente (e a priori). Ergo si guadagna a prescindere. Guardiamola in quest'ottica e vedrà che i vaccini rappresentato un gettito non indifferente. Un po' come le assicurazioni... (paghi a prescindere dal fatto che fai o non fai l'incidente). Sia ben inteso, i vaccini sono un traguardo per la medicina, ma questo è un altro discorso.

italopassano

Mer, 28/06/2017 - 17:50

@Menphis35 - Mi riferivo al giornale. Non vedo il motivo di riferirsi all'argomento vaccini quando sarebbe bastata una semplice antitetanica. O pensi che tutta la polemica sui vaccini, ai quali sono tra l'altro favorevole per quelli fondamentali, sia disinteressata? Soprattutto da parte dei politici?

baronemanfredri...

Mer, 28/06/2017 - 18:47

MI MANCANO LE PAROLE E AGGETTIVI PULITI O DI COMPASSIONE, MA ESSENDO PERSONA CHE NON CONOSCE NE' LA PIETA' E LA COMPASSIONE IO DEFINISCO, FORTEMENTE E LUCIDAMENTE LURIDI ASSASSINI. SIAMO NEL 2017 IL TETANO E L'ANTITETANICA SI CONOSCONO DA OLTRE 60 IL PERICOLO MORTALE DEL TETANO SI CONOSCE DA SECOLI QUESTI ANIMALI, O PEGGIO PIU' IGNORANTI DEGLI ANIMALI DELLA LORO REGIONE NON MERITANO PIETA'. DA PICCOLO MI FACEVANO IL VACCINO OGNI VOLTO CHE MI FERIVO MANCANO I NUMERI. DAL 1971 PER COLPA DI UN OSPEDALE ROMANO CHE NON AVEVANO DISINFETTATO BENE I FERRI OGNI 10 ANNI PROVVEDO CON L'ANTITETANICA. BASTA UNA INIEZIONE E QUESTO BAMBINO POTEVA DARE TANTO ALL'UMANITA'. CESSI DI GENITORI

baronemanfredri...

Mer, 28/06/2017 - 18:49

PER ME QUESTO BAMBINO NON SOPRAVVIVERA'. INVECE DI SCRIVERE CxxxxxE DELLE AZIENDE OSPEDALIERE O ALTRO, PERCHE' NON PENSATE A SPUTARE IN FACCIA E IN CULO A QUESTI ANIMALI GENITORI?

Ritratto di Andrea B.

Anonimo (non verificato)

Lens69

Mer, 28/06/2017 - 20:52

quando un giorno faranno controlli approfonditi su cosa realmente contengono i vaccini allora vi risanvirete ma sappiate che sará troppo tardi

italopassano

Gio, 29/06/2017 - 08:53

@baronemanfredi : o hai il tasto delle maiuscole bloccato o hai qualche problema. O tutte e due.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 29/06/2017 - 09:42

Lens69 - Il problema è che non tutti hanno il coraggio di aprire gli occhi sulla quesitone. Inoltre i medici con l'industria farmaceutica ci lavorano (volenti o nolenti) e quindi si trovano in una posizione difficile.

ruggerobarretti

Gio, 29/06/2017 - 20:20

decisamente ha qualche problema, ma piuttosto grave.