Otranto, adesca minore sui social e la stupra: arrestato un 22enne

Vittima della violenza sessuale una ragazza di 16 anni, che ha denunciato alle forze dell'ordine quanto subito

Prima l'ha adescata sui social network, poi l'ha stuprata. La brutta vicenda in Puglia, a Otranto, provincia di Lecce: qui un 22enne ha circuito una minorenne per abusarne sessualmente. Il giovane è stato rintracciato e arrestato dall'Arma dei Carabinieri in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal giudice per le indagini preliminari.

Il bruto è accusato di violenza sessuale ai danni di minore, visto che la sua preda è una teenager 16enne di Nardò, sempre in provincia di Lecce. Il ragazzo, peraltro, aveva adocchiato anche un'altra potenziale vittima: un'amica della stessa 16enne abusata.

La giovane, una volta subito lo stupro, ha denunciato il tutto alle forze dell'ordine. Il racconto, fornito nel corso di un'audizione protetta, come scrive TgCom24, è stato ritenuto attendibile dagli inquirenti, che con un'operazione hanno arrestato l'aggressore sessuale.

Di fatto, la denuncia della ragazzina ha evitato che il violento potesse compiere un nuovo abuso su un'altra giovane innocente.

Commenti
Ritratto di navajo

navajo

Mer, 23/10/2019 - 12:27

Gli arresti domiciliari prevedono anche il sequestro di pc, telefoni e smartphone vari? E c'è un agente di polizia fuori la porta per impedire ad altre potenziali vittime di entrare in casa dell'accusato?