Malore alla Messa nella basilica di Otranto: l'arcivescovo si accascia a terra

Monsignor Donato Negro, dopo gli accertamenti sanitari, è stato dimesso dall'ospedale di Tricase e la Asl assicura: "Potrà tornare all'attività pastorale"

Ha accusato un malore durante la messa del sabato pomeriggio, monsignor Donato Negro. L'arcivescovo di Otranto si è accasciato durante la funzione nella Basilica del Comune in provincia di Lecce. Subito sono stati chiamati i soccorsi. "Monsignor Donato Negro sta bene ed è già rientrato nella sua diocesi". Lo assicura oggi la Asl di Lecce a proposito dell'arcivescovo , nonché presidente della conferenza episcopale pugliese. Il prelato è stato soccorso dai sanitari del 118 e condotto nell'ospedale di Tricase, sempre nel Leccese, per gli accertamenti del caso. I medici dell'ospedale "Panico" hanno tenuto l'arcivescovo sotto osservazione e, vista l'evoluzione positiva del quadro clinico, lo hanno dimesso nelle ore successive. Il fatto ha sconvolto i fedeli presenti al rito nella Basilica. Ma la Asl leccese conclude: "Potrà riprendere normalmente l'attività pastorale".

Non è la prima volta che accade un episodio simile. Nel 2014, a Cordovado, in provincia di Pordenone, don Gino Bigattin, 69enne aiutante del parroco don Guido Parutto, accusò un malore proprio durante la celebrazione della messa. Anche in quel caso a soccorrerlo furono in un primo momento i fedeli, per poi intervenire i sanitari del 118.