Orlando sospende dl Sicurezza. Salvini: "Coi problemi che ci sono a Palermo..."

Il primo cittadino ha chiesto all’ufficio Anagrafe di studiare la situazione dei profili giuridici anagrafici che risulteranno dall’applicazione della nuova legge, ma nel frattempo ha deciso di sospendere i provvedimenti per gli stranieri che ne risulterebbero colpiti

Torna alla ribalta la questione Decreto sicurezza, ormai convertito in legge, contro il quale il sindaco di Palermo Leoluca Orlando continua ad opporsi.

Il primo cittadino, già da tempo in forte contrasto col vicepremier Matteo Salvini e le sue politiche sull’immigrazione, ha deciso di schierarsi apertamente contro quanto determinato dal Parlamento per difendere i princìpi di accoglienza su cui ha voluto fondare il suo mandato. Da ciò la richiesta ai suoi uffici di non applicare tali misure, con particolare riferimento alla negazione della residenza per chi in possesso di permesso di soggiorno.

Come riportato da “LiveSicilia”, Orlando ha inviato una richiesta formale al responsabile della sezione Anagrafe per avere un chiarimento sui “profili giuridici anagrafici” che risulteranno dall’applicazione della legge. Nell’attesa dei risultati, tuttavia, ha disposto la sospensione, “per gli stranieri eventualmente coinvolti dalla controversa applicazione della legge, di qualunque procedura che possa intaccare i diritti fondamentali della persona. Con particolare, ma non esclusivo, riferimento alle procedure di iscrizione della residenza anagrafica”.

Su numerosi aspetti del Decreto la figura istituzionale del sindaco non ha voce in capitolo, ecco perché Orlando, per mettere in piedi la sua “disobbedienza”, sta cercando di sondare il terreno più prossimo alle sue funzioni, come le competenze, appunto, in materia di anagrafe da parte degli enti locali.

Secondo la legge nazionale, infatti, il permesso di soggiorno diventa unicamente un documento di identificazione, ma non il lasciapassare verso l’iscrizione all’anagrafe o la residenza. Dunque senza residenza niente più carte di identità. Mentre gli altri servizi (iscrizione al Servizio sanitario nazionale o ai centri per l’impiego) saranno a disposizione solo nel luogo di domicilio, dunque un centro di accoglienza straordinaria (Cas) o un centro permanente per il rimpatrio (Cpr).

Orlando, dunque, continua il duello a distanza con Salvini, incurante di quelle che saranno le conseguenze. “Palermo è da sempre luogo di solidarietà e impegno in favore dei diritti umani. In coerenza con posizioni assunte e atti deliberativi adottati da parte di questa amministrazione che considera prioritario il riconoscimento dei diritti umani per tutti coloro che comunque risiedono nella nostra città. La nuova legge continua a suscitare riflessioni, polemiche e allarmi diffusi anche a livello internazionale per il rischio di violazione dei diritti umani in caso di errata applicazione, con grave pericolo di violazione anche della legge umanitaria internazionale”.

La replica del ministro dell’Interno non si è fatta attendere, ed è arrivata sulla sua pagina Facebook: “Con tutti i problemi che ci sono a Palermo, il sindaco sinistro pensa a fare ‘disobbedienza’ sugli immigrati”.

Commenti

Calmapiatta

Mer, 02/01/2019 - 13:45

Domanda: come può un sindaco, sua sponte, decidere se applicare o meno una legge dello Stato? Siamo alle comiche....

fenix1655

Mer, 02/01/2019 - 13:50

La chiara dimostrazione che le sparate di Salvini, nella situazione italiana, sono solo " chiacchiere e distintivo!". Ed il tempo lo dimostrerà! Basta solo aspettare!!!

dagoleo

Mer, 02/01/2019 - 13:55

Non può farlo, non ne ha l'autorità. La legge non glielo consente.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 02/01/2019 - 14:08

..azzzz non sapevo che a Palermo fossero finiti i grossissimi problemi ed ora cascio procedesse a Quisquilie e pinzillacchere!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 02/01/2019 - 14:10

che fate tagliate i viveri anche a orlando? questi ququaraquà campano alla grande sui clandestini!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 02/01/2019 - 14:17

Renderà conto ai siciliani. Ai palermitani.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 02/01/2019 - 14:22

Orlando 'disobbediente'? Guarda un po': io lo lascerei fare! Sarà, così, un ottimo precedente; l'autorizzazione a fare noi altrettanto contro i decreti dei 'progressisti', qualora dovessero riprendere il potere. Volete forse una guerra civile?

Tuthankamon

Mer, 02/01/2019 - 14:22

Un sindaco, mi auguro e fino a prova contraria, NON PUO' SOSPENDERE UN BEL NIENTE! Con lo stesso criterio potrei sospendere le leggi italiane nel cortile di casa mia. Cerchi di non essere ridicolo! Se Palermo ha "certi problemi", ha e hanno avuto decenni per risolverli, troppo comodo oggi fare affermazioni di comodo! Orlando vada a casa, sono anni che è stato sorpassato!

Atlantico

Mer, 02/01/2019 - 14:23

Una volta, quando uno non sapeva cosa rispondere, diceva "Il problema è a monte". Adesso Salvini ha fatto la stessa cosa, perchè non sapeva cosa rispondere.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 02/01/2019 - 14:24

Anche quella testa di cavolo di Palermo, che risponde al nome di Orlando Leoluca, alias Leoluca Orlando, sa che in Italia da tempo vige la suprema tra le leggi: quella della 'giungla'. Egli, con questa plateale disobbedienza, altro non fa che adeguarsi all'imperante anomìa. Gioiranno di ciò i tanti rincoglioniti progressisti che adorano il caos in quanto 'tripudio di partecipazione sociale'. Dopotutto essi sono adusi a sguazzare da sempre nel letame della confusione, dell'anarchia.

carlottacharlie

Mer, 02/01/2019 - 14:24

Questo tizio che ha tanti scheletri nell'armadio si permette di sfidare una Legge dello Stato? Bello ed auspicabile il giorno in cui il Sud lo staccheremo dalle regioni che lo mantengono da immemori decenni. Sono del parere che sia giusto aiutare chi ha bisogno e merita, ingiusto mantenere farabutti a tutto tondo.

Ritratto di Terenzio-Plauto

Terenzio-Plauto

Mer, 02/01/2019 - 14:26

Si scrivono le leggi come vogliono ,vedi sindaco Lucano . Se questa non è roba da far west . Che ne dice il Presidente ?

mau55

Mer, 02/01/2019 - 14:26

sai che andare contro una legge dello stato implica anche la tua radiazione a sindaco ?

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 02/01/2019 - 14:27

Salvini dovrebbe farlo arrestare.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 02/01/2019 - 14:27

sostituire il sindaco di Palermo con un commissario governativo

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 02/01/2019 - 14:28

Se ne assume la piena responsabilità

ginobernard

Mer, 02/01/2019 - 14:30

"Domanda: come può un sindaco, sua sponte, decidere se applicare o meno una legge dello Stato?" bella domanda. Vediamo gli sviluppi. Il caso diventa interessante.

strade-italiane

Mer, 02/01/2019 - 14:31

ORLANDO SA CHE IN ITALIA NON COMANDA UN GOVERNO ELETTO DAI CITTADINI MA SOGGETTI DI CUPOLE SINISTRE A PARTIRE DAI VERTICI DELLO STATO...POCHISSIMO IMPORTA COSA VOGLIANO I PALERMITANI CHE LOTTANO TUTTI I GIORNI CON MILLE MAFIE DIVERSE, OGGI LA RESIDENZA NON SARA' SOLO DEI MAFIOSI ITALIANI MA ANCHE DI MAFIE AFRICANE... E LE SPESE AI CONTRIBUENTI IMPOTENTI

rudyger

Mer, 02/01/2019 - 14:35

questo palermitano è 50 anni che sta sempre sulla cresta dell'onda. Sig. Mattarella non le dice niente ?

27Adriano

Mer, 02/01/2019 - 14:35

..La prima regola delle mafie è..fregarsene delle leggi dello stato.

Mauritzss

Mer, 02/01/2019 - 14:39

Incriminare Orlando secondo le leggi dello Stato italiano . . .

stefanix

Mer, 02/01/2019 - 14:42

ma non si può sospendere questo sindaco che si rifiuta di applicare una legge dello stato ???Oppure la Sicilia e Palermo sono all'estero?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 02/01/2019 - 14:45

@Alkasir, concordo; una delle massime più amate dalle nostrane classi benpensanti è: "Tanto peggio, tanto meglio"!

steluc

Mer, 02/01/2019 - 14:45

Il problema non è Orlando, ai sinistrati la testa bacata non la cambi, il punto è che un ministro degli interni non abbia poteri per sanzionare o destituire un sindaco che non rispetta le leggi dello Stato.E se aspettiamo la magistratura schierata, stiamo freschi. In ultima analisi, il problema è che il nostro voto non conta un fico secco. Poi i suddetti sinistrati non si lamentino se qualcuno coi baffetti o un qualche maestro di scuola prenda il potere e lo eserciti.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 02/01/2019 - 14:45

Errata corrige: 'Alsikar'! Chiedo venia!

razzaumana

Mer, 02/01/2019 - 14:46

....ma,Leoluca Orlando a Palermo,come Luigi de Magistris a Napoli, NON hanno alcuna funzione verso le Città di cui sono Sindaci.... mai un provvedimento,mai una iniziativa razionale e utile verso quei cittadini che dovrebbero correttamente amministrare...solo l'ansia smodata d'aver visibilità,a tutti i costi,ECCO spiegati i sotterfugi per APPARIRE l'importante E' GALLEGGIARE comunque...

edoardo11

Mer, 02/01/2019 - 14:49

E' proprio vero che i migranti sono delle risorse....ma solo per alcuni.Poi,per curiosità,vorrei tanto sapere che fine ha fatto il sig. Angelino,che tanto si era speso per i centri di raccolta.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mer, 02/01/2019 - 14:54

E' una rincorsa all'attacco di Salvini. Chi consegnerà il suo scalpo avrà una promozione. “Palermo è da sempre luogo di solidarietà e impegno in favore dei diritti umani. In coerenza con posizioni assunte e atti deliberativi adottati da parte di questa amministrazione che considera prioritario il riconoscimento dei diritti umani per tutti coloro che comunque risiedono nella nostra città......." C'é del marcio in Danimarca!

agosvac

Mer, 02/01/2019 - 14:56

In pratica il sindaco Orlando non sfida Salvini ma le leggi del Governo italiano in essere. A mio parere sta rischiando e di grosso.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 02/01/2019 - 14:57

Certo che con tutti i forestali che hanno,vincerebbero la partita.

Gianni11

Mer, 02/01/2019 - 14:57

I primi che vanno arrestati sono i sovversivi sinistroidi che favoriscono il crimine dell'immigrazione clandestina e, se sono in posizioni governative come quello li', vanno accusati di tradimento per favoreggiamento all'invasione della Patria. Basta con l'impunita' dei sovversivi e traditori.

barnaby

Mer, 02/01/2019 - 14:57

In Sicilia alcuni si dicono con orgoglio discendenti della Magna Grecia, tanti però discendono dagli arabi non solo in sembianza ma anche nel modo di pensare. Taluni persino dai pirati saraceni e come pirati si comportano.

19gig50

Mer, 02/01/2019 - 15:02

Matteo, fai arrestare quel sindaco e commissaria la città. Ma come si permette quest'essere inutile a contravvenire ad una legge dello Stato.

ekat

Mer, 02/01/2019 - 15:03

Leoluca Orlando è diventato sindaco di Palermo la prima volta nel 1985. Non credo abbia avviato a soluzione nemmeno uno dei problemi della città. Parlare dei diritti umani degli immigrati è un po' come parlare del "traffico". Ma chi si occupa dei diritti umani dei palermitani? Chi del diritto a vivere in una città sicura, moderna, efficiente, non decadente, in grado di garantire pari opportunità a tutti i cittadini? Chi è il nemico del Sud se non il Sud stesso?

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Mer, 02/01/2019 - 15:05

Io mi chiedo, in virtù di logica, come può un tale personaggio riscuotere tanto consenso da essere eletto nientepopodimenoche sindaco di palermo. Io non riesco a riconoscergli alcuna attrattiva, ossia non lo vedo attrattivo in nulla, lo vedo niente di più che un normotipo!

aitanhouse

Mer, 02/01/2019 - 15:07

palermo,una città bellissima finita in un mare di spazzatura , fra mille problemi derivanti da disoccupazione, criminalità e corruzione... eppure il suo sindaco cosa fa? pensa a contestare un decreto che possa fare solo bene alla sua città.

perilanhalimi

Mer, 02/01/2019 - 15:08

In altro islamokomunista: una volta I comunisti cheidevano l` abolizione della proprieta` privata , adesso chiedono abolizione dei confine e diritto di immigrare dovunque uno gli pare ! Una volta avevano il proletariat e la classe operaia , adesso hanno I musulmani!!!Basta con questa nefasta ideologia camaleontica!!!

perilanhalimi

Mer, 02/01/2019 - 15:08

In altro islamokomunista: una volta I comunisti cheidevano l` abolizione della proprieta` privata , adesso chiedono abolizione dei confine e diritto di immigrare dovunque uno gli pare ! Una volta avevano il proletariat e la classe operaia , adesso hanno I musulmani!!!Basta con questa nefasta ideologia camaleontica!!!

Dordolio

Mer, 02/01/2019 - 15:09

Dovrebbero già esserci fuori dalla sua porta Carabinieri, Polizia, Finanza intenti a litigare... per chi lo arresta per primo.

roberto.morici

Mer, 02/01/2019 - 15:12

Si, Orlando, puoi andare al bagno...

Libertà75

Mer, 02/01/2019 - 15:13

non rispettare una legge non è disobbedienza, ma bensì trattasi di attività criminogena e fuorilegge

rawlivic

Mer, 02/01/2019 - 15:13

non c'e' nulla di controverso nella legge ... chi e' irregolare o gode di permessi fasulli ... fuori dalle palle!

oracolodidelfo

Mer, 02/01/2019 - 15:17

Destituire immediatamente Leoluca Orlando.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Mer, 02/01/2019 - 15:27

nessuno può sottrarsi alle leggi dello stato ,tanto meno in sindacuccio da 4 soldi . Chiaro e lampante che Orlando si è schierato con e a favore della delinquenza, quindi chi di dovere gli revochi l'incarico

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 02/01/2019 - 15:29

Che problema c'è ? Un bel esposto in procura per danno erariale e la questione poi Orlando la discuterà in tribunale. Noto comunque che ai sindaci sinistri, vedi caso Riace, quando la legge non piace semplicemente non la rispettano. Un bel esempio, sopratutto in meridione.

Ritratto di sepen

sepen

Mer, 02/01/2019 - 15:33

Mi domando: un sindaco può contravvenire alle leggi dello Stato?

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 02/01/2019 - 15:33

@ perilanhalimi, distinguerei. Di comunisti non ce ne sono più. Caso mai i partiti e le istituzioni tradizionalmente di sinistra, vedi PD e Sindacati, fanno da anni gli interessi dei padroni e non dei lavoratori. Vedi svalutazione salariale, precarietà del lavoro, abolizione dell'Art 18, Job acts, tutte norme appoggiate da Confindustria. Gli immigrati servono a costituire quello che MArx definiva "esercito industriale di riserva" per rendere ricattabili i lavoratori italiani della serie "se non accetti questo salario , predno un immigrato che mi costa meno".

effecal

Mer, 02/01/2019 - 15:35

il comunistello che può diventare il punto di riferimento dei cattocomunisti

fifaus

Mer, 02/01/2019 - 15:36

fenix1655. lei potrà anche aspettare , ma l'Italia no.

effecal

Mer, 02/01/2019 - 15:40

che meravigliosa personcina questo comunistello

Malacappa

Mer, 02/01/2019 - 15:45

Applicare il decreto al sindaco.

sergio_mig

Mer, 02/01/2019 - 15:46

QUANTI DEBITI HA LA CITTÀ DI PALERMO? CHI LI PAGA, ORLANDO? Buffone!

steluc

Mer, 02/01/2019 - 15:47

Sapendo bene che nessuna procura si muoverà, resta solo una cosa, chiudergli i rubinetti. Nella pletora di leggi leggine impicci, si deve pur trovare il modo. E ricordarsi che ciò a cui i sinistrati tengono di più è il portafoglio.

il veniero

Mer, 02/01/2019 - 15:51

"...il problema di Palemmo ... è il traffco ..." . Johnny Stecchino

PaoloPan

Mer, 02/01/2019 - 15:51

... io ritengo che le tasse siano troppo elevate e criminogene .... dunque non le pago .... grazie sindaco Orlando!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 02/01/2019 - 15:53

Gentile signor direttore, gentile dottor Felice, in Italia le leggi le vota il Parlamento, le promulga il presidente della Repubblica, all'origine le propone il consiglio dei ministri! Ove mai nella procedura costituzione di formazione delle leggi appare il nome del proponente? il titolo non è rispettoso della realtà costituzionale. Nell'ordine al posto del nome onorato del ministro degli interni senatore Salvini andrebbe messo uno tra: prima lo Stato, poi il Presidente della Repubblica, terzo il Parlamento, quarto il Consiglio dei ministri! Quindi direttore, tralasciando ogni valutazione personale del cittadino, ci illustra il senso ed il perché dell'articolo che appare nel giornale da lei diretto? Attendiamo! Genova, Macerata, Desiré, le tante, troppe ragazze ..., Unicef Libertà o cara

Dordolio

Mer, 02/01/2019 - 15:53

Di più Maximilien. Le sinistre vogliono sempre più immigrati per avere la leva - un proletariato - su cui appoggiare un marxismo che sembra ormai mancare alla loro azione politica, e da mobilitare visto che quello da loro inseguito nel passato cerca di evolversi (o ci è riuscito) verso diversa collocazione sociale. E il fatto ridicolo è che ormai il PD è il partito dei ricchi! Primo alle elezioni nei quartieri e distretti lussuosi dei benestanti: Il Quadrilatero della moda di Milano, i Lungargini di Firenze, il Parioli di Roma....

Marcolux

Mer, 02/01/2019 - 15:57

Ma come, un qualsiasi sindaco comunista, personaggio insignificante e con un passato abbastanza torbido, può ignorare una legge dello Stato? Ma in che ca..di paese viviamo?

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 02/01/2019 - 15:58

Gentile signor direttore, gentile dottor Federico, può un cittadino sospendere una legge dello Stato? Evidentemente non siamo aggiornati, ci informi! Chissà quanti ergastolani sospenderebbero le sentenze che li riguardano! Al cittadino non è nemmeno permesso rivolgersi alla Corte Costituzionale! Allora direttore? Libertà o cara

altanam48

Mer, 02/01/2019 - 16:05

Se fossimo in un Paese serio questo signore sarebbe già stato accompagnato alla porta. Ma come si permette? Ma chi caxxo crede di essere? Pensasse di più alla mafia che, partendo da Palermo, ha lordato gli Italiani e ci disonora nel mondo intero.

tosco1

Mer, 02/01/2019 - 16:05

Mi pare che Orlando stia pensando di fare un gioco molto pericoloso ,sia politicamente, e sia per le conseguenze penali che lo possono coinvolgere.E' un povero illuso:a- perche' anche in Sicilia la gente ne ha le scatole piene della criminalita'e della protezione dell'illegalita dei cladestini. 2- perche' anche un Sindaco opera,come un comune cittadino, nell'ambito delle autonomie che vengono delegate alla sua funzione dallo stato centrale e dal Parlamento sovrano.Lui puo' fare qualunque indagine che vuole,che sia legittima, e dopo, sul risultato, valutare solo iniziative politiche di protesta, ma certamente non ponendo nessun ostacolo alla Legge dello stato, altrimenti ne paga, personalmente le conseguenze.Da questo punto di vista direi che lui ha molti meno poteri di derogare rispetto ad un comune,semplice cittadino. Il resto, e' solo boria.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 02/01/2019 - 16:06

Mauritzss: ed è qui che casca l'asino padano!!! Portare la cosa davanti a un Tribunale comporterebbe INEVITABILMENTE la bocciatura del suo decreticchio per incostituzionalità!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 02/01/2019 - 16:08

Ecco,in memoria,le parole del Presidente Cossiga che già così lo sgamò trent'anni fa (da Repubblica,1990):“Che Orlando sia sceso a questo genere di cose mi addolora profondamente,mi fa pensare che sia in preda a un profondo sbandamento...Francamente vederlo abbassarsi così mi spiace molto.L'ex sindaco ha perso il senso della misura-pensa il presidente-e traduce sbandamento...”.Il quale Cossiga,nel 2004 aggiunse:''Questa mattina ho vomitato.Il vomito mi è venuto a vedere accanto alla sorella di Giovanni Falcone,che dovrebbe avere piú rispetto della memoria del fratello,personaggi come Leoluca Orlando-Cascio che con l'accusa a Falcone di aver insabbiato pratiche che riguardavano politici diede il via al linciaggio di Falcone da parte dell'Anm e di un settore rilevante della sinistra.E,l'imperturbabile e cinico Romano Prodi,che nelle sue fila conta non pochi di coloro che preparavano l'assassinio morale del coraggioso e indipendente magistrato.Che vergogna'.Bastano?

Ritratto di niki 75

niki 75

Mer, 02/01/2019 - 16:11

Il tipico esempio di soggetto negativo, che ha sempre operato non per risolvere i problemi, ma per crearne. Nonostante tutto riesce sempre ad essere votato e a restare a galla, per poter perseverare nella sua azione tutt'altro che positiva.

Ritratto di babbone

babbone

Mer, 02/01/2019 - 16:18

Non ha autorità, è una legge dello stato quindi è fuorilegge. Comunque non c'è problema, tutti i costi ne derivano e sono tanti vanno a carico del sindaco di Palermo e della sua giunta, perchè immagino che la giunta abbia votato il provvedimento.

VittorioMar

Mer, 02/01/2019 - 16:21

...ma è sempre quello VOTATO dai PALERMITANI CON CERTIFICATI ANTIMAFIA ??...neanche uno COLLABORATORE ESTERNO ??...e poi dicono che a PALERMO COMANDA LA MAFIA ...città DEMAFIAIZZATA!!

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Mer, 02/01/2019 - 16:22

Domanda come puo' un un uomo dopo gli strafalcioni e coMMenti fuori luogo contro FALCONE E IL CAMERATA BORSELLINO fare il SINDACO DI UN PAESELLO APPARTENENTE E CONQUISTATO DAI SIONISTI DELL'ISIS E FARE IL MAMMASANTISSIMA X OLTRE 25 ANNI PROMETTENDO SENZA mai CAMBIARE NIENTE ABBIAMO PERSO LA SICILIA?LA CALABRIA?LA CAMPANIA?LA PUGLIA ?LA LIGURIA?L'ITAGLIA? MA LA SCORTA GLI E LA PAGHIAMO SEMPRE ???

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Mer, 02/01/2019 - 16:22

GRAZIE RISPONDETE ALLA DOMANDA

silvano45

Mer, 02/01/2019 - 16:27

Uomo politico buono per tutte le stagioni incapace di comprendere il significato di parlamento e istituzioni dovrà rendere conto spero alla giustizia e specialmente ai palermitani.

dondonatino

Mer, 02/01/2019 - 16:31

ancora ci si appella ai diritti umani per fare i propri comodi. Si parla di clandestini arrivati in italia senza nessun permesso di conseguenza non hanno nessun diritto nel nostro paese. Quelli che li difendono sono solo dei masochisti anti italiani e non meritano di stare nei posti di comando. Mi auguro che i siciliani sappiano difendere la loro terra contro questi sciacalli

greg

Mer, 02/01/2019 - 16:32

E' criminale che uno come lui possa ancora fare il bello e il cattivo tempo come gli pare. Uno che nell'attuale stato di dissesto dell'isola ha una responsabilità immensa

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 02/01/2019 - 18:03

.. "che tutta la forza della Nazione sia condensata a difendere le Leggi dello Stato e nessuna parte di essa sia impiegata a distruggerle". (Cesare Beccaria, Dei delitti e delle Pene).

Giorgio5819

Gio, 03/01/2019 - 09:04

Stramaledetti i comunisti nei secoli !!

rudyger

Gio, 03/01/2019 - 09:30

IL PROBLEMA SI RISOLVE FACILMENTE: INTANTO NIENTE PIU' CONTRIBUTI DELLO STATO ALLA SICILIA. HANNO UN PARLAMENTO AUTONOMO, UN PRESIDENTE AUTONOMO, UNA CORTE DI GIUSTIZIA AUTONOMA. VADANO AVANTI DA SOLI TUTT'AL PIU' CHIEDANO UN CONTRIBUTO ALLA NIGERIA, AL NIGER, ALLA TUNISIA E ALLA LIBIA.

Luigi Fassone

Dom, 06/01/2019 - 23:07

RIPETO : E dagghela,i diritti umani a senso unico ! Possibile che tutti quelli che in Italia fanno Cognome Orlando (un altro respira a La Spezia...) li interpritino a modo loro ...SBAGLIATO ???